Libri: torna “Leggere per non dimenticare” alla biblioteca delle Oblate

Libri: torna “Leggere per non dimenticare” alla biblioteca delle Oblate

Dal 7 ottobre al 12 maggio 2021 avrà luogo la 26/a edizione. Nel rispetto delle misure anti-Covid, sono previsti 34 incontri per 36 libri.

“Leggere per non dimenticare non si ferma e porterà a Firenze dall’autunno a primavera i maggiori protagonisti del mondo letterario nazionale – commenta l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi -. I libri che saranno presentati nella bellissima sala storica della Biblioteca delle Oblate ci aiuteranno sicuramente ad afferrare e vivere questo complicato momento storico che sta lasciando dietro di sé cicatrici profondissime e mutamenti degli scenari globali”.

“Leggere – sottolinea Anna Benedetti, l’ideatrice della manifestazione – è una forma di educazione sentimentale, civile e intellettuale e il libro è lo strumento per rilanciare la nostra cultura”.

La partecipazione agli incontri è gratuita su prenotazione telefonando al numero 055 261 6523. Si richiede di arrivare 30 minuti prima dell’inizio dell’evento ed indossare la mascherina protettiva.

Il programma degli incontri è disponibile a questo link

L'articolo Libri: torna “Leggere per non dimenticare” alla biblioteca delle Oblate proviene da www.controradio.it.

Torna la XXV stagione di “Leggere per non dimenticare”

Torna la XXV stagione di “Leggere per non dimenticare”

Presentata oggi la XXV stagione di “Leggere per non dimenticare”, che dal 9 ottobre al 13 maggio 2020 vedrà 39 incontri, con narratori, storici, filosofi, scienziati, psichiatri, nei quali il filo conduttore sarà: “Il valore dei libri”. La rassegna è stata presentata  dalla curatrice Anna Benedetti e dall’assessore alla cultura Tommaso Sacchi a Palazzo Vecchio.

“Una cultura diffusa – si lege nel comunicato di presentazione degli organizzatori – è la retrovia più sicura delle democrazie e l’argine più solidamnete armato nel contrasto alle tentazioni autoritarie”.

“Leggere è un atto di grande intimità con se stessi e con le vite degli altri e i grandi autori sanno farci vivere le loro storie oltre le nostre”, ha dichiarato l’assessore Sacchi. “I dati spesso preoccupanti sulla lettura nel nostro Paese vanno affrontati dal punto di vista politico e strategico”.

“Le biblioteche sono le case civiche del sapere per eccellenza, patrimonio pubblico e profondamente democratico. Per questo in primavera – ha aggiunto Sacchi – organizzeremo a Firenze gli Stati generali delle biblioteche italiane, mettendo insieme amministratori, uomini di cultura, scrittori e direttori, per sviluppare un’azione comune di valorizzazione e di approfondimento mai tentati prima”.

Ospiti della rassegna saranno Alberto Asor Rosa, Marco Revelli, Paolo Flores d’Arcais, Roberto Cotroneo, Edmondo Bruti Liberati, Flavio Caroli; Laura Pariani; Romana Petri; Claudio Magris; Valeria Parrella; Duccio Demetrio; Luciano Mecacci; Paolo di Paolo; Paolo Hendel; Adriano Prosperi, Carlo Ginzburg; Michele Rossi; Wlodek Goldkorn; Lorenza Ronzano; Anna-Vera Sullam Calimani; Luciano Canfora; Giovanni Falaschi; Marcello Fois; Eugenio Borgna; Guido Tonelli; Francesco Carofiglio; Elena Stancanelli; Fabio Bacà; Gianfranco Bertone;Giulio Giorello; Antonio Prete; Emilio Gentile; Federico Pace; Giuseppe Culicchia; Mauro Canali; Clemente Volpini; Marco Aime; Telmo Pievani; Carlo Ossola; Salvatore Natoli.

Gimmy Tranquillo ha intervistato l’assessore alla cultura del Comune di Firenze, Tommaso Sacchi.

L'articolo Torna la XXV stagione di “Leggere per non dimenticare” proviene da www.controradio.it.