Davanti Uffizi solo 10% dei veicoli rispetta limiti di velocità

Davanti Uffizi solo 10% dei veicoli rispetta limiti di velocità

La “Federazione italiana ambiente e bicicletta (Fiab) Firenze ciclabile” ha avviato una campagna di rilevazione delle velocità davanti agli Uffizi. Questa mostra come solo il 10% dei veicoli rispetti i limiti di velocità davanti alla Galleria.

“Sulle strade di Firenze la velocità troppo elevata dei veicoli rappresenta un pericolo per la sicurezza stradale. Non si salva il centro storico dove eclatante è il caso del lungarno Anna Maria Luisa de’ Medici, cuore del patrimonio artistico della città”. E’ quanto dichiara la Fiab, la quale precisa che, davanti agli Uffizi, “oltre al flusso di veicoli a motore a nostro avviso non sostenibile, i dati ci dicono che su 94 veicoli rilevati più del 90% supera il limite massimo di velocità fissato a 30 km/h. La maggior parte ‘viaggia’ fra i 40 e i 45 km/h, con un picco a più di 65 km/h”.

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schimdt, commentando i dati di Fiab, ha spiegato che “da tempo abbiamo evidenziato le problematiche del traffico in un angolo del cuore di Firenze delicato come lungarno Anna Maria Luisa de’ Medici, dove si affacciano gli Uffizi ed una parte del loggiato del Corridoio Vasariano. Proprio in questi mesi abbiamo dovuto assistere a svariati episodi di mezzi andati a scontrarsi con i nostri loggiati. E’ dunque persino inutile ribadire quanto sia fondamentale procedere ad una decisa revisione del traffico su questo lungarno, una questione importante, in merito alla quale sono già in contatto con il sindaco Dario Nardella”.

L'articolo Davanti Uffizi solo 10% dei veicoli rispetta limiti di velocità proviene da www.controradio.it.

Lunedì ingresso gratuito a Palazzo Medici Riccardi

Lunedì ingresso gratuito a Palazzo Medici Riccardi

Lunedì 18 febbraio 2019, in occasione dell’anniversario della morte di Anna Maria Luisa (18 febbraio 1743), ultima discendente del ramo granducale dei Medici, la Città metropolitana di Firenze, in collaborazione con l’Associazione Mus.e, offre l’ingresso gratuito al percorso museale di Palazzo Medici Riccardi.

Il grande merito di Anna Maria Luisa de’ Medici ha fondamento nella stesura di un atto giuridico, noto come ‘Patto di famiglia’, si legge in una nota della Città metropolitana di Firenze e del Mus.e, grazie al quale l’ultima erede della dinastia vincolò allo Stato – il Granducato di Toscana – tutto il complesso dei beni che facevano parte delle collezioni medicee: Gallerie, Quadri, Statue, Biblioteche, Gioje ed altre cose preziose, a condizione espressa che di quello è per ornamento dello Stato, per utilità del pubblico e per attirare la curiosità dei forestieri, e non ne sarà nulla trasportato e levato fuori dalla Capitale e dello Stato del Gran Ducato”.
Con il suo testamento Anna Maria Luisa legò i beni di famiglia in maniera indissolubile a Firenze evitandone la dispersione fuori dalla città e all’estero negli stati stranieri permettendo ai beni di essere conservati e di arrivare fino a noi.
Il museo sarà visitabile dalle nove e fino alle 19, con ultimo ingresso alle ore 18.

L'articolo Lunedì ingresso gratuito a Palazzo Medici Riccardi proviene da www.controradio.it.