Studenti ambasciatori della legalità. Confindustria Chianti punta alla formazione dei giovani e mette a disposizione borse di studio per la diffusione della cultura dell’anticorruzione

La proposta è stata lanciata in occasione dell’evento “Legalità e sicurezza nel Chianti: pilastri dell’economia” che si è tenuto nella millenaria abbazia di Badia a Passignano. Il presidente Claudio Tongiani: “la strada da percorrere è quella della prevenzione e della formazione per diffondere tra gli studenti il rispetto delle regole, investiamo sul senso civico dei giovani”