Apriti Cinema 2021, il programma di Agosto

Apriti Cinema 2021, il programma di Agosto

Le notti fiorentine tornano ad illuminarsi nel Piazzale degli Uffizi con l’arena estiva “Apriti Cinema“. Non occorre più prenotare, l’accesso è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.  Scopri il  programma del mese di agosto.

LUNEDÌ 2 AGOSTO – ore 21.30

Le donne dell’Arte
KUSAMA – INFINITY di Heather Lenz, USA, 2018, 76’, v.o. sott. ita
Yayoi Kusama ha quasi 90 anni. Dopo 30 anni vissuti in un istituto psichiatrico in Giappone – fin da bambina soffre di allucinazioni, manie ossessive-compulsive e depressione – e dopo almeno un ventennio di anonimato, l’artista giapponese è oggi considerata una delle maggiori figure della scena contemporanea mondiale. Il film si sviluppa tra le interviste agli amici, ai collaboratori, agli studiosi e colleghi del mondo dell’arte, e contiene numerosi estratti dal suo diario e dalle sue lettere, comprese quelle che da giovanissima inviò alla grande artista americana Georgia O’Keeffe.


MARTEDÌ 3 AGOSTO –  ore 21.30

700 Dante: Il Poeta al cinema
ALIGHIERI DURANTE, DETTO DANTE condotto da Alessandro Barbero, Italia, 2020, 80’, v.o. ita
Alessandro Barbero accompagna il telespettatore nella vita di Dante, dall’infanzia fino all’esilio da Firenze, fungendo da voce narrante dei fatti e facendo leggere le fonti da attori che interpretano personaggi a lui contemporanei quali Giovanni Boccaccio, Dino Compagni, Leonardo Bruni, Giovanni e Filippo Villani e Jacopo Di Pandolfino.


MERCOLEDÌ 4 AGOSTO –  ore 21.30

Le donne dell’Arte
ARTEMISIA GENTILESCHI, PITTRICE GUERRIERA di Jordan River, Italia, 2020, 60′, v.o. ita sott. ing
Nel 1618, a 23 anni, Artemisia Gentileschi è la prima donna a essere ammessa in un’Accademia di disegno. Artemisia è stata inoltre la prima donna artista italiana ad avere una carriera internazionale. Stringe importanti contatti con i maggiori ingegni dell’epoca, tra cui Caravaggio. Il documentario ripercorre tutta la vita dell’artista, simbolo del femminismo mondiale per il suo carattere e la strenua difesa della propria dignità professionale, che emergono dalla corrispondenza con collezionisti e personalità dell’epoca, tra cui
Galileo Galilei.


GIOVEDÌ 5 AGOSTO – ore 21.30

Evento Speciale: Omaggio a Giuseppe Penone
LA RIVOLUZIONE SIAMO NOI di Ilaria Freccia e Ludovico Pratesi, Italia, 2020, 83′, v.o. ita
Alla presenza della regista e del critico e curatore d’arte Ludovico Pratesi.
In occasione della prossima mostra negli spazi delle Gallerie degli Uffizi “Alberi In-versi” dedicata a Giuseppe Penone celebriamo la storia dell’arte povera con il film “La rivoluzione siamo noi” Il racconto di quando, tra la metà degli anni ’60 e il 1980, l’arte in Italia conobbe un momento di gloria sulla scena internazionale. I galleristi e i critici italiani aprono le porte agli artisti internazionali più estremi che trovano nel nostro paese occasioni di sperimentare con grande libertà.


VENERDÌ 6 AGOSTO –  ore 21.30

Le donne dell’Arte
PEGGY GUGGENHEIM: ART ADDICT di Lisa Immordino Vreeland, USA, 2015, 80’, v.o. sott. ita
Erede delle ricchissime famiglie Guggenheim e Seligman, Peggy Guggenheim (1898-1979), nei suoi avventurosi ottantuno anni, vissuti a cavallo tra Stati Uniti ed Europa, ha frequentato e supportato (quando non rivelato al mondo, come nel caso di Jackson Pollock) svariati artisti e intellettuali: Man Ray, Costantin Brancusi, Salvador Dalì, Pablo Picasso, Jean Cocteau, Samuel Beckett, Vasilij Kandinskij, Pete Mondrian e Alexander Calder.

D’ORA IN POI NON DEVI PIÙ PRENOTARE IL TUO POSTO IN ARENA!

L’accesso è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.
A chi si fosse prenotato online precedentemente ricordiamo che il posto assegnato è comunque garantito. 

PROGRAMMA COMPLETO

L'articolo Apriti Cinema 2021, il programma di Agosto da www.controradio.it.

Ad “Apriti Cinema” It’s N.I.C.E to be in Florence

Ad “Apriti Cinema” It’s N.I.C.E to be in Florence

Il secondo appuntamento di N.I.C.E festival all’arena cinematografica dell’Estate fiorentina, è una rassegna dedicata al meglio del cinema russo contemporaneo. 29-30-31 luglio ingresso libero

Dal 29 al 31 luglio la fusione culturale tra Russia e Italia grazie a una selezione di film di qualità realizzata dal Centro dei Festival Cinematografici, dei Programmi Internazionali e delle Arti di Mosca e Kinofocus. All’arena cinematografica estiva “Apriti Cinema”, per It’s Nice to be in Florence, in programma l’evento N.I.C.E, Russian Cinema Nights, alla presenza di Tatiana Shumova, Irina Borisova e dei rappresentati dello studio cinematografico Vertical.

La proposta, in lingua originale con sottotitoli in italiano, è una rosa di tre titoli di cui due di giovani registi.  Sulla Luna di Andrei Konchalovsky e La fine della stagione di Konstantin Khudyakov; l’altra proiezione scelta, a cui sarà dedicata la prima serata, è La fine della bella epoca, ultimo film di Stanislav Govoruchin, maestro del cinema sovietico e russo di cui quest’anno si celebra l’85esimo anniversario e per cui, in sua rappresentanza, sarà presente la moglie. La serata del 29 luglio vuole essere difatti una vera e propria commemorazione all’artista russo. A precedere il film, ci sarà la proiezione di un piccolo bellissimo documentario di mediometraggio realizzato durante le riprese del film stesso, di cui rivela aspetti interessanti.

L’arena cinematografica “Apriti Cinema” è inserita nel cartellone dell’Estate fiorentina del Comune di Firenze, organizzata da Quelli dell’Alfieri, con la programmazione a cura del cinema La Compagnia di Firenze, con il sostegno e la collaborazione delle Gallerie degli Uffizi.

Le proiezione iniziano alle 21.30, ad ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti.

Info: www.cinemalacompagnia.it

L'articolo Ad “Apriti Cinema” It’s N.I.C.E to be in Florence da www.controradio.it.

Ad “Apriti Cinema” i film di “Middle East Now – Summer Flix”

Ad “Apriti Cinema” i film di “Middle East Now – Summer Flix”

“Apriti Cinema” presenta i film di “Middle East Now – Summer Flix”. Primo appuntamento martedì 6 luglio con l’anteprima di “Skies Above Hebron” alla presenza del regista

La rassegna estiva del festival sul Medio Oriente Middle east Now sbarca nel cartellone dell’arena cinematografica al Piazzale degli Uffizi. Inagurazione martedì 6 luglio con l’anteprima di “Skies Above Hebron”, potente documentario sulle sfide e le speranze quotidiane di tre giovani palestinesi che vivono a Hebron, alla presenza del regista Paul King. In apertura il corto pluripremiato “Selfie Zein” (Palestina, 2019, 11’). “Zein è una giovane donna di Betlemme, determinata a pregare nella moschea di Al-Aqsa dopo l’annuncio di Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. Il suo è un viaggio breve, solo 8,8 chilometri, ma gli ostacoli che incontra sono infiniti…”

SKIES ABOVE HEBRON di Esther Hertog e Paul King (Olanda, 2020, 55’)

Amer e Anas sono fratelli, adorano i piccioni e trascorrono giornate intere a catturarli sul tetto di casa nell’antica città palestinese di Hebron. Mentre gli uccelli volano liberamente, i due ragazzini sono continuamente tenuti sotto osservazione dai vicini coloni israeliani e da due postazioni di soldati. Marwaan vive in una strada di fronte a un importante insediamento israeliano. Per tornare a casa da scuola affronta quotidianamente i soldati ai posti di blocco, e per cercare di resistere alle violazioni dei diritti umani nel suo quartiere filma gli scontri. Riusciranno questi tre ragazzi a tenersi fuori dai guai? Girato a Hebron nell’arco di cinque anni, è un potente documentario sulle sfide e le speranze di tre giovani al culmine della loro infanzia.

Le proiezioni sono sempre gratuite ma i posti sono limitati ed è obbligatoria la prenotazione. INFO Tutti i film sono in versione originale, sottotitolati in italiano. Prenota il tuo posto QUI

 

L'articolo Ad “Apriti Cinema” i film di “Middle East Now – Summer Flix” da www.controradio.it.

🎧 “Apriti Cinema”, dal 28 giugno all’8 agosto, nel piazzale degli Uffizi

🎧 “Apriti Cinema”, dal 28 giugno all’8 agosto, nel piazzale degli Uffizi

Firenze, presentata l’arena cinematografica estiva “Apriti Cinema”, che si svolgerà dal 28 giugno all’8 agosto, nel piazzale degli Uffizi.

“Torna ‘Apriti cinema’ nel piazzale degli Uffizi: un’iniziativa che sottolinea l’unita delle arti ed è anche un grande segno di ripartenza, essendo il primo grande festival per i cittadini di Firenze che riapre dopo le chiusure per la pandemia – ha detto Eike Schmidt, direttore de Le Gallerie degli Uffizi. Offriremo capolavori del cinema che non si trovano facilmente sulle solite piattaforme, tra cui film che hanno una correlazione diretta con l’arte, ad esempio il ciclo sulle donne artiste. Ci sarà anche un’anteprima, del film “In den Uffizien”, di Corinna Belz e Enrique Sanchez, si tratta di un documentario filmato per ben due anni agli Uffizi, e nel quale si vede il museo dietro le quinte: sarà affascinante come quando Rossellini filmò gli Uffizi nel 1946. Questa è un’occasione unica, non c’è nessun altro festival che ha un genius loci come il nostro. Siamo felici anche di poter di nuovo accogliere attori e registi da tutto il mondo, inclusa la Russia , della quale nell’ambito della programmazione saranno visibili film ancora mai visti in Italia” .

“La ripartenza si realizza all’insegna della Cultura” – afferma Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana -. “La Cultura infatti, come dimostrano le tante inaugurazioni di eventi, mostre, progetti culturali alle quali ho preso parte in questi giorni, rappresenta, meglio di altri settori, il desiderio di ripartenza, tutti insieme verso un nuovo e migliore stile di vita, o se vogliamo di resilienza. Il cortile degli Uffizi, disegnato dal Vasari per mettere in collegamento il palazzo del potere, Palazzo Vecchio, con l’Arno, Palazzo Pitti e Boboli, è un luogo simbolo di apertura e un luogo perfetto per ospitare la rassegna “Apriti Cinema”, che riporta i grandi film di ieri e di oggi sul grande schermo, per gli spettatori fiorentini, toscani e internazionali”.

“Questo progetto – afferma Tommaso Sacchi, assessore alla Cultura del Comune di Firenze – è iniziato come un esperimento: aprire un’arena cinematografica all’aperto in un luogo iconico e rappresentativo della bellezza dell’Italia. Oggi possiamo sostenere che questo esperimento è stato un vero successo ed è inserito all’interno dei Festival dell’Estate fiorentina. Dopo il necessario stop dello scorso anno dovuto alla pandemia, quest’anno Apriti cinema torna per oltre un mese di film di qualità a ingresso gratuito.

“Siamo felici di poter tenere di nuovo in presenza, pur nel rispetto di tutte le misure di sicurezza, la nuova edizione di “Apriti Cinema”, dopo lo stop dello scorso anno, a causa dell’emergenza sanitaria – afferma Francesco Palumbo, direttore di Fondazione Sistema Toscana. Un’edizione che riaccende la vita culturale e sociale di Firenze ed evidenzia la capacità di attrazione della Toscana degli Eventi e che si può realizzare grazie ad una serie di collaborazioni e sinergie che si riattivano e rafforzano in questa occasione, tra Fondazione Sistema Toscana, che con la sua area cinema cura la programmazione, il Comune di Firenze, le Gallerie degli Uffizi, l’associazione Quelli dell’Alfieri e con tutta la rete di festival internazionali, che animano la vita culturale della Toscana e, per la maggior parte, sostenuti dalla Regione Toscana, anche con l’obiettivo di qualificare l’offerta turistica. Come ogni anno, “Apriti Cinema” si apre alla città, offrendo un saggio della proposta culturale che poi sarà al centro della stagione autunnale dei festival cinematografici a La Compagnia”.

In podcast le dichirarazioni del direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt.

L'articolo 🎧 “Apriti Cinema”, dal 28 giugno all’8 agosto, nel piazzale degli Uffizi da www.controradio.it.