Livorno: Cgil e Anpi appello contro destra al ballottaggio

Livorno: Cgil e Anpi appello contro destra al ballottaggio

Sbarrare la strada a una destra pericolosa, reazionaria e illiberale, “è un dovere etico e politico”.

E’ l’appello agli elettori e ai militanti di forze politiche, movimenti, liste civiche, “e a quanti si riconoscono nei valori dell’antifascismo, dell’antirazzismo e nei principi fondativi della nostra Carta Costituzionale a votare e far votare, in occasione dei ballottaggi del 9 giugno, le candidate sindaco e i candidati sindaco della provincia di Livorno che da sempre si riconoscono in questi principi”. A lanciarlo sono Anpi, Anppia, Arci e Cgil della provincia di Livorno. In una nota le associazioni e il sindacato ricordano le difficoltà spesso registrate anche con giunte di sinistra, e per questo, spiegano “ai sindaci eletti chiederemo che si apra una nuova stagione di confronto e partecipazione dei cittadini, vigileremo perchè le scelte che si vengono a compiere nelle amministrazioni trovino il più ampio coinvolgimento delle comunità locali”. Ma il 9 giugno, quando oltre che a Livorno si voterà per il ballottaggio a Piombino, Cecina, Rosignano Marittimo e Collesalvetti, la scelta non può essere che per i candidati, concludono, che si oppongono alla destra.

L'articolo Livorno: Cgil e Anpi appello contro destra al ballottaggio proviene da www.controradio.it.

Le Piagge: presentato progetto contrasto povertà per inclusione attraverso percorsi formativi

Le Piagge: presentato progetto contrasto povertà per inclusione attraverso percorsi formativi

Il Consorzio Sociale Martin Luther King ha presentato oggi a Le Piagge il progetto Work Up. Presenti alla conferenza gli assessori del Comune di Firenze Sara Funaro e Federico Gianassi.

“Work Up – Un’agenzia per il lavoro sensibile alle fragilità” nasce da un’idea del Consorzio Sociale Martin Luther King in collaborazione con Fiom Cgil di Firenze, Sunia Cgil, Diaconia Valdese Fiorentina, ARCI, Associazione Ieri Oggi Domani e sarà realizzato con la partecipazione della cooperativa “Oltre Il Ponte” e la ONLUS C.A.T.

Costruire un luogo di formazione che offra esperienze concrete di tirocinio, scouting aziendale e ricerca attiva del lavoro, sviluppando competenze specifiche e apprendimento sul campo. È questo l’obiettivo del progetto rivolto a giovani e adulti, di entrambi i generi, italiani e di origine straniera, dai 16 anni ai 55 anni. Un range generazionale molto ampio che va dai minori in età d’obbligo formativo, ritirati o espulsi da percorsi scolastici, agli adulti inoccupati o espulsi dal contesto lavorativo.

Possibile sede del progetto è stata individuata nel Circolo affiliato Arci a Quaracchi, nel quartiere de Le Piagge, chiusa da tempo. Come ha spiegato Andrea Malpezzi, Presidente del Consorzio, “La costruzione di un centro di avviamento al lavoro in questo luogo dove vi sono insediamenti di case popolari rappresenta una possibilità di connessione forte con il territorio per le iniziative che permette di organizzare, gli spazi a disposizione, la possibilità di frequentazione da parte dei cittadini e le occasioni di conoscenza reciproca che possono dar vita a nuove relazioni e opportunità. Il progetto è in divenire – prosegue Malpezzi – abbiamo chiesto un contributo alla Fondazione Cassa di Risparmio e speriamo che anche altri soggetti vogliano sostenere l’iniziativa.”

L’allestimento prevede la messa a punto di una sala per la formazione, un laboratorio di officina meccanica, un bar e successivamente una cucina con servizio di ristorazione. Per il Segretario Generale della Fiom Cgil di Firenze Daniele Calosi: “Il lavoro identifica le persone, dà loro un ruolo e un riconoscimento nella società, per questo siamo convinti che occorra partire da progetti come questo per intervenire sull’inclusione sociale dei giovani disagiati, sull’integrazione degli immigrati e sul contrasto alla povertà in genere. Come Fiom  – afferma deciso Daniele Calosi – daremo un contributo nella preparazione del laboratorio di officina fornendo strumentazioni da lavoro, entrando in contatto con alcune aziende del territorio e saranno a disposizione nostri volontari, operai ormai in pensione, per insegnare il lavoro alle persone coinvolte”.

Laura Grandi, Segretaria del Sunia Cgil ha così commentato: “L’aspetto unificante di molte periferie è una monotona ripetizione del modulo edilizio, gli spazi esterni sono lasciati irrisolti e si individua nella sola funzione commerciale l’elemento qualificante. Succede anche a Le Piagge, dove con l’introduzione di un supermercato si è pensato di poter risolvere i problemi di disagio abitativo, non agendo sul tessuto sociale. Tra le virtù di questo progetto – conclude Laura Grandi – c’è la volontà di ‘riaprire’ i rapporti sociali, individuare la periferia come un nuovo centro urbano, ridisegnando un progetto dove, tramite la formazione per il lavoro, abiti l’integrazione sociale.”

L'articolo Le Piagge: presentato progetto contrasto povertà per inclusione attraverso percorsi formativi proviene da www.controradio.it.

Brunch di raccolta fondi a Firenze per “Mediterranea – Saving humans”

Brunch di raccolta fondi a Firenze per “Mediterranea – Saving humans”

Domenica 19 maggio dalle 11:30, presso la Comunità ebraica di Firenze, è previsto un brunch di raccolta fondi a sostegno di “Mediterranea – Saving humans”.

L’intero ricavato dell’iniziativa, organizzata da Cgil Firenze, Udu, Rete Studenti Medi, Coop Culture, Arci, Comunità Ebraica, Scout, sarà devoluto al progetto “Mediterranea – Saving Humans”, la piattaforma di realtà della società civile che collaborano per testimoniare e denunciare cosa sta accadendo nel Mediterraneo centrale.

Il brunch sarà a base di ingredienti vegetariani, il menù è a cura dello chef Jean Michel Carasso. Durante la giornata è prevista l’esibizione del gruppo vocale “Solo Per Voice” e vi saranno attività ludiche per bambini e visite gratuite guidate della Sinagoga.

L'articolo Brunch di raccolta fondi a Firenze per “Mediterranea – Saving humans” proviene da www.controradio.it.

Vernio (PO): incontro elettorale Lega in circolo ARCI, presidente rischia posto

Vernio (PO): incontro elettorale Lega in circolo ARCI, presidente rischia posto

A rivelare la vicenda, che coinvolge Eugenio Casagli, presidente del circolo di Terrigoli, frazione di Vernio Francesca Storai candidata leghista a sindaco di Vernio

Ha ospitato nel circolo Arci che presiede un incontro della lista civica ‘Siamo Vernio’ che sostiene la candidata leghista a sindaco di Vernio (Prato) Francesca Storai, e ora il suo incarico potrebbe essere a rischio. L’incontro nel circolo di Terrigoli si è svolto il 24 aprile ma lo scontro sull’opportunità di ospitarlo risale al 18 aprile, contrapponendo Casagli al presidente provinciale di Prato dell’Arci Enrico Cavaciocchi

A rivelare la vicenda la stessa Storai che parla di “fatto gravissimo”, spiegando anche che un altro circolo si era rifiutato di ospitare l’incontro.

Intanto nell’ARCI è scontro.

“Per me vale il principio della democrazia, per cui si deve dare la possibilità di parlare a tutti”, spiega Casagli che chiarisce: “Quella che ci ha visti protagonisti il 18 aprile è stata una semplice riunione di consiglio finché la politica è entrata dove non doveva. Cavaciocchi non voleva che una persona della Lega parlasse qui perché noi siamo di sinistra. Voleva staccare il manifesto promozionale, abbiamo litigato, io me ne sono andato e lui ha fatto verbalizzare che alla prossima riunione si sarebbe discusso della mia permanenza alla presidenza del circolo”. Cavaciocchi replica che a Casagli ha detto che “una decisione di di ospitare una candidata con la tessera della Lega avrebbe dovuto coinvolgere anche il comitato di Prato” e spiega di aver scritto una lettera che ora invierà “a tutti i circoli del territorio”, sulla “nostra posizione”, ovvero “di concedere spazi solo a chi crede nei nostri valori, come quello dell’antifascismo. Su questo non accettiamo deroghe e non mi pare che la Lega lo condivida. L’Arci è apartitica, non apolitica. Siamo un’associazione che fa politica e politica di sinistra. In questo senso gli spazi sono aperti. L’indipendenza di ogni singolo circolo è sacra, io do solo le indicazioni. Per il M5s, che si è alleato con la Lega, vale lo stesso”.

“Questi signori che non perdono occasione per dare lezioni di democrazia nei fatti la praticano con questi metodi repressivi? Le idee diverse dalle loro fanno così paura?” il commento della candidata della lega, Storai.

L'articolo Vernio (PO): incontro elettorale Lega in circolo ARCI, presidente rischia posto proviene da www.controradio.it.

Grosseto: da oggi XXI edizione del “Festival Resistente”

Grosseto: da oggi XXI edizione del “Festival Resistente”

Da oggi fino al 27 aprile al Cassero Senese di Grosseto si terrà la XXI edizione del “Festival Resistente”. L’evento, realizzato dall’omonima associazione in collaborazione con ANPI, ARCI e ISGREC e altre associazioni, prevede concerti, mostre, teatro, stand gastronomici, laboratori, artigianato e presentazioni di libri, tutti a ingresso gratuito, per festeggiare la Liberazione dell’Italia dal fascismo.

Numerosi gli incontri previsti per il “Festival Resistente”: il primo, a cura della Fondazione Bianciardi dal titolo “Altre Resistenze. Letture scelte” a cura di Massimiliano Marcucci e Lucia Matergi, si terrà oggi alle 17. A seguire l’inaugurazione delle due mostre in programma: “Gli anni migliori”, tratta dalle tavole del graphic novel di Stefano Casini a cura di Isgrec, e “Birmania: oltre la repressione” di Marco Bueni.

Tra gli incontri in programma il 25 aprile alle 16 si terrà la presentazione del progetto “Costituzione e migranti” a cura della Sezione ANPI “E. Palazzoli” di Grosseto e sabato 27 aprile alle 17.30 la presentazione della ricerca “Lavoro e risultati dei volontari del servizio civile a cavallo del 2017-2018 sull’intreccio fra storia, memoria e giovani nell’Italia di oggi, lungo la via dell’educazione alla pace”.

Per i libri si segnalano venerdì 26 alle 18 “A casa del popolo. Antropologia e storia dell’associazionismo ricreativo”, di Antonio Fanelli (edizioni Donzelli) e la versione in forma di reading sempre il 26 alle 19.30  di “Combattevamo i fascisti per mare e per terra”  di Alessandro Angeli con le musiche di Dario Canal e la voce di Mirio Tozzini. Infine sabato 27, alle 18.30, a cura di Istituto Gramsci Grosseto,  “La lunga eclissi. Passato e presente del dramma della sinistra”, di Achille Occhetto (edizioni Sellerio). Partecipano l’autore e il giornalista Flavio Fusi.

Tanta la musica in programma. Mercoledì 24 aprile alle 19 la BAM – Banda Armata Maremmana e il recital “Invisibili” e nella stessa serata il live set di Emenél e The Sweet life society. Il 25 aprile si apre alla tradizione e ai canti popolari con i dieci anni dei Briganti di Maremma (alle 17.30) a cui seguiranno gli Irata (ore 19), letture e musiche per non dimenticare. Venerdì 26 si svolgerà la finale del contest musicale giunto alla nona edizione e dalle 22.30 i Dirotta su Cupi a rivisiteranno i brani di cantautori italiani . L’ultima giornata riserva alle 22 i Tre pazzi avanti tra folk e musica d’autore e alle 22.30 Giancane in concerto. Ogni serata sarà chiusa dai P’Artigiani del rock.

Tra le altre iniziative i laboratori e spettacoli per i più piccoli (25 e 27 aprile), il pranzo Resistente per il 25 aprile e tanti stand di associazioni e artigiani.

L'articolo Grosseto: da oggi XXI edizione del “Festival Resistente” proviene da www.controradio.it.