Grossetano: uomo muore schiacciato da trattore

Grossetano: uomo muore schiacciato da trattore

E’ da Manciano, nel cuore della Maremma, che arriva la notizia dell’ennesima vittima del trattore. E’ accaduto nel primo pomeriggio di oggi, la vittima è un uomo di 70 anni ma le dinamiche non sono ancora del tutto chiare.

L’incidente si è verificatoo nella zona di Poggio Cagnano, nel comune di Manciano. Sul posto Misericordia, 118 e Carabinieri.

L’ultima morte verde Toscana risale soltanto a ieri, ed è avvennuta in circostanze analoghe. Nel Fiorentino, infatti, la scorsa mattina un 62enne ha perso il controllo del mezzo che si è ribaltato mentre lavorava nel suo terreno agricolo in località San Clemente, a Reggello.

Salgono così a 6 le persone che, in Toscana, dal primo maggio 2019, hanno perso la vita travolte dal mezzo agricolo. I trattori prodotti dal 1975 ad oggi devono obbligatoriamente essere dotati di un sistema di antiribaltameto. Si tratta di un arco di protezone che non permetta al mezzo di trovarsi mai completamente sottosopra, evitando al conducente di restare a contrasto tra il mezzo e il terreno. E’ d’obbligo anche la cintura di sicurezza senza la quale, tutto il sistema, sarebbe poco utile.

L'articolo Grossetano: uomo muore schiacciato da trattore proviene da www.controradio.it.

Bloccati sulla riva dell’Arno: Vigili del fuoco soccorrono 15 persone

Bloccati sulla riva dell’Arno: Vigili del fuoco soccorrono 15 persone

I vigili del fuoco sono intervenuti in un’operazione di soccorso, oggi in lungarno Vespucci, per soccorrere nove persone in difficoltà che si trovano sulla riva destra dell’Arno. Sul posto anche personale dei sommozzatori dei pompieri.

I carabinieri hanno spiegato che le nove persone soccorse facevano parte di un gruppo di 15 studiosi. Erano scesi nei pressi del letto dell’Arno per effettuare studi in merito all’installazione architettonica del fiume. Il gruppo era infatti composto da docenti e studenti universitari, stranieri e italiani.

Le persone, come spiegato dai vigili del fuoco, si trovavano lungo la riva del fiume e non riuscivano a risalire. I soccorsi si sono resi necessari quando, a causa dell’innalzamento dell’acqua, parte del gruppo è rimasta isolata dal resto. Sono state quindi recuperate dalle squadre dei pompieri con l’uso di due autoscale.

 

L'articolo Bloccati sulla riva dell’Arno: Vigili del fuoco soccorrono 15 persone proviene da www.controradio.it.

Viareggio: 40enne simula rapina, denunciata

Viareggio: 40enne simula rapina, denunciata

Sporge denuncia ai carabinieri per il furto di 1500 euro, ma si era inventata tutto per giustificare alcune spese effettuate all’insaputa della sua famiglia. Per questo una 40enne di Viareggio (Lucca) è stata denunciata per simulazione di reato.

Nel mentre stava ritirando del denaro presso l’uffico postale di Viareggio, la donna, di professione casalinga, ha dichiarato di essere stata aggredita da due uomini a volto coperto armati di siringa. I militari hanno accertato che la 40enne, si era effetivamente recata all’ufficio postale, ma non aveva effettuato nessun prelievo agli sportelli.

Inoltre, le immagini del sistema di sorveglianza non hanno confermato il percorso d’uscita che la donna aveva indicato in denuncia. I militari hanno quindi convocato nuovamente la 40enne in caserma la quale,, rendendosi conto di aver riportato fatti discordanti, ha ammesso di essersi inventata tutto.

L'articolo Viareggio: 40enne simula rapina, denunciata proviene da www.controradio.it.

Cariche della polizia alla Manifestazione contro Salvini

Cariche della polizia alla Manifestazione contro Salvini

🔈Firenze, circa 3000 persone in piazza della Repubblica per protestare contro la presenza del vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, che ha tenuto un comizio in piazza Strozzi.

La manifestazione contro l’arrivo di Salvini, era stata organizzata in origine da alcune sigle dei collettivi di sinistra anche se poi si sono viste alcune bandiere di Potere al Popolo, di altre sigle della sinistra, tante bandiere della pace, ma alla quale sono intervenuti tanti cittadini che hanno voluto manifestare il profondo dissenso per la presenza del leader della Lega a Firenze.

Già molto prima che Salvini arrivasse sul palco in piazza Strozzi, dove c’erano non più di un paio di centinaia di persone, la testa del corteo cercava di sfondare il cordone della polizia, sotto l’arco che da piazza della Repubblica porta in via Strozzi, ad un centinaio di metri dal palco della Lega, decisa la reazione della polizia che non esitava a partire con una serie di cariche cosiddette di alleggerimento, almeno una mezza dozzina, al termine delle quali si registrava qualche poliziotto contuso così come restava qualche contuso anche tra i manifestanti.

La manifestazione in piazza Repubblica è durata alcune ore, dando il tempo ad esponenti politici e telegiornali nazionali di commentare mentre era ancora in corso, anche il sindaco Dario Nardella, sui social, mentre saliva la tensione, initava i manifestanti a mantenere la calma, ed a “un dissenso non violento”.

In realtà per la stragrande maggioranza la manifestazione era pacifica e molti manifestanti, portavano cartelli e striscioni anche ironici con alcuni che sono arrivati in piazza con la maschera di Zorro sul volto.

Naturalmente i commenti sugli scontri sono arrivati anche da Salvini che in piazza Strozzi è rimasto a lungo per farsi i selfie: “Non è normale che ci siano contestatori di professione che fanno a botte con polizia e carabinieri – ha tuonato dal palco il vicepremier – sono figli di papà profumati col portafoglio pieno, non vivono la realtà”, ha aggiunto annunciando un inasprimento delle pene per chi aggredisce le forze dell’ordine.

Gimmy Tranquillo ha raccolto le voci della piazza:

L'articolo Cariche della polizia alla Manifestazione contro Salvini proviene da www.controradio.it.

Grave uomo accoltellato a Montevarchi

Grave uomo accoltellato a Montevarchi

Montevarchi, in provincia di Arezzo, un uomo di 56 anni è stato accoltellato all’addome ieri sera, subito soccorso l’uomo è stato poi trasportato in codice rosso all’ospedale della Gruccia.

Il grave fatto di cronaca è avvenuto intorno alle 22:00 nella centralissima via Roma, a qunto si apprende l’uomo accoltellato è in gravi condizioni ma non sarebbe in pericolo di vita metre il suo aggressore sarebbe riuscito a fuggire e a far perdere le tracce.

Sull’episodio, sul quale ci sono ancora molte incognite, stanno indagando i carabinieri, ma dalle prime ricostruzioni sembrerebbe si tratti di una lite scoppiata fra i due, probabilmente a causa di un vecchio conto da regolare.

L'articolo Grave uomo accoltellato a Montevarchi proviene da www.controradio.it.