Nuova caduta in Arno a Pisa, donna recuperata

Nuova caduta in Arno a Pisa, donna recuperata

I vigili del Fuoco del Comando di Pisa sono intervenuti in Lungarno Simonelli all’altezza del museo navale, per una persona caduta dalle spallette dal fiume Arno .

Per cause in corso di accertamento un uomo è caduto dalla spalletta finendo sul selciato sottostante. La persona è stata recuperata dai vigili del fuoco con l’ausilio dell’autoscala, utilizzando tecniche SAF (Speleo Alpino Fluviale), per poi essere affidata al personale del 118. Sul posto la Polizia di Stato per ricostruire la dinamica dell’incidente.

Il fenomeno delle cadute in Arno a Pisa vede un susseguirsi di casi, anche mortali, nonostante i divieti e i cartelli che avvertono della pericolosità di appoggiarsi alle spallette lungo il fiume.

L'articolo Nuova caduta in Arno a Pisa, donna recuperata proviene da www.controradio.it.

Cade in Arno a Pisa mentre fa selfie, pescatori la salvano

Cade in Arno a Pisa mentre fa selfie, pescatori la salvano

Una giovane di 23 anni, di nazionalità brasiliana, è caduta finendo in acqua, intorno alle 19 dalla balaustra del Ponte di Mezzo sull’Arno nel centro di Pisa.

La 23enne, che sarebbe al momento cosciente, secondo quanto riferito da un testimone, sarebbe caduta mentre insieme con un”amica si stava stava scattando un selfie. Sul posto, per le operazioni di soccorso, i vigili del fuoco che, per procedere al recupero, hanno momentaneamente bloccato il traffico, poi riaperto, sul lungarno di Tramontana. I

primi a soccorrere la ragazza sono stati due giovani pescatori che si trovavano sul basamento in cemento a pelo d’acqua a pescare e che l’hanno aiutata a risalire. Sul posto presenti anche l’ambulanza e personale di polizia e polizia municipale. Centinaia le persone, alcune anche pericolosamente sporte verso il fiume, hanno seguito le operazioni dal ponte e dalle spallette.

Non è la prima volta che si verificano episodi del genere (anche mortali) sulle spallette dell’Arno a Pisa. Numerosi gli episodi che hanno coinvolto soprattutto turisti e studenti.

L'articolo Cade in Arno a Pisa mentre fa selfie, pescatori la salvano proviene da www.controradio.it.

Pisa: cade dalle spallette lungo l’Arno, morto

Pisa: cade dalle spallette lungo l’Arno, morto

A Pisa è morto un giovane di 25 anni dopo una caduta dalle spallette lungo il fiume Arno, l’incidente ha avuto luogo verso le 2.50 di notte, quando è arrivato il 118 non c’era più nulla da fare.

Un giovane è morto la scorsa notte intorno alle 2.50 in seguito a una caduta dalle spallette lungo il fiume Arno a Pisa. La vittima, un 25enne residente in provincia di Lucca, è precipitato da lungarno Pacinotti, in prossimità del ponte Solferino.

Quando i soccorsi inviati dal 118 sono arrivati sul posto, allertati da alcuni passanti, per il giovane non c’era più niente da fare. Il corpo è stato recuperato dai vigili del fuoco con un’autoscala ed il supporto di una squadra speleo alpinistico fluviale.

Sul posto intervenuti anche i carabinieri: in corso accertamenti per chiarire la dinamica della caduta. Il corpo del 25enne è stato trasportato all’istituto di medicina legale dell’università di Pisa. Non è la prima volta che accadono cadute, anche mortali, dalle spalle dell’Arno a Pisa.

L'articolo Pisa: cade dalle spallette lungo l’Arno, morto proviene da www.controradio.it.

Maltempo Toscana: codice giallo per temporali su nord-ovest 

Maltempo Toscana: codice giallo per temporali su nord-ovest 

Un peggioramento delle condizioni meteo causerà isolate precipitazioni, anche temporali, sulle zone nord occidentali della Toscana. Per questo la Sala operativa unica della protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per pioggia e temporali forti che interessa la Lunigiana, la Versilia e le foci del Serchio e dell’Arno.

I fenomeni saranno possibili nelle zone indicate a partire dalla notte e fino alla mattina di domani, 30 agosto. Isolati temporali, anche di forte intensità, sono previsti sulle zone di nord-ovest associati a possibili grandinate e colpi di vento fin dalle prime ore di giovedì. Nel pomeriggio rovesci o temporali a carattere sparso o isolato sono possibili sulle zone interne, con occasionali grandinate e colpi di vento.

L'articolo Maltempo Toscana: codice giallo per temporali su nord-ovest  proviene da www.controradio.it.

Firenze: labirinto verde in riva d’Arno diventa un’opera d’arte

Firenze: labirinto verde in riva d’Arno diventa un’opera d’arte

Un grande labirinto verde in riva d’Arno a Firenze: così la sponda sinistra del fiume sotto lungarno Serristori si trasforma anche quest’anno nel Terzo Giardino, grazie alla riqualificazione artistica realizzata dal collettivo Studio ++.

L’obiettivo è recuperare uno spazio appena fuori dalla Firenze monumentale, rendendolo da marginale a pienamente fruibile. L’iniziativa prende forma all’interno del Progetto Riva, la piattaforma multidisciplinare che riunisce artisti, architetti, performer, operatori culturali e istituzioni in un cantiere di ricerca dedicato all’Arno, promossa da Le Murate Progetti Arte Contemporanea, MUS.E, Comune di Firenze, Regione Toscana, Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno, direzione artistica di Valentina Gensini.

Il progetto di Studio ++, collettivo d’ artisti composto da Fabio Ciaravella, Umberto Daina e Vincenzo Fiore, si basa su tagli mirati della vegetazione spontanea che cresce nei pressi dell’Arno, sfruttando le tecniche impiegate per il mantenimento degli argini.

Due diverse azioni creano aree differenti: “parterre” geometrici divisi in quattro sezioni trasversali e veri e propri muri di vegetazione spontanea. Il risultato è un disegno ispirato alla tradizione del Giardino all’Italiana, con particolare attenzione al modello dei Giardini dei Semplici.

Il Consorzio di bonifica 3 Medio Valdarno contribuisce al progetto in qualità di ente tecnico al quale, in collaborazione con il Genio Civile della Regione Toscana, è affidata la manutenzione ordinaria sugli argini e sulle sponde dell’Arno.

Nel caso specifico lo sfalcio della vegetazione è effettuato dagli operatori del Consorzio con una frequenza maggiorata ed una modalità tale che permette comunque l’ispezione e la vigilanza ai fini della sicurezza idraulica ma contribuisce, al contempo, a rendere quella naturale banca di sedimenti fluviali vegetata una vera e propria opera d’arte.

L'articolo Firenze: labirinto verde in riva d’Arno diventa un’opera d’arte proviene da www.controradio.it.