frenopersciacalli disegna le copertine Fb di Controradio di agosto

frenopersciacalli disegna le copertine Fb di Controradio di agosto

Firenze, è frenopersciacalli a disegnare, in esclusiva per il progetto di Controradio “Le copertine di Controradio Facebook”, gli Art-works per il mese di agosto.

Per l’occasione frenopersciacalli ha creato la serie OBBEDIRE: “Una lettura al contrario degli obblighi a cui ognuno di noi è sottoposto ogni giorno, domiciliarmente, socialmente, interiormente… In questa lettura figurata, la parte obbediente (l’animale) disubbidisce all’ipotetico controllo (padrone). Indocile fluttua, vola o rifugge trascinando con se il suo regolamento. Rendendo possibile anche una disubbidienza gravitazionale; indomabile sotto ogni forma”.

frenopersciacalli, vince il primo premio a 4 anni in un concorso di pittura organizzato dal campeggio abusivo dove aveva un terreno la sua famiglia.
Da quel momento, qualsiasi fosse il supporto: carta, muri, pelle… non ha più smesso di dipingere, ma solo di ricevere premi.
Diplomato al liceo artistico e all’accademia di Firenze, frenopersciacalli è figlio di restauratori e pittori fiorentini e respira da sempre un ambiente creativo e informale.
Pittore, tatuatore, muralista, non ama le definizioni, alle volte confuso come street artist, preferisce sentirsi un libero disegnatore.
frenopersciacalli lavora come tatuatore al Lacrimanera Tattoo Saloon. Generatore di abbandoni urbani di opere su materiale trovato in strada.
I suoi murales si trovano in fabbriche abbandonate, casolari, proprietà private, sottopassi e locali.

GALLERIA: https://www.controradio.it/le-copertine-facebook-di-controradio/

L'articolo frenopersciacalli disegna le copertine Fb di Controradio di agosto proviene da www.controradio.it.

“Palazzo Arte” di Virgilio Sieni e Tobia Pescia su Più Compagnia

“Palazzo Arte” di Virgilio Sieni e Tobia Pescia su Più Compagnia

La nuova opera video di Virgilio Sieni, “Palazzo Arte” realizzata in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana, è in programma dal 31 luglio a ingresso libero su Più Compagnia. Il documentario sarà visibile per 24 ore, On Demand fino al 31 agosto

Il progetto video, per la regia di Virgilio Sieni e Tobia Pescia, ha coinvolto nove famiglie del quartiere fiorentino dell’Isolotto sulla relazione tra corpo e opera d’arte, tra abitazione e dipinto, cercando di intuire e praticare le strade effimere del gesto. Gli spazi dell’azione sono stati ricercati nelle vicinanze delle abitazioni delle famiglie che hanno partecipato all’opera video, esaltando la dimensione urbana, il carattere intimo e la ricchezza del vicinato.

Sei opere di Caravaggio, una di Pontormo, Bellini e Raffaello costituiscono la collezione immaginata attraverso la quale le famiglie hanno interagito e hanno attraversato alcune fasi primarie sull’origine del gesto: la cura dello sguardo, il toccare lo spazio, il riconoscersi nel movimento dell’altro e la ricerca della figura nella prossimità delle cose.

Il progetto si configura come un contesto in divenire con l’obiettivo di creare un “museo agito” dai cittadini, costruendo esperienze sull’abitare attraverso la pratica del gesto e lo studio dell’arte antica e contemporanea.

La proiezione sarà preceduta da un’intervista a Virgilio Sieni a cura di Elisabetta Vagaggini della redazione di www.intoscana.it.

L'articolo “Palazzo Arte” di Virgilio Sieni e Tobia Pescia su Più Compagnia proviene da www.controradio.it.

Barberino-Tavarnelle: un Castello sotto la Pieve di San Pietro in Bossolo?

Barberino-Tavarnelle: un Castello sotto la Pieve di San Pietro in Bossolo?

Il legame antico che unisce storia, leggenda e percorsi di comunità sulle tracce delle proprie radici apre un nuovo viaggio contemporaneo di conoscenza, una stagione inedita di ricerca archeologica del territorio di Barberino Tavarnelle. intervista con il sindaco DAVID BARONCELLI

ASCOLTA L’INTERVISTA

L'articolo Barberino-Tavarnelle: un Castello sotto la Pieve di San Pietro in Bossolo? proviene da www.controradio.it.

Marco Klee Fallani disegna “Le copertine Facebook d’autore di Controradio” di Luglio

Marco Klee Fallani disegna “Le copertine Facebook d’autore di Controradio” di Luglio

🔈Le copertine del mese di luglio sono a cura di Marco Klee Fallani.

Marco Klee Fallani è un pittore ed uno scultore italiano, nato a New York City che vive a Firenze, ma ha anche lavorato come scenografo per la produzione di Luca Ronconi de ‘Lo Specchio’ ed ha collaborato alla realizzazione del monumento in bronzo a Joe Louis per la città di Detroit. Nel 2005 ha progettato il set per la produzione del Teatro del “Maggio Musicale Fiorentino” della versione operistica del libro di Maurice Sendak ‘Nel paese delle creature selvagge’, lo stesso anno ha realizzato per la Syracuse University ‘The Huntress’, una scultura a grandezza naturale in terracotta che simboleggia la ricerca per la conoscenza.

Grande successo ha avuto il suo dipinto ispirato alla Gioconda di Leonardo, commissionato da ‘Borse Gherardini a mano’, che ha viaggiato in molti musei in Italia Francia e Giappone ed è stato anche esposto al Museo Leonardo da Vinci a Vinci. Nel 2013 È stato scelto per una grande scultura destinata alla piazza principale di Arezzo: ‘Hope and Faith’ si tratta di una Annunciazione dedicata all’arte di Piero della Francesca e nel 2015 per una sua istallazione ha completamente coperto l’edificio della società a Gherardini Scandicci, con 9 km. di strisce colorate di tessuto.

Ogni settimana, per un mese, le nuove copertine della pagina Facebook di Controradio, saranno curate da un artista, un designer, un graphic novellist o uno street artist.
Le copertine originali verranno poi stampati in tiratura limitata e messi all’asta per finanziare Controradio. Questo è questo il progetto “Le copertine Facebook d’autore di Controradio”.

INFO: https://www.controradio.it/le-copertine-facebook-di-controradio/

Gimmy Tranquillo ha intervistato Marco Klee Fallani:

L'articolo Marco Klee Fallani disegna “Le copertine Facebook d’autore di Controradio” di Luglio proviene da www.controradio.it.

Museo Novecento: arte, teatro musica

Museo Novecento: arte, teatro musica

Inizia l’estate del Museo Novecento di Firenze con reading teatrali, concerti, lectures: un programma intenso di eventi serali gratuiti, aperti al pubblico nel rispetto delle norme di sicurezza

Giovedì 2 luglio parte il ciclo Reading Pratolini, progetto teatrale dedicato al grande scrittore fiorentino, mentre venerdì 3 luglio prende il via la rassegna di concerti Piano Novecento. Nelle settimane seguenti, saranno protagoniste nel chiostro del Museo anche le opere dei grandi artisti del Novecento con Made in Italy, lezioni- racconto tenute dal direttore del museo, Sergio Risaliti. Gli eventi – con inizio alle ore 21.00 – proseguiranno no ai primi di ottobre quando il programma si concluderà fuori dagli spazi canonici del museo con una grande performance in Piazza Santa Maria Novella.

Tutti gli eventi si svolgeranno negli ambienti all’aperto del Museo. L’ingresso è gratuito no a esaurimento posti. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale. Tutti i visitatori sono invitati a evitare assembramenti e a rispettare le norme di sicurezza e sul distanziamento fisico.

Ingresso gratuito per MASSIMO 100 SPETTATORI, fino a esaurimento posti. INFO

READING PASOLINI

→ giovedì 2 luglio ore 21.00, Il quartiere, Maria Lucia Bianchi, Sebastiano Spada, Fabio Facchini, Federica Cavallaro
→ giovedì 23 luglio ore 21.00, Metello, Francesco Grossi, Laura Pinato, Nadia Saragoni Lorenzo Volpe
→ giovedì 24 settembre ore 21.00, Le ragazze di San Frediano, Anastasia Ciullini, Athos Leonardi, Claudia Ludovica Marino, Luca Pedron
→ venerdì 2 ottobre ore 21.00, Cronache di poveri amanti, Maddalena Amorini, Davide Arena, Alessandra Brattoli, Beatrice Ceccherini, Davide Diamanti, Ghennadi Gidari, Erica Trinchera, Filippo Lai

LECTURES DI SERGIO RISALITI, DIRETTORE ARTISTICO MUSEO NOVECENTO

→ giovedì 16 luglio alle ore 21.00 Sergio Risaliti ha scelto di raccontare al pubblico la vita e le opere di Mario Mafai (Roma 1902 –1965) e Scipione, quale omaggio alla mostra monografica dedicata a Mafai ospitata al secondo piano del museo.

→ giovedì 17 settembre alle ore 21.00 sarà dedicato a Filippo De Pisis (Ferrara 1896 –Brugherio 1956), Felice Casorati (Novara 1883 –Torino 1963), Carlo Levi (Torino 1902 –Roma 1975) e Arturo Martini (Treviso 1889 –Milano 1947).

PRESENTAZIONE DEL LIBRO LASCIA PARLARE IL VENTO

→ lunedì 20 luglio alle ore 18.30 Lorenzo di Las Plassas presenta il suo romanzo Lascia parlare il vento edito da Baldini & Castoldi.

READING PRATOLINI

Reading Pratolini è un progetto teatrale tutto incentrato su Vasco Pratolini, celebre autore di narrativa e di opere teatrali, di testi poetici e articoli, oltre che sceneggiatore per alcuni tra i maggiori registi del Novecento italiano. I reading coinvolgeranno i giovani attori del progetto teatrale ‘iNuovi’, già noti al pubblico fiorentino, e non solo, per essersi cimentati al Teatro Niccolini con le Ragazze di San Frediano, sempre di Pratolini. Reading Pratolini nasce anche come progetto di valorizzazione della collezione del museo in un ideale confronto con le opere di Ottone Rosai, un altro ‘fiorentino doc’ che, come lo scrittore, ha saputo immortalare l’autenticità della Firenze più popolare. L’iniziativa è in collaborazione con Fondazione Teatro della Toscana a conferma della poliedrica attività culturale del Museo, quale punto di riferimento scientifico in città sulle arti del secolo scorso e del contemporaneo.
Dello scrittore, nato a Firenze in via dei Magazzini il 19 ottobre del 1913, saranno letti ben quattro celebri romanzi.

→ giovedì 2 luglio ore 21.00, Il quartiere, Maria Lucia Bianchi, Sebastiano Spada, Fabio Facchini, Federica Cavallaro
→ giovedì 23 luglio ore 21.00, Metello, Francesco Grossi, Laura Pinato, Nadia Saragoni Lorenzo Volpe
→ giovedì 24 settembre ore 21.00, Le ragazze di San Frediano, Anastasia Ciullini, Athos Leonardi, Claudia Ludovica Marino, Luca Pedron
→ venerdì 2 ottobre ore 21.00, Cronache di poveri amanti, Maddalena Amorini, Davide Arena, Alessandra Brattoli, Beatrice Ceccherini, Davide Diamanti, Ghennadi Gidari, Erica Trinchera, Filippo Lai

CONCERTI

Concerti, Rufufi e Narrazioni, in collaborazione con Associazione Musicale Euterpe, Direzione artistica Sergio Risaliti, A cura di Riccardo Sandiford

→ venerdì 3 luglio ore 21.00, Riccardo Sandiford pianoforte esegue: Johann Sebastian Bach

→ venerdì 10 luglio ore 21.00, Julia Farrés Llongueras soprano, Massimo Felici chitarra

→ venerdì 11 settembre ore 21.00, Federica Bortoluzzi pianoforte esegue: Claude Debussy (Saint-Germain-en-Laye 1862 –Paris 1918)

→ venerdì 18 settembre ore 21.00 Andrea Cassano pianoforte esegue: Johann Sebastian Bach (Eisenach 1685 –Lipsia 1750) Variazioni Goldberg

TUTTI GLI EVENTI SI SVOLGERANNO NEGLI AMBIENTI ALL’APERTO DEL MUSEO. L’INGRESSO È GRATUITO FINO A ESAURIMENTO POSTI. L’INGRESSO NON PREVEDE L’ACCESSO AL PERCORSO MUSEALE. TUTTI I VISITATORI SONO INVITATI A EVITARE ASSEMBRAMENTI E A RISPETTARE LE NORME DI SICUREZZA SUL DISTANZIAMENTO FISICO.

L'articolo Museo Novecento: arte, teatro musica proviene da www.controradio.it.