Maurizio Lombardi legge Pasolini alla Casa Museo Ivan Bruschi di Arezzo

Maurizio Lombardi legge Pasolini alla Casa Museo Ivan Bruschi di Arezzo

Sabato 18 maggio alle 18.30, alla Casa Museo Ivan Bruschi di Arezzo, Maurizio Lombardi, l’attore di “The young pope” e “Il nome della rosa”, leggerà Una vita violenta di Pier Paolo Pasolini.

Il reading, anticipato dalla visita guidata alla Casa Museo, si terrà sulla terrazza del palazzo, regalando una visuale inedita sul centro storico di Arezzo. L’evento è organizzato da Associazione Wimbledon in collaborazione con Fondazione Ivan Bruschi amministrata da Ubi Banca ed è uno degli appuntamenti di avvicinamento al festival La Città dei Lettori, che si terrà dal 7 al 9 giugno a Villa Bardini per tre giorni di incontri, masterclass, book party e tour guidati con più di cinquanta ospiti.

Maurizio Lombardi darà voce alle vicende impetuose di Tommaso Puzzilli, giovane sottoproletario di borgata, tra furti, bravate e prostituzione. Una storia di redenzione e di impossibile riscatto sociale in un mondo senza uscita nell’Italia post-bellica.

“Leggere cambia tutto” è l’idea al centro del festival e degli incontri con gli autori organizzati da Associazione Wimbledon. “Pasolini è proprio l’autore che meglio incarna questa prospettiva – dice Gabriele Ametrano, direttore de La Città dei Lettori – . Leggere le sue opere regala l’opportunità di cambiare i propri orizzonti, ribaltare i punti di vista ed aprirsi a nuove visioni. Occasione preziosa anche nello scenario attuale, che tende all’appiattimento e alla semplificazione”.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.cittadeilettori.it

L'articolo Maurizio Lombardi legge Pasolini alla Casa Museo Ivan Bruschi di Arezzo proviene da www.controradio.it.

Maurizio Lombardi legge Pasolini alla Casa Museo Ivan Bruschi di Arezzo

Maurizio Lombardi legge Pasolini alla Casa Museo Ivan Bruschi di Arezzo

Sabato 18 maggio alle 18.30, alla Casa Museo Ivan Bruschi di Arezzo, Maurizio Lombardi, l’attore di “The young pope” e “Il nome della rosa”, leggerà Una vita violenta di Pier Paolo Pasolini.

Il reading, anticipato dalla visita guidata alla Casa Museo, si terrà sulla terrazza del palazzo, regalando una visuale inedita sul centro storico di Arezzo. L’evento è organizzato da Associazione Wimbledon in collaborazione con Fondazione Ivan Bruschi amministrata da Ubi Banca ed è uno degli appuntamenti di avvicinamento al festival La Città dei Lettori, che si terrà dal 7 al 9 giugno a Villa Bardini per tre giorni di incontri, masterclass, book party e tour guidati con più di cinquanta ospiti.

Maurizio Lombardi darà voce alle vicende impetuose di Tommaso Puzzilli, giovane sottoproletario di borgata, tra furti, bravate e prostituzione. Una storia di redenzione e di impossibile riscatto sociale in un mondo senza uscita nell’Italia post-bellica.

“Leggere cambia tutto” è l’idea al centro del festival e degli incontri con gli autori organizzati da Associazione Wimbledon. “Pasolini è proprio l’autore che meglio incarna questa prospettiva – dice Gabriele Ametrano, direttore de La Città dei Lettori – . Leggere le sue opere regala l’opportunità di cambiare i propri orizzonti, ribaltare i punti di vista ed aprirsi a nuove visioni. Occasione preziosa anche nello scenario attuale, che tende all’appiattimento e alla semplificazione”.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.cittadeilettori.it

L'articolo Maurizio Lombardi legge Pasolini alla Casa Museo Ivan Bruschi di Arezzo proviene da www.controradio.it.

Nasce il festival ‘La città dei lettori’

Nasce il festival ‘La città dei lettori’

?Firenze, si terrà da venerdì 1 giugno a domenica 3 giugno 2018, nel complesso di Villa Bardini il Festival ‘La città dei lettori’.

‘La città dei lettori’ propone un programma di incontri, reading, letture per i più piccoli, laboratori didattici e ludici, inediti approfondimenti con ospiti nazionali e internazionali.

Un invito alla lettura inedito (al pubblico verranno regalati i libri delle maggiori case editrici italiane), tanti incontri, e molte sorprese nella prima edizione del festival.

Tre giorni immersi nel verde, tra gli spazi di una villa storica e un giardino che si aprono alla città, a due passi da Ponte Vecchio, con un programma che vede protagonisti i libri e i suoi lettori con ospiti nazionali e internazionali, appuntamenti per ragazzi e famiglie, approfondimenti culturali, spettacoli e letture itineranti.

La manifestazione, unica per tipologia nel panorama nazionale, è ideata e curata dall’Associazione culturale Wimbledon, già attiva nella promozione della lettura sul territorio, con la collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e della Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron.

La manifestazione offre un programma di alto livello qualitativo, assai vario e adatto alle diverse tipologie di pubblico.

Questo appuntamento sarà parte del percorso ’Talk a Villa Bardini’ e costituisce la naturale prosecuzione degli incontri organizzati nel corso dell’anno dal Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze Umberto Tombari con alcune delle maggiori personalità del nostro tempo.

L’attenzione del festival non sarà incentrata soltanto sulla cultura e sui libri, ma anche sull’ambiente. La città dei lettori è infatti il primo appuntamento letterario nazionale che si impegna per ottenere impatto zero sull’ecosistema.

Grazie al supporto di Treedom, azienda leader nel settore ambientale, verrà infatti creata la foresta de La città dei lettori, in cui verranno piantati già a inizio manifestazione una ventina di alberi.

Durante i tre giorni del festival il numero degli alberi crescerà fino a riequilibrare la produzione delle emissioni. La piantatura degli alberi potrà essere monitorata con i sistemi che Treedom utilizza già per il suo progetto. Anche la solidarietà e l’ impegno sociale saranno al centro del festival.

L’Associazione Wimbledon sostiene infatti le attività di Busajo Onlus, un progetto nato a Firenze che promuove accoglienza, istruzione e reintegro di bambine e bambini di strada in Etiopia, a cui verrà devoluto parte dei ricavi ottenuti dal progetto di crowdfunding attivato per La città dei lettori.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Gabriele Ametrano, presidente dell’associazione Wimbledon:

L'articolo Nasce il festival ‘La città dei lettori’ proviene da www.controradio.it.