Mobilità sostenibile, Mobike approda a Bagno a Ripoli

Mobilità sostenibile, Mobike approda a Bagno a Ripoli

Approvata dalla giunta una delibera per la sperimentazione di sei mesi del servizio di bike sharing.

Il bike sharing di Mobike approda a Bagno a Ripoli: stamani la giunta comunale ha approvato una delibera che apre le porte a una sperimentazione del servizio con la piattaforma cinese della durata di sei mesi.
Nel giro di alcune settimane le biciclette faranno il loro ingresso sul territorio comunale ripolese. Dopo la fase sperimentale, il Comune aprirà un apposito avviso pubblico per affidare la gestione del servizio.
Nel frattempo l’amministrazione comunale è al lavoro insieme a Mobike per dotare il territorio di una flotta di biciclette anche a pedalata assistita, da impiegare – data la specificità territoriale del comune – su percorsi collinari, con una fruizione turistica ma non solo.

“Con la delibera di oggi  – dice il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini – il nostro Comune fa un grande passo in avanti sulla mobilità sostenibile. Con il nostro sistema di piste ciclabili, che stiamo ampliando e ottimizzando sempre più grazie a numerosi investimenti, non ultimo quello ottenuto grazie al ‘bando periferie’, nel nostro territorio la bicicletta ha le carte in regola per diventare davvero un mezzo di mobilità alternativa all’auto privata. Le biciclette di bike sharing di Mobike già da settimane circolano a Bagno a Ripoli, in arrivo da Firenze. Ma con l’atto della giunta il nostro Comune avrà una flotta propria, che sarà composta indicativamente da alcune centinaia di mezzi a due ruote. Tra queste, una parte sarà a pedalata assistita per consentire di affrontare anche le nostre salite in collina, con percorsi tra olivi e bellezze naturalistiche e artistiche che potranno essere apprezzati tanto dai turisti quanto dalla cittadinanza ripolese”.

L'articolo Mobilità sostenibile, Mobike approda a Bagno a Ripoli proviene da www.controradio.it.

BRUXELLES, NARDELLA IN MISSIONE PER FINANZIAMENTI “JUMBO BUS”

Nardella Jumbo Bus

Domani è previsto l’incontro tra Nardella e commissario europeo Cretu a Bruxelles. “Obiettivo sono finanziamenti Jumbo bus piazza Libertà-Bagno a Ripoli.” Ma c’è spazio anche per tramvia e scuola europea.

Domani a Bruxelles incontro tra il sindaco di Firenze Dario Nardella e il commissario europeo gli affari regionali Corina Cretu: “obiettivo”, ha spiegato oggi Nardella, “è di sondare tutte le strade percorribili per ottenere un finanziamento per il jumbo bus” da Bagno a Ripoli a piazza della Libertà, a poche centinaia di metri dal centro storico. Il piano per ottenere fondi dall’Ue per la realizzazione dell’infrastruttura, lanciato mesi fa, “va avanti – ha detto Nardella – domani vado insieme al sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini e l’assessore alla Politiche europee Perra.

L’obiettivo è quello di sondare tutte le strade percorribili per ottenere un finanziamento per il jumbo bus: anche grazie all’agenda Juncker per la parte che riguarda le politiche urbane”. Nardella ha anche spiegato anche di andare a Bruxelles “a fare un resoconto della situazione complessiva dei lavori della tramvia e delle implementazioni; tratteremo poi il tema della scuola europea, school of transnational governance che a questo punto ha avuto il via libera lo scorso mese da tutto il consiglio della scuola e dalla commissione europea e che sorgerà a palazzo Buontalenti. Poi avrò un’altra serie di incontri con esponenti politici e istituzionali”, ha concluso.

The post BRUXELLES, NARDELLA IN MISSIONE PER FINANZIAMENTI “JUMBO BUS” appeared first on Controradio.

Fontesanta Il Parco Ritrovato

Fontesanta Il Parco Ritrovato.   Inaugurata la nuova area attrezzata a Fontesanta nel comune di Bagno a Ripoli. Proprio nel giorno di Pasquetta,tradizionalmente dedicato alle gite fuoriporta, il Comune di Bagno a Ripoli, alla presenza del Sindaco e dell’Assessore all’Ambiente e Lavori Pubblici, ha inaugurato la nuova area attrezzata del Parco di Fontesanta.

La realizzazione è il frutto della collaborazione fra l’Amministrazione Comunale, che ha risistemato la strada, il Comitato per Fontesanta, che ha contribuito finanziando parte dell’intervento organizzando un’apposita cena, e la Vab (Vigilanza Antincendi Boschivi), che ha eseguito parte dei lavori in convenzione con il Comune.
La festa di inaugurazione è stata resa possibile dal contributo di Olivart Firenze e Unicoop Firenze-Sezione Soci Bagno a Ripoli e dallo storico Massimo Casprini, che ha curato il percorso trekking sino al Sasso Scritto con narrazione storica itinerante e la pubblicazione inedita ‘Il Sasso Scritto’. Tante le associazioni e i cittadini che hanno partecipato alla giornata.

Parco di Villa Mondeggi

La Villa di Mondeggi,di proprietà della Provincia di Firenze, domina una stupenda campagna di colline dolci, filari di olivi e gruppetti di cipressi. Mondeggi si trova nel comune di Bagno a Ripoli tra le località di Grassina e Antella,vicinissimo anche a Firenze,distando circa 7 km da Firenze Sud.

Esterno di Villa Mondeggi, Bagno a Ripoli.
Il parco di 160 ettari eè stato riqualòificato nel 2011 con un intervento congiunto di Regione e Provincia.  Due percorsi, uno storico l’altro naturalistico, sono segnati su appositi cartelli esplicativi. I cartelli sono una costante in tutto il tragitto, illustrano la flora e la fauna, oltre che la storia del parco e le sue trasformazioni.L’ambiente è mutevole, fra bosco, limitare di campi coltivati e no, e si può passeggiare percorrendo tutta la tenuta, oppure imboccando le strade di campagna che la circondano e che conducono comunque a splendidi paesaggi. I possedimenti di Mondeggi hanno un’origine molto antica, infatti vengono citati già dai documenti dei monaci vallombrosani della Badia di San Casciano a Montescalari e anche documenti risalenti al XIV secolo riferiscono a Mondeggi di un «palazzo con tre case» annesso probabilmente a un corpo di fabbrica, quale «casa da signore » di proprietà della famiglia fiorentina dei Bardi, che nel 1427 fu venduta ai Portinari.

percorsi_mondeggi

Il 16 ottobre 1488 Tommaso detto Folco Portinari, procuratore del nipote, donò la villa allo “spedale di Santa Maria Nuova” che, nel 1506, la rivendette a Guidetto Guidetti. La proprietà, passò ai della Gherardesca. Nel 1862 per volere del Conte Ugolino della Gherardesca si procedette ad un’ampia ristrutturazione di tutto l’edificio che fu ingrandito dagli architetti Angelo Foggi e Vincenzo Buffi e affrescato da Olimpio Bandinelli. Dopo altri interventi di ristrutturazione condotti nel 1888 e 1923 i conti della Gherardesca la vendettero (1938) alla famiglia Ascoli, da cui la villa passò ai Riva che eseguirono altri lavori di modificazione interna; nel 1964 Mondeggi divenne proprietà dell’Amministrazione Provinciale di Firenze.

Indirizzo Via di Mondeggi 7 – loc. Antella – Bagno a Ripoli – Coordinate geografiche 43.7045 – 11.3177 – Accesso libero