Torna il Balagàn Café nel giardino della Sinagoga di Firenze

Torna il Balagàn Café nel giardino della Sinagoga di Firenze

Torna il “Balagàn Cafè”, caratterizzato da incontri, musica e sapori nel giardino della Sinagoga in via Farini 6.

Dal 22 luglio al 2 settembre, ogni giovedì, ad esclusione del 12 agosto, sei appuntamenti per la nona edizione della kermesse culturale estiva in programma nella Sinagoga di Firenze, organizzata dalla Comunità e dal Museo ebraico di Firenze, con il sostegno di Rete Toscana ebraica e della Regione Toscana e realizzata in collaborazione con il Comune di Firenze nell’ambito del calendario dell’Estate Fiorentina.

Le visite guidate alla Sinagoga e al Museo ebraico, tenute da operatori dedicati, avranno luogo a piccoli gruppi ad iniziare dalle ore 18 fino alle 20; per partecipare è necessario prenotare al numero 055290383 e pagare il costo di 10 euro.

Il Balagàn – dichiara il direttore artistico Enrico Fink – rappresenta un momento di incontro fra comunità e città, atteso e reso ancor più significativo dai lunghi mesi che abbiamo vissuto, di limitazione alla vita culturale e sociale. Ecco dunque il senso del titolo di quest’anno, “Rinascere insieme: comunità in dialogo”, che prende al solito spunto dal tema scelto per la Giornata europea della cultura ebraica che si terrà a ottobre: “Dialoghi”.

La ricetta del “Balagan Cafè” è quella ormai consolidata: apertura alle ore 19, visite guidate della Sinagoga e del Museo ebraico, degustazioni di prelibati piatti dal mondo ebraico; musica, incontri con autori e personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, e a concludere la serata il  concerto che vede ogni sera esibirsi nella affascinante cornice della scalinata del Tempio Maggiore esponenti nazionali e internazionali del mondo ebraico e non solo,

Le visite guidate alla Sinagoga e al Museo ebraico, tenute da operatori dedicati, avranno luogo a piccoli gruppi ad iniziare dalle ore 18 fino alle 20; per partecipare è necessario prenotare al numero 055290383 e pagare il costo di 10 euro.

La serata inaugurale inizierà già con un intrattenimento musicale, il “Muzika Shelanu” che in ebraico significa “la nostra musica”, proposto da giovani (e meno giovani) talenti della comunità ebraica di Firenze. Il 22 luglio sarà la volta dal gruppo Tingo Band.

Alle 20.30  sarà il momento della presentazione a cura di Rav Gad Fernando Piperno e David Dattilo: il progetto di traduzione del Talmud Babilonese e la sua Yeshiva, un esempio di applicazione di innovazione e tecnologia a supporto della cultura e dello studio dei testi classici dell’ebraismo.

Alle ore 21.30 seguirà il concerto della serata: torna a Firenze una delle principali interpreti italiane della musica di tradizione ebraica, Evelina Meghnagi, accompagnata da Arnaldo Vacca, Cristiano Califano e con la partecipazione speciale di Gabriele Coen.

L'articolo Torna il Balagàn Café nel giardino della Sinagoga di Firenze da www.controradio.it.