Cosa sono gli NFT e come stanno cambiando il mercato dell’arte

Cosa sono gli NFT e come stanno cambiando il mercato dell’arte

Gli NFT sono la tecnologia alla base delle nuove opere d’arte digitali che consentono a questo formato di essere venduto a cifre enormemente più alte del solito.

Negli ultimi tempi alcune opere d’arte digitali con NFT sono state vendute a cifre molto più alte del solito che hanno attirato l’attenzione anche dei non addetti ai lavori. La ragione alla base di questo fenomeno è l’uso degli NFT, i non-fungible-tokens.

Gli NFT sfruttano la blockchain per assegnare a un elemento digitale un valore unico e non modificabile. Nel mondo dell’arte digitale questo rappresenta una rivoluzione. Con internet, e questo ha significato grossi problemi per alcuni mercati, il diritto di esclusiva e la non replicabilità delle opere d’ingegno non sono garantite. Un video e un’immagine possono essere facilmente salvati sul proprio computer e poi venire condivisi senza che il creatore o il proprietario possano esercitare controllo.

La tecnologia NFT risolve uno di questi problemi: per quante volte l’opera venga replicata, l’elemento originario resta quello con l’NFT poichè non si trasferisce nella copia dell’originale e, tramite la blockchain, permette sempre di ricondurre al legittimo proprietario. Chi compra arte digitale lo fa quindi per possedere un pezzo che non potrà esporre in esclusiva ma che risulterà sempre a lui riconducibile e soprattutto collegato a un preciso valore economico, quello iniziale.

Negli ultimi tempi sono stati fatti molti esempi di opere digitali vendute all’asta per cifre molto più alte del solito. Una gif di un gatto pixelato che lascia dietro di sè una scia color arcobaleno è stata venduta a quasi 600 milioni di dollari, la NBA ha iniziato a vendere video di schiacciate di LeBron James marchiate da NFT fino ad arrivare a un video caricaturale di Donald Trump venduto all’asta per 6 milioni e mezzo di dollari dopo essere stato acquistato pochi giorni prima a un centesimo del valore di vendita.

Questo tipo di margini di profitto hanno chiaramente attirato l’attenzione degli speculatori e l’interesse su questo nuovo mercato, sia da parte di chi vuole guadagnarci che di chi teme che si tratti dell’ennesima bolla.

L'articolo Cosa sono gli NFT e come stanno cambiando il mercato dell’arte proviene da www.controradio.it.

Fase 2: viviamola al meglio

Fase 2: viviamola al meglio

Siamo in Fase 2. Ancora però non al sicuro. Ed è una buona idea rimanere il più possibile a casa. Ecco alcune idee d’artista fenomenali.

 

Comicia la Fase 2. E dato che la necessità aguzza l’ingegno…

… guardate cosa propone Ýrúrarí, una designer tessile islandese che vive a Reykjavik.

Non trovate queste sue mascherine perfette per il distanziamento sociale da Fase 2?

Geniale, vero? Un’idea da copiare e personalizzare. Mandateci foto e le pubblicheremo.

Oppure forse trovate che la mascherina non sia abbastanza. Dato che il distanziamento sociale e i dispositivi di protezione individuale saranno con noi e nelle nostre routine quotidiane per un bel pò, almeno fino a quando arriverà un vaccino efficace e non arriveremo a un programma globale di immunizzazione di massa,

Joe Doucet, designer nord americano, propone di utilizzare delle vere e proprie  visiere.

Siccome “Gli studi hanno dimostrato che le protezioni per il viso o le visiere sono molto più efficaci delle mascherine chirurgiche, ma nel loro attuale formato di base sono scomode», ecco la visiera ultra cool di Doucet. Distanziamento garantito anche in Fase 2!

A parte mascherine e visiere, ecco l’ idea perfetta per impiegare bene il tempo. Proposta geniale e divertente: create un’opera d’arte seguendo passo passo le istruzioni degli artisti.

Si può fare con  AUTOPROGETTAZIONE – Istruzioni d’artista per realizzare un’opera d’arte a casa propria, un progetto a cura di Toni Merola, Nicola Pellegrini e Bianca Trevisan.

Insomma, fatevi la vostra opera d’arte. Moltissimi artisti vi guidano nella realizzazione di lavori da semplici a complessi. Sono ore di divertimento intelligente insieme a, tra i tanti ,  Vedovamazzei, Margherita Morgantin, Cesare Pietroiusti, Wurmkos, William Kentridge…

Autoprogettazione è ua vera miniera di idee e un progetto davvero fantastico.

Come si fa? Seguendo Autoprogettazione dal sito e dalla pagina Instagram @autoprogettazione. Nuove idee arrivano ogni giorno e ce ne sono così tante da bastare per settimane e rendere gioiosi  questi confini domiciliari in Fase 2.

E il bello è che «l’autoprogettazione», come si legge sul sito «racchiude in sé una doppia possibilità: creare un’opera autonomamente e, attraverso l’arte, auto(ri)progettare la propria esistenza».

Insomma, perfetto per questi nostri giorni.

Giorni e Fase 2 che cerchiamo tutti di vivere al meglio. E una cosa importante è sviluppare la gratitudine per quello che nonostante abbiamo. Come hanno fatto due artisti che lavorano insieme in Olanda con il nome di Studio Drift. Per ringraziare con un lavoro a sorpresa gli operatori della sanità in prima linea.

Con 300 droni illuminati in volo sull’ospedale Erasmus di Rotterdam la notte del 75esimo anniversario della Liberazione alla fine della Seconda Guerra Mondiale.

Anche Banksy ha appena regalato un lavoro all’ospedale di Southampton.

Va bene ringraziare il personale medico. Ricordiamoci però di smettere di tagliare fondi alla sanità. La gratitudine è un bel sentimento che aiuta davvero. Ringraziare è bello, com’è bello  dare un sostegno concreto per rendere tangibile la gratitudine. Anche a Controradio. La vostra radio preferita che anche in Fase 2 vi tiene compagnia per vivere al meglio, insieme.

 

Margherita Abbozzo (10, continua?)

 

 

L'articolo Fase 2: viviamola al meglio proviene da www.controradio.it.