FIORENTINA, BATISTUTA: “MAI STATO CONTATTATO PER PANCHINA VIOLA”

Batistuta Fiorentina

Batistuta smentisce il suo coinvolgimento nell’interesse mostrato da agenzia Sport Man verso l’acquisto Fiorentina: “non mi hanno mai contattato per fare l’allenatore.”

“Apprendo dagli organi di stampa che sarei stato contattato da un gruppo di imprenditori, facenti riferimento all’agenzia Sport Man, interessati a rilevare il pacchetto di maggioranza dell’Acf Fiorentina. La notizia è assolutamente infondata. Tengo a precisare con chiarezza che non conosco questi imprenditori né l’agenzia in questione e che non sono mai stato contattato da loro. Desidererei, inoltre, che il mio nome non venisse utilizzato per fini mediatici o di propaganda, visto l’amore assoluto che porto nel cuore per la maglia viola e la città di Firenze. Nella speranza un giorno di poter tornare a vestire questo colore”.

Così Gabriel Omar Batistuta all’ANSA ha smentito qualsiasi tipo di contatto con la Sport Man di Alessio Sundas, che proprio oggi ha comunicato l’interesse di comprare la Fiorentina dai Della Valle e di affidare la panchina della Fiorentina all’ex centravanti viola. Il tutto senza dimenticare che nel futuro di Gabriel Omar Batistuta c’è si il calcio ma non da allenatore.

“Vista l’insoddisfazione della tifoseria” avevano fatto sapere i fratelli Della Valle lo scorso 26 giugno sul sito della Fiorentina lasciando di fatto la proprietà del club viola: “a disposizione di chi voglia acquistarla, nel frattempo sarà gestita dai suoi manager.” “È questo il momento – avevano scritto nella nota – in cui chi vuole bene alla Maglia Viola e ritiene che la Società possa essere gestita diversamente e con maggiore successo, deve farsi avanti. La Proprietà si rende disponibile ad accogliere offerte concrete, ovviamente solo da chi voglia veramente bene alla Maglia Viola ed abbia la serietà e la solidità indispensabili per guidare una Società impegnativa come la Fiorentina. Se, come si auspica e si spera, ci sarà un progetto fatto da ‘fiorentini veri’, questi troveranno massima apertura e disponibilità da parte della Proprietà, come ennesimo attestato di rispetto nei confronti della Fiorentina e della città di Firenze.”

The post FIORENTINA, BATISTUTA: “MAI STATO CONTATTATO PER PANCHINA VIOLA” appeared first on Controradio.

CAPPELLE DEL COMMIATO, FOLLA MILITANTI PER L’ULTIMO SALUTO A ‘MAO’

Mao Cappelle del Commiato ultimo saluto

Presenti familiari, tra cui assessore Funaro, Pape Diaw e Ornella De Zordo per rendere l’estremo saluto a leader del Movimento di lotta per la casa. Sulla bara una bandiera rossa e la maglia della Fiorentina.

Una folla di militanti e simpatizzanti del Movimento di lotta per la casa di Firenze si è recata oggi alle cappelle del commiato per salutare Lorenzo Bargellini, storico leader del Movimento, scomparso domenica scorsa all’età di 58 anni. Presenti per tutta la giornata i familiari di Bargellini, tra cui l’assessore del Comune di Firenze Sara Funaro.

Tra le persone arrivate per portare l’estremo saluto, l’ex consigliera comunale Ornella De Zordo e il senegalese Pape Diaw, figura di riferimento per i suoi connazionali e già consigliere comunale di Rifondazione. In molti hanno lasciato fiori e oggetti sulla bara di Bargellini, a testimonianza della sua attività politica e della sua passione per la Fiorentina. Una bandiera rossa con la scritta ‘Hasta la victoria siempre’, una maglietta dell’ex attaccante viola Gabriel Omar Batistuta, una sciarpa della Fiorentina, e anche un volume dedicato alle lotte di piazza a Firenze negli anni ’70.

Per ricordare Bargellini il Movimento di lotta per la casa ha annunciato un corteo che partirà domani alle 17 da piazza San Marco e sfilerà per le vie del centro fino a raggiungere la zona di piazza Santa Croce. I familiari hanno fatto sapere che Bargellini sarà poi cremato, e le sue ceneri sparse in Arno sotto il Ponte all’Indiano.

The post CAPPELLE DEL COMMIATO, FOLLA MILITANTI PER L’ULTIMO SALUTO A ‘MAO’ appeared first on Controradio.

CAPPELLE DEL COMMIATO, FOLLA MILITANTI PER L’ULTIMO SALUTO A ‘MAO’

Mao Cappelle del Commiato ultimo saluto

Presenti familiari, tra cui assessore Funaro, Pape Diaw e Ornella De Zordo per rendere l’estremo saluto a leader del Movimento di lotta per la casa. Sulla bara una bandiera rossa e la maglia della Fiorentina.

Una folla di militanti e simpatizzanti del Movimento di lotta per la casa di Firenze si è recata oggi alle cappelle del commiato per salutare Lorenzo Bargellini, storico leader del Movimento, scomparso domenica scorsa all’età di 58 anni. Presenti per tutta la giornata i familiari di Bargellini, tra cui l’assessore del Comune di Firenze Sara Funaro.

Tra le persone arrivate per portare l’estremo saluto, l’ex consigliera comunale Ornella De Zordo e il senegalese Pape Diaw, figura di riferimento per i suoi connazionali e già consigliere comunale di Rifondazione. In molti hanno lasciato fiori e oggetti sulla bara di Bargellini, a testimonianza della sua attività politica e della sua passione per la Fiorentina. Una bandiera rossa con la scritta ‘Hasta la victoria siempre’, una maglietta dell’ex attaccante viola Gabriel Omar Batistuta, una sciarpa della Fiorentina, e anche un volume dedicato alle lotte di piazza a Firenze negli anni ’70.

Per ricordare Bargellini il Movimento di lotta per la casa ha annunciato un corteo che partirà domani alle 17 da piazza San Marco e sfilerà per le vie del centro fino a raggiungere la zona di piazza Santa Croce. I familiari hanno fatto sapere che Bargellini sarà poi cremato, e le sue ceneri sparse in Arno sotto il Ponte all’Indiano.

The post CAPPELLE DEL COMMIATO, FOLLA MILITANTI PER L’ULTIMO SALUTO A ‘MAO’ appeared first on Controradio.

Grandi attaccanti per Fiorentina Verona

Grandi attaccanti per Fiorentina Verona. Nell’ insolito orario delle 19 del lunedì, Fiorentina Verona propone molteplici  motivi di interesse per la tifoseria viola : la necessita di riscattare la scontitta e la prova opaca di Udine, l’importanza  per la classifica della partita che mette di fronte la quinta e la sesta della serie A,il ritorno a Firenze di Luca Toni e la sua sfida con il capocannoniere Giuseppe Rossi sotto gli occhi di uno spettatore d’eccezione come Gabriel Batistuta.

 

 

 

 

 

 

 

 

Il campione argentino,a Firenze per ricevere un premio dalla FIGC, assisterà infatti alla partita della sua ex squadra guidata da Vincenzo Montella, suo compagno di squadra  nella Roma campione d’Italia 2000-2001.

Saranno quindi oggi presenti al Franchi Batistuta, miglior realizzatore assoluto (212 reti)  e miglior realizzatore in serie A (151 reti) della Fiorentina, Toni , detentore del record di reti (31) segnate in un campionato nel 2005-2006 e naturalmente Giuseppe Rossi che al campionato di esordio ha conquistato Firenze entrando subito nella storia viola con la tripletta decisiva nel 4-2 alla Juventus del 20 ottobre scorso.