Festa dell’Annunciazione a San Marco

Festa dell’Annunciazione a San Marco. Museo di S. Marco: nella Biblioteca di Michelozzo
il video del raggio di luce sull’Annunciazione. Poco dopo il 1440 il Beato Angelico affrescò nel convento di San Marco l’immagine dell’Annunciazione, una delle opere pittoriche più ammirate del frate artista.http://www.polomuseale.firenze.it/areastampa/files/5502ed91296445a80b000029/Immagine%20200.jpg
Il dipinto è realizzato in una posizione tale da ricevere la luce naturale da una finestra, in origine probabilmente più piccola di quella attuale, situata a sinistra dell’affresco su una parete volta a est. Di conseguenza i primi raggi del mattino colpiscono l’affresco intridendo i colori che cambiano tonalità col variare dell’intensità della luce.
Nei giorni 25 e 26 marzo 2015, in occasione della Festa dell’Annunciazione, che a Firenze, fino al 1750, veniva celebrato come il primo giorno dell’anno, il Museo di San Marco offre l’opportunità di assistere alla proiezione di un video dal titolo “Il 25 marzo”, realizzato nel 2013 da Caroline Duchatelet (artista visiva).
Si tratta di una performance di circa 40 minuti che raggiunge il culmine con l’esplosione luminosa di un raggio di sole che colpisce l’Angelo dell’Annunciazione. Sullo schermo il video della Duchatelet ci fa vivere l’alba del 25 marzo guardando cosa avviene sull’affresco: la sensazione è quella di trovarsi in una notte buia, in attesa dell’aurora che farà emergere dall’oscurità prima il portico, poi l’Angelo e infine la Vergine.
Dice Yannick Haenel: “Siamo andati a vedere l’affresco di Fra’ Angelico la mattina del 25 marzo, giorno dell’Annunciazione. Abbiamo atteso, all’alba, l’arrivo della luce. Abbiamo visto il primo raggio di sole toccare l’angelo, poi la Vergine. Abbiamo assistito a ciò che, senza dubbio, Fra’ Angelico aveva previsto: il compimento del mistero dell’Annunciazione attraverso la luce della pittura”.
Questo filmato si inserisce nell’ambito degli interessi specifici dell’artista sulla luce e sul paesaggio e in particolare sull’alba, soggetto sul quale ella ha realizzato una serie di film.  Esso è il risultato di un progetto di ricerca condotto dall’artista francese con Yannick Haenel (scrittore) e Neville Rowley (storico dell’arte e ideatore del progetto), col sostegno del Centre National des Arts Plastiques e dell’Institut français Firenze.
Il video sarà proiettato il 25 e il 26 marzo prossimi nella Biblioteca di Michelozzo del Museo di San Marco. In entrambi i giorni le proiezioni si terranno alle ore 15, 16, 17, 18 e 19. Ad ogni proiezione potrà assistere un gruppo di 15 persone massimo. L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria scrivendo un’email all’indirizzo: museosanmarco@polomuseale.firenze.it o telefonando al numero: 055-2388608.

Visite guidate per la Festa dell’Annunciazione
In occasione della Festa dell’Annunciazione, dal 25 al 28 marzo 2015 nel Museo di San Marco si terranno le consuete visite guidate, a cura del personale del museo,  che avranno come tema “Le Annunciazioni del Beato Angelico a San Marco”.
Le visite – gratuite, in italiano e incluse nel prezzo del biglietto d’ingresso – avranno il seguente orario: la prima alle ore 11 e la seconda alle ore 12.30.
Non è necessaria la prenotazione e il punto di ritrovo per i gruppi (massimo 25 persone) sarà nel Chiostro di Sant’Antonino, segnalato da apposito cartello. Per ulteriori informazioni telefonare al numero 055-2388608 oppure scrivere un’email all’indirizzo: museosanmarco@polomuseale.firenze.it.

Festa del Beato Angelico

Festa del Beato Angelico: le iniziative del Museo di San Marco Riapre la Biblioteca di Michelozzo.

http://www.polomuseale.firenze.it/areastampa/files/54d4b2fb2964458816000029/SMarco.jpg

In occasione della ricorrenza annuale della Festa del Beato Angelico, Patrono universale degli artisti (18 febbraio), nel Museo di San Marco sono in programma numerose iniziative che celebreranno, tra l’altro, anche la riapertura della Biblioteca di Michelozzo (prevista per il 20 febbraio) rimasta chiusa al pubblico per un anno per consentire i lavori di sistemazione del pavimento e di adeguamento degli impianti.
Il restauro della Biblioteca – che riaprirà al pubblico da sabato 21 febbraio – sarà presentato nei dettagli alla stampa venerdì 20 febbraio alle ore 12, durante un’apposita conferenza stampa. Vediamo il programma degli appuntamenti.

Le visite guidate (18, 19 e 20 febbraio)
Da mercoledì 18 a venerdì 20 febbraio, in occasione della ricorrenza annuale della Festa del Beato Angelico sono previste le consuete visite guidate, a cura del Personale del Museo, che quest’anno avranno come tema “Gli affreschi dell’Angelico a San Marco”. Le visite avranno il seguente orario: la prima alle ore 11 e la seconda alle ore 12.30; la visita delle 11 è prevista in italiano, la seconda potrà essere anche in lingua straniera (inglese o francese). Le visite guidate sono gratuite e incluse nel prezzo del biglietto d’ingresso. Il punto di ritrovo per i gruppi (massimo 25 persone) sarà nel Chiostro di Sant’Antonino, segnalato da apposito cartello. Per ulteriori informazioni si può telefonare, durante gli orari d’apertura del Museo, al numero 055-2388608 oppure spedire un’email all’indirizzo: museosanmarco@polomuseale.firenze.it.

La giornata della Festa (20 febbraio)
La Biblioteca di Michelozzo, parte integrante del Museo di San Marco, riapre in occasione della ricorrenza annuale della Festa del Beato Angelico, che quest’anno il Museo celebrerà non il 18 febbraio, data della ricorrenza, ma venerdì 20 febbraio, con un evento pomeridiano. Il programma della celebrazione prevede alle ore 16 una conferenza di Padre Michael Dunleavy  o.p. sulla liturgia domenicana. Alle ore 16.30 seguirà un breve intermezzo musicale (canto del Veni Creator) del coro Schola Cantorum e alle ore 16.45 la conferenza del Direttore del Museo di San Marco, Magnolia Scudieri, che avrà come argomento il Messale di San Domenico, ms. 558, miniato dal Beato Angelico per il Convento fiesolano. Alle ore 17.15 è previsto Sounds in the Silence, concerto del coro Schola  Cantorum, con  canti della liturgia domenicana, introdotti da Padre Michael Dunleavy  o. p. Al termine del concerto il pubblico presente potrà visitare il primo piano del Museo, con le celle affrescate dal Beato Angelico e la Sala Capitolare. Le conferenze e il concerto si terranno nella Biblioteca Monumentale, dove sarà esposto il fac-simile del ms. 558 (Messale di San Domenico), che il pubblico potrà sfogliare con l’assistenza degli addetti alla sorveglianza presenti. La partecipazione del pubblico all’evento è gratuita – per un numero massimo di 100 persone – ma è obbligatorio prenotarsi telefonando al Museo (055-2388608) oppure scrivendo un’email all’indirizzo museosanmarco@polomuseale.firenze.it.

Visita alla Chiesa e al Convento di San Domenico

File:Fra Angelico 001.jpg

Sabato 9 novembre è in programma l’escursione guidata alla Chiesa e del Convento di San Domenico (ritrovo ore 10, davanti alla Chiesa di San Domenico). La visita porta alla scoperta del Convento dove si è formato ed a lungo ha lavorato Giovanni da Fiesole, detto l’Angelico. Anche se molte delle opere da lui qui realizzate nel corso dei secoli sono state vendute o trafugate e ora si possono ammirare agli Uffizi, al Louvre o all’Hermitage, nella Chiesa di San Domenico e nell’adiacente Convento si può ancora godere di alcuni dei suoi splendidi lavori come la Pala dell’Altare Maggiore, la sinopia della Madonna Benedicente, la Madonna della Benedizione ed il nascosto Crocifisso del Capitolo. La Chiesa ospita, inoltre, suggestive opere rinascimentali di Lorenzo di Credi e di “Cigoli”. Da non perdere la scala barocca in pietra serena attribuita al Nigetti.
Per partecipare alla iniziativa gratuita è necessario prenotarsi entro le ore 12 di venerdì 8 novembre ai seguenti numeri telefonici: 055.5961311 e 055.5961296 oppure registrandosi presso l’Ufficio Informazioni Turistiche del Comune di Fiesole, Via Portigiani, 3 – Fiesole.