Firenze: avviati drenaggio e riqualifica “lago” Belfiore

Firenze: avviati drenaggio e riqualifica “lago” Belfiore

Lo annuncia The Students Hotel, gruppo proprietario dell’area, verranno realizzati alloggi per studenti, professionisti e viaggiatori. L’area di Belfiore è un gigantesco cantiere a cielo aperto abbandonato dal 2009, a causa del crac dell’impresa intitolata a riqualificare la zona.

Attualmente l’ emungimento avviene lentamente ed entro il limite di 5 cm al giorno di abbassamento del livello delle acque. Questo dato può essere incrementato in seguito all’analisi dei risultati del monitoraggio della capacità di depurazione e del sito.

Charlie MacGregor, fondatore e CEO di TSH, afferma: “Siamo molto felici di iniziare a lavorare al drenaggio dell’acqua, alla pulizia e alla protezione del sito. Vogliamo ringraziare tutte le aziende coinvolte, la Città e la Regione per la loro cooperazione al fine di garantire tutti i permessi necessari per questa importante fase di svuotamento del sito. Ci auguriamo di poter confidare su una continua proficua cooperazione sulla zonizzazione (PDR) e sui permessi di costruzione, in maniera da iniziare i lavori il prima possibile per chiudere questo cratere dopo 12 anni e rigenerare questa parte della città.”

The Student Hotel annuncia tempistiche rapide per la costruzione degli stabili, intende aprire la sua prima proprietà a Firenze nel giugno 2018.

Ricordiamo che dal 2009 le ruspe della Btp di Riccardo Fusi avevano smesso di lavorare al viale Belfiore e tutti i progetti previsti da quel piano di recupero rimasero solo suggestioni a causa del crac dell’impero Fusi. Poco più tardi, la società Fidia, che ereditò l’area (ultimi proprietari gli imprenditori Nencini e Becagli), sembrò vicina alla svolta nel 2012 ma Dreier fece un passo indietro. Da allora il curatore fallimentare ha cercato continuamente un acquirente, sino all’arrivo di Mc Gregor.

L'articolo Firenze: avviati drenaggio e riqualifica “lago” Belfiore proviene da www.controradio.it.