Si fa di sabato! il 30 marzo a Rifredi per parlare di (e con le) donne

Si fa di sabato! il 30 marzo a Rifredi per parlare di (e con le) donne

Prossimo appuntamento con il ciclo di trasmissioni live sabato 30 marzo al Teatro di Rifredi di Firenze dalle 11.15. Tema della puntata: Le donne. Ospiti l’attrice Lucia Poli, l’avvocatessa giuslavorista Marina Capponi, l’attrice Maria Cassi, Lisa Ek, ex calciatrice della nazionale svedese e allenatrice della squadra di calcio multietnica “Teatro del Sale Football Club”, la geriatra Maria Chiara Cavallini ed Angela Finocchiaro intervistata da Paolo Hendel.

Saranno Paolo Hendel, Daniela Morozzi Gaia Nanni, coordinati da Raffaele Palumbo, i protagonisti di “Si fa di sabato”, rassegna di incontri con ospiti del mondo dello spettacolo e dell’attualità, a cura di Controradio, con il sostegno di Publiacqua e della Città Metropolitana di Firenze.

L’iniziativa, che si terrà sabato 30 marzo febbraio alle ore 11.30 al Teatro di Rifredi di Firenze che collabora attivamente all’iniziativa, vuol far riflettere con il sorriso sulle problematiche di oggi, attraverso veri e propri show per la regia di Marco Vicari e Matteo Marsan – che si svolgeranno ogni sabato fino al 27 aprile nei maggiori teatri e cinema di Firenze. 

Nell’evento di sabato prossimo, trasmesso in diretta radiofonica sulle frequenze di Controradio (FM 93.6 – 98.9), e in video sulla pagina Facebook Controradio Firenze, a essere scandagliato sarà il tema della donna. Ne parleranno le attrici Lucia Poli e Maria Cassi, l’avvocatessa giuslavorista Marina Capponi, Lisa Ek, ex calciatrice della nazionale svedese e allenatrice della squadra di calcio multietnica del “Teatro del Sale”, la geriatra Maria Chiara Cavallini. Paolo Hendel ha intervistato telefonicamente Angela Finocchiaro.

In ogni appuntamento si tiene un focus sulle attività e sugli eventi del territorio della Città Metropolitana di Firenze, in cui saranno raccontati i progetti in corso d’opera e futuri. A parlarne sabato sarà Benedetta Albanese, consigliera alle politiche sociali e pari opportunità.

Prossimi appuntamenti il 6 aprile al Cinema Stensen, il 13 aprile allo Spazio Alfieri e infine il 27 aprile al Cinema La Compagnia.

Ingresso libero agli incontri. Per ulteriori informazioni www.controradio.it 

L'articolo Si fa di sabato! il 30 marzo a Rifredi per parlare di (e con le) donne proviene da www.controradio.it.

Oltre 68 mln per lavori Fortezza da Basso

Oltre 68 mln per lavori Fortezza da Basso

Su proposta di Benedetta Albanese, consigliera della Città Metropolitana di Firenze delegata al Patrimonio, il Consiglio di Palazzo Medici Riccardi ha approvato all’unanimità l’accordo di programma con il Comune di Firenze e la Camera di Commercio per la disciplina dei lavori da realizzare alla Fortezza da Basso. Saranno investiti 140 milioni di euro.

Ad oggi le risorse individuate ammontano a circa 68 milioni e 366 mila euro, di cui oltre 12 a carico della Metrocittà, per lavori sulle mura, negli spazi dell’ex liceo Machiavelli, i padiglioni Bellavista, Cavaniglia e Spadolini. 20 milioni e 100 miola dal Comune mediante le risorse messe a disposizione dal ‘Patto per la Città Metropolitana di Firenze’.

L'articolo Oltre 68 mln per lavori Fortezza da Basso proviene da www.controradio.it.

Firenze, Sant’Orsola: visite guidate gratuite da questo fine settimana

Firenze, Sant’Orsola: visite guidate gratuite da questo fine settimana

Occorre prenotarsi. Le date: 27-28 ottobre, 3-4 e 11 novembre. Sant’Orsola: visite guidate gratuite da questo fine settimana/VIDEO

Ad ottobre si festeggia Sant’Orsola. La Città Metropolitana di Firenze, in occasione della ricorrenza e del prossimo via ai lavori di riqualificazione delle facciate e del tetto dell’ex convento nel quartiere di San Lorenzo, propone anche la possibilità di vedere lo storico edificio dal di dentro: il 27 e 28 ottobre, il 3-4 e l’11 novembre 2018 sarà possibile effettuare, su prenotazione, visite guidate alle 10.30, 11.30, 14.30 e 15.30.

“Anche così – spiega Benedetta Albanese, consigliera della Città Metropolitana delegata al Patrimonio – intendiamo far conoscere ai fiorentini e non solo la storia e le fattezze dell’ex monastero benedettino, risalente al ‘300, che a breve sarà interessato a importanti lavori di riqualificazione delle facciate e del tetto per due milioni di euro a carico della Metrocittà”.

Le visite guidate gratuite, della durata di un’ora e un quarto, si svolgeranno al piano terreno del complesso di Sant’Orsola e si snoderanno lungo gli spazi che costeggiano i due cortili e il chiostro, nella sala della seconda chiesa e infine nell’area archeologica.
Per ogni giornata sono previsti quattro cicli di visite: alle 10.30, 11.30, 14.30 e 15.30. Ad ogni visita potranno partecipare gruppi di massimo 25 persone.

Per partecipare è obbligatoria la prenotazione, ai numeri telefonici 055.27.68.224 e 055.27.68.558, attivi tutti i giorni 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 17, la domenica dalle 9.30 alle 12.30.

Luogo di ritrovo per la visita: via Panicale, dieci minuti prima dell’orario di partenza. Al termine della guida, l’uscita sarà in via Sant’Orsola.

Per le foto scattate all’interno di Sant’Orsola, si può utilizzare anche l’hashtag #scoprisantorsola.

L'articolo Firenze, Sant’Orsola: visite guidate gratuite da questo fine settimana proviene da www.controradio.it.

Firenze, Sant’Orsola: visite guidate gratuite da questo fine settimana

Firenze, Sant’Orsola: visite guidate gratuite da questo fine settimana

Occorre prenotarsi. Le date: 27-28 ottobre, 3-4 e 11 novembre. Sant’Orsola: visite guidate gratuite da questo fine settimana/VIDEO

Ad ottobre si festeggia Sant’Orsola. La Città Metropolitana di Firenze, in occasione della ricorrenza e del prossimo via ai lavori di riqualificazione delle facciate e del tetto dell’ex convento nel quartiere di San Lorenzo, propone anche la possibilità di vedere lo storico edificio dal di dentro: il 27 e 28 ottobre, il 3-4 e l’11 novembre 2018 sarà possibile effettuare, su prenotazione, visite guidate alle 10.30, 11.30, 14.30 e 15.30.

“Anche così – spiega Benedetta Albanese, consigliera della Città Metropolitana delegata al Patrimonio – intendiamo far conoscere ai fiorentini e non solo la storia e le fattezze dell’ex monastero benedettino, risalente al ‘300, che a breve sarà interessato a importanti lavori di riqualificazione delle facciate e del tetto per due milioni di euro a carico della Metrocittà”.

Le visite guidate gratuite, della durata di un’ora e un quarto, si svolgeranno al piano terreno del complesso di Sant’Orsola e si snoderanno lungo gli spazi che costeggiano i due cortili e il chiostro, nella sala della seconda chiesa e infine nell’area archeologica.
Per ogni giornata sono previsti quattro cicli di visite: alle 10.30, 11.30, 14.30 e 15.30. Ad ogni visita potranno partecipare gruppi di massimo 25 persone.

Per partecipare è obbligatoria la prenotazione, ai numeri telefonici 055.27.68.224 e 055.27.68.558, attivi tutti i giorni 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 17, la domenica dalle 9.30 alle 12.30.

Luogo di ritrovo per la visita: via Panicale, dieci minuti prima dell’orario di partenza. Al termine della guida, l’uscita sarà in via Sant’Orsola.

Per le foto scattate all’interno di Sant’Orsola, si può utilizzare anche l’hashtag #scoprisantorsola.

L'articolo Firenze, Sant’Orsola: visite guidate gratuite da questo fine settimana proviene da www.controradio.it.

ARTour: quest’anno edizione speciale tutta al femminile

ARTour: quest’anno edizione speciale tutta al femminile

Presentata dalla consigliera PD e consigliera della Città metropolitana di Firenze con delega alle Pari Opportunità Benedetta Albanese l’edizione 2018 un’edizione speciale di ARTour, tutta al femminile. In piazza Santa Croce da venerdì 21 a domenica 23 settembre andrà in scena la mostra mercato itinerante del meglio del Made in Italy organizzata da Cna Firenze in collaborazione con Comune di Firenze e Artex.

Un evento che quest’anno si inserisce tra gli appuntamenti del festival L’Eredità delle donne e che sarà completamente dedicata all’imprenditoria femminile, ad ARTour-Il Bello (delle donne) in piazza sarà possibile ammirare e acquistare il ‘vero fatto a mano’: ceramica, scagliola, gioielleria, bigiotteria, moda (donna, uomo e bambino), cosmetica, articoli per la tavola, borse, pelletteria, creazioni artistiche in carta.

La manifestazione è stata presentata oggi in Palazzo Vecchio dalla consigliera comunale PD e consigliera della Città metropolitana di Firenze con delega alle Pari Opportunità Benedetta Albanese, dalla presidente Cna Impresa Donna Firenze Vivilla Zampini, e dalla presidente Unione artistico e tradizionale di Cna Toscana Sandra Pelli.

“Un’iniziativa che abbiamo subito sposato – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico e turismo Cecilia Del Re – perché dà voce a imprese femminili da sostenere e valorizzare. Un evento che si aggiunge nella programmazione off al Festival delle donne e che valorizza il saper fare fiorentino, espressione di tante imprese femminili intraprendenti e coraggiose”.

“Ringrazio Cna per il lavoro che svolge in favore dell’universo femminile. Questa mostra, inserita tra gli appuntamenti del festival L’Eredità delle donne, esalta – sottolinea Benedetta Albanese – il ‘saper fare’ al femminile. Un’idea per promuovere artigiane ed artiste che realizzano oggetti di qualità e riscoprono materiali nuovi ed antichi. Una mostra che metterà in primo piano la creatività delle donne e l’imprenditoria femminile”.

“Cna non è soltanto un’associazione di categoria che guarda al benessere economico di un’area, ma è da sempre attenta anche al benessere sociale del territorio in cui si trova ad operare – ha detto la presidente Zampini – e pertanto abbiamo voluto guardare alla donna nella sua complessità e puntare i riflettori sull’empowerment delle donne.”

”Abbiamo invitato dunque onlus del territorio – prosegue Albanese – che si occupano del femminile ogni giorno e su temi davvero complessi. Un modo per favorire una connessione sempre più profonda tra differenti aspetti e mondi del femminile, favorendo quella consapevolezza e quelle skill che possano supportare tutte le donne in percorsi di autonomia e crescita personale e lavorativa”.

“Un evento che attrae da sempre fiorentini e turisti grazie all’unicità e alta qualità degli oggetti in mostra – ha detto la presidente Pelli – Un lavoro difficile di scrematura, visto l’elevato numero di richieste di partecipazione che abbiamo ricevuto, la loro varietà e l’eccellenza delle produzioni. Al contempo, un segno (positivo) dell’affermazione femminile nel panorama imprenditoriale locale: 8.130 imprese in rosa attive nel Comune di Firenze e 20.322 nell’intera provincia a giugno 2018, con un incremento rispetto all’anno precedente dello 0.5%, leggero ma significativo e incoraggiante.”

”Per sostenere ed accrescere l’incremento – conclude Pelli – è d’obbligo un riferimento alla necessità di estendere le forme di finanziamento alle donne che vogliono fare impresa, anche attraverso le modalità proposte dal premio Nobel Muhammad Yunus, l’inventore del microcredito moderno che tante imprese al femminile ha sostenuto”.

Partecipano ad ARTour-Il Bello (delle donne) in piazza: Atelier 747, Atelier Delle Idee, I Disegni Di Beatrice, Casa Roaster Podere Girolami, Cecilia Falciai, Ceramiche Arti-C, Chiarugi 1952, Coltelleria Di Fabio Figus, Cristianini Roberto, Dini Sandra, Dopodomani, Baba Jaga, Karina Marcela – Cincimino, L’atelier Artisanal, Le Ciricotte, Le Sorelle Mochi, Leather Bis Srl, Mall Fashion, Manifesta, Mariagioia Maffucci, Mediterraneo Mood, Pell. Ral, Piuma Meister Itinera, Rossoramina, Scricciolo, Tessitura Fiore, Tessitura Tacs Srl, Veliart, Villa Teresa, Amoromeo.

L'articolo ARTour: quest’anno edizione speciale tutta al femminile proviene da www.controradio.it.