Florence Bike Night nel segno di Bartali

Firenze vista da un’angolazione insolita, con una biciclettata notturna per le vie della città. Giovedì 10 torna la Florence Bike Night nel segno di Bartali nel centenario della nascita.

 

“Un appuntamento molto significativo che testimonia la voglia di scoprire gli spazi di Firenze in modo diverso e promuove il muoversi in bici con un’attenzione forte a chi ha bisogno – ha affermato l’ assessore alllo sport Andrea Vannucci -. Sport e solidarietà sono un binomio ricorrente che riesce ad aggregare attraverso iniziative in grado di fare comunità. La Florence Bike Night in questo caso apre anche la settimana delle iniziative dedicate alla memoria di Gino Bartali a cento anni dalla nascita. Un uomo unico che ha fatto la storia del ciclismo e non solo. Un personaggio di Firenze, dell’Italia e del mondo. Penso che questa festa di popolo sia il modo migliore per dare inizio alle celebrazioni in onore di questo nostro grande concittadino”.
La partenza è prevista alle 21.30, l’arrivo intorno alle 23.30. Obiettivo valorizzare un mezzo di trasporto urbano rispettoso dell’ambiente, unendo socialità, divertimento e solidarietà.
L’edizione di quest’anno è dedicata alla memoria di Gino Bartali, in occasione del centenario della nascita. Oltre al percorso esclusivamente cittadino, è quindi previsto un itinerario alternativo più impegnativo destinato ai più ‘allenati’, che arriva a Ponte a Ema al Museo del ciclismo intitolato a ‘Ginettaccio’.
Florence Byke Night è organizzata da Giglio Amico onlus, in collaborazione con Anaoai (Associazione nazionale atleti olimpici e azzurri d’Italia) e Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta). L’iniziativa si svolge con il patrocinio del Comune, della Provincia di Firenze e della Regione Toscana.

Bicifi Florence Bike Festival

Bicifi  Florence Bike Festival 28-30 marzo al parco delle Cascine.Tre giorni, dal 28 al 30 marzo (10-19 sabato e domenica, 14.00-19 venerdì),alle Cascine, una manifestazione  tutta dedicata alla bicicletta. Area expo, esibizioni, laboratori, pedalate in compagnia, prodotti tipici e gastronomia ma anche convegni e incontri. Perché la bicicletta cambia la vita.

Con i Mondiali di ciclismo Firenze ha riscoperto la bicicletta, un nuova mobilità moderna e ecologica, uno sport bello e popolare, una moda che è anche salutare. Firenze, una città dalle piccole dimensioni con un centro storico tra i più belli al mondo, non aspettava altro che essere invasa da un popolo di appassionati delle due ruote. Così le piste ciclabili sono improvvisamente popolate , in bicicletta si sale sui treni e sulle tranvie, il sindaco va in bicicletta anche agli appuntamenti istituzionali e nelle vetrine alla moda la bici ha sostituito i manichini.Campagna BiciFI
Il primo Festival Internazionale della bicicletta dello scorso anno, in concomitanza con la Granfondo Firenze De Rosa che ha permesso a oltre 2.500 appassionati di testare il percorso sui cui poi si sono svolti i Mondiali, è stato un successo che è possibile replicare. Ma adesso quel festival appartiene a una città innamorata delle due ruote e quindi si sposta  dentro al più grande parco cittadino.