‘Birra dell’Anno’: 8 birrifici toscani premiati

‘Birra dell’Anno’: 8 birrifici toscani premiati

Vengono dalla Toscana alcune delle migliori birre italiane, premiate a Rimini nella 13ma edizione di ‘Birra dell’Anno’, il più importante concorso brassicolo italiano, organizzato da Unionbirrai. Sono 55 attualmente le imprese toscane attive nel settore.

Il birrificio Bruton di San Cassiano di Moriano (Lucca) si è aggiudicato una medaglia d’oro e una di bronzo, rispettivamente nella categoria delle birre affumicate e torbate, e in quella delle chiare a bassa fermentazione. Due riconoscimenti anche per il birrificio Badalà di Montemurlo (Prato): un primo posto in una delle categorie dedicate alle ‘Ipa’, e un terzo in quella delle birre scure ad alta fermentazione di ispirazione americana.
Un oro a testa anche per Calibro 22 di Figline Val d’Arno (Firenze) con la sua originale ‘Babbo Natale è morto’, e per il Birrificio del Forte di Pietrasanta (Lucca) in una delle categorie dedicate alle birre di ispirazione belga. Un argento lo guadagnano anche il birrificio Saragiolino di Torrita di Siena e il Piccolo birrificio clandestino di Livorno. Due bronzi li portano a casa La Petrognola di Piazza al Serchio (Lucca), grazie alla sua ‘Marron’ alle castagne, e il Birrificio agricolo La Diana di Siena.
Secondo un’analisi condotta da Unioncamere-InfoCamere, sono 55 attualmente le imprese in Toscana attive nel settore brassicolo, in crescita dell’83,3% rispetto al 2012. Firenze, nello specifico, con le sue 13 realtà produttrici di malti e luppoli, si attesta nella classifica delle 10 città Italiane con la maggior concentrazione di attività a vocazione brassicola.

L'articolo ‘Birra dell’Anno’: 8 birrifici toscani premiati proviene da www.controradio.it.