Toscana: al via campagna vaccinazione bimbi

Toscana: al via campagna  vaccinazione bimbi

Da Siena a Pontedera, la campagna di vaccinazione pediatrica contro il Covid è partita regolarmente in Toscana.

In particolare, spiega l’Aou senese, le somministrazioni, riservate alla fascia d’età 5-11 anni, sono effettuate su bambini vulnerabili e portatori di particolari fragilità. “Ci aspettiamo una grande adesione alla vaccinazione per poter continuare combattere ulteriormente questa pandemia”, il commento di Maria Teresa Bianco, direttore della farmacia ospedaliera dell’Aou senese. “Pediatria impegnata in prima linea per assistere, accompagnare e monitorare i piccoli pazienti fragili prima, durante e dopo la somministrazione del vaccino: già contattate oltre 200 famiglie” sottolinea Salvatore Grosso, direttore della pediatria dell’Azienda ospedaliera.

Al via la vaccinazione per i bimbi fragili anche nella pediatria dell’Aoup: i genitori, si spiega, sono stati contattati direttamente. In tutto previste all’incirca un centinaio di vaccinazioni, da effettuare nelle giornate di oggi pomeriggio, il 18 e il 22 dicembre. Sempre oggi al via le somministrazioni anche nell’hub vaccinale di via Mattei a Pontedera, dedicato solamente ai più piccoli.

Fino al 13 gennaio saranno “690 i bambini che verranno vaccinati in Valdera e in Alta val di Cecina, circa 60 al giorno in due ambulatori dove sono presenti medici pediatri, personale infermieristico con formazione pediatrica e sanitari dell’emergenza urgenza”.

Oggi al ‘Ceppo’ a Pistoia via alle prime 80 vaccinazioni pediatriche giornaliere per bambini con un’età compresa tra i 5 e gli 11 anni per i quali nei giorni scorsi è stata prenotata la vaccinazione sul portale regionale. Al momento, si spiega dalla Asl, sul portale regionale sono 1248 le prenotazioni fino al 6 gennaio. A livello provinciale gli interessati, di età compresa tra 5 e gli 11 anni, sono 17.356, secondo i dati Istat. A Empoli (Firenze) oggi prima giornata all’hub vaccinale empolese per i più piccoli con già 82 prenotazioni: in programma per tutta la settimana (dal 16 al 22 dicembre) già 551 dosi prenotate sul portale regionale.

Anche  il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo, ha invitato alla vaccinazione dei  più piccoli, auspicando che tutti, a partire dai pediatri, “facciamo ancora uno sforzo ulteriore per offrire il massimo della chiarezza e delle informazioni in modo da spiegare, raccontare e far capire alle famiglie il valore della vaccinazione anche per i più piccoli”. “Abbiamo vaccinato la maggior parte dei toscani – ha concluso – Adesso dobbiamo proteggere 200mila bimbi”.

Intanto il il sindaco di Forte dei Marmi (Lucca) Bruno Murzi, dedica un pomeriggio di approfondimento per i genitori sulla vaccinazione. L’appuntamento, aperto al pubblico su prenotazione e in diretta Fb sulla pagina del Comune è fissato per martedì prossimo 21 dicembre alle 17.00 a Villa Bertelli. Insieme al primo cittadino, che porterà nell’approfondimento anche le sue competenze di medico, saranno presenti Diego Peroni, direttore unità operativa complessa dell’Aoup nonché direttore della Scuola di specializzazione in pediatria dell’Università di Pisa e Roberto Miccoli, medico vaccinatore Hub Massa Carrara.

L'articolo Toscana: al via campagna vaccinazione bimbi da www.controradio.it.

Busta con proiettile a sindaco Forte dei Marmi

Busta con proiettile a sindaco Forte dei Marmi

Busta con proiettile e biglietto di minacce per il sindaco di Forte dei Marmi (Lucca), Bruno Murzi. La missiva, riferisce La Nazione, è stata recapitata nei giorni scorsi al Comune del Forte.

La busta e il contenuto sono stati presi in consegna dai carabinieri, allertati dallo stesso Murzi che oggi commenta:
“Non è certo una bella cosa anche perché ricevere un proiettile calibro 38 non fa piacere, oltre il coinvolgimento con minacce dei familiari”.
“Siamo una lista civica – prosegue il sindaco -, abbiamo approvato il piano regolatore, non mi pare che abbiamo potuto fare cose che non rientrano nella regolare amministrazione di un Comune come il nostro, quindi sono perplesso davvero. I carabinieri stanno facendo le loro indagini, la lettera l’ho ricevuta dieci giorni fa. Al momento mi sento sereno, ci è
stata garantita attenzione a riguardo, non ho scorta”. Solidarietà a Murzi è stata espressa dal sindaco di Pietrasanta Alberto Stefano Giovannetti che parla di “gesto vigliacco e
grave che appartiene alla preistoria”: “Qualunque sia la matrice di queste intimidazioni non ha alcuna giustificazione”.

L'articolo Busta con proiettile a sindaco Forte dei Marmi proviene da www.controradio.it.

Focolaio Coronavirus in locale di Forte dei Marmi

Focolaio Coronavirus in locale di Forte dei Marmi

Forte dei Marmi, in provincia di Lucca, scoperto un focolaio, in un locale della cittadina della Versilia, di nove persone risultate positive al Coronavirus, che sono state prontamente isolate. La proprietà, in accordo con il sindaco Bruno Murzi, ha chiuso immediatamente l’attività prima ancora di ricevere i risultati di positività.

A dare la notizia del focolaio è lo stesso sindaco Murzi che fin da ieri pomeriggio, informato dalla proprietà dell’attività di quello che ancora pareva solo un sospetto, ha seguito personalmente l’evolversi della vicenda.

“Si tratta di dipendenti del Riviera Lounge Bar Bistrot risultati positivi, e otto su nove sono asintomatici, nessuno è ricoverato, – specifica il primo cittadino – sono tutti conviventi in un’unica abitazione e già in quarantena. La proprietà, senza attendere un’ordinanza, prima ancora di ricevere disposizioni dalla Asl, si è confrontata con noi e ha deciso di chiudere immediatamente la struttura. Una scelta seria e responsabile che sicuramente ha dato modo di non perdere tempo utile a gestire nel migliore dei modi il contesto sanitario”.

Il sindaco precisa che la situazione è strettamente monitorata: “Sono in contatto con la Asl e vengo aggiornato ora dopo ora dai proprietari della struttura, sono fiducioso che la tempestività dell’intervento possa circoscrivere al massimo il numero dei contagi. Ribadisco, si tratta di persone conviventi nella stessa abitazione e quindi il focolaio è completamente sotto controllo. La Asl sta facendo ulteriori accertamenti per tracciare il percorso dei contatti”.

L'articolo Focolaio Coronavirus in locale di Forte dei Marmi proviene da www.controradio.it.