Dalla Bulgaria all’outlet the Mall per clonare carte, arrestato

Dalla Bulgaria all’outlet the Mall per clonare carte, arrestato

Era arrivato pochi giorni fa dalla Bulgaria, e sarebbe ripartito il 18 aprile, con tutta l’attrezzatura necessaria a clonare carte di credito e bancomat ma è stato sorpreso dai carabinieri della compagnia di Figline Valdarno subito dopo aver tolto un’apparecchiatura elettronica da un Atm nei locali dell’outlet di grandi marche ”The Mall”.

Il suo obiettivo era ”catturare e archiviare” dati magnetici e
codici pin delle carte di pagamento.
L’uomo, 39 anni, incensurato è stato scoperto da una pattuglia mentre nascondeva, avvolti in un foglio di giornale, un congegno di colore verde per la lettura delle bande magnetiche e una barretta su cui erano installati microchip, microSD e telecamera. Il tutto era stato appena rimosso dall’Atm.

Con sé aveva anche 5 carte di credito clonate con i relativi codici pin, pronte da usare.
Durante la perquisizione nell’albergo dove aveva preso una stanza, pagata come il viaggio da un ignoto complice che agiva dall’estero, sono stati trovati e sequestrati altri ”skimmer” e un pc utilizzato per la clonazione delle carte di pagamento. L’uomo è stato arrestato e associato al carcere di Sollicciano.

L'articolo Dalla Bulgaria all’outlet the Mall per clonare carte, arrestato proviene da www.controradio.it.

Dalla Bulgaria all’outlet the Mall per clonare carte, arrestato

Dalla Bulgaria all’outlet the Mall per clonare carte, arrestato

Era arrivato pochi giorni fa dalla Bulgaria, e sarebbe ripartito il 18 aprile, con tutta l’attrezzatura necessaria a clonare carte di credito e bancomat ma è stato sorpreso dai carabinieri della compagnia di Figline Valdarno subito dopo aver tolto un’apparecchiatura elettronica da un Atm nei locali dell’outlet di grandi marche ”The Mall”.

Il suo obiettivo era ”catturare e archiviare” dati magnetici e
codici pin delle carte di pagamento.
L’uomo, 39 anni, incensurato è stato scoperto da una pattuglia mentre nascondeva, avvolti in un foglio di giornale, un congegno di colore verde per la lettura delle bande magnetiche e una barretta su cui erano installati microchip, microSD e telecamera. Il tutto era stato appena rimosso dall’Atm.

Con sé aveva anche 5 carte di credito clonate con i relativi codici pin, pronte da usare.
Durante la perquisizione nell’albergo dove aveva preso una stanza, pagata come il viaggio da un ignoto complice che agiva dall’estero, sono stati trovati e sequestrati altri ”skimmer” e un pc utilizzato per la clonazione delle carte di pagamento. L’uomo è stato arrestato e associato al carcere di Sollicciano.

L'articolo Dalla Bulgaria all’outlet the Mall per clonare carte, arrestato proviene da www.controradio.it.