Via divieti di balneazione a Massa, Montignoso e Camaiore

Via divieti di balneazione a Massa, Montignoso e Camaiore

Massa, sono stati revocati, i divieti di balneazione che nei giorni scorsi erano stati emessi dai sindaci di Massa e di Montignoso, in provincia di Massa Carrara, e da quello di Camaiore (Lucca).

I provvedimenti di divieto di balneazione, erano stati stati presi dopo che, le analisi dei tecnici di Arpat effettuale giovedì 11 luglio, erano risultate positive.

Sarà così possibile tornare a fare il bagno nelle aree denominate ‘destra Frigido’, ‘Marina di Massa Levante’, ‘Ronchi Ponente’ e in tutta la zona dei ‘Campeggi’.

Riaperte alla balneazione anche le aree di ‘Cinquale ovest’ e ‘Cinquale est’, anche queste precedentemente chiuse.

Ed infine è risultata idonea all’uso balneare anche l’area denominata ‘Foce Fosso dell’Abate’ a Camaiore.

L'articolo Via divieti di balneazione a Massa, Montignoso e Camaiore proviene da www.controradio.it.

Latte alla spina? Funziona a Camaiore!

Latte alla spina? Funziona a Camaiore!

Camaiore, in provincia di Lucca, successo per la sperimentazione del “latte alla spina” a km zero, servizio inaugurato un anno fa a su iniziativa di Cia Versilia, che ogni giorno arriva a erogare dai 60 ai 70 litri.

Uno speciale distributore per la distribuzione del “latte alla spina” è stato infatti installato in piazza Don Endri Da Prato a Badia.

Il latte distribuito, si spiega una nota, è prodotto dall’azienda agricola Le Bore di Metato da mucche alimentate con mangime e fieno proveniente da Camaiore: dopo la mungitura viene filtrato ed abbattuto a temperatura di quattro gradi.

Prima della commercializzazione, l’allevamento segue un rigidissimo iter di controlli e analisi chimiche e batteriologiche del latte prodotto, controllate poi da Asl veterinaria.

Il distributore è attivo tutti i giorni, dalle 07:30 alle 18:30, o comunque fino a esaurimento scorte.

“Siamo soddisfatti – dichiara Massimo Gay responsabile Cia Versilia – il distributore del latte rappresenta una sfida vinta da Cia che ha creduto nel progetto, dai cittadini che hanno a disposizione sempre latte fresco, buono e controllato, importante per il territorio con il sostegno alle economie locali e anche per l’ambiente con un minor consumo di plastica”.

Un successo che ha anche influito sul lavoro del produttore: “Ci siamo attrezzati per far fronte alle richieste – spiega Daniele Marsili dell’Azienda Agricola Le Bore di Metato da cui proviene il latte – obiettivo avere più latte a disposizione per tutti i camaioresi ed i versiliesi che hanno scelto il distributore alla spina in questo primo anno.

L’interesse è molto e per questo continueremo a lavorare per potenziare e migliorare ancora il nostro allevamento convinti che questa sia la strada da seguire”.

L'articolo Latte alla spina? Funziona a Camaiore! proviene da www.controradio.it.

Frana in Alta Versilia, evacuate 5 famiglie

Frana in Alta Versilia, evacuate 5 famiglie

Viareggio, cinque famiglie sono state evacuate la notte scorsa dalle loro case a causa di uno smottamento a Riomagno, nel comune di Stazzema, in Alta Versilia (Lucca), dovuto alle forti piogge.

Sempre nel territorio di Stazzema alcune piante cadute sulla provinciale per Arni hanno isolato Farnocchia, vari sempre in Versilia gli interventi dei vigili del fuoco per alberi caduti.

Disagi alla circolazione anche per sottopassi allagati. Piccole frane ieri si sono avute poi nel territorio del comune di Camaiore. Disagi alla circolazione per il maltempo anche sulla Montagna Pistoiese: le abbondanti precipitazioni hanno causato vari smottamenti e frane, con conseguenti disagi per la circolazione come spiegato dai carabinieri: sulla statale dell’Abetone e del Brennero, fra Lima e Popiglio, sulla strada comunale di via Poggiranda, sulla provinciale 42 nei pressi di Treppio, e sulla statale 64 Porrettana.

L'articolo Frana in Alta Versilia, evacuate 5 famiglie proviene da www.controradio.it.

Camaiore (Lucca): 27enne si ustiona per accendere camino, grave

Camaiore (Lucca): 27enne si ustiona per accendere camino, grave

Una donna di 27 anni si è ustionata nella tarda mattinata di oggi,  nel comune di Lucca, mentre accendeva il fuoco al caminetto.

La 27enne si è procurata ustioni su circa il 40% del corpo, in particolare agli arti inferiori e un po’ all’addome. L’episodio è avvenuto in via Sandro Pertini, in località Tocigliano, frazione del comune di Camaiore (Lucca).

Sono intervenute sul posto l’automedica e un’ ambulanza della Misericordia del luogo che ha trasportato la donna allo stadio comunale di Camaiore, dove ad attenderla c’era l’elisoccorso Pegaso acon il quale è stata trasferita in codice rosso all’ospedale di Cisanello di Pisa.

L'articolo Camaiore (Lucca): 27enne si ustiona per accendere camino, grave proviene da www.controradio.it.

Incendi ad Altopascio, Camaiore e Cantagrillo, tra cause ipotesi fulmini

Incendi ad Altopascio, Camaiore e Cantagrillo, tra cause ipotesi fulmini

Pomeriggio di attività per il sistema regionale antincendio della Toscana, intervenuto in provincia di Lucca ad Altopascio e a Camiore e nel Pistoiese sul Montalbano. Per tutti e tre i roghi è intervenuto l’elicottero della Regione.

Sulle cause in corso accertamenti: la Regione non esclude che alcuni fulmini possano aver causato gli incendi. Il primo incendio, riferisce la Regione, si è sviluppato nel comune di Altopascio dove il fuoco si è propagato al bosco interessando circa 15.000 metri di vegetazione mista a querce e resinose partendo da un campo di sterpaglie. Oltre all’elicottero a terra hanno lavorato squadre del volontariato locale e una dei vigili del fuoco che “ha dato un aiuto importante nel mettere sotto controllo l’incendio”.

Nel frattempo incendi sono scoppiati a Camaiore dove hanno operato anche tre squadre di volontari e in località Cantagrillo sul Montalbano Pistoia: al lavoro in questo caso due squadre di volontari e operai dell’Unione dei Comuni dell’Appennino.

L'articolo Incendi ad Altopascio, Camaiore e Cantagrillo, tra cause ipotesi fulmini proviene da www.controradio.it.