Firenze, opposizioni chiedono commissione d’inchiesta su bandi per impianti sportivi

Firenze, opposizioni chiedono commissione d’inchiesta su bandi per impianti sportivi

Una coalizione delle forze di opposizione in Comune chiede che vengano condotte delle indagini sulle procedure di assegnazione dei bandi dei centri sportivi fiorentini.

I partiti di opposizione hanno diramato e firmato un comunicato stampa in cui si rivolgono a Palazzo Vecchio per chiedere che venga costituita una commissione di indagine per fare chiarezza sulle vicende dei centri sportivi comunali a Firenze. Di seguito il comunicato:

“Visti i noti precedenti sull’affidamento in gestione degli impianti sportivi comunali che hanno visto anche l’intervento della magistratura e alla luce delle più recenti vicende che in seguito alla nostra attività di controllo effettuata tramite interrogazioni hanno portato l’amministrazione comunale che si é posta in autotutela, a annullare l’aggiudicazione del bando per la gestione dell’ impianto cerreti con revoca dell’affidamento alla società che se l’era aggiudicato e rilevando la necessità di una maggior verifica sui bandi e le modalità di assegnazione degli impianti, e visto anche quanto emerso nel corso degli ultimi consigli comunali su altri impianti tra i quali campo sportivo Paganelli e la piscina di San Marcellino, ai sensi dell’articolo 30 del regolamento del consiglio comunale chiediamo l’istituzione di una commissione di indagine che possa far chiarezza sulle procedure di assegnazione da parte dell’amministrazione comunale degli impianti sportivi comunali”.

L'articolo Firenze, opposizioni chiedono commissione d’inchiesta su bandi per impianti sportivi proviene da www.controradio.it.