Trump abbandona gli ospiti a festeggiare con Giuliani e Vanilla Ice

Trump abbandona gli ospiti a festeggiare con Giuliani e Vanilla Ice

Mar-a-Lago, Florida, nella famosa villa di Palm Beach, considerata ‘National Historic Landmark’ dal 1980, costruita negli anni ’20 da Marjorie Merriweather Post, come residenza invernale per i presidenti degli Stati Uniti, gli ospiti riuniti per passare il Capodanno con il Presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, sono stati fortemente delusi.

Gli ospiti avevano pagato i biglietti somme a quattro cifre per partecipare appunto alla festa annuale di Capodanno del presidente Donald Trump, invece sono stati lasciati a festeggiare Rudy Giuliani, con avvocato personale del presidente, i suoi due figli adulti, varie figure dei media conservatori ed alcuni personaggi del mondo dello spettacolo non proprio sulla cresta dell’onda come ad esempio Vanilla Ice.

Ma senza il presidente Trump, come elemento centrale, il ‘glamour’ della festa ne ha notevolmente risentito, per di più artisti come Vanilla Ice e Berlino, che si sono esibiti sul palco principale della sala da ballo, hanno visto il loro periodo di massimo splendore arrivare decenni fa.

Ali ospiti non è rimasto quindi altro, che farsi i selfie con Rudolf Giuliani, che indossava per l’occasione una giacca da smoking di velluto blu, e la conduttrice di Fox News, la giudice Jeanine Pirro, insieme a personalità della rete televisiva di destra OANN.

C’erano però, al posto del padre, Donald Trump Jr. ed Eric Trump che si sono mescolati tra gli ospiti con le rispettive compagne, Kimberly Guilfoyle e Lara Trump. Ha partecipato anche Tiffany Trump, anche se Ivanka Trump e Jared Kushner non sono stati visti.

I tavoli erano stati apparecchiati nella sala da ballo per 10 persone, naturalmente senza distanze sociali o mascherine, ed erano adornati da composizioni floreali bianche e candele racchiuse in una scultura pensata per assomigliare al ballo di Capodanno. Nel menu la ‘Mr. Trump’s Wedge Salad’, da notare il Mr. al posto del titolo ‘President’.

I prezzi dei biglietti per il gala di Capodanno sono aumentati costantemente da quando Trump è entrato in carica e quest’anno hanno raggiunto i 1.000 dollari, per quanto riguarda le prenotazioni per la festa, erano aumentate quando era stato chiaro che Trump si sarebbe recato in Florida per le vacanze natalizie.

Per l’evento di quest’anno sono stati venduti circa a 500 biglietti, un po’ meno rispetto agli anni passati. La sala da ballo ‘Donald J. Trump’ a Mar-a-Lago ha una capacità di 700 persone.

L'articolo Trump abbandona gli ospiti a festeggiare con Giuliani e Vanilla Ice proviene da www.controradio.it.

Turismo: si chiude un anno nero, flussi come nel 1969

Turismo: si chiude un anno nero, flussi come nel 1969

Ricerca Centro Studi Turistici di Firenze per Assoturismo Confesercenti, -55% presenze di presenze turistiche

Per il turismo si chiude un anno da dimenticare: negli ultimi 12 mesi l’emergenza pandemica ha fatto svanire oltre 240 milioni di presenze turistiche (-55%), riportando il nostro mercato turistico ai livelli del 1969, oltre 50 anni fa.

Un grave colpo non solo per le attività ricettive e dei servizi del turismo, ma anche di negozi e pubblici esercizi, che quest’anno hanno visto svanire 50 miliardi di euro di consumi che avrebbe generato il turismo. Sono queste le stime elaborate dal Centro Studi Turistici di Firenze per Assoturismo Confesercenti.

Capodanno – Il solo lockdown stabilito per la fine dell’anno costerà al sistema turismo almeno 3,5 milioni di turisti italiani e stranieri, che avrebbero trascorso soggiorni nelle diverse località italiane per un totale stimato di 10,4 milioni di presenze e una spesa in beni e servizi di 1,2 miliardi di euro. Per posizione da calendario, infatti, il Capodanno 2021 avrebbe favorito gli spostamenti per motivi turistici, in quanto avrebbe distribuito i flussi in un arco temporale di almeno 5 giorni (da mercoledì 30/12 a domenica 3/1). Il bilancio del 2020 – La degna conclusione di un anno terribile per il comparto. Negli ultimi dodici mesi sono andati perduti ben 83,6 milioni di pernottamenti di turisti italiani e 157,1 milioni di turisti stranieri, mentre gli arrivi hanno subito un calo del -61,8%, attestandosi a quota 50,2 milioni. Come è stato più volte sottolineato nel corso dell’anno, la contrazione maggiore è stata registrata per gli stranieri, che hanno trascorso nel nostro paese circa 63,5 milioni di notti, il 71,2% in meno rispetto al 2019. Valori meno negativi per i pernottamenti dei connazionali, che dovrebbero attestarsi a 132,5 milioni (-38,7%).

L’impatto sui consumi – Il crollo delle presenze turistiche ha determinato un impatto diretto in termini di spesa riversata nel sistema economico nazionale, per effetto di una minor domanda di beni e servizi nei diversi settori di attività. Considerando oltre al movimento dei turisti in strutture ricettive ufficialo aggiungiamo anche il flusso di vacanzieri nelle seconde case, ospiti presso amici/parenti o in altre strutture ‘non ufficiali’, la stima dei consumi turistici perduti raggiunge i 50,1 miliardi di euro, di cui oltre 32,9 miliardi (65,7%) in consumi turistici degli stranieri e oltre 17,1 miliardi (34,3%) di spesa dei connazionali.

“E’ una crisi senza precedenti per il settore, con presenze turistiche più che dimezzate e prospettive ancora azzerate: difficile, infatti, che i flussi di viaggiatori riprendano prima della seconda metà del prossimo anno”, afferma Vittorio Messina, presidente nazionale di Assoturismo Confesercenti.

“In questa situazione, serve un piano per ripartire: i sostegni a fondo perduto devono proseguire, ma sono necessari investimenti consistenti mirati al rilancio delle imprese del turismo. Un comparto che è tra i più colpiti in assoluto dall’emergenza pandemica, ma che è vitale per la ripresa della nostra economia, di cui normalmente contribuisce a generare, direttamente ed indirettamente, il 13% del Pil”

L'articolo Turismo: si chiude un anno nero, flussi come nel 1969 proviene da www.controradio.it.

Gli eventi online della vigilia di Capodanno in Toscana

Gli eventi online della vigilia di Capodanno in Toscana

Una selezione di eventi online da tutta la Toscana per festeggiare l’inizio del 2021 (o la fine del 2020)

Sarà una vigilia di Capodanno anomala ma l’offerta di eventi online da parte degli organizzatori, dei cinema e dei Comuni toscani continua a essere ricca. Di seguito una lista degli eventi principali e delle piattaforme su cui seguirli.

Il Comune di Firenze e l’associazione culturale MUS.E organizzano FUTURA. Si esibiranno cantautori come Daniele Silvestri, Ghemon ed Erica Mou, la violoncellista Naomi Berrill e la ballerina Jennifer Rosati. Anche l’attore Maurizio Lombardi parteciperà in qualità di guida durante tutta la serata. L’evento sarà disponibile in diretta a partire dalle 19.00 sul canale youtube del Comune di Firenze e dalle 21.00 su RTV38.

In occasione della 41esima edizione di GAMO International Festival, la sera del 31 dicembre alle 21.00 sarà trasmesso sul sito di Murate Art District un concerto dedicato alla musica di Giancarlo Cardini.

Il festival Intemporanea si sposta interamente online e anche a Capodanno saranno disponibili sul sito gli incontri con Giancarlo De Cataldo, Cristina Comencini, Beatrice Venezi, Lauretta Colonnelli, Laura Imai Messina e Marco Goldin.

Chi era abituato a celebrare la fine dell’anno al cinema sarà lieto di sapere che la piattaforma online del Cinema La Compagnia mette a disposizione un’interessante rassegna di film (disponibili fino al 24 gennaio). Anche Il Centro Pecci di Prato offre sulla propria piattaforma di streaming una ricca selezione di film.

Music Pool propone invece un concerto jazz dei Funk Off e di Serena Brancale, visibile sulla pagina Facebook dell’organizzatore a partire dalle 21.00. Anche Scandicci Open City promuove la musica jazz con una tre giorni di eventi a partire dalle ore 17.00 del 31 dicembre.

L'articolo Gli eventi online della vigilia di Capodanno in Toscana proviene da www.controradio.it.

Toscana arancione fino al 30 poi rossa fino al 6 gennaio, eccetto il 4

Toscana arancione fino al 30 poi rossa fino al 6 gennaio, eccetto il 4

Toscana arancione fino al 30 dicembre poi rossa al 6 gennaio (eccetto il 4). Bar e ristoranti aperti per asporto. Visite a parenti e amici con limitazioni dei giorni natalizi

La Toscana arancione da oggi lunedì 28 dicembre fino a mercoledì 30. Per quanto riguarda gli spostamenti si potrà riprendere a circolare nel proprio comune senza l’autocertificazione. Deroghe per i piccoli comuni al di sotto dei 5mila persone: gli abitanti si potranno spostare dal comune senza necessità di autocertificazione nell’ambito dei 30 chilometri, anche se questo comporta uscire dalla propria regione. È permessa l’attività sportiva e motoria all’interno del comune.

Oggi riaprono anche i negozi con orari fino alle 21. Bar e ristoranti continueranno con il servizio d’asporto dalle 5 alle 22.

È consentito effettuare visite nelle abitazioni private (parenti, amici, fidanzati) una volta al giorno tra le 5 e le 22 all’interno di tutta la regione per massimo due persone, sono esclusi dal conteggio i minori di 14 anni, le persone disabili e non autosufficienti.

Fino al 30 dicembre l’autocertificazione continua ad essere necessaria per gli spostamenti durante il coprifuoco, in vigore dalle 22 alle 5 di mattina. Durante il coprifuoco ci si potrà spostare solo per motivi di necessità, salute o lavoro. Non sono previste limitazioni invece per assistere parenti o amici non autosufficienti, anche durante il coprifuoco.

Per eventuali violazioni la sanzione applicabile è quella amministrativa, da 400 a 1.000 euro, eventualmente aumentata fino a un terzo se la violazione avviene mediante l’utilizzo di un veicolo.

Dalle ore 24 di mercoledì 30 dicembre la Toscana ritornerà in zona rossa fino al 6 gennaio -a parte la giornata del 4 gennaio che sarà arancione- e ritorneranno in vigore le regole del periodo di natale, quindi il divieto di spostamento anche all’interno del comune se non per motivi di lavoro, necessità o salute. Regole che saranno valide fino al 7 gennaio, giornata del rientro a scuola.

Per quanto riguarda capodanno sono vietati i festeggiamenti all’aperto, aperte solo farmacie, negozi di prima necessità. Il coprifuoco durerà fino alle 7 del mattino. Anche il 31 dicembre sarà consentito effettuare visite nelle abitazioni private all’interno di tutta la regione per massimo due persone (esclusi dal conteggio gli under 14, le persone disabili e non autosufficienti).

È sempre possibile andare nelle seconde case all’interno della stessa Regione durante l’intero periodo delle feste, rispettando il coprifuoco.
Si può consultare il Decreto  e la pagina dedicata alle domande. Invece per gli spostamenti a questo link è disponibile il modulo per scaricare l’autocertificazione

L'articolo Toscana arancione fino al 30 poi rossa fino al 6 gennaio, eccetto il 4 proviene da www.controradio.it.

Capodanno a Firenze

Capodanno a Firenze : eventi diffusi in 20 piazze, con spettacoli di tutti i generi. Sarà una notte magica. Il capodanno a Firenze quest’anno prevede una ricca programmazione che vedrà la città animarsi sin dal mattino del 31 dicembre procedendo senza sosta fino ad oltre la mezzanotte e andando avanti anche il primo dell’anno. 20 performance in 20 luoghi del territorio fiorentino, aspettando il 2020. Un Capodanno per tutti, giovani e meno giovani, gruppi di amici e famiglie con bambini. L’arte e la cultura saranno le protagoniste di questo ultimo giorno dell’anno, con musei aperti, concerti, spettacoli, attività e proposte per tutti i gusti. L’evento è promosso dal Comune di Firenze e coordinato da MUS.E.
Quest’anno la special night di Capodanno sarà curata da “F-Light”, il Firenze Light Festival, che sino al 6 gennaio ridisegnerà il volto notturno della città con installazioni artistiche, proiezioni, giochi di luce ed eventi ispirati allo sbarco sulla luna, di cui ricorre il cinquantesimo anniversario.
“Sarà un Capodanno con spettacoli per tutti i gusti, dai più piccoli ai giovani che vogliono fare le ore piccole nelle strade e nelle piazze  – ha detto l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi – a cui si aggiunge il concerto nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio e la possibilità di votare il desiderio dell’anno 2020 dentro il Museo Novecento, che il 31 sarà ad ingresso gratuito. Vi aspettiamo, la città sarà magica per tutta la notte”.
Ad aprire le danze il Museo Novecento che, dalle 10.00fino alle 22.00 offrirà, a cura dell’Associazione MUS.E, visite guidate al percorso museale a ingresso gratuito, invitando i partecipanti ad eleggere il desiderio dell’anno in una vera e propria cabina elettorale. Gli ultimi  giorni dell’anno sono di solito i migliori per guardare al futuro con slancio e una buona dose di fiducia e il Museo Novecento proporrà una lista di 10 desideri per il 2020. Il desiderio dei desideri sarà annunciato nei primi giorni di gennaio e l’esito diverrà oggetto di un progetto speciale del museo.
Nel pomeriggio si attiveranno anche Le Murate (dalle 17.00 fino alle 01.00) con visite guidate al complesso e al carcere duro con due guide illustri (h17.00 con l’Assessore Andrea Vannucci e 17.45 con l’Assessore Alessandro Martini, visite su prenotazione tel. 0552476873) mentre la sera si terrà un concerto live di Baba Sissoko, uno dei maggiori esponenti di musica jazz ed etnica, e a seguire un dj set a cura del Caffè Letterario.
Immancabile protagonista del Capodanno fiorentino il Salone dei Cinquecento, con un’esibizione dell’orchestra d’archi Contempoartensemble che, diretta da Vittorio Ceccanti, si esibirà, dalle 19.00 alle 20.30, in un programma virtuosistico dal Barocco di Vivaldi a Mozart e Handel, concedendosi incursioni anche tra i fratelli Bach (evento su prenotazione tel. 0552768224 e info@muse.comune.fi.it).
Numerose le piazze coinvolte, con proposte che spaziano dalla musica al light-show, all’intrattenimento per bambini. In Piazza della Signoria, dalle 22.00 alle 01.00, il Cirk Fantastik in collaborazione con Cirko Vertigo realizzerà, con il contributo della Cassa di Risparmio di Firenze, uno spettacolo di acrobatica e danza aerea, Vertigini Circensi, una performance di forte impatto visivo con proiezione di un video mapping sulla facciata di Palazzo Vecchio e l’accompagnamento di musiche ispirate alla luna. Soul, jazz, r&b sul sagrato di Piazza San Lorenzo, dalle 22.00 alle 01.00, per la regia dell’Associazione Music Pool, con grandi protagonisti italiani e internazionali, fra cui Eric B. Turner, un grande vocalist in stile gospel, blues, r&b, funk e jazz, che aprirà la serata. A seguire James Senese, storico sassofonista e vocalist per arrivare al countdown a cura di Alessandra Cafiero, ideatrice e conduttrice di progetti come “Scrittori in Jazz” e “Salotto Jazz”.
Grande serata di gospel sul sagrato di Piazza Duomo,dalle 22.00 alle 01.00, con He made the moon and stars, spettacolo a cura dell’Associazione Culturale Musart, che vedrà unirsi armonicamente religiosità, passione e bellezza. Le esibizioni di due gruppi musicali si alterneranno con due reading lunari a cura di Fabrizio Checcacci mentre la presentazione e l’atteso countdown saranno affidati a Eva Edili, giornalista e speaker radiofonica. In Piazza Poggi, dalle 22.00 alle 02.00, performance di musica dance, Dancing in the moonlight, con tre artisti molto diversi come Matthew Herbert, Interstellar Funk e Dukwa, accompagnati da installazioni di arti digitali e light design sulla facciata di Porta San Niccolò, a cura dell’Associazione Culturale Feeling. Il capodanno in Piazza SS. Annunziata, a cura dell’Associazione Culturale Magnoprog, sarà un capodanno per tutti i gusti, da 0 a 99 anni: sul palco, dalle 22.00 alle 01.00, una kermesse di artisti, in un’alternanza di musica e comicità, con il toscanissimo Cristiano Militello, il Prof Lorenzo Baglioni, le parodie musicali de iMasa e un super gran finale con la musica dance, suonata dal vivo dagli Eurotunz.
In Piazza del Carmine Capodanno sulla Luna: Radio Bruno porterà il rap da alta classifica di Mr.Rain e la star di X-Factor Martina Attili, e poi il cantautore fiorentino D’Iuorno, il set di DJ-V, Karaoke Contest e molto altro. A fare gli onori di casa è Bruno Enzo Ferrari, voce storica di Radio Bruno. Dalle 19.00, tra un live e un dj-set, animazione, giochi e gran coinvolgimento del pubblico si tirerà dritto fino all’una.
L’Associazione Forme, dalle 18.00, darà vita a Logge in Festa coinvolgendo con una passeggiata lunare, per grandi e piccini, la Loggia del Grano, la Loggia del Pesce e la Loggia del Porcellino. Nella prima loggia, illuminata dalle installazioni del collettivo Skunk Control nell’ambito di F-Light, fino alle 22.00, potremo ascoltare musica italiana proposta da Lady Radio mentre spettacoli di giocolieri intratterrano le famiglie. Nella seconda, fino alle 01.00, ci sarà la musica pop dei Dj di RDF che si alternerà nel corso della serata alle spettacolari perfomance del collettivo Dhakkan. Al Porcellino, Enrico Tagliaferri, timbro inconfondibile di Radio Mitology ’70 -’80,  farà ballare tutti, dalle 22.00 fino alle 01.00, con un’ampia selezione di musica disco, new wave, rock e i tormentoni dai primi anni ’70 al 1989, il tutto arricchito da un’installazione di videoarte a tema lunare.
Variegatissima la gamma di attività che offre il complesso di Santa Maria Novella. Nella Sala del Turismo (piazza Stazione 4a) nel pomeriggio, dalle 14.30 fino alle 21.00, a cura di OFF CINEMA, si proietterà una selezione di film legati al tema che ispira Moon F-Light a partire dal classico Viaggio nella Luna di Georges Méliès per arrivare alle ultime produzioni dedicate al satellite lunare. Nel Chiostro Grande di Santa Maria Novella, a cura di MUS.E, dalle 17.00 alle 22.00 (ingresso da piazza Stazione 6), nella magia notturna del chiostro, intorno a una grande luna, un Capodanno junior con letture, laboratori e spettacoli dedicati a famiglie e soprattutto a bambini e ragazzi di ogni età. Si inizia alle 17.00 con lo spettacolo di Venti Lucenti La stagione dei fiori. L’amore dentro un raggio di luna, con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. A seguire un’enorme luna si staglierà nel centro del chiostro, fulcro radioso di un programma ricchissimo e adatto a ogni età: l’acrobata Valentina Franchino presenterà lo spettacolo Sulla luna. Eteree fughe dalla realtà e comicità in volo, mentre il mago Raffaello Corti incanterà piccoli e grandi con uno spettacolo ironico e sorprendente; nel loggiato appariranno all’improvviso danzatori luminosi venuti dallo spazio (Evolution Dance Theatre), mentre un’avveniristica arpa laser regalerà musica, ma anche l’esperienza di suonare con la luce (128bpm Studio). Per la serata farà la sua comparsa persino Galileo Galilei, che il cielo lo ha osservato e indagato con attenzione (Riccardo Pratesi – Museo Galileo); mentre gli artisti Michele Neri e Alba Sarompas offriranno l’emozione di viaggiare sulla luna grazie alla fantasia dei grandi scrittori e grazie al potere dei colori fluo.
Sul sagrato di Santa Maria Novella si potrà assistere, dalle 22.30 alle 01.00, a un concerto di musica classica a cura di Associazione Artes sotto la direzione artistica del maestro Giuseppe Lanzetta con un repertorio dedicato ai piu’ celebri walzer e polke della tradizione viennese, e un omaggio speciale all’opera di Gioacchino Rossini e Ennio Morricone.
L’Oltrarno, dalle 18.00 alle 01.00,sarà attraversato da due marching band in stile New Orleans, la Zastava Orchestra dai suoni balcanici e popolari e i Pulsar, una giovane band di forte impatto anche grazie ad originalissimi tamburi realizzati con materiali riciclati, a cura dell’Associazione Music Pool.
Anche alla Fortezza da Basso, la più lunga pista artificiale di pattinaggio sul ghiaccio d’Europa, dalle 19.00 alle 02.00, vedrà musica, animazione e street food e, dalle 23.30,  “La piazza che balla!” con dJ set Circo Nero con tanto di performance artistiche, teatro, danza e arti circensi.
Musica anche in tramvia, sulla linea T1 e T2, dalle 19.00 alle 23.00, i passeggeri saranno allietati da complessi strumentali composti da giovani musicisti dell’Orchestra Giovanile Toscana Classica, in collaborazione con GEST.
A Scandicci, dalle 22.00 alle 01.00, la Bandabardò concluderà il suo tour in Piazza della Resistenza, ormai tradizionale piazza del Capodanno scandiccinese. La serata sarà presentata da Benedetto Ferrara e sarà aperta dai Kids, gruppo vincitore del contest par band emergenti “Young Rock Scandicci”.
Il giorno che apre le porte al nuovo anno alle 11.30, come sempre, si terrà il tradizionale concerto di Capodanno nel Nuovo Teatro dell’Opera, dedicato a Piero Farulli, realizzato grazie alla Scuola di Musica di Fiesole, a cura de l’Orchestra V. Galilei, l’Orchestra dei Ragazzi, con Alberto Bocini contrabbasso, Direttore Edoardo Rosadini. Protagoniste le musiche di Beethoven, Rota, Verdi e Strauss. Gli ultimi inviti, fino a esaurimento, sono in distribuzione dal 12 dicembre: Alberti, Box Office, Ceccherini, Checcacci, Data Records, La Fenice.
In Sala d’Arme di Palazzo Vecchio il 31 dicembre si potrà trovare un info point a servizio del pubblico a partire da mezzogiorno e aperto tutta la sera. In ognuna delle piazze coinvolte ci sarà un punto informazione mobile.
La special night del Capodanno 2020 è stata realizzata grazie al contributo del Comune di Firenze e di Città Metropolitana, con il supporto di  Toscana Energia, Publiacqua, Conad, Mukki.
Partner Antico Vinaio.