Aperture straordinarie dei musei fiorentini

Gli aggiornamenti delle aperture straordinarie dei musei fiorentini per la Notte Bianca e Primo maggio. Il Segretariato regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per la Toscana e la Direzione del Polo Museale Regionale della Toscana hanno varato il programma delle aperture straordinarie di alcuni istituti museali.Stasera, 30 aprile – in occasione della Notte Bianca di Firenze – apriranno straordinariamente e con ingresso gratuito dalle 20 alle 24 il Museo Nazionale del Bargello e il Museo delle Cappelle Medicee. Domani primo maggio resteranno aperti: il Giardino di Boboli, il Museo degli Argenti e la Galleria del Costume e Giardino Bardini dalle 8,15 alle 18.30; il Museo Nazionale del Bargello dalle 8,15 alle 13,50; il Museo di Palazzo Davanzati dalle 8,15 alle 13,50; la Chiesa di Orsanmichele (escluso il museo) dalle 10 alle 17; il Cenacolo di Andrea Del Sarto dalle 8,15 alle 13,50; la Villa medicea della Petraia dalle 8,15 alle 18,30; la Villa medicea di Cerreto Guidi dalle 9 alle 18; la Villa medicea di Poggio a Caiano dalle 8,15 alle 18,30; il Giardino della Villa medicea di Castello dalle 8,15 alle 18,30.

 

Anniversario dell’Elettrice Palatina

Anniversario dell’Elettrice Palatina: ingresso gratuito alle Cappelle Medicee
e “incontro” in Galleria Palatina-Anche quest’anno il 18 febbraio sarà celebrato l’anniversario della morte dell’Elettrice Palatina – ultima discendente del ramo granducale della Dinastia Medici – avvenuta a Firenze il 18 febbraio 1743.

http://www.polomuseale.firenze.it/areastampa/files/54dc658f2964458009000029/G.Fortini,%20Elettrice%20Palatina,%201717.jpg

Per l’occasione il Museo delle Cappelle Medicee resterà aperto dalle 8.15 alle 13.50 con ingresso gratuito e alle ore 11 è pregrammata la deposizione dell’omaggio floreale alla tomba dell’Elettrice Palatina da parte delle Autorità Comunali che muoveranno da Palazzo Vecchio alle 10.40 scortate da una rappresentanza del Corteo della Repubblica Fiorentina.
Sempre mercoledì 18 febbraio il Polo Museale Fiorentino e il Comune di Firenze propongono un evento di rievocazione del personaggio storico in collaborazione con l’Associazione MUS.E. Il pubblico, infatti, alle ore 15 (con repliche alle 16 e alle 17) avrà l’occasione di incontrare Anna Maria Luisa de’ Medici (Elettrice Palatina)  in uno dei luoghi per lei più significativi, ovvero nella Sala Bianca di Palazzo Pitti. L’incontro con il personaggio, seguito da un dibattito con il pubblico, sarà l’occasione per meglio comprendere i tratti della figura e per immergersi nel contesto della Firenze del XVIII secolo, avviando un inedito e coinvolgente dialogo con la storia. La partecipazione è gratuita (massimo 30 persone per appuntamento); la prenotazione è obbligatoria chiamando i numeri 055-2768224 oppure 055-2768558.

Due nuovi dipinti alle Cappelle Medicee

L’incoronazione di Cosimo I e Cosimino: da domani visibili due nuovi dipinti nel Museo delle Cappelle Medicee. Si arricchisce il patrimonio del Museo delle Cappelle Medicee. In occasione della “Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità”, il prossimo 3 dicembre il Museo delle Cappelle Medicee esporrà i due nuovi dipinti acquistati dallo Stato e dalla Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino e assegnati al mausoleo mediceo.

http://www.polomuseale.firenze.it/areastampa/files/547c7a542964457c1000013f/Incoronazione%20di%20Cosimo%20I.jpg

Si tratta di due pitture a olio raffiguranti Papa Pio V che incorona Cosimo I de’ Medici granduca di Toscana (opera di ignoto artista del XVI secolo) e del ritratto di Cosimo de’ Medici (detto Cosimino), primogenito della coppia granducale Ferdinando II e Vittoria della Rovere, che sopravvisse solo 40 ore alla nascita. In questo caso l’opera è firmata da Domenico e Valore Casini. Le due opere saranno già visibili da domani.
Nell’occasione si ricorda che dal 3 novembre scorso il Museo è accessibile in ogni sua parte grazie a un ascensore e a un elevatore che permettono la visita a tutti, senza alcuna esclusione o limitazione.

Le due opere in mostra
Pittore fiorentino del sec. XVI, Papa Pio V incorona Cosimo I granduca Toscana, olio su tela, cm 123×165, inv. 1890 n. 10627
L’episodio, avvenuto il 5 marzo 1569 (stile comune 1570) è raffigurato secondo l’iconografia finora nota solo grazie alla pittura murale di Jacopo Ligozzi nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio e alla stampa di Giovanni Stradano, eseguita nel 1582 e pubblicata l’anno successivo.
L’incoronazione di Cosimo I de’ Medici, quale primo granduca di Firenze e Siena, si svolse alla presenza di cardinali, gentiluomini e armigeri e in Vaticano (probabilmente nella cappella Sistina) dove il pontefice Pio V (1566-1572) viene raffigurato sotto un ricco baldacchino. Fra i personaggi che assistono alla cerimonia si riconosce il nano di corte, il Nano Morgante immortalato da Bronzino.
L’opera, di cui è ancora ignota l’originaria provenienza, è stilisticamente legata alla cultura accademica fiorentina della seconda metà del Cinquecento.
Il dipinto è stata acquistato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo nel 2013 ed è stato destinato al Museo delle Cappelle Medicee,  dove è esposto in prossimità della sepoltura del primo Granduca Medici.

Domenico e Valore Casini, Ritratto di Cosimino de’ Medici, olio su tela ottagonale, cm 59x 77,3, inv. 1890 n. 10610
La tela raffigura il primogenito di Ferdinando II e Vittoria della Rovere, Cosimo, detto Cosimino.
Il primo figlio del granduca, morto a sole 40 ore dalla nascita, era nato prematuramente nella notte fra il 19 e il 20 dicembre 1639, mettendo da subito in allarme il padre che, nell’annunciare la sua nascita al fratello Leopoldo, ne descrisse le fragilità, tanto da rinviare i festeggiamenti che si facevano di solito per la nascita di un erede al trono: “non ci risolviamo di farne per ancora allegrezze pubbliche”.
La capacità e rapidità dei pittori di corte, Domenico e Valore Casini, di rendere perpetua la memoria della fisionomia del bimbo grazie alla cura meticolosa fin nei dettagli del ritratto, rende la tela di grande interesse. L’immagine, unica per quanto riguarda il primogenito prematuramente scomparso, trova un rapporto importante con la storia del luogo dando ragione dell’acquisto, che il consiglio d’amministrazione della Soprintendenza Speciale condusse a termine nel 2008, assegnando il quadro al Museo delle Cappelle Medicee, dove il piccolo è sepolto insieme ai genitori.

Aperture serali dei musei fiorentini

Proseguono le aperture serali dei musei fiorentini : Uffizi, Accademia, Cappelle e Bargello.
Sono ben sei, settimanalmente, le opportunità di visitare alcuni musei del Polo Fiorentino in orari diversi dal consueto, grazie alle aperture straordinarie serali (in qualche caso con prolungamento d’orario) previste ogni martedì (fino al 30 settembre) e ogni venerdì (fino al 31 dicembre).Ecco il programma in dettaglio.

Le aperture serali del martedì
Fino al 30 settembre 2014, la Galleria degli Uffizi e la Galleria dell’Accademia ogni martedì effettuano delle aperture serali straordinarie con prolungamento dell’orario di apertura dalle 19 alle 22 e ingresso a pagamento. Possibile anche prenotare le visite chiamando il numero 055-294883.
Il prolungamento dell’orario di apertura delle due più frequentate gallerie del Polo Museale Fiorentino – Uffizi e Accademia – è ormai una consuetudine che risale al 2006, che si basa su un preciso accordo tra il concessionario Firenze Musei e la Soprintendenza e che nelle passate edizioni ha riscosso un notevole successo di pubblico, a vantaggio anche dello Stato.
Da sottolineare che durante il periodo delle aperture straordinarie del martedì, nella Galleria degli Uffizi è in corso di svolgimento la mostra Puro, semplice e naturale (fino al 2 novembre 2014), nella Galleria dell’Accademia è visibile la mostra La fortuna dei Primitivi (fino all’8 dicembre 2014).
Di conseguenza nei suddetti musei, essendovi in corso di svolgimento delle esposizioni temporanee, anche per le aperture serali del martedì l’ingresso avverrà con il biglietto integrato, che permette la visita sia del museo sia della mostra in base alle tariffe sotto riportate:
Galleria dell’Accademia: biglietto integrato intero € 11,00 (€ 5,50 il ridotto)
Galleria degli Uffizi: biglietto integrato intero € 11,00 (€5,50 il ridotto).

Le aperture serali del venerdì
Ogni venerdì la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia, il Museo delle Cappelle Medicee e il Museo nazionale del Bargello effettuano aperture serali straordinarie dalle ore 19 alle 21 e ingresso a pagamento. Possibile anche prenotare le visite chiamando il numero 055-294883.
L’iniziativa deriva da un progetto ministeriale che prevede l’apertura straordinaria serale della Galleria degli Uffizi, della Galleria dell’Accademia, del Museo delle Cappelle Medicee e del Museo nazionale del Bargello.
In tre dei quattro dei musei succitati sono attualmente in svolgimento esposizioni temporanee: oltre a quelle già citate della Galleria degli Uffizi e della Galleria dell’Accademia, nel Museo delle Cappelle Medicee è in corso la mostra Arte e Politica. L’Elettrice Palatina e l’ultima stagione della committenza medicea in San Lorenzo (fino al 2 novembre 2014).
Di conseguenza nei suddetti musei, essendovi in corso di svolgimento delle esposizioni temporanee, anche per le aperture serali del venerdì l’ingresso avverrà con il biglietto integrato, che permette la visita sia del museo sia della mostra in base alle tariffe sotto riportate:
Galleria degli Uffizi, biglietto integrato intero € 11,00 (€5,50 il ridotto);
Galleria dell’Accademia, biglietto integrato intero € 11,00 (€ 5,50 il ridotto);
Museo delle Cappelle Medicee, biglietto integrato intero € 8,00 (€ 4,00 il ridotto)
Museo nazionale del Bargello, biglietto intero € 4,00 (€ 2 il ridotto).
Da segnalare che le aperture serali del venerdì al Museo nazionale del Bargello nel mese di settembre saranno effettuate solo il 5 e il 26.

_______

Aperture straordinarie serali nei musei fiorentini

Aperture straordinarie serali nei musei fiorentini: il venerdì
Uffizi, Accademia, Cappelle e Bargello rimarranno aperti fino alle 21 dal prossimo 4 luglio.
Possibile anche prenotare le visite chiamando il numero 055-294883.


L’iniziativa deriva da un progetto ministeriale che prevede l’apertura straordinaria serale della Galleria degli Uffizi, della Galleria dell’Accademia, del Museo delle Cappelle Medicee e del Museo nazionale del Bargello.
In ognuno dei musei succitati sono in svolgimento esposizioni temporanee: nella Galleria degli Uffizi è visibile la mostra Puro, semplice e naturale (fino al 2 novembre 2014), nella Galleria dell’Accademia la mostra La fortuna dei Primitivi (fino all’8 dicembre 2014), nel Museo delle Cappelle Medicee la mostra Arte e Politica. L’Elettrice Palatina e l’ultima stagione della committenza medicea in San Lorenzo (fino al 2 novembre 2014) e al Museo nazionale del Bargello la mostra Baccio Bandinelli Scultore e maestro (1493 – 1560) (fino al 13 luglio 2014).
Di conseguenza nei suddetti musei, essendovi in corso di svolgimento delle esposizioni temporanee, anche per le aperture serali del venerdì l’ingresso avverrà con il biglietto integrato, che permette la visita sia del museo sia della mostra in base alle tariffe sotto riportate:
Galleria degli Uffizi, biglietto integrato intero € 11,00 (€5,50 il ridotto);
Galleria dell’Accademia, biglietto integrato intero € 11,00 (€ 5,50 il ridotto);
Museo delle Cappelle Medicee, biglietto integrato intero € 8,00 (€ 4,00 il ridotto)
Museo nazionale del Bargello, biglietto integrato intero € 7,00 (€ 3,50 il ridotto).