Carlo Monni: un bohemien al teatro di Rifredi

Ricordo di Carlo Monni: un bohemien al teatro di Rifredi. Il prossimo 19 maggio, ad un anno esatto dalla sua scomparsa , il Teatro di Rifredi ricorda Carlo Monni attraverso i bellissimi personaggi da lui interpretati in 16 anni proprio su quel palcoscenico che vide la città intera di Firenze, commossa e partecipe, dargli il suo ultimo saluto di commiato.

monni.jpg

Dalle ore 18:00 alle ore 22.00 verrà proiettato in continuazione un video realizzato in collaborazione con la Fondazione Sistema Toscana, nel quale sarà possibile ripercorre le tappe di un viaggio che parte dal Bista di “Gallina vecchia” con Marisa Fabbri fino alla zio Ampelio della “Briscola in cinque” di Malvaldi, passando attraverso Cecco Angiolieri e Gianni Schicchi, Falstaff e il Grasso Legnaiuolo. Il video, realizzato da Angelo Savelli e Tobia Pescia, alterna brani significativi degli spettacoli a brevi testimonianze degli attori che gli furono compagni sul palcoscenico di Rifredi: Valentina Banci, Monica Bauco, Lorenzo Bolognesi, Andrea Bruno Savelli, Marco Cocci, Sergio Forconi, Massimiliano Galligani, Massimo Grigò, Lisetta Luchini, Anna Meacci, Leonardo Paoli, Nicola Pecci, Patrizia Pirgher, Marzia Risaliti e Elisabetta Salvatori.

Omaggio a Carlo Monni

Omaggio a Carlo Monni ad un anno dalla scomparsa. Il 15 maggio (ore 21) Odeon Firenze e Cecchi Gori HV celebrano Carlo Monni con la proiezione in prima nazionale dell’ultimo film interpretato dal grande attore fiorentino: SOGNI DI GLORIA del collettivo John Snellinberg.

Ep. 1 Giulio, un trentenne cassaintegrato, è stanco, amareggiato e viene convinto a sbattezzarsi da un collega anarchico. Lo scandalo serpeggia quando i familiari di Giulio, religiosissimi, vengono a conoscenza delle sue intenzioni:  sconvolti dalla volontà del ragazzo, metteranno in piedi un piano per farlo desistere ad ogni costo…
Ep. 2  Giulio, studente cinese che vive in Italia, fa amicizia con Maurino, un vecchio giocatore di carte pratese, che lo instrada al piacere del gioco e gli insegna qualcosa sulla vita. Sullo sfondo di un torneo di briscola, scopa e tressette popolato da personaggi stralunati.
“Con Sogni di Gloria abbiamo voluto riallacciarci idealmente alla tradizione dei film a episodi della commedia all’italiana del passato, senza la pretesa di citarli o evocarli, ma con l’obiettivo di recuperarne il tono agrodolce” così dichiara il Collettivo.  La John Snellinberg Film è un collettivo di filmaker e studiosi di cinema pratesi, attivo nella produzione di film, documentari e videoclip. Nel 2009 la John Snellinberg Film realizza un primo lungometraggio a bassissimo costo, “La Banda del Brasiliano” , totalmente autoprodotto, che ha raccolto consensi ed attenzione da parte del pubblico  e della critica.“Con il collettivo John Snellinberg è nata una forte sintonia che affonda le sue radici nella tradizione della commedia toscana, capace di rinnovarsi e di raccontare gli umori e un modo di essere tipicamente italiano, attraverso uno sguardo lucido e ironico su ciò che è più vicino.” Così dichiara Lorenzo Ferrari Ardicini, vicepresidente di CG. La società fiorentina ha distribuito nel 2010 il primo lungometraggio di Snellinberg,  “La banda del Brasiliano”.

SOGNI DI GLORIA -  Un film di John Snellinberg (Italia, 94′) – Versione italiana

Prima nazionale – 15 maggio ore 21

Cinema Odeon | Piazza Strozzi | Firenze