Trombe d’aria su costa Toscana con vento a 140 kmh

Trombe d’aria su costa Toscana con vento a 140 kmh

Trombe d’aria e pioggia forte sulla costa nord della Toscana nel pomeriggio, a Carrara, Massa e Marina di Pisa.

Un violento fortunale, con trombe d’aria con raffiche stimate anche a 140 kmh, si è abbattuto sui comuni di Massa e di Carrara, causando danni alle strade per la caduta di piante e alberi e per gli allagamenti dei sottopassi, pure con auto bloccate dall’acqua tuttavia al momento non si segnalano feriti.

La circolazione è rimasta bloccata, con strade diventate fiumi e viadotti impercorribili. Ha piovuto fortissimo per circa mezz’ora. Violente raffiche di vento hanno scoperchiato tetti, anche quello della piscina di Carrara, e sradicato decine di alberi, anche di alto fusto, finiti in strada, con auto danneggiate, taverne e garage allagati.

Numerose abitazioni sono rimaste senza corrente elettrica e senza segnale telefonico per un blackout. I sindaci stanno vagliando se chiudere le scuole domani, fare i sopralluoghi e verificare eventuali danni.

Una tromba d’aria più o meno nello stesso orario si è abbattuta nel pomeriggio sul litorale di Pisa col passaggio della perturbazione. Oltre alla pioggia battente, le violente raffiche di vento hanno smosso materiale dai tetti e spezzato rami dagli alberi che hanno invaso le sedi stradali.

Una decina le richieste di soccorso pervenute ai vigili del fuoco che stanno ancora operando per mettere in sicurezza gli edifici e liberare le strade. Il temporale è durato circa un’ora e ha colpito anche la città di Pisa senza che vi si segnalino particolari disagi.

Il sindaco di Massa (Massa Carrara) Francesco Persiani invita i cittadini a muoversi soltanto per necessità, mentre le squadre dei tecnici comunali, la polizia municipale, la protezione civile, vigili del fuoco e forze dell’ordine sono impegnate negli interventi di messa in sicurezza delle strade e del ripristino della viabilità per le principali arterie, tra cui l’Aurelia, rimaste allagate e bloccate dalla pioggia e dalla caduta di alberi e piante.

“Si è trattato di fortissime raffiche temporalesche – ha spiegato il sindaco dalla sala del Coc – derivate da celle di precipitazioni provenienti dalla Liguria che a causa dell’elevata temperatura trovata sulla nostra costa si sono energizzate, dando luogo al nubifragio.

A Massa il vento ha raggiunto 141 km/h in 30 minuti”. Il sindaco, confortato da una situazione in netto miglioramento per i prossimi giorni ha deciso di tenere le scuole aperte nella giornata di domani. Chiuso invece dalla Provincia l’istituto alberghiero ‘Minuto’ a Marina di Massa.

L’allerta meteo gialla era prevista e per questo motivo il Comune aveva deciso di rinviare a data da destinarsi la sfilata del corteo storico del Gioco del Ponte che impegna centinaia di figuranti in costume medievale.

Il Comune di Viareggio invece aveva deciso di dare il via alle sfilate del Carnevale anche con le avverse previsioni, ma la sfilata dei carri allegorici è stata fermata a causa del vento e della pioggia battente. Il corso aveva effettuato metà del tragitto previsto in questa edizione che, a causa del Covid, è stata spostata a settembre. Fermati anche la musica e i movimenti sui carri, mentre gli spettatori hanno abbandonato le tribune. Non avevano sfilato le mascherate di gruppo e le maschere isolate. Strade allagate a causa della pioggia, sempre a Viareggio nel pomeriggio, dove le pinete sono state chiuse per il maltempo.

Nell’interno della Toscana la Ss12 dell’Abetone e del Brennero è stata interrotta dall’Anas nei pressi di Bagni di Lucca per la carreggiata invasa da rami e tronchi di albero. Sul posto squadre Anas e forze dell’ordine per la gestione della situazione e per consentire la riapertura del tratto di strada nel più breve tempo possibile.

Temporali, anche con grandine, e forti colpi di vento a Firenze e nella sua area metropolitana nel pomeriggio. La Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze raccomanda la massima cautela alla guida e all’aperto per la presenza di detriti e ramaglie trasportate dal vento.

L'articolo Trombe d’aria su costa Toscana con vento a 140 kmh da www.controradio.it.

Giani, la Toscana ha condizioni per essere in zona gialla

Giani, la Toscana ha condizioni per essere in zona gialla

Carrara, presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, presentando oggi il progetto di sviluppo dell’attività di Project cargo nel porto di Carrara (Massa Carrara), ha detto: “Sarà il Comitato tecnico scientifico a decidere quando la Toscana scenderà in zona gialla: ma visto che in Toscana anche l’Rt è sceso sotto 1, noi abbiamo le condizioni per esserlo in qualsiasi momento”.

Non forzerò le cose, ma mi rimetto alle valutazioni degli scienziati perché questo è quello che devo fare”, ha aggiunto Giani, ricordando il dato odierno di “593 contagiati, dopo che un mese fa eravamo arrivati ad una cifra che superava i 2.700 contagi”, trend che “testimonia come la situazione in Toscana stia scendendo nella considerazione del valore pandemico; e conseguentemente vediamo che, dopo aver toccato un’occupazione di posti fra Covid e no-Covid di 2.200, oggi siamo ad un numero molto minore e migliore”.

Rispondendo alle domande dei giornalisti sull’ordinanza del presidente della Regione Abruzzo che ‘anticipa’ la proclamazione della zona arancione, il governatore toscano ha detto che “ogni regione ha la sua storia, non voglio entrare nel merito delle considerazioni che riguardano questa presa di posizione del presidente dell’Abruzzo. Io ritengo invece che dobbiamo salutare con favore il fatto che la Toscana ha dati positivi del Covid”.

Covid: Giani,Toscana ha condizioni per essere in zona gialla (2)

(ANSA) – FIRENZE, 07 DIC – A proposito del momento in cui la
Toscana passerà da zona gialla ad arancione, Giani ha precisato,
a margine della conferenza stampa di oggi, che “non è una
battaglia politica, il mio obiettivo politico l’ho raggiunto:
nel Dpcm vi è la possibilità di non vincolarsi ai 14 giorni, poi
a decidere se questa opportunità sara utilizzata o no è il Cts,
sono gli scienziati del Ministero”.
Dunque, ha concluso il governatore, “mi sento di dire grazie
ai toscani perché, attraverso il loro comportamento e il
rispetto non solo delle norme ma anche dei comportamenti
individuali, oggi la Toscana si propone a livello nazionale come
una delle regioni più virtuose. Ci sono regioni in zona gialla
che oggi superano i 3.000 contagi. Noi siamo in zona arancione,
entreremo in zona gialla quando viene deciso dai tecnici, ma
oggi io ho l’orgoglio di essere presidente di una regione in cui
i cittadini hanno saputo dimostrare con i loro comportamenti che
sanno uscire dalle crisi”.

L'articolo Giani, la Toscana ha condizioni per essere in zona gialla proviene da www.controradio.it.

Coronavirus, Carrara: istituito numero verde per anziani soli

Coronavirus, Carrara: istituito numero verde per anziani soli

800055692: è questo il numero verde per gli anziani soli a cui segnalare bisogni a fronte dell’emergenza Coronavirus, istituito dal Comune di Carrara (Massa Carrara).

Il numero verde,  è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 17:00. Le telefonate sono gratuite. Con questo servizio il settore sociale del Comune di Carrara garantirà il servizio di spesa e consegna a domicilio dei beni di prima necessità (alimenti, igiene personale e della casa) in sinergia con i soggetti del terzo settore e del volontariato.

Per il reperimento dei farmaci, è disponibile un altro numero verde: 800 06 5510. “Questo momento è difficile per tanti nostri concittadini e concittadine – commenta l’assessore alle politiche sociali Anna Galleni -. È un periodo particolarmente duro per gli anziani che non hanno una cerchia familiare o amicale che possa supportarli nell’approvvigionamento del cibo.

Questo servizio, dunque, potrà permettere loro di stare nelle proprie abitazioni con conforto”.

L'articolo Coronavirus, Carrara: istituito numero verde per anziani soli proviene da www.controradio.it.