Cassa San Miniato: piano 1 mld su territorio

Cassa San Miniato: piano 1 mld su territorio

La Cassa di Risparmio di San Miniato ha rinnovato il cda ed il collegio sindacale. La nuova amministrazione ha annunicato di rendere centrale, nel proprio programma aziendale, gli investimenti sull’economia del territorio.

L’assemblea dei soci di Cassa di Risparmio di San Miniato ha nominato il nuovo cda e il collegio sindacale. Presidente, si legge in una nota, è Divo Gronchi, mentre diventa Vice Presidente Olivier Guilhamon. Entrano in cda Roberto Ghisellini, Vittorio Ratto, Jean-Philippe Laval, Lamberto Frescobaldi e Antonella Cappiello. A sua volta il cda ha nominato il toscano Massimo Cerbai direttore generale prendendo il posto di Alberto Silvano Piacentini che resta all’interno del gruppo.

La banca focalizza il suo piano industriale, sottolinea una nota, su “rilancio e crescita dei segmenti famiglie e imprese sul territorio. Nello specifico, il piano prevede nuovi finanziamenti all’economia pari a circa 1 miliardo di euro nell’arco del triennio 2018-2020, con una crescita media del 10% circa, superiore alle stime di mercato che prevedono un incremento medio degli impieghi nell’intervallo 1-1,5%.

Il Piano Industriale prevede importanti investimenti da parte del gruppo per lo stesso triennio per lo sviluppo di nuovi modelli di filiale, nuovi prodotti e l’adozione dei sistemi informativi del gruppo. Si stima che gli investimenti e i volumi di credito erogati sul territorio si traducano in una crescita dei clienti del 10% nell’arco dei tre anni”.

L’articolo Cassa San Miniato: piano 1 mld su territorio proviene da www.controradio.it.