Castellina in Chianti è multietnica: nelle scuole alunni di sette nazionalità diverse

Castellina in Chianti è multietnica: nelle scuole alunni di sette nazionalità diverse

A Castellina in Chianti 17% dei tremila abitanti sono migranti. La cittadina toscana è finita anche sul New York Times per la sua multietnicità.

Finisce sul New York Times il caso di Castellina in Chianti, cittadina nel cuore della Toscana dove il 17% dei quasi tremila abitanti è arrivato come migrante, e la scuola primaria ospita alunni figli di stranieri di sette diverse nazionalità: “Questa è la nuova Italia”, scrive la corrispondente Gaia Pianigiani, nata proprio a nella cittadini, che spiega come per la prima volta ci sia una classe dove la maggioranza dei bambini è straniera.

Castellina in Chianti, si legge nell’articolo, ha ora residenti che provengono dall’Africa subsahariana, oltre che dal Nord Africa e dai Balcani: una manifestazione di protesta della Lega, sostiene Pianigiani, non ha avuto grande successo. Il prossimo medico di famiglia in città potrebbe essere una donna pakistana, Lubna Batool, chirurgo nel paese d’origine: uno dei due medici generici oggi attivi a Castellina in Chianti, Giuseppe Pacella, è infatti vicino alla pensione e la sta incoraggiando a conseguire l’abilitazione in Italia.

L'articolo Castellina in Chianti è multietnica: nelle scuole alunni di sette nazionalità diverse proviene da www.controradio.it.