Sammezzano: presentato esposto alla Procura della Repubblica di Firenze

Sammezzano: presentato esposto alla Procura della Repubblica di Firenze

Presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Firenze riguardo la situazione di degrado in cui versa il Castello di Sammezzano, il parco circostante ed i vari annessi in esso presenti.  L’esposto è stato avanzato a firma di Francesco Esposito, fondatore e portavoce del Movimento Civico Save Sammezzano.

Attraverso l’esposto la predetta Procura è stata messa a conoscenza della situazione di deterioramento e semiabbandono di Sammezzano, nonostante quest’ultimo sia assoggettato al “Codice dei beni culturali e del paesaggio”, che ne impone la protezione e la conservazione. Viene altresì chiesto alla magistratura di intervenire proprio affinché sia assicurato il rispetto del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42  “Codice dei beni culturali e del paesaggio”, e sia quindi garantito lo stato di tutela che la legge prescrive a favore di Sammezzano.

Protagonista di una campagna di sensibilizzazione prima nel suo genere, intrapresa dal Movimento Civico Save Sammezzano, il complesso di Sammezzano è divenuto uno dei beni culturali nostrani più amati e discussi a livello nazionale: vincitore dell’Ottavo Censimento “I Luoghi del Cuore” promosso dal FAI e Intesa Sanpaolo, unico sito italiano iscritto nella lista dei 12 beni culturali europei più in pericolo secondo Europa Nostra (la federazione pan-europea per il patrimonio culturale), argomento di 10 interrogazioni parlamentari e di una mozione regionale approvata a maggio 2016, fenomeno mediatico con all’attivo oltre 450 servizi giornalistici e radiotelevisivi ed esso inerenti e oggetto dell’attenzione di centinaia di migliaia di cittadini che ne sostengono il recupero tramite i social network e mediante le petizioni ad esso dedicate.

A discapito di quanto fatto fino ad oggi sotto il profilo civile, istituzionale e mediatico, la situazione strutturale di Sammezzano è continuata a peggiorare di giorno in giorno. Per i proponenti l’esposto è stato dunque un passo obbligato affinché venga finalmente garantita la salvaguardia di Sammezzano e sia quindi assicurata l’applicazione della legge che lo tutela.

L'articolo Sammezzano: presentato esposto alla Procura della Repubblica di Firenze proviene da www.controradio.it.

Save Sammezzano: il movimento ricerca investitori per l’acquisto e il recupero

Save Sammezzano: il movimento ricerca investitori per l’acquisto e il recupero

Dopo l’asta andata a vuoto per la vendita del castello a Reggello (Fi), il movimento Save Sammezzano intraprende un’iniziativa inedita nel suo genere in Italia: la ricerca di realtà imprenditoriali interessate a mettere in comune risorse e professionalità per acquistare e dare nuova vita al complesso che comprende il Castello, il grande parco e 13 annessi.

Di seguito il testo del comunicato/appello del movimento:

E’ andata a vuoto l’asta del 30 maggio scorso per la vendita del Castello di Sammezzano, recentemente divenuto uno dei siti culturali più famosi d’Italia grazie all’inserimento nella lista dei 12 monumenti europei più in pericolo d’Europa, istituita da Europa Nostra (la Federazione pan-europea per

il patrimonio culturale), e alla vittoria nell’ultimo censimento nazionale “I Luoghi del Cuore” promosso dal FAI-Fondo Ambiente Italiano. Di conseguenza tutta l’area resta in vendita.

Alla luce dell’ennesima aspettativa disattesa (l’area è inutilizzata da quasi 30 anni) il movimento Save Sammezzano ha deciso di intraprendere in prima persona la ricerca di realtà imprenditoriali interessate a mettere in comune risorse e professionalità per acquistare e dare nuova vita al complesso di Sammezzano che comprende il Castello, il grande parco e 13 annessi.

Agli investitori che si dimostreranno seriamente interessati all’operazione, Save Sammezzano fornirà una bozza di progetto per il recupero di tutta l’area e un piano economico.
Entrambi gli elaborati sono stati realizzati da professionisti del settore che hanno analizzato attentamente le potenzialità e individuato i punti di forza di Sammezzano.

I progetti prevedono la messa a reddito di tutta l’area per garantire il ritorno dell’investimento nel tempo. Essi includono anche ricavi da attività culturali e dalla pubblica accessibilità di alcune parti del Castello di Sammezzano, affinché la sua vocazione museale non sia snaturata.

ll progetto di recupero e il relativo piano economico saranno naturalmente modificabili a seconda delle idee imprenditoriali e delle necessità della cordata di investitori che si andrà a costituire.

Saranno inoltre messe a disposizione tutte le professionalità, la rete di contatti (professionali, politici, accademici e mediatici) e i canali comunicativi di Save Sammezzano in tutte le fasi di sviluppo del progetto.

Grazie alla sua notorietà e vicinanza ad uno dei più grandi luxury outlet d’Italia, il The Mall (che attira nei pressi di Sammezzano quasi 4.000.000 di visitatori l’anno), un progetto di business per il recupero e il rilancio del complesso di Sammezzano si rivelerebbe senza dubbio altamente remunerativo.

I soggetti imprenditoriali seriamente interessati e in possesso delle necessarie risorse economiche e professionali, possono segnalare la propria manifestazione di interesse all’indirizzo email:  “ info@savesammezzano.com “.

Save Sammezzano

L'articolo Save Sammezzano: il movimento ricerca investitori per l’acquisto e il recupero proviene da www.controradio.it.

Tentano di introdursi nel castello di Sammezzano, denunciati 

Tentano di introdursi nel castello di Sammezzano, denunciati 

Un uomo di 43 anni e una donna di 51, entrambi residenti nella zona, sono stati denunciati dai carabinieri con le accuse di danneggiamento e violazione di domicilio, per aver cercato di introdursi nel castello di Sammezzano a Reggello (Firenze), al momento chiuso al pubblico.

Hanno tentato di introdursi nel castello di Sammezzano a Reggello (Firenze), complesso che rappresenta un raro esempio di architettura orientalista dell’800, sottoposto a tutela del Mibact e al momento chiuso al pubblico. Quando sono stati fermati i due, già noti alle forze dell’ordine, avevano già scavalcato la recinzione che delimita il parco del castello, e stavano cercando di entrare all’interno della struttura dopo aver danneggiato cinque telecamere di sorveglianza e un sensore antintrusione per evitare di essere scoperti.

L'articolo Tentano di introdursi nel castello di Sammezzano, denunciati  proviene da www.controradio.it.