In Toscana 108 le vittime di femminicidio in un anno

In Toscana 108 le vittime di femminicidio in un anno

Nel 2017 sono state 7 le donne uccise. All’ospedale fiorentino di Careggi da agosto 2017 al 31 luglio 2018 sono stati rilevati 54 casi sospetti di stupri. Lo rivela il decimo rapporto sulla violenza di genere realizzato in collaborazione fra la Regione, l’osservatorio sociale regionale e Anci Toscana.

Lo spaccato che emerge e’ di un fenomeno in crescita. Dal luglio 2009 alla fine di giugno di
quest’anno sono state 22.437 le donne che si sono rivolte a uno dei 24 centri antiviolenza sparsi per la regione. Negli ultimi 12 mesi sono state 3.381. Questo significa che si sono registrati, in media, 6 casi al giorno.
Stanno aumentando i casi di donne che chiedono assistenza ai centri antiviolenza: il 71% sono italiane, il 29% sono straniere. Nei femminicidi e nei dati delle donne prese in carico dai centri si impone un elemento comune: spesso la violenza proviene dal partner o da un ex. Inoltre, i Cav rilevano un aumento di giovani fra i 18 e i 29 anni. Questa tendenza in salita, tuttavia, potrebbe non essere in se’ un fatto negativo.

“Puo’ indicare che le donne denunciano di piu’- afferma l’assessore regionale al Diritto alla Salute e al Sociale, Stefania Saccardi-. Potrebbe essere letto anche come un dato positivo. Denunciano di piu’ anche perche’ si sentono piu’ sicure con la rete messa in piedi dalla Toscana per affrontare un problema di grande complessita’ e cosi’ insopportabile”.

L'articolo In Toscana 108 le vittime di femminicidio in un anno proviene da www.controradio.it.