Firenze, Camera di Commercio: intesa per Bassilichi-bis

Firenze, Camera di Commercio: intesa per Bassilichi-bis

Intesa fra le categorie economiche fiorentine per la conferma di Leonardo Bassilichi alla presidenza della Camera di Commercio.

La Giunta sarà composta, oltre dal presidente Bassilichi, da un rappresentante di Confindustria, Cna, Confcommercio, Confartigianato, Confesercenti, Coldiretti e da un altro membro che le associazioni si riservano di individuare di comune accordo successivamente. Alla vicepresidenza sarà chiamato Niccolo Manetti.

Ad affermarlo: Confindustria, Confcommercio, Confesercenti, Cna e Confartigianato di Firenze, spiegando che è stato formalizzato un accordo finalizzato a concorrere “apparentate” all’assegnazione dei seggi nel prossimo consiglio camerale.

Leonardo Bassilichi è stato intervistato da Gimmy Tranquillo. Il riconfermato presidente ha affermato: “In questo momento politico, l’unità del territorio è fondamentale. Sono orgoglioso di sapere che tutti insistiamo su un unica strada. La più grande soddisfazione del momento è vedere un territorio notoriamente litigioso, tutto unito”.

 

L'articolo Firenze, Camera di Commercio: intesa per Bassilichi-bis proviene da www.controradio.it.

Industria 4.0: Firenze, il 59% delle ditte non ha competenze digitali

Industria 4.0: Firenze, il 59% delle ditte non ha competenze digitali

Da un’indagine della Camera di commercio sull’industria è emerso che solo l’8% delle imprese risulta esperta

Il 59% dell’ industria fiorentina non possiede adeguate competenze digitali: è quanto emerge da una indagine della Camera di Commercio di Firenze, i cui risultati sono stati resi noti oggi alla presentazione dei nuovi corsi di ‘Eccellenze in digitale’, progetto promosso da Unioncamere con Google.

Il 32% del campione di imprese che si sono rivolte al Punto impresa digitale (Pid) della Camera fiorentina si destreggia in modo sufficiente, mentre solo l’8% si può considerare esperta, e l’1% con best practices da imitare.

Alla presentazione dei nuovi corsi sono anche state illustrate, a un desk con personale specializzato, le opportunità offerte da Spid, cassetto digitale (per smartphone) e fatturazione elettronica, così come la nuova edizione del corso online Wow (Women on the web). Da febbraio 2019 saranno inoltre riaperti i termini per ottenere i voucher utili a finanziare progetti di innovazione tecnologica in azienda, con una dotazione complessiva di 444mila euro.

“Dal 2014 – ha ricordato il presidente della Cciaa di Firenze, Leonardo Bassilichi – i progetti digitali gratuiti della Camera di Commercio di Firenze hanno coinvolto 6mila partecipanti e più di duemila aziende, ma il lavoro è solo all’inizio”.

L'articolo Industria 4.0: Firenze, il 59% delle ditte non ha competenze digitali proviene da www.controradio.it.