Tramvia: arriva il Tram-tour, i luoghi insoliti di Firenze lungo linea T1 Leonardo

Tramvia: arriva il Tram-tour, i luoghi insoliti di Firenze lungo linea T1 Leonardo

Dal Centro Rogers alla Villa Medicea di Careggi, appuntamento il 24 agosto con l’assessore al Turismo Cecilia Del Re per il nuovo Tram-tour, un insolito tour cittadino in tramvia alla scoperta di luoghi affascinanti ma spesso poco visitati di Firenze. Iscrizioni entro martedì 21.

È il ‘Tram-tour’, il primo giro con approfondimenti storici, artistici e culturali della città a bordo della T1 Leonardo, con l’assessore al Turismo Cecilia Del Re che accompagnerà un gruppo di 25 visitatori. Obiettivo raccontare il percorso della nuova linea T1 Leonardo attraverso visite guidate ai luoghi di interesse situati in prossimità delle fermate.

“Un modo insolito per andare alla scoperta della città e delle sue bellezze nascoste – ha detto l’assessore Del Re -, sfruttando tutte le potenzialità della nuova infrastruttura cittadina. Un’occasione per vivere i quartieri della nostra città, sempre più vitali, e per promuovere percorsi turistici diversi da quelli tradizionali. Grazie alla tramvia, anche molte attrazioni turistiche fino ad ora meno facilmente raggiungibili si avvicinano. Il Tram tour diventerà un percorso aggiuntivo della nostra App ‘Florence Tube’. Siamo certi che gli operatori turistici sapranno sfruttare questo nuovo mezzo per far scoprire nuovi luoghi della nostra città”.

L’appuntamento è per venerdì 24 agosto alle 9 alla fermata Resistenza. Il tour avrà una durata di circa quattro ore e si concluderà con la visita di Villa Fabbricotti. Le tappe del tour saranno scandite da approfondimenti storici, artistici e culturali sulla città di Firenze e sui luoghi di interesse lungo il percorso della tramvia. I partecipanti dovranno essere muniti di idonei titoli di viaggio (biglietti o abbonamenti Ataf) a copertura dell’intera durata dell’iniziativa.

Per partecipare al tour, completamente gratuito, è necessario prenotarsi on-line entro martedì 21 agosto al link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfE-YOqApm1C9-h9zhh-89nUoOwb32nkAtmIe-CEG9ODTamyA/viewform. I primi 25 registrati on-line, riceveranno una mail di conferma. Eventuali ulteriori iscrizioni resteranno valide per future repliche dell’iniziativa.

L'articolo Tramvia: arriva il Tram-tour, i luoghi insoliti di Firenze lungo linea T1 Leonardo proviene da www.controradio.it.

Arriva ‘Firenze Game’, la app per scoprire la storia di Firenze

Arriva ‘Firenze Game’, la app per scoprire la storia di Firenze

Dedicata a bambini e ragazzi che vogliono scoprire la storia di Firenze attraverso un gioco di carte su smartphone o tablet, “Firenze Game” è scaricabile da App Store e GooglePlay. L’applicazione è realizzata dal Comune di Firenze, con Linea Comune, Muse e Digital Fun per aiutare i più giovani a conoscere la storia di Firenze in un’esperienza che unisce il gioco digitale alla visita della città.

L’app permette agli utenti di creare un proprio avatar e sfidare gli amici: il mazzo-base contiene carte di vari colori, uno per ogni periodo storico: per vincere le carte dovranno essere disposte su una plancia virtuale in modo da creare coppie o tris tematici. Luoghi, simboli e personaggi storici si ‘incontreranno’ durante le partite, dando agli utenti la possibilità di sperimentare combinazioni vincenti e conoscere la storia nascosta dietro ogni carta.

Ma il gioco non si ferma online: ogni giocatore potrà aggiungere nuove carte al proprio mazzo muovendosi per la città, vicino a piazze, monumenti e musei. In piazza Signoria, ad esempio, si potranno sbloccare le carte di Cosimo I, Palazzo Vecchio e della Tartaruga con la Vela; spostandosi verso le sponde dell’Arno, nei pressi del museo Galileo, il mazzo si potrà arricchire con un planisfero o un cannocchiale; proseguendo verso gli Uffizi gli utenti otterranno la carta di Leonardo e dell’Uomo Vitruviano, in un percorso in tutto il centro storico fino alle Cascine e Coverciano, dove sarà possibile sbloccare anche la carta di un famoso calciatore.

“Per parlare ai più giovani e richiamare la loro attenzione – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico e turismo Cecilia Del Re – occorre sempre più usare linguaggi e strumenti loro vicini. Per questo, grazie a Fabio Viola, start-upper toscano di 27 anni, abbiamo pensato a un gioco digitale per far conoscere la storia di Firenze in modo divertente attraverso personaggi, simboli e luoghi d’attrazione più o meno battuti dai flussi turistici. Le carte più preziose del gioco – ha proseguito Del Re – sono state infatti nascoste negli angoli della Firenze meno conosciuta, che vogliamo sempre più promuovere. Le idee di una giovane start-up si fondono così con le prerogative di una pubblica amministrazione”.

“Un progetto che coniuga esperienza digitale ed esplorazione fisica dello spazio urbano per stimolare il coinvolgimento delle nuove generazioni verso lo straordinario patrimonio culturale della città di Firenze – ha detto il game designer e co-fondatore di DigitalFun Fabio Viola. Firenze si dimostra realtà pioniera nell’utilizzare nuovi linguaggi come quello del videogioco per raccontarsi e sviluppare politiche di audience engagement”.

Una visita turistica è un’esperienza di relax e svago, ma sempre più spesso il rischio è quello di spostarsi frettolosamente senza prestare attenzione a ciò che ci circonda: la app stimola i più giovani a guardarsi intorno alla ricerca di tracce della Firenze del passato. L’applicazione, pensata sia per i fiorentini che per i visitatori stranieri, è sviluppata in italiano e inglese.

Il servizio di Alice Sennati:

L'articolo Arriva ‘Firenze Game’, la app per scoprire la storia di Firenze proviene da www.controradio.it.

Tramvia Firenze, boom di nuove botteghe lungo la linea 1 Scandicci – Santa Maria Novella 

Tramvia Firenze, boom di nuove botteghe lungo la linea 1 Scandicci – Santa Maria Novella 

La linea 1 della tramvia Scandicci – Santa Maria Novella ha fatto bene al commercio al dettaglio. Secondo l’analisi dell’ufficio Statistica del Comune, dal momento dell’avvio della prima linea di tramvia a oggi, il numero di attività commerciali lungo il tracciato ha registrato un boom, sia nell’area fiorentina dove ha segnato un +10,5% che nel territorio di Scandicci dove l’incremento ha toccato l’11,5 per cento. Considerando gli ultimi quattro anni, dal 2017 al 2013, l’area fiorentina interessata dalla tramvia risulta la più dinamica con una crescita di botteghe del 4,2% contro il +2,1% dell’intero comune e il +1,6% del Comune di Scandicci, mentre alzando la scala territoriale si registrano solo diminuzioni: -1,3% per la Città metropolitana. -2,4% per la Regione Toscana e -2,1% per l’intero territorio nazionale.

“Un’altra conferma dell’importanza delle infrastrutture per la vitalità del commercio – ha detto l’assessora allo Sviluppo economico Cecilia Del Re – Dati molto positivi sulla linea 1, che ha visto in questi anni un’impennata delle aperture lungo il percorso Scandicci–Santa Maria Novella e che fanno ben sperare anche per il commercio lungo le nuove linee 2 e 3”.

L’arco temporale preso in considerazione dallo studio riguarda gli anni 2005 (prima dei lavori della tramvia), 2013 (i primi anni dell’operatività della tramvia) e 2017 (tramvia a regime), i dati utilizzati sono quelli delle unità locali delle aziende iscritte alla Camera di Commercio di Firenze. Le zone esaminate, oltre all’area specifica nella quale transita la linea 1, sono i comuni coinvolti, quello di Firenze e quello di Scandicci. Si è ritenuto opportuno ampliare il raggio di analisi confrontando i dati anche con quanto registrato a livello provinciale, regionale e nazionale per analizzare meglio se la presenza della tramvia potesse avere un effetto anticiclico rispetto alle tendenze in atto sia a livello locale sia a livello nazionale. I risultati complessivamente più interessanti riguardano il commercio al dettaglio per il quale il numero delle unità locali è fortemente cresciuto sia nell’area fiorentina della tramvia (dal 2017 al 2005 +10,5%) sia nel Comune di Scandicci dove nello stesso periodo le unità locali sono aumentate di +11,5%. Per confronto nello stesso periodo nel Comune di Firenze le unità locali sono aumentate di + 7,8% mentre nel contesto provinciale, regionale e nazionale le unità locali del commercio al dettaglio diminuiscono di alcuni punti percentuali. Limitando l’analisi agli ultimi quattro anni, dal 2017 al 2013, è l’area fiorentina interessata dalla tramvia a essere più dinamica con una crescita delle unità locali di +4,2% contro +2,1% dell’intero comune e +1,6% del Comune di Scandicci mentre alzando la scala territoriale si registrano solo diminuzioni: -1,3% per la Città metropolitana. -2,4% per la Regione Toscana e -2,1% per l’intero territorio nazionale. Il settore del commercio al dettaglio più dinamico è stato quello dei negozi di telefonia e di informatica cresciuti nell’area tramvia di +114,3% dal 2005 al 2017 ma anche categorie più “tradizionali” registrano crescite interessanti: negozi alimentari non specializzati +49%, negozi alimentari specializzati e tabacchi +25,3%, ambulanti +73,9 per cento.

L'articolo Tramvia Firenze, boom di nuove botteghe lungo la linea 1 Scandicci – Santa Maria Novella  proviene da www.controradio.it.

Auto elettriche: a Firenze due nuove colonnine di ricarica, in arrivo altre 20

Auto elettriche: a Firenze due nuove colonnine di ricarica, in arrivo altre 20

Due nuove colonnine “fast recharge” per veicoli elettrici sono state inaugurate oggi a Firenze, in piazza Puliti e in piazza Giorgini.

La prima, accessibile a tutti, è stata realizzata da Enel X nell’ambito del progetto Eva+; la seconda, riservata ai taxi elettrici, è stata installata da E-distribuzione nell’ambito del progetto Replicate.

“Entro l’anno arriveranno altre 20 colonnine in tutta la città”, ha annunciato Cecilia Del Re, assessora comunale allo Sviluppo economico. Sono infatti iniziati i primi sopralluoghi, afferma il Comune, per il posizionamento di ulteriori colonnine di ricarica, sempre nell’ambito di progetto Replicate, e per sperimentare anche l’ipotesi di un’isola di ricarica con l’installazione di due-tre colonnine adiacenti per moltiplicare il numero delle prese.

Complessivamente, ricorda il Comune, a Firenze sono circa 180 le colonnine pubbliche per la ricarica dei veicoli elettrici, oltre a sei infrastrutture a ricarica rapida riservate ai taxi elettrici e altre due “fast recharge” a disposizione di tutti i cittadini.

L'articolo Auto elettriche: a Firenze due nuove colonnine di ricarica, in arrivo altre 20 proviene da www.controradio.it.

Teatro Puccini: presentata stagione 2018/19

Teatro Puccini: presentata stagione 2018/19

Tutto pronto per la nuova stagione del Teatro Puccini. Oggi presentato il programma con la presenza di Cecilia Del Re, Cristina Giani e Lorenzo Luzzetti.

Stagione al Teatro Puccini in linea con ciò che è sempre stata la sua anima, quindi satira, musica e narrazione unite ad una bella apertura al teatro contemporaneo italiano ed europeo.

Si parte con uno spettacolo-evento di Starnone: un dialogo tra un uomo e una donna che si ritrovano vent’anni dopo un incontro casuale.

Prosegue con i due comici Lillo e Greg; Alessandro Bergonzoni; Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi con una loro versione del Don Chicotte.

Si prosegue con Drusilla Fper; Simone Cristicchi; Alessandro Baricco; Elio Germano e Riccardo Rossi.

Sulla scia della stagione passata andata molto bene, Cristina Giani, presidente del Teatro Puccini, si augura di proseguire su questa scia.

L'articolo Teatro Puccini: presentata stagione 2018/19 proviene da www.controradio.it.