Ciclismo: inchiesta doping, Scaramelli “La Regione si costituisca parte civile”

Ciclismo: inchiesta doping, Scaramelli “La Regione si costituisca parte civile”

Mozione del  presidente della commissione Sanità e Sport : “La Toscana è terra simbolo della passione per le due ruote e deve restare libera dal doping”

“La Toscana  tenga alta la propria immagine di terra che ama il ciclismo, da sempre regione-culla delle due ruote”. Sono le parole del presidente della commissione sanità e Sport in Regione Stefano Scaramelli (Pd) che propone la costituzione di parte civile da parte della Regione nell’eventuale procedimento penale per doping, a seguito dell’inchiesta coordinata dalla procura di Lucca che sta sconvolgendo il mondo del ciclismo.

“La Toscana – commenta il presidente Scaramelli-  è terra di ciclismo, eroico e non solo. La passione per le due ruote si tramanda da generazioni, da quando le strade, pur bianche, nell’arrampicarsi nei sali scendi delle nostre colline hanno appassionato alla fatica e al sudore generazioni su generazioni. Sono oltre 23000 gli amanti delle due ruote toscani, appassionanti dello scorrere silenzioso dei loro copertoni lungo gli asfalti o innamorati del rumore campestre di ruote robuste che li trasportano nelle nostre campagne” Ed è proprio in nome di questa passione che Scaramelli, come presidente della commissione Sanità Sociale e Sport,  sta predisponendo in queste ore una mozione con cui chiederà appunto che “la Toscana si costituisca parte civile in un eventuale procedimento penale per doping  a seguito dell’inchiesta in cui è coinvolto il mondo del ciclismo dei dilettanti toscani”. “Come Regione – precisa Scaramelli- non ci compete capire o scoprire di chi sono le colpe; a noi compete tenere alta l’immagine di una Regione che insegna ai propri figli che i risultati, i successi o gli insuccessi, vanno conquistati con la fatica e con il sudore senza ricorrere a scorciatoie pericolose per la salute e l’integrità fisica. La Toscana è terra di ciclismo e deve restare terra libera dal doping!”.

L'articolo Ciclismo: inchiesta doping, Scaramelli “La Regione si costituisca parte civile” proviene da www.controradio.it.

CICLISTA CADE NEI BOSCHI, SALVATO DAI SOCCORSI

ciclista

Stazzema (Lucca)- Cade un ciclista e si ferisce nei boschi, tempestivo l’intervento dei soccorsi impegnati tutta la notte nel recupero, che riescono a salvarlo.

E’ accaduto questa notte, nei pressi dei boschi nel comprensorio di Retignano, nel Comune di Stazzema.                   Un ciclista versiliese, di 41 anni è caduto dalla sua mountain bike riportando un trauma al torace e agli arti superiori.

Il compagno che si trovava con lui, ha provveduto a dare l’allarme e così il 118 ha inviato sul posto i soccorritori alpini della stazione di Querceta e un’ambulanza della Misericordia di Seravezza.

La squadra del soccorso alpino,munita di personale sanitario, ha raggiunto a piedi l’infortunato e lo ha trasportato tramite barella portantina fino all’attacco del sentiero, verso Ruosina, dove era pronta l’ambulanza che ha provveduto al trasporto all’Ospedale NOA di Massa.

The post CICLISTA CADE NEI BOSCHI, SALVATO DAI SOCCORSI appeared first on Controradio.

CICLISTA CADE NEI BOSCHI, SALVATO DAI SOCCORSI

ciclista

Stazzema (Lucca)- Cade un ciclista e si ferisce nei boschi, tempestivo l’intervento dei soccorsi impegnati tutta la notte nel recupero, che riescono a salvarlo.

E’ accaduto questa notte, nei pressi dei boschi nel comprensorio di Retignano, nel Comune di Stazzema.                   Un ciclista versiliese, di 41 anni è caduto dalla sua mountain bike riportando un trauma al torace e agli arti superiori.

Il compagno che si trovava con lui, ha provveduto a dare l’allarme e così il 118 ha inviato sul posto i soccorritori alpini della stazione di Querceta e un’ambulanza della Misericordia di Seravezza.

La squadra del soccorso alpino,munita di personale sanitario, ha raggiunto a piedi l’infortunato e lo ha trasportato tramite barella portantina fino all’attacco del sentiero, verso Ruosina, dove era pronta l’ambulanza che ha provveduto al trasporto all’Ospedale NOA di Massa.

The post CICLISTA CADE NEI BOSCHI, SALVATO DAI SOCCORSI appeared first on Controradio.

Bicifi Florence Bike Festival

Bicifi  Florence Bike Festival 28-30 marzo al parco delle Cascine.Tre giorni, dal 28 al 30 marzo (10-19 sabato e domenica, 14.00-19 venerdì),alle Cascine, una manifestazione  tutta dedicata alla bicicletta. Area expo, esibizioni, laboratori, pedalate in compagnia, prodotti tipici e gastronomia ma anche convegni e incontri. Perché la bicicletta cambia la vita.

Con i Mondiali di ciclismo Firenze ha riscoperto la bicicletta, un nuova mobilità moderna e ecologica, uno sport bello e popolare, una moda che è anche salutare. Firenze, una città dalle piccole dimensioni con un centro storico tra i più belli al mondo, non aspettava altro che essere invasa da un popolo di appassionati delle due ruote. Così le piste ciclabili sono improvvisamente popolate , in bicicletta si sale sui treni e sulle tranvie, il sindaco va in bicicletta anche agli appuntamenti istituzionali e nelle vetrine alla moda la bici ha sostituito i manichini.Campagna BiciFI
Il primo Festival Internazionale della bicicletta dello scorso anno, in concomitanza con la Granfondo Firenze De Rosa che ha permesso a oltre 2.500 appassionati di testare il percorso sui cui poi si sono svolti i Mondiali, è stato un successo che è possibile replicare. Ma adesso quel festival appartiene a una città innamorata delle due ruote e quindi si sposta  dentro al più grande parco cittadino.