Nasce a Lucca “Scrivere cinema” il laboratorio di alta formazione cinematografica per tutti

Nasce a Lucca “Scrivere cinema” il laboratorio  di alta formazione cinematografica per tutti

Presentato oggi al cinema La Compagnia di Firenze il bando per poter partecipare al corso gratuito di alta formazione “Scrivere cinema” organizzato dal Lucca Film Festival e Europa Cinema con il sostegno di MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.

Un progetto ideato dalla regista e attrice Cristina Puccinelli che porta nella città di Lucca la formazione cinematografica grazie un laboratorio.

Il bando, che sarà online e attivo da oggi stesso fino al 30 luglio 2018, si rivolge a giovani registi e sceneggiatori under 35 con al loro attivo almeno un’opera. Infatti, il corso “Scrivere cinema” vuole fornire a coloro che saranno ammessi un supporto e un aiuto nello sviluppare un progetto su cui i candidati stanno già lavorando o hanno intenzione di lavorare. In quest’ottica, alla fine del corso, ogni studente consegnerà alla commissione un soggetto – che potrà spaziare fra i vari generi cinematografici – che sarà la base di partenza su cui costruire un’opera: un cortometraggio, un lungometraggio, un documentario oppure una serie.

A marzo 2019 una commissione composta da vari professionisti del mondo del cinema decreterà lo script più meritevole, e l’autore riceverà un riconoscimento in occasione del Lucca Film Festival e Europa Cinema 2019.

Il corso di alta formazione “Scrivere cinema” si svolgerà da ottobre a novembre 2018, e si articolerà in 4 differenti moduli. Il primo, dedicato al cambiamento del racconto quando si passa dal corto al lungometraggio, sarà tenuto dallo sceneggiatore Andrea Jublin e prevedrà la master class con Massimo Gaudioso sceneggiatore di Dogman, Gomorra, Reality e L’imbalsamatore. Il documentario sarà al centro del secondo modulo tenuto da Cosimo Calamini, sceneggiatore de l’Universale e della serie televisiva I delitti del Barlume, e della masterclass con il documentarista Agostino Ferrente regista di L’orchestra di Piazza Vittorio, Le cose belle e Intervista a mia madre. Il terzo modulo, tenuto dallo story editor, sceneggiatore e produttore Gino Ventriglia, sarà sulla narrazione seriale e prevede la masterclass con il produttore Tommaso Arrighi. Il quarto e ultimo modulo analizzerà l’editing della storia, a tenerlo sarà lo sceneggiatore e produttore Leonardo Rizzi e si concluderà con la presentazione del proprio progetto da parte degli studenti.
Oltre alle lezioni frontali e alle masterclass, aperte al pubblico e visibili in diretta streaming, il corso prevede che i partecipanti prendano parte a pitch pubblici e laboratori, coordinati da Cristina Puccinelli.

Non mancheranno eventi speciali. Un appuntamento molto importante sarà quello con il professor Pietro Pietrini, psichiatra e neuro-scienziato di fama mondiale e direttore dell’IMT Scuola Alti Studi, che terrà una masterclass dal titolo “Imaging, Imagination and the Brain”.

Per partecipare al corso gratuito di alta formazione “Scrivere cinema” c’è tempo fino al 30 luglio ed è necessario inviare il proprio curriculum, accompagnato da una lettera motivazionale, un soggetto su cui poter lavorare e un’opera già realizzata all’indirizzo scriverecinema@luccafilmfestival.it

“Scrivere cinema” vede la partnership di numerose e diverse realtà come IMT Alti Studi Lucca, Master M.A.I., Centro Nazionale del Cortometraggio Torino Film Market, CNA Cinema e Audiovisivo Toscana, Festival Dei Popoli, Ortigia Film Festival e Magna Grecia Film Festival. La commissione è composta da un rappresentante di ognuna di queste realtà, oltre che da personalità come la giornalista Silvia Bizio e il produttore italo canadese Andrea Iervolino. L’Ischia Film festival patrocina il progetto, mentre il Torino Film Market e il Lucca Film festival e Europa Cinema daranno agli studenti del corso la possibilità di partecipare gratuitamente ai due festival e a tutti gli eventi legati al mercato.

L'articolo Nasce a Lucca “Scrivere cinema” il laboratorio di alta formazione cinematografica per tutti proviene da www.controradio.it.

Omaggio a Jean-Michel Basquiat a trent’anni dalla sua scomparsa

Omaggio a Jean-Michel Basquiat a trent’anni dalla sua scomparsa

Lo Schermo dell’arte,  per Secret Florence presenta Omaggio a Jean-Michel Basquiat due film sull‘artista a trent’anni dalla sua scomparsa.  Downtown 81 di Edo Bertoglio e Boom for Real: the Late Teenage Years of Jean-Michel Basquiat di Sara Driver.  Martedì 12 giugno 2018 ore 21.00 Firenze, Cinema La Compagnia

Martedì 12 giugno al Cinema La Compagnia saranno presentati, a trent’anni dalla sua scomparsa, due film sul celebre writer newyorchese, che ha trovato proprio nelle strade della sua città le ispirazioni per la sua arte.
Alle 21.00 la favola postmoderna Downtown 81, girata tra il 1980 e il 1981 da Edo Bertoglio tra le strade e i locali underground di New York, che racconta tra fiction e documentario una giornata del giovane Basquiat, che interpreta sé stesso.

A seguire l’anteprima del documentario Boom for Real: The Late Teenage Years of Jean-Michel Basquiat, appena uscito negli Stati Uniti, in cui la regista Sara Driver ricostruisce con interviste a protagonisti del tempo e materiali d’archivio gli esordi del giovane Basquiat, destinato a conquistarsi un posto tra i maggiori protagonisti dell’arte del XX secolo.

Boom for Real: The Late Teenage Years of Jean-Michel Basquiat di Sara Driver (Stati Uniti, 2017, 78’)

Jean-Michel Basquiat fa la sua comparsa sulla scena artistica della downtown di New York alla fine degli anni Settanta. Scappato dalla casa familiare di Brooklyn nel 1975, all’età di 15 anni, conduce una vita da vagabondo trovando rifugio da amici e amanti, a cui ricambia l’ospitalità trasformando gli oggetti domestici in opere d’arte. Il film mostra la relazione tra l’allora nascente cultura dei graffiti, delle tag e dei disegni sui vagoni della metropolitana, e le prime opere del writer Basquiat, che con lo pseudonimo SAMO scriveva sui muri stravaganti poesie, raccontata, fra gli altri, dal regista Jim Jarmusch e dal rapper Fab Five Freddy, che insieme ai muralist Lee Quiñones e Al Diaz, aiutò a rendere celebre la tag SAMO, prima che lo stesso Basquiat la reclamasse come sua. Nel film si mostra Basquiat quasi come un’entità aliena comparsa dal nulla in mezzo al Lower East Side, determinata a dire la sua in ogni campo artistico, dalla pittura alla musica, fino alla moda. Una figura destinata a cambiare per sempre il volto della città e a conquistarsi un posto tra i grandi artisti americani del ventesimo secolo.

Ingresso libero su prenotazione fino ad esaurimento posti
prenotazioni: info@cinemalacompagnia.it

Lo schermo dell’arte Film Festival per Secret Florence 2018
Omaggio a Jean-Michel Basquiat
Martedì 12 giugno 2018, ore 21.00
Firenze, Cinema La Compagnia

 

L'articolo Omaggio a Jean-Michel Basquiat a trent’anni dalla sua scomparsa proviene da www.controradio.it.

“Il Risoluto” la proiezione, evento speciale al Cinema La Compagnia

“Il Risoluto” la proiezione, evento speciale al Cinema La Compagnia

Martedì 29 maggio al Cinema Teatro La Compagnia di Firenze ore 20.30 alla presenza del regista Giovanni Donfrancesco

ll film si svolge quasi interamente in una casa perduta in mezzo ai boschi di abeti del Vermont. Il vecchio Piero Bonamico passa le giornate guardando la televisione sul sofà insieme alla moglie Lee Aura, cucinando, curando le piante dell’orto. Legge molto ma scrive anche, e prende note di tutto quello che colpisce la sua attenzione. Di tanto in tanto, canta nel coro della locale chiesa presbiteriana.
Dall’incontro con il cineasta, scaturisce il bisogno di raccontare finalmente un passato sin qui taciuto. Lo sconvolgente passato, rivelato perlopiù nel sottosuolo, quasi in forma di una confessione, si alterna a pause, durante le quali si riemerge al presente, alla vita quotidiana che ancora sembra conservare un’eco forte di quei tempi lontani.

Nota del regista: Mi sono imbattuto in Piero per caso, mentre giravo il film The Stone River, nel Vermont. Piero ha iniziato ad aprirsi e a raccontarmi la sua storia, in particolare il periodo della guerra. E non si è fermato più. Per un qualche misterioso motivo era arrivato il momento di riportare alla luce per la prima volta vicende che aveva tenuto per sé per tutta la vita e nulla sembrava più fermarlo. Neppure lo sguardo incredulo della moglie Lee Aura che, durante il pranzo, non si capacitava che non le avesse mai raccontato niente di tutto ciò.

INGRESSO: 6€ intero /5€ ridotto/ gratuito con tessera IOinCOMPAGNIA INFO

L'articolo “Il Risoluto” la proiezione, evento speciale al Cinema La Compagnia proviene da www.controradio.it.

Critico per un giorno. Giovedì 24 maggio torna l’appuntamento al Cinema La Compagnia

Critico per un giorno. Giovedì 24 maggio torna l’appuntamento al Cinema La Compagnia

“E il cibo va” della regista Mercedes Córdova è il film scelto per il nuovo appuntamento di #criticoperungiorno, giovedì 24 maggio alle 21.00 al Cinema La Compagnia di Firenze. La proiezione del documentario sarà introdotta dalla regista Mercedes Córdova e dallo chef/ristoratore/scrittore Fabio Picchi. Se sei socio del Controradio Club e vuoi partecipare invia una mail a club@controradio.it entro mercoledì 23 maggio alle ore 17.00 e riceverai una copia di biglietti omaggio.

Dall’Italia a New York passando per Buenos Aires come cambia la cucina italiana all’estero. La cultura gastronomica è il risultato dei viaggi dell’uomo alla ricerca di cose nuove da mangiare. Un esempio è dato dal cibo italiano che è giunto in America grazie alle migrazioni di massa. Cento anni dopo, ripercorrendo le orme del cibo e della sua migrazione dall’Italia all’America (del Nord e del Sud), si assiste alla nascita di una nuova tradizione gastronomica varata dagli italiani all’estero. Ci si chiede però quale sia il legame tra questa cucina e quella del paese d’origine e se si può ancora parlare di cibo italiano al di fuori dell’Italia.

La proiezione di giovedì 24, ore 21.00 sarà introdotta dalla regista Mercedes Córdova e dallo chef/ristoratore/scrittore Fabio Picchi

REGIA: Mercedes Córdova
ANNO: 2017
PAESE: Argentina/Italia/USA
DURATA: 65 min INGRESSO: 6€ intero /5€ ridotto/ 4€ tessera IOinCOMPAGNIA
v.italiano

Se sei socio del Controradio Club e vuoi partecipare invia una mail a club@controradio.it entro mercoledì 23 maggio alle ore 17.00 e riceverai una copia di biglietti omaggio.

L'articolo Critico per un giorno. Giovedì 24 maggio torna l’appuntamento al Cinema La Compagnia proviene da www.controradio.it.

Dragon Film Festival sabato 5 maggio 3/a giornata di festival: il programma.

Dragon Film Festival sabato 5 maggio 3/a giornata di festival: il programma.

Sabato 5 maggio 3/a giornata di festival: alle 15.00 la proiezione del noir “Color of the game”, alle 17.00 il drammatico “Ghost in the Mountains” e alle 22.00 l’animazione dark “Have a nice day”

Sarà “The Taste of Rice Flower”, delicata pellicola sul rapporto madre-figlia del regista Peng Fei, il film al centro della terza giornata del 5/o Dragon Film Festival, la rassegna dedicata al meglio della cinematografia da Cina continentale, Hong Kong e Taiwan. La manifestazione si terrà fino all’8 maggio a Firenze tra il cinema La Compagnia di Firenze (via Cavour, 50r) e il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato (viale della Repubblica, 277). Il lungometraggio, ultimo lavoro del giovane autore nato a Pechino ma formatosi a Parigi è stato presentato a Venezia alle Giornate degli autori 2017 e racconta di Ye Nan (Ying Ze) una giovane madre di etnia Dai che, dopo un periodo trascorso in città per lavoro torna nel villaggio natale dove vive la figlia Nan Hang (Ye Bule), ormai alle soglie dell’adolescenza. Ye Nan fatica a reinserirsi in quella società ancora arcaica e rurale. Il percorso per ricostruire il loro rapporto è pieno di ostacoli ma la riscoperta e la condivisione di antiche tradizioni potrebbero però aiutarla a riavvicinarsi alla figlia.

La terza giornata di festival si aprirà alle 15.00 con “Color of the game” pellicola noir di Kam Ka Wai che racconta di Da Hua, Ah Chun e pochi altri che si ritrovano coinvolti in avventure selvagge e pericolose quando vengono scoperti in uno scontro tra la polizia della Cina continentale e i banditi di Hong Kong. Alle 17.00 è in programma il drammatico “Ghost in the Mountains” di Yang Heng. Presentato nella sezione Panorama al 67esimo Festival di Berlino, il film racconta in un viaggio tra gli altipiani cinesi di Lao Liu, che dopo dieci anni fa ritorno nel suo villaggio natale sulle montagne della Provincia di Hunan. Qui, scopre che la comunità è quasi del tutto composta da adolescenti allo sbando e anziani e si imbatterà in una serie di persone che fanno parte del suo passato come la sua ex fidanzata, l’amico A Jie che si è messo a frequentare brutti giri legati alla malavita e un uomo, un tempo suo insegnante, divenuto monaco buddista.

In chiusura, alle 22.00, spazio alla dark comedy con “Have a nice day” di Liu Jian pellicola di animazione che ha esordito in competizione al 67mo Festival di Berlino, aggiudicandosi poi premio per il miglior film di animazione ai 54esimi Golden Horse Awards. In una cittadina nel Sud della Cina il giovane autista Xiao Zhang si è appropriato di una borsa piena di soldi appartenente al suo boss. La sua volontà è quella di aiutare la fidanzata a rimediare una operazione di chirurgia plastica andata male, ma il furto attirerà su Xiao Zhang le attenzioni di una serie di individui poco raccomandabili interessati al malloppo.

Per tutto il periodo del festival, al cinema La compagnia saranno esposte le fotografie dell’artista e fotografo di Shangai Maleonn. I soggetti nelle sue immagini sono solitamente attori che appaiono in ambientazioni fantastiche in una varietà di contesti bizzarri. Le sue opere sono accomunate da un carattere unico e surreale che conferisce loro una sensazione quasi magica. Riuscendo a combinare ambientazioni storiche a elementi di fantascienza e horror, il lavoro di Maleonn è stato associato allo steampunk, filone della narrativa fantastica che introduce una tecnologia anacronistica all’interno di un’ambientazione storica.

Ingresso: abbonamento intero del Festival 25€; biglietto proiezione pomeridiana 4€; biglietto proiezione serale 5€

L'articolo Dragon Film Festival sabato 5 maggio 3/a giornata di festival: il programma. proviene da www.controradio.it.