“Popoli Reloaded” al cinema la Compagnia

“Popoli Reloaded” al cinema la Compagnia

Il Festival dei Popoli torna in sala al Cinema La Compagnia con Popoli Reloaded. Un programma dedicato a tutti i film che non avete potuto vedere nella versione online della 61esima edizione. Dal 15 al 18 giugno

Una selezione di 20 film scelti dal Festival e presentati nelle sezioni:
– Romania Facing the Past: il cinema di Radu Jude (a cura di Roberto Manassero in collaborazione con Accademia di Romania in Roma);
– Diamonds are Forever con le perle dell’archivio storico del Festival che consta di oltre 15mila titoli (a cura di Daniele Dottorini);
– Doc Explorer sezione sperimentale sull’ibridazione dei linguaggi e le nuove frontiere del cinema del reale;
– Lo splendore della vita: il cinema di Tizza Covi e Rainer Frimmel (a cura di Daniela Persico in collaborazione con Forum Austriaco).

La retrospettiva dedicata a Radu Jude, una delle voci più interessanti della cinematografia contemporanea, prevede la proiezione di sei documentari e una masterclass in presenza del regista. Per partecipare all’incontro gratuito è necessario prenotarsi scrivendo all’indirizzo: info@cinemalacompagnia.it

PROGRAMMA:

MARTEDÌ 15 GIUGNO
18.00 – OUT OF THE PRESENT di Andrei Ujică (Belgio/Germania/Russia/Francia, 1994, 75’)
21.00 – AFERIM! di Radu Jude (Romania/Bulgaria/Repubblica Ceca, 2015, 108’)

MERCOLEDÌ 16 GIUGNO
10.00 – THE EXIT OF THE TRAINS di Radu Jude, Adrian Cioflâncă (Romania, 2020, 175’)
16.00 – QUEBRANTOS di Koldo Almandoz, Maria Elorza Deias (Spagna, 2020, 8’)
a seguire – VISION NOCTURNA di Carolina Moscoso Briceño (Cile, 2019, 80’)
18.00 – THE MARSHAL’S TWO EXECUTIONS di Radu Jude (Romania, 2018, 10’)
a seguire – THE DEAD NATION di Radu Jude (Romania, 2017, 83’)
20.00 – THIS MEANS MORE di Nicolas Gourault (Francia, 2019, 22’)
a seguire – THE GAME di Roman Hodel (Svizzera, 2020, 17’)

GIOVEDÌ 17 GIUGNO
15.00 – LE SOUVENIR D’UN AVENIR di Chris Marker, Yannick Bellon (Francia, 2001, 42’)
a seguire – ULYSSE di Agnès Varda (Francia, 1982, 21’)
a seguire – THE MESMERIST di Bill Morrison (USA, 2003, 16’)
16.30 – JUDY VERSUS CAPITALISM di/by Mike Hoolbloom (Canada, 2019, 62’)
18.00 – Incontro aperto al pubblico con Radu Jude (Prenotazione obbligatoria)
20.30 – I DO NOT CARE IF WE GO DOWN IN HISTORY AS BARBARIANS di Radu Jude (Romania, 2018, 139’)

VENERDÌ 18 GIUGNO
15.30 – UPPERCASE PRINT di Radu Jude (Romania, 2020, 128’)
18.30 – JOUR APRÈS JOUR, di J.-D. Pollet, Jean-Paul Fargier (Francia, 2006, 65’)
a seguire – LES PHOTOS D’ALIX di Jean Eustache (Francia, 1980, 15’)
20.30 – NOTES FROM THE UNDERWORLD di Tizza Covi e Rainer Frimmel (Austria, 2020, 115’)

BIGLIETTO SINGOLO – Intero: € 4,00 Ridotto*: € 3,00
BIGLIETTO GIORNALIERO – Intero: € 7,00 Ridotto*: € 6,00
I biglietti possono essere acquistati online oppure alla cassa del cinema: è possibile acquistare fino a un massimo di 3 posti vicini nel caso di congiunti o conviventi.
ABBONAMENTO // PASS Intero: € 25,00 Ridotto*: € 20,00

L'articolo “Popoli Reloaded” al cinema la Compagnia da www.controradio.it.

🎧 “Popoli Reloaded”, tornano in sala i documentari dell’archivio del Festival dei Popoli

🎧 “Popoli Reloaded”, tornano in sala i documentari dell’archivio del Festival dei Popoli

Firenze, presentato il festival internazionale del film documentario, “Popoli Reloaded”, l’iniziativa è stata organizzata con il duplice intento di celebrare la riapertura delle sale e valorizzare lo storico archivio del Festival dei Popoli, che consta di 15mila titoli.

Sarà il regista rumeno Radu Jude, vincitore quest’anno dell’Orso d’Oro al Festival di Berlino, il protagonista di Popoli Reloaded, l’iniziativa organizzata dal Festival dei Popoli, il festival internazionale del film documentario, per celebrare la riapertura delle sale e valorizzare lo storico archivio del festival, che si terrà dal 15 al 18 giugno al cinema La Compagnia di Firenze, con una selezione dei suoi film e una masterclass in presenza, evento organizzato in collaborazione con Accademia di Romania in Roma.

Popoli Reloaded è organizzato nell’ambito del progetto per la catalogazione, digitalizzazione e valorizzazione degli archivi del Festival dei Popoli e Mediateca Toscana che vedono impegnate l’Area Cinema di Fondazione Sistema Toscana per Regione Toscana e Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana.

La rassegna nasce per la valorizzazione dell’archivio del festival, un patrimonio a rischio deperibilità e deterioramento, attualmente al centro di un progetto di digitalizzazione e promozione, che vede coinvolti Mediateca Toscana – la biblioteca multimediale specializzata sul cinema e i linguaggi della comunicazione visiva di Fondazione Sistema Toscana – la Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana e Regione Toscana. È ingente il patrimonio filmico raccolto dal Festival dei Popoli in oltre sessant’anni di attività, oggi arrivato a comprendere oltre 15.000 titoli tra documentari e opere audiovisive di varie tipologie e supporti.

Grazie a questo progetto e alla prossima applicazione di programmi informatici di ricerca avanzata, PHRemix, realizzati in collaborazione dell’Università degli Studi di Pisa, l’archivio del Festival dei Popoli, all’interno di Mediateca Toscana, è quindi tornato a essere consultabile, a disposizione di studiosi, esperti, professionisti dell’audiovisivo, scuole, per finalità di studio, ricerca e rielaborazione creativa delle immagini.

Popoli Reloaded si collega al progetto per il raggiungimento del pubblico e la divulgazione dei contenuti degli archivi bibliotecari e presenta una quattro giorni di cinema con un programma di 18 documentari divisi per sezioni: Romania Facing the Past: il cinema di Radu Jude (a cura di Roberto Manassero); Diamonds are Forever, film dall’archivio (a cura di Daniele Dottorini); Doc Explorer, la sezione sperimentale; Lo splendore della vita: il cinema di Tizza Covi e Rainer Frimmel (a cura di Daniela Persico in collaborazione con Forum Austriaco).

In podcast l’intervista a Alessandro Stellino, direttore artistico del Festival dei Popoli e a Alberto Lastrucci, responsabile Archivio Festival dei Popoli, a cura di Gimmy Tranquillo.

L'articolo 🎧 “Popoli Reloaded”, tornano in sala i documentari dell’archivio del Festival dei Popoli da www.controradio.it.

Una questione di stile. Il cinema di Wong Kar-wai

Una questione di stile. Il cinema di Wong Kar-wai

La rassegna “Una questione di stile. Il cinema di Wong Kar-wai” al Cinema La Compagnia di Firenze. Dal 7 giugno 5 appuntamenti con il maestro del cinema hongkonghese. I film saranno in versione restaurata in 4K e in lingua originale

E’ il  più occidentale dei registi orientali, sperimentatore e fondatore di uno stile inconfondibile. Wong Kar-wai  con il suo primo film As Tears Go By, del 1988, si inserisce nella cosiddetta seconda ondata della New Wave del cinema hongkonghese – che in qualche modo ha contribuito a fondare – e nella quale si ascrivono anche i registi Tsui Hark, Patrick Tam, John Woo, Allen Fong e Ann Hui.

Dopo il successo della riproposizione nelle sale italiane, a maggio, del film cult del 2000, In the Mood for Love, in versione restaurata in 4K che, in sole due settimane, ha superato i 120.000 euro di incasso al botteghino, la Tucker Film porta in sala gli altri grandi successi. Titoli che hanno fatto la storia del cinema: Hong Kong Express, Happy Together, Angeli perduti, Days of Being Wild, As Tears go by.

I film per la rassegna Una questione di stile – Il cinema di Wong Kar-wai, saranno in programmazione al cinema La Compagnia di Firenze, dal 7 giugno. Saranno proposti in sala, (alcuni per la prima volta in Italia), dopo il restauro in 4K eseguito dal laboratorio L’immagine ritrovata di Bologna e dalla Criterion di New York, a partire dal negativo originale.

I film saranno proiettati in lingua originale, sottotitolati in italiano. QUI tutte le informazioni della rassegna.

s?

PROGRAMMA:

AS TEARS GO BY
Lunedì 07 giugno ore 17.00 e 21.00 // Mercoledì 09 giugno ore 19.00

DAYS OF BEING WILD
Lunedì 07 giugno ore 19.00  // Mercoledì 09 giugno ore 17.00 e 21.00

ANGELI PERDUTI
Lunedì 21 giugno ore 17.00 e 21.00 // Mercoledì 23 giugno ore 15.00

HAPPY TOGETHER
Lunedì 21 giugno ore 19.00 // Mercoledì 23 giugno ore 17.00 e 19.00

HONG KONG EXPRESS
Date da definire

Biglietti: 6€ intero / 5€ ridotto / 4€ con tessera Firenze al Cinema

L'articolo Una questione di stile. Il cinema di Wong Kar-wai da www.controradio.it.

Omaggio ad Alida Valli alla Compagnia

Omaggio ad Alida Valli alla Compagnia

Tre giornate dedicate ad Alida Valli per celebrare il centenario dalla sua nascita. Un doc e un film con un unico biglietto. Alla Compagnia di Firenze

Il 31 maggio 1921 nasceva Alida Valli, l’indimenticabile attrice italiana amata in tutto il mondo, musa di registi come Visconti, Bertolucci, Hitchcock, Antonioni, Argento, Welles, Vadim, Chabrol, Von Trotta. In occasione del centenario della sua nascita La Compagnia omaggia l’attrice con due appuntamenti speciali: il documentario “Alida”, di Mimmo Verdasca, e il capolavoro di Michelangelo Antonioni, “Il Grido”.

Alida di Mimmo Verdesca (Italia, 2020. 104′) v.o. ita

Selezionato da Cannes Classics 2020 e presentato in anteprima mondiale all’ultima Festa del Cinema di Roma nella sezione Omaggi, il documentario di Mimmo Verdesca racconta la storia della leggendaria Alida Valli attraverso le parole inedite delle sue lettere e dei suoi diari, arricchendola di altri esclusivi materiali: le fotografie, le riprese private di famiglia, nuove interviste ai figli, ai parenti, agli amici e ai collaboratori più fedeli, e molto altro materiale d’archivio. (lunedì 31 maggio ore 15:00, 6€ intero / 5€ ridotto / 4€ tessera Firenze al Cinema // 8€ biglietto combinato doc + film “Il grido” di Antonioni )

segue alle 19:30

Il Grido di Michelangelo Antonioni (Italia, 1957 v.o. ita)

Abbandonato da Irma (Alida Valli), l’operaio Aldo (Steve Cochran) inizia un a vagabondare lungo le rive del Po insieme alla figlia avuta dalla compagna. In cerca di lavoro e di una nuova sistemazione incontra diverse donne, ma nessuna riesce a fargli dimenticare l’amore per Irma (5€ intero / 4€ ridotto / 3€ solo tessera Firenze al Cinema // 8€ biglietto combinato doc + film)

 

L'articolo Omaggio ad Alida Valli alla Compagnia da www.controradio.it.

Il doc “Guerra e Pace” per la prima volta a Firenze

Il doc “Guerra e Pace” per la prima volta a Firenze

Dopo il debutto in concorso nella sezione Orizzonti della 77a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, Guerra e Pace arriva a Firenze. 29 maggio ore 19.30, presso il Cinema La Compagnia. Una proiezione speciale nel corso della quale i registi Massimo D’Anolfi e Martina Parenti saluteranno in collegamento video il pubblico prima dello spettacolo

Il cinema di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti è sempre stato attento al tema della guerra e delle sue terribili conseguenze, motivo per il quale all’evento parteciperà anche un volontario EMERGENCY. Una vicinanza naturale quella tra i due registi e l’associazione, che da 27 anni cura le vittime della guerra e della povertà in Italia e nel mondo, promuovendo una cultura di pace e rispetto dei diritti.

Guerra e pace racconta l’ultracentenaria relazione tra cinema e guerra. Dal loro primo incontro, nel lontano 1911, in occasione dell’invasione italiana in Libia, fino ai giorni nostri.
Dalle sequenze filmate dai pionieri del cinema alle odierne riprese girate con gli smart-phone dai cittadini del mondo, il passo appare brevissimo e la relazione tra cinema e guerra solidissima.
Guerra e pace è una riflessione sulle immagini e, come in un grande romanzo scandito in quattro capitoli – passato remoto, passato prossimo, presente e futuro – prova a ricomporre i frammenti della memoria visiva. Dai primi del ‘900 a oggi e mette in scena la moltiplicazione delle visioni che, come un costante rumore di fondo, accompagnano le nostre attuali esistenze.
Quattro importanti istituzioni europee ospitano la narrazione del nostro film e ne costituiscono la solida impalcatura spazio-temporale. Impalcatura in cui la pace e la guerra sembrano convivere e tenersi a bada a vicenda.
Guerra e pace si interroga sulle conseguenze della guerra, sul senso della storia e della conservazione della memoria a beneficio delle future generazioni.

INFO ingresso 6€ intero / 5€ ridotto v.o. sub ita

L'articolo Il doc “Guerra e Pace” per la prima volta a Firenze da www.controradio.it.