Come sarà il nostro futuro? Film e convegni allo Stensen

Come sarà il nostro futuro? Film e convegni allo Stensen

Incontri e dibattiti per riflettere sulle nuove frontiere della scienza e il futuro dell’umanità. In esclusiva da domani il documentario ‘Almost nothing’, viaggio dentro al Cern. Sabato 17 novembre, alle 15.30.

Un viaggio straordinario dentro il futuro dell’umanità, nel cuore del Cern, al confine tra Francia e Svizzera, non solo il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle, ma una vera e propria cittadella, dove menti brillanti da tutto il mondo si confrontano ogni giorno per cambiare, letteralmente, le sorti dell’umanità. Una città ideale, profondamente democratica, dove il lavoro di gruppo è dedicato alla conoscenza dell’intera umanità, senza etichette, nazionalità, religione.

E’ il film Almost Nothing – Cern: La scoperta del futuro di Anna de Manincor – collettivo ZimmerFrei, che sarà proiettato, in anteprima nazionale, al Cinema Stensen di Firenze domani, sabato 17 novembre, alle 15.30. Al termine del documentario, si parlerà della ricerca tra scommesse, scoperte e futuro con Vitaliano Ciulli, professore al Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Firenze, e Stefania De Curtis dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), sezione di Firenze.

La giornata di sabato è l’evento inaugurale della rassegna dedicata alla scienza dal titolo ‘L’immaginazione in laboratorio. Il futuro dell’universo raccontato dalla fisica’. Tre appuntamenti sulla fisica contemporanea: di cosa si stanno occupando gli scienziati ora? Quali esperienze ci raccontano dall’interno di questo affascinante mondo? Quali sono le ultimissime scoperte e quali le visioni future?

L’appuntamento successivo è lunedì 19 novembre. Alle 21 nuova proiezione del film Almost Nothing – Cern: La scoperta del futuro, stavolta alla presenza della regista.

Sabato 24 novembre, alle 15.30, convegno su ‘Strane correlazioni: un viaggio nel mondo quantistico’. Intervengono Nino Zanghì, professore al Dipartimento di Fisica dell’Università di Genova, e Angelo Bassi, Dipartimento di Fisica, Università di Trieste.

Conclusione sabato 1 dicembre, alle 15.30, con il convegno ‘Come nascono le coppie di buchi neri? Dalle stelle massicce alle sorgenti di onde gravitazionali’. Interviene Michela Mapelli dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e dell’Osservatorio Astronomico di Padova all’Università di Padova.

L'articolo Come sarà il nostro futuro? Film e convegni allo Stensen proviene da www.controradio.it.

Come sarà il nostro futuro? Film e convegni allo Stensen

Come sarà il nostro futuro? Film e convegni allo Stensen

Incontri e dibattiti per riflettere sulle nuove frontiere della scienza e il futuro dell’umanità. In esclusiva da domani il documentario ‘Almost nothing’, viaggio dentro al Cern. Sabato 17 novembre, alle 15.30.

Un viaggio straordinario dentro il futuro dell’umanità, nel cuore del Cern, al confine tra Francia e Svizzera, non solo il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle, ma una vera e propria cittadella, dove menti brillanti da tutto il mondo si confrontano ogni giorno per cambiare, letteralmente, le sorti dell’umanità. Una città ideale, profondamente democratica, dove il lavoro di gruppo è dedicato alla conoscenza dell’intera umanità, senza etichette, nazionalità, religione.

E’ il film Almost Nothing – Cern: La scoperta del futuro di Anna de Manincor – collettivo ZimmerFrei, che sarà proiettato, in anteprima nazionale, al Cinema Stensen di Firenze domani, sabato 17 novembre, alle 15.30. Al termine del documentario, si parlerà della ricerca tra scommesse, scoperte e futuro con Vitaliano Ciulli, professore al Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Firenze, e Stefania De Curtis dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), sezione di Firenze.

La giornata di sabato è l’evento inaugurale della rassegna dedicata alla scienza dal titolo ‘L’immaginazione in laboratorio. Il futuro dell’universo raccontato dalla fisica’. Tre appuntamenti sulla fisica contemporanea: di cosa si stanno occupando gli scienziati ora? Quali esperienze ci raccontano dall’interno di questo affascinante mondo? Quali sono le ultimissime scoperte e quali le visioni future?

L’appuntamento successivo è lunedì 19 novembre. Alle 21 nuova proiezione del film Almost Nothing – Cern: La scoperta del futuro, stavolta alla presenza della regista.

Sabato 24 novembre, alle 15.30, convegno su ‘Strane correlazioni: un viaggio nel mondo quantistico’. Intervengono Nino Zanghì, professore al Dipartimento di Fisica dell’Università di Genova, e Angelo Bassi, Dipartimento di Fisica, Università di Trieste.

Conclusione sabato 1 dicembre, alle 15.30, con il convegno ‘Come nascono le coppie di buchi neri? Dalle stelle massicce alle sorgenti di onde gravitazionali’. Interviene Michela Mapelli dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e dell’Osservatorio Astronomico di Padova all’Università di Padova.

L'articolo Come sarà il nostro futuro? Film e convegni allo Stensen proviene da www.controradio.it.

Gipi allo Stensen: performance live e proiezione del suo film

Gipi allo Stensen: performance live e proiezione del suo film

Gipi allo Stensen. Mercoledì 7 novembre performance di disegno in realtà virtuale. Alle 21 il film ‘Il ragazzo più felice del mondo’

Il fumettista Gipi allo Stensen a presentare il suo ultimo film ‘Il ragazzo più felice del mondo’ e per una performance di disegno in realtà virtuale.

Appuntamento mercoledì 7 novembre al Cinema Stensen (viale don Minzoni 25, ingresso al film: 8 euro, ingresso alla performance: gratuito)

Si comincia alle 19.00 con una performance live di Gipi. Il fumettista indosserà un paio di occhiali virtuali che gli faranno vedere (soltanto a lui) una grande lavagna luminosa. Su di essa Gipi comincerà a disegnare. Lo spettatore vedrà quindi Gipi disegnare nel vuoto, in realtà i suoi disegni appariranno in uno schermo che sarà visibile a tutti.

Alle 21.00, spazio al nuovo film di Gipi, presentato in anteprima nazionale dopo il passaggio al Lucca Comics. Si tratta de ‘Il ragazzo più felice del mondo’. Il film parte da una storia vera. C’è una persona che da più di vent’anni invia lettere cartacee scritte a mano a tutti gli autori di fumetti italiani spacciandosi per Francesco, un ragazzino di 15 anni. Nelle lettere piene di complimenti, chiede sempre in regalo un disegno. Per agevolare il compito ogni busta contiene un cartoncino bianco e un francobollo per la risposta. Gipi, a sua volta fumettista, inizia a indagare su questa persona. Chi è veramente? Perché si nasconde dietro la falsa identità di un adolescente? Ma ben presto il lavoro di indagine si trasformerà in qualcos’altro, e il regista si troverà a interrogarsi sulla necessità di raccontare storie e sulle scelte morali da fare quando si raccontano.

L'articolo Gipi allo Stensen: performance live e proiezione del suo film proviene da www.controradio.it.

Terra di tutti film festival fa tappa a Firenze con una rassegna sulle lotte ambientali

Terra di tutti film festival fa tappa a Firenze con una rassegna sulle lotte ambientali

Giovedì 11 ottobre il Terra di Tutti FIlm Festival fa tappa al Cinema Stensen di Firenze con un Matinée per le scuole e una serata dedicata al cinema documentario sociale: Si proietta “Quilombos dell´Iguape: una storia di vita, di terra, di diritti” girato in Brasile nell’ambito del progetto “Terra de direitos” di COSPE onlus.

“Voci dal mondo invisibile” è il filo conduttore della dodicesima edizione del Terra di Tutti Film Festival, rassegna di cinema sociale che, per il secondo anno consecutivo, affianca alle classiche giornate a Bologna un appuntamento a Firenze. Quest’anno la giornata è quella di giovedì 11 ottobre, inaugurazione del festival, alle ore 19, mentre ad ospitare le proiezioni sarà il cinema Stensen (via Don Giovanni Minzoni 25, Firenze).

Verrà presentato il film “I Quilombos dell´Iguape: una storia di vita, di terra, di diritti” girato in Brasile nell’ambito del progetto “Terra de direitos” di COSPE onlus. Un documentario che parla della resistenza di comunità di afrodiscendenti che chiedono ancora oggi di vedere riconosciuti i loro diritti. In sala uno dei leader quilombola e Stefano Liberti che su Internazionale racconta la loro storia.

L’appuntamento fiorentino del Terra di Tutti Film Festival prevede anche un Matinée (sempre al Cinema Stensen) riservato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado su prenotazione. Gli studenti avranno l’opportunità di avvicinarsi al mondo del cinema sociale attraverso una selezione di film, documentari e web serie, in concorso e fuori concorso, tutti caratterizzati dalla giovane età di registi e protagonisti. I temi trattati spaziano dal ruolo delle ONG nel mar Mediterraneo alle storie di integrazione e scambio culturale, fino ad arrivare alle battaglie condivise con giovani da tutto il mondo, come quelli parte della comunità LGBTQI in Spagna, le ragazze messicane  Maha, una ragazzina palestinese rimasta disabile durante gli attacchi israeliani contro Gaza del 2014.

INFO

 

L'articolo Terra di tutti film festival fa tappa a Firenze con una rassegna sulle lotte ambientali proviene da www.controradio.it.

Terra di tutti film festival fa tappa a Firenze con una rassegna sulle lotte ambientali

Terra di tutti film festival fa tappa a Firenze con una rassegna sulle lotte ambientali

Giovedì 11 ottobre il Terra di Tutti FIlm Festival fa tappa al Cinema Stensen di Firenze con un Matinée per le scuole e una serata dedicata al cinema documentario sociale: Si proietta “Quilombos dell´Iguape: una storia di vita, di terra, di diritti” girato in Brasile nell’ambito del progetto “Terra de direitos” di COSPE onlus.

“Voci dal mondo invisibile” è il filo conduttore della dodicesima edizione del Terra di Tutti Film Festival, rassegna di cinema sociale che, per il secondo anno consecutivo, affianca alle classiche giornate a Bologna un appuntamento a Firenze. Quest’anno la giornata è quella di giovedì 11 ottobre, inaugurazione del festival, alle ore 19, mentre ad ospitare le proiezioni sarà il cinema Stensen (via Don Giovanni Minzoni 25, Firenze).

Verrà presentato il film “I Quilombos dell´Iguape: una storia di vita, di terra, di diritti” girato in Brasile nell’ambito del progetto “Terra de direitos” di COSPE onlus. Un documentario che parla della resistenza di comunità di afrodiscendenti che chiedono ancora oggi di vedere riconosciuti i loro diritti. In sala uno dei leader quilombola e Stefano Liberti che su Internazionale racconta la loro storia.

L’appuntamento fiorentino del Terra di Tutti Film Festival prevede anche un Matinée (sempre al Cinema Stensen) riservato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado su prenotazione. Gli studenti avranno l’opportunità di avvicinarsi al mondo del cinema sociale attraverso una selezione di film, documentari e web serie, in concorso e fuori concorso, tutti caratterizzati dalla giovane età di registi e protagonisti. I temi trattati spaziano dal ruolo delle ONG nel mar Mediterraneo alle storie di integrazione e scambio culturale, fino ad arrivare alle battaglie condivise con giovani da tutto il mondo, come quelli parte della comunità LGBTQI in Spagna, le ragazze messicane  Maha, una ragazzina palestinese rimasta disabile durante gli attacchi israeliani contro Gaza del 2014.

INFO

 

L'articolo Terra di tutti film festival fa tappa a Firenze con una rassegna sulle lotte ambientali proviene da www.controradio.it.