Men/go Festival dall’11 al 14 luglio ad Arezzo

Men/go Festival dall’11 al 14 luglio ad Arezzo

In programma dall’11 al 14 luglio, il Men/go Festival uno dei punti di riferimento nel panorama musicale indipendente e promotore della diffusione della musica e della creatività giovanile, La nuova edizione si svolgerà nel parco Il Prato di Arezzo dall’11 al 14 luglio.

Quattro giorni di musica e appuntamenti, ogni sera a partire dalle ore 18 e a ingresso completamente gratuito, compongono un ricco programma. Tra gli artisti attesi sul palco quest’anno anche Cosmo, Frah Quintale, Joan Thiele, Willie Peyote, Gemitaiz, Bud Spencer Blues Explosion, Selton, Clap your hands Say Yeah, I Ministri, Coma_Cose, IvreaTronic, Paletti, Siberia, San Diego, Viito. Le serate del Festival saranno presentate da Alberto “Pernazza” Argentesi, presentatore televisivo e musicista, ex tastierista del gruppo Ex Otago.

Oltre al programma musicale che si contraddistingue per l’eterogeneità e la trasversalità, proponendo artisti che spaziano dall’indie pop  al cantautorato, passando per l’alt-rock e il rap, sono confermate anche le edizioni parallele del MENGO CULT, il palco letterario del Festival, in collaborazione con Inkorsivo, nel cuore di Piazza Grande, sotto il celebre loggiato del Vasari, e di MENGO CINEMA, presso l’arena Eden, in collaborazione con Associazione Doppio Sogno, ad arricchire la programmazione musicale con incontri, presentazioni e dibattiti di natura letteraria e cinematografica.

Tra i numerosi attesi ospiti del MENGO CINEMA, lunedì 9 luglio sarà il regista  Sergio Martino icona del cinema di genere anni 70′ e ’80, il primo ospite del festival, a seguire la proiezione del cult “L’allenatore nel pallone”. Venerdì 13 luglio alle 19.30 incontro con Cecilia Dazzi Roberto D’Ippolito e Gaia Bonsignore a seguire la proiezione del cortometraggio “Stella1” e, per rimanere in tema ‘spazio’, la serata proseguirà con “2001 Odissea nello Spazio”. Sabato 14 luglio alle 19.30 incontro con Edoardo Pesce e a seguire la proiezione di “Dogman”, mentre domenica 15 luglio dalle ore 19.30, l’attore Giuseppe Battison incontrerà il pubblico prima della proiezione del film “Zoran il mio nipote scemo”.

Annunciati anche gli incontri del MENGO CULT: mercoledì 11 luglio, a partire dalle ore 18.30, Giorgio Nardone, presenta “La paura delle malattie”, a moderare l’incontro Pier Luigi Rossi, Giacomo Cherici e Marzia Sandroni

Durante i giorni di Festival in collaborazione con Progetto5, dalle ore 21 fino alla fine di ogni serata, saranno attivi i laboratori e l’animazione per i bambini e sarà garantita la piena accessibilità a tutte le aree, con la promozione di azioni tese a sensibilizzare sul tema della disabilità e più in generale dello svantaggio.

Per consultare il PROGRAMMA nel dettaglio il sito ufficiale

 

L'articolo Men/go Festival dall’11 al 14 luglio ad Arezzo proviene da www.controradio.it.

“Vampyr” Ri-sonorizzazione dal vivo del film capolavoro di Carl Theodor Dreyer

“Vampyr” Ri-sonorizzazione dal vivo del film capolavoro di Carl Theodor Dreyer

Serpentu/Vampyr ri-sonorizzazione dal vivo del film capolavoro di Carl Theodor Dreyer Produzione originale Festival delle Colline. Mercoledì 11 luglio 2018 – Corte delle Sculture – Biblioteca Lazzerini – Prato

Alfred Hitchcock lo definì “l’unico film che valga la pena di vedere due volte”. “Vampyr” è uno dei più importanti film della storia del cinema, girato nel 1932 dal regista tedesco Carl Theodor Dreyer.

Fotogrammi che vedremo scorrere, in versione restaurata, sul grande schermo della Corte delle Sculture di Prato. E la colonna sonora sarà quella dei Serpentu, trio formato da Alessia Castellano, Lorenzo Cappelli e Mirko Maddaleno, musicisti attivi da anni nel panorama della musica indipendente (Blue Willa, Werner, Marlon Brando): due chitarre, violoncello, voci, percussioni e rumori, dediti sia alla scrittura di brani che all’improvvisazione libera.

Immerso in un’atmosfera fortemente onirica e caratterizzato da un selvaggio dialogo fra luci ed ombre, “Vampyr” è un horror fra il reale e l’immaginario, straripante di invenzioni visive che lasciano lo spettatore senza fiato. Produzione originale Festival delle Colline.

Mercoledì 11 luglio 2018 – ore 21.30 – ingresso gratuito INFO

Vampyr – Il vampiro (Vampyr – Der Traum des Allan Grey) è un film horror del 1932 diretto da Carl Theodor Dreyer.Liberamente ispirato ad alcune novelle di Joseph Sheridan Le Fanu, questo horror onirico affida il suo fascino più all’atmosfera e alla suggestione che alla tensione. I dialoghi sono ridotti al minimo, accompagnati da efficaci mix di rumori.

L'articolo “Vampyr” Ri-sonorizzazione dal vivo del film capolavoro di Carl Theodor Dreyer proviene da www.controradio.it.

Nuovo Cinema Puccini Garden, programma fino al 13 luglio

Nuovo Cinema Puccini Garden, programma fino al 13 luglio

Nuovo Cinema Puccini Garden Cortile della Ciminiera – Manifattura Tabacchi, Firenze con ingresso libero programma fino al 13 luglio 2018. Cinema, letture, incontri

Domenica 8 luglio ore 21.30

CINEMA Sorrentino vs Garrone “Le conseguenze dell’amore” di Paolo Sorrentino (100’) Opera seconda del regista premio Oscar Paolo Sorrentino. Un’occasione per riscoprire la storia dell’enigmatico Titta Di Girolamo (Toni Servillo) e del suo esilio forzato per conto della mafia. Un film unico ed ipnotico capace, come pochi, di svelarsi a piccole dosi e di tracciare le linee guida del cinema sorrentiniano.

Lunedì 9 luglio

ore 18.00  RACCONTI SOTTO LA TENDA – letture per bambini Il colibrì e il colore degli uccelli con Centrale dell’Arte

ore 21.30

CINEMA Gli imperdibili – Il cineforum dell’estate Arrival  di Denis Villeneuve (118’) Il decimo lungometraggio del regista canadese Denis Villeneuve tratta il tema di un possibile “incontro ravvicinato del terzo tipo” con forme di vita aliene arrivate sulla terra a bordo di enormi e misteriose astronavi. Il fascino e il potere del linguaggio che può condizionare il pensiero e il senso della vita condensati in un “piccolo” film, quasi intimo, ricco di effetti speciali.

martedì 10 luglio ore 21.30

THE LOST GENERATION  lettura scenica a cura di Pietro Grossi Ernest Hemingway: la vita nelle parole

mercoledì 11 luglio ore 21.30

CINEMA Inside the music – Dietro le quinte della grande musica Springsteen & I  di Bailie Walsh (124’)  La vita e la carriera del Boss attraverso gli occhi e le visioni dei suoi fan di tutto il mondo. Il rock diventato la colonna sonora di un’intera generazione in un documentario prodotto da Ridley Scott.

giovedì 12 luglio

ore 18.00 RACCONTI SOTTO LA TENDA – letture per bambini Il vaso vuoto (antica fiaba cinese) con Centrale dell’Arte

ore 21.30

CINEMA Italia oggi – piccoli e grandi successi Noi e la Giulia  di Edoardo Leo (115’) Ancora una commedia e ancora un film tratto da un libro (“Giulia 1300 e altri miracoli” di Fabio Bartolomei) per questo ciclo di piccoli grandi film italiani. Un film corale che funziona come un meccanismo ad orologeria per raccontare la storia (tragicomica) di un gruppo di “perdenti” capaci di sfidare la camorra.

venerdì 13 luglio ore 21.30

CINEMA Documentari – racconti dal mondo  Robert Doisneau – La lente delle meraviglie di Clementine Deroudille (83’) Straordinario ritratto di uno dei più grandi fotografi del 20° secolo, noto per capolavori immortali come “Il bacio” e per un approccio profondamente umanista verso l’Arte, realizzato grazie a un ricco archivio di immagini inedite e rarissimi video di repertorio.

INFO: All’interno del giardino è aperta tutti i giorni a partire dalle ore 18.00 la Griglieria del Mugello: griglieria e ristorante con specialità del Mugello, tortelli, pasta fatta in casa e tanto altro.  È presente un punto vendita de La libreria dei lettori, aperta tutte le sere.

Cortile della Ciminiera – Manifattura Tabacchi via delle Cascine 33 Firenze 055.362067

L'articolo Nuovo Cinema Puccini Garden, programma fino al 13 luglio proviene da www.controradio.it.

Benigni dedica premio Satira, a chi non c’è più, al Pd

Benigni dedica premio Satira, a chi non c’è più, al Pd

Forte dei Marmi, in provincia di Lucca, Roberto Benigni ha salutato la platea di Villa Bertelli, ritirando dalle mani di Serena Dandini il premio Satira 2018 alla carriera.

“Ringrazio tutti per questo premio – ha detto Benigni dal palco – e come si fa sempre in queste occasioni anche io voglio dedicare questo premio a chi non c’è più e per questo lo dedico al Pd”.

“Qui si premia la satira ma la satira si fa quando c’è la politica e qui non succede nulla. È proprio vero – ha aggiunto strappando applausi e una lunga standing ovation – che il tempo vola quando ci si diverte. È già un mese che c’è il governo e guarda che risate”.

Poi guardando la riproduzione del murale del bacio tra Di Maio e Salvini) di Tvboy, lo street artist premiato anche lui stasera, Benigni ha scherzato: “Non ci piacciono quelli che saltano dall’altra parte a noi del M5S non piacciono quelli che saltano sul carro del vincitore”.

“Ora c’è questo problema dei 49 milioni di euro della Lega che sono spariti, ma se l’anno prossimo Cristiano Ronaldo dovesse giocare nella Lega avremmo capito dove sono finiti. Avete letto – ha proseguito – ci sono state transazioni finanziarie molto sofisticate, estero su estero, cose complicatissime quindi Matteo Salvini dovrebbe essere innocente. Roba troppo complicata per lui”. Sempre prendendo di mira il leader del Carroccio, il premio Oscar ha aggiunto: “La satira deve far ridere ma anche riflettere: dici Salvini e scoppi a ridere, poi aggiungi ministro dell’Interno e allora rifletti”.

“Avete visto che situazioni durante le consultazioni al Quirinale per formare il governo? Gente che andava a piedi, col trolley, in ciabatte, ognuno per conto suo. Mattarella ha chiamato anche me e io gli ho risposto, guardi presidente la ringrazio ma io non so niente di politica. Benissimo, mi ha risposto lui”.

L'articolo Benigni dedica premio Satira, a chi non c’è più, al Pd proviene da www.controradio.it.

“Marius et Jeannette” di Robert Guédiguian al piazzale degli Uffizi per Apriti Cinema

“Marius et Jeannette” di Robert Guédiguian al piazzale degli Uffizi per Apriti Cinema

Il “film Marius” et Jeannette di Robert Guédiguian al piazzale degli Uffizi per Apriti Cinema giovedì 5 luglio, alle ore 21.30. Ingresso libero

Marius et Jeannette di Robert Guédiguian del 1997 sarà proiettato domani, giovedì 5 luglio, alle ore 21.30, presso all’arena estiva Apriti Cinema nel piazzale degli Uffizi di Firenze. La proiezione in programma è organizzato nell’ambito del premio Fiesole ai Maestri del cinema che sarà consegnato al regista Guédiguian venerdì 27 luglio al Teatro Romano di Fiesole.

Il film con l’attrice Ariane Ascaride (Francia 1997; col.; 102 min) è ambientato in un quartiere di Marsiglia, l’Estaque. Il porticciolo, le fabbriche e un cortile, abitato da facce e corpi pieni, non più giovani, segnati dalle traversie della vita ma ancora disponibilità alla vitalità. Affetto, ironia, felicità, scontri e solidarietà si inseguono in questa storia d’amore fra Jeanette, donna sola con due figli da tirar su, e Marius, guardiano claudicante di una fabbrica dismessa. Testardi e scontrosi finiranno per incontrarsi.

Il Premio Fiesole ai Maestri del Cinema 2018 è organizzato dal Comune di Fiesole in collaborazione con il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani Gruppo Toscano e la Fondazione Sistema Toscana, con la direzione artistica di Gabriele Rizza. L’autore francese diventerà “Maestro del Cinema” come prima di lui artisti del calibro di Vittorio Storaro, Luchino Visconti, Michelangelo Antonioni, Orson Welles, Stanley Kubrick, Ingmar Bergman, Wim Wenders, Theo Anghelopoulos, Marco Bellocchio, Ken Loach, Nanni Moretti e Giuseppe Tornatore, Terry Gilliam, Dario Argento, Stefania Sandrelli e Toni Servillo.

Info: http://www.comune.fiesole.fi.it/

L'articolo “Marius et Jeannette” di Robert Guédiguian al piazzale degli Uffizi per Apriti Cinema proviene da www.controradio.it.