Lorenzo Orsetti, vita e ideali in un documentario

Lorenzo Orsetti, vita e ideali in un documentario

In prima visione alla Manifattura Tabacchi il doc inedito sul combattente fiorentino Orso. Lunedì 12 luglio, prima del film l’incontro col padre di Lorenzo Orsetti

“Spero che decidiate di dedicare la vita per il prossimo perché solo così si cambia il mondo”. E’ come un testamento del combattente fiorentino Lorenzo Orsetti il documentario “Tekoşer, il partigiano Orso” di Dario Salvetti (Ita, 2021, 41’), in prima visione assoluta lunedì 12 luglio alle 21.30 alla Manifattura Tabacchi.

Un documentario che intreccia immagini inedite di Lorenzo ai ricordi dei familiari e degli amici, e poi le immagini del funerale a Rifredi e in Rojava, dove Orsetti aveva deciso di trasferirsi per combattere l’Isis e dare un senso compiuto alla sua vita.

Pur non essendo stato concepito come un documentario sulla vicenda del Rojava e sul conflitto in Siria, Tekoşer non manca di lasciare un importante affresco sulle caratteristiche di quel conflitto e del progetto rivoluzionario in Rojava. Ma nello sviluppo narrativo emergono via via altri piani, come il significato dell’essere partigiani oggi e infine il problema dello scopo e del significato della vita stessa. “La vita non finisce nella morte ma nell’indifferenza” dice Eddi, volontaria internazionale in Rojava, sottoposta oggi a due anni di “sorveglianza speciale” dal tribunale di Torino.

Prima del film, alle 19:00, si terrà un incontro per ricordare Lorenzo Orsetti e i suoi ideali. Parteciperanno il padre Alessandro Orsetti, Sara Montinaro, autrice del libro “Daes. Viaggio nella banalità del male”, Alberto Tonini, professore di Storia delle Relazioni Internazionali e Storia del Vicino Oriente alla Scuola di Scienze Politiche Cesare Alfieri di Firenze, Fabrizio Coticchia, professore di scienze politiche all’Università di Genova.

L'articolo Lorenzo Orsetti, vita e ideali in un documentario da www.controradio.it.

Ad “Apriti Cinema” i film di “Middle East Now – Summer Flix”

Ad “Apriti Cinema” i film di “Middle East Now – Summer Flix”

“Apriti Cinema” presenta i film di “Middle East Now – Summer Flix”. Primo appuntamento martedì 6 luglio con l’anteprima di “Skies Above Hebron” alla presenza del regista

La rassegna estiva del festival sul Medio Oriente Middle east Now sbarca nel cartellone dell’arena cinematografica al Piazzale degli Uffizi. Inagurazione martedì 6 luglio con l’anteprima di “Skies Above Hebron”, potente documentario sulle sfide e le speranze quotidiane di tre giovani palestinesi che vivono a Hebron, alla presenza del regista Paul King. In apertura il corto pluripremiato “Selfie Zein” (Palestina, 2019, 11’). “Zein è una giovane donna di Betlemme, determinata a pregare nella moschea di Al-Aqsa dopo l’annuncio di Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. Il suo è un viaggio breve, solo 8,8 chilometri, ma gli ostacoli che incontra sono infiniti…”

SKIES ABOVE HEBRON di Esther Hertog e Paul King (Olanda, 2020, 55’)

Amer e Anas sono fratelli, adorano i piccioni e trascorrono giornate intere a catturarli sul tetto di casa nell’antica città palestinese di Hebron. Mentre gli uccelli volano liberamente, i due ragazzini sono continuamente tenuti sotto osservazione dai vicini coloni israeliani e da due postazioni di soldati. Marwaan vive in una strada di fronte a un importante insediamento israeliano. Per tornare a casa da scuola affronta quotidianamente i soldati ai posti di blocco, e per cercare di resistere alle violazioni dei diritti umani nel suo quartiere filma gli scontri. Riusciranno questi tre ragazzi a tenersi fuori dai guai? Girato a Hebron nell’arco di cinque anni, è un potente documentario sulle sfide e le speranze di tre giovani al culmine della loro infanzia.

Le proiezioni sono sempre gratuite ma i posti sono limitati ed è obbligatoria la prenotazione. INFO Tutti i film sono in versione originale, sottotitolati in italiano. Prenota il tuo posto QUI

 

L'articolo Ad “Apriti Cinema” i film di “Middle East Now – Summer Flix” da www.controradio.it.

“Per Lucio” il documentario al cinema per 3 giorni

“Per Lucio” il documentario al cinema per 3 giorni

Dopo l’anteprima mondiale alla 71ª Edizione del Festival di Berlino arriva nelle sale italiane il documentario di Pietro Marcello “Per Lucio”. Al cinema per tre giorni, il 5, 6, 7 luglio.

Lucio Dalla arriva nelle sale italiane nel fil raccontato da Pietro Marcello, il regista di Martin Eden, tra canzoni e interviste agli amici più intimi.

Un viaggio visivo e sonoro nell’immaginario poetico e irriverente del cantautore bolognese. Una narrazione inedita del suo mondo condotta attraverso le parole del fidato manager Tobia e dell’amico d’infanzia Stefano Bonaga.

Il film unisce biografia e storia, realtà e immaginario, dando vita a un ritratto che attinge dall’infinito bacino dei repertori pubblici e privati, storici e amatoriali, grazie ai materiali d’archivio di Istituto Luce Cinecittà, Fondazione Cineteca di Bologna, Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia, Archivio Audiovisivo del movimento operaio e democratico e Fondazione CSC – Archivio Nazionale Cinema d’Impresa (Ivrea).

Tutti elementi che riportano alla luce l’avventura di Dalla e le sue molte vite: il faticoso esordio, l’entusiasmo per la prima ascesa al successo, la fortunata collaborazione con il poeta Roberto Roversi, fino e alla consacrazione come autore colto e popolare. Liriche e musiche dipingono così un’Italia sotterranea e sfumata, immergendo lo spettatore in una libera narrazione del Paese che attraversa tanto il boom economico che i tragici eventi del periodo legato alla fine degli anni’ 70.

Un film documentario di Pietro Marcello con Umberto Righi (Tobia) e Stefano Bonaga
regia di Pietro Marcello. Distribuito al cinema da Nexo Digital il 5, 6, 7 luglio

 INFO

L'articolo “Per Lucio” il documentario al cinema per 3 giorni da www.controradio.it.

La Toscana in concorso a Cannes 74

La Toscana in concorso a Cannes 74

I film girati in Toscana in mostra e in concorso a Cannes 74.  Si tratta di “Benedetta” del regista olandese Paul Verhoeven, “Europa”, del regista fiorentino Haider Rashid e il corto “La stanza più fredda”

Si tiene di nuovo in presenza, dopo lo stop dello scorso anno a causa dell’emergenza sanitaria, il più importante festival cinematografico, Cannes 74, spostandosi dalle tradizionali date di maggio a  luglio, in programma dal 6 al 17.

Sono due i titoli che sfileranno sulla Croisette quest’anno, girati in Toscana: Benedetta di Paul Verhoeven e Europa di Haider Rashid.

Il regista olandese Paul Verhoeven – noto per i suoi film realizzati a Hollywood, porta in  concorso, Benedetta (Blessed Virgin), film ispirato alla vera storia di Benedetta Carlini. Religiosa vissuta tra la fine del XVI secolo e il XVII secolo a Vellano, nel comune di Pescia. Il film è spirato al libro di Judith C. Brown: Atti impudici. Vita di una monaca lesbica nell’Italia del Rinascimento. Le riprese di Benedetta si sono svolte nell’estate 2018, tra Montepulciano e San Quirico d’Orcia, in collaborazione con Toscana Film Commission, con la partecipazione di tantissime comparse e figuranti locali, selezionati grazie a casting molto partecipati.

Il regista fiorentino, Haider Rashid, presenta, nella sezione competitiva Quinzaine des Réalisateurs, il film Europa, sostenuto da Toscana Film Commission, nell’ambito del programma Sensi Contemporanei Toscana per il Cinema. Nato a Firenze dal padre iracheno, il giornalista e regista Erfan Rashid, e da madre italiana, Haider Rashid ha già raccontato nei suoi film i temi degli italiani di seconda generazione, le problematiche di chi è costretto a migrare dal proprio Paese, oltre alle storie di chi, da straniero, vive ai margini della società. Il film è stato girato tra luglio e agosto 2019, in località Alpe della Luna, in provincia di Arezzo, in collaborazione con Toscana Film Commission.

Da segnalare  il giovane poggibonsese Francesco Rossi, dopo essere stato presente a Cannes nel 2019ha realizzato il cortometraggio La stanza più fredda, prodotto dalla sua casa di produzione e che sarà in mostra la festival di Cannes, allo Short Film Corner.

L'articolo La Toscana in concorso a Cannes 74 da www.controradio.it.

#Criticoperungiorno presenta: Fellinopolis

#Criticoperungiorno presenta: Fellinopolis

Dopo un lungo stop, torna la possibilità per i soci del  Controradio Club di partecipare al progetto #Criticoperungiorno. Potrete assistere alla proiezione gratuita di Fellinopolis di Silvia Giulietti, giovedì 10 giugno alla Compagnia di Firenze

“Fellinopolis” un film di Silvia Giulietti con la partecipazione dei premi Oscar Lina Wertmüller, Dante Ferretti, Nicola Piovani e con Maurizio Millenotti, Ferruccio Castronuovo, Norma Giacchero.

Accompagnati da immagini di backstage e interviste ai più stretti collaboratori di Fellini, abbiamo la possibilità di osservare “attraverso il buco della serratura” il Maestro al lavoro e scoprire nuovi aspetti dell’uomo e del suo processo creativo. Su richiesta di Fellini, Ferruccio Castronuovo ha avuto il privilegio unico di poter girare gli Special – Backstage, che all’epoca venivano utilizzati per il lancio dei film, sui set di Casanova, La città delle donneE la nave va e Ginger e Fred, documentando e rivelando gli elementi del “grande gioco”, le invenzioni e le “bugie” del regista. In questo documentario, le eccezionali riprese di Castronuovo incontrano i ricordi dei professionisti che hanno lavorato con Fellini, tra cui i Premi Oscar Lina Wertmüller, Nicola Piovani e Dante Ferretti, mentre ci parlano del loro lavoro e della loro esperienza di vita a Fellinopolis, la città immaginaria dietro le quinte dei suoi film. Purtroppo il Backstage di Casanova è andato perso.

INFO Per poter partecipare all’iniziativa è necessario scrivere una mail entro mercoledì 9 giugno a club@controradio.it  specificando il proprio nome e cognome. Ogni socio avrà diritto a 2 biglietti omaggio

GUARDA IL TRAILER:

PROGRAMMA:

GIOVEDÌ 10 GIUGNO, ore 18.30 (alla presenza della regista)
VENERDÌ 11 GIUGNO, ore 17.00
SABATO 12 GIUGNO, ore 15.00 e ore 21.00
DOMENICA 13 GIUGNO, ore 19.00
LUNEDÌ 14 GIUGNO, ore 17.00

L'articolo #Criticoperungiorno presenta: Fellinopolis da www.controradio.it.