XVI°Edizione del Forence Queer Festival, aperto fino al 15 luglio il bando per partecipare al Videoqueer

XVI°Edizione del Forence Queer Festival, aperto fino al 15 luglio il bando per partecipare al Videoqueer

E’ aperto fino al 15 luglio il bando per partecipare al Videoqueer, il concorso nazionale di cortometraggi dedicati all’universo gay, lesbico, bisex e transgender, organizzato dal Florence Queer Festival . I corti selezionati saranno inseriti nella programmazione della prossima edizione

Mentre si lima il programma ecco le prime novità per la sedicesima edizione del Florence Queer Festival, diretto da Bruno Casini e Roberta Vannucci. Prima di tutto le date: dal 2 al 7 ottobre sempre al Cinema La Compagnia con un programma che vedrà affiancarsi al cinema le presentazioni di libri, le lezioni tematiche e gli incontri con i protagonisti 2018.

Aperto fino al 15 luglio il bando per partecipare al VIDEOQUEER, il concorso nazionale di cortometraggi dedicati all’universo gay, lesbico, bisex e transgender, organizzato dal Florence Queer Festival . I corti selezionati saranno inseriti nella programmazione della prossima edizione e su nostro sito trovate tutte le indicazioni per la partecipazione: in palio, lo ricordiamo, mille euro. Videoqueer è sostenuto dalla Regione Toscana e dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Firenze.

Entro il 30 giugno è inoltre ancora possibile candidare il proprio lavoro sia per la sezione documentari che lungometraggi. E la novità 2018 è un nuovo contest dedicato ai più giovani. Obiettivo raccontare questa prossima edizione attraverso un breve documento visivo della durata massima di 5 minuti.

Basta inoltrare richiesta alla mail stampa@florencequeerfestival.it entro il 15 settembre e poi partecipare all’edizione di ottobre riprendendo, con il proprio smartphone, il backstage degli incontri e delle presentazioni, i momenti di confronto e le lezioni della mattina. In premio la pubblicazione sul nostro sito web e social e la presentazione in tutti gli appuntamenti che il Festival organizzerà subito dopo questa edizione. Infine il video selezionato sarà proiettato in occasione della XVII°edizione del Florence Informazioni, dettagli e formulari sul nostro sito: www.florencequeerfestival.it

L'articolo XVI°Edizione del Forence Queer Festival, aperto fino al 15 luglio il bando per partecipare al Videoqueer proviene da www.controradio.it.

Critico per un giorno. Giovedì 24 maggio torna l’appuntamento al Cinema La Compagnia

Critico per un giorno. Giovedì 24 maggio torna l’appuntamento al Cinema La Compagnia

“E il cibo va” della regista Mercedes Córdova è il film scelto per il nuovo appuntamento di #criticoperungiorno, giovedì 24 maggio alle 21.00 al Cinema La Compagnia di Firenze. La proiezione del documentario sarà introdotta dalla regista Mercedes Córdova e dallo chef/ristoratore/scrittore Fabio Picchi. Se sei socio del Controradio Club e vuoi partecipare invia una mail a club@controradio.it entro mercoledì 23 maggio alle ore 17.00 e riceverai una copia di biglietti omaggio.

Dall’Italia a New York passando per Buenos Aires come cambia la cucina italiana all’estero. La cultura gastronomica è il risultato dei viaggi dell’uomo alla ricerca di cose nuove da mangiare. Un esempio è dato dal cibo italiano che è giunto in America grazie alle migrazioni di massa. Cento anni dopo, ripercorrendo le orme del cibo e della sua migrazione dall’Italia all’America (del Nord e del Sud), si assiste alla nascita di una nuova tradizione gastronomica varata dagli italiani all’estero. Ci si chiede però quale sia il legame tra questa cucina e quella del paese d’origine e se si può ancora parlare di cibo italiano al di fuori dell’Italia.

La proiezione di giovedì 24, ore 21.00 sarà introdotta dalla regista Mercedes Córdova e dallo chef/ristoratore/scrittore Fabio Picchi

REGIA: Mercedes Córdova
ANNO: 2017
PAESE: Argentina/Italia/USA
DURATA: 65 min INGRESSO: 6€ intero /5€ ridotto/ 4€ tessera IOinCOMPAGNIA
v.italiano

Se sei socio del Controradio Club e vuoi partecipare invia una mail a club@controradio.it entro mercoledì 23 maggio alle ore 17.00 e riceverai una copia di biglietti omaggio.

L'articolo Critico per un giorno. Giovedì 24 maggio torna l’appuntamento al Cinema La Compagnia proviene da www.controradio.it.

Al cinema Odeon la prima dell’attesissimo “Solo: A Star Wars Story”

Al cinema Odeon la prima dell’attesissimo “Solo: A Star Wars Story”

Mercoledì 23 Maggio ore 11.30 di mattina al cinema Odeon di Firenze la prima dell’attesissimo “Solo: A Star Wars Story”. (Versione originale con sottotitoli in italiano)

Il film presentato al festival di  Cannes come evento speciale, è proiettato in esclusiva (in versione originale con sottotitoli) al cinema Odeon di Firenze alle 11.30 di mattina. Si tratta della prima di uno dei film più attesi della stagione, il secondo spin-off della saga più celebre della storia del cinema.

Solo: A Star Wars Story, il diretto da Ron Howard, è dedicato alle avventure di un giovane Han Solo, portato sullo schermo da Alden Ehrenreich. Molti anni prima di incontrare Luke Skywalker e il Maestro Jedi Obi-Wan Kenobi nell’affollata Cantina di Mos Eisley, sul pianeta Tatooine, il cinico e scaltro contrabbandiere spaziale bazzicava già i locali più malfamati della galassia in compagnia del fedele wookiee, Chewbecca, e del suo mentore, un incallito criminale di nome Beckett, interpretato nel film dall’attore Woody Harrelson. Gli insegnamenti del malvivente (ingannare, truffare e sgraffignare) forniscono ad Han gli strumenti per costruirsi da solo la propria fortuna: nel rischioso torneo di carte citato nella trilogia originale, il futuro pilota dell’Alleanza Ribelle la spunta sul famigerato giocatore d’azzardo Lando Calrissian (Donald Glover) sottraendogli l’adorato Millennium Falcon.

Cinema Odeon Firenze

Biglietto: euro 10

Tel. 055-214068

www.odeonfirenze.com

L'articolo Al cinema Odeon la prima dell’attesissimo “Solo: A Star Wars Story” proviene da www.controradio.it.

Prato Film Festival VI edizione fino al 23 maggio

Prato Film Festival VI edizione fino al 23 maggio

Si tiene a Prato dal 20 al 23 maggio 2018 la sesta edizione del PFF – Prato Film Festival. Cuore centrale del festival, il concorso di cortometraggi con le sue sezioni tematiche: Mondo Corto, Diritti Umani e Corto Italia. Un festival che si apre alle scuole ospitando gli studenti del Convitto Nazionale Cicognini e del Liceo musicale Cicognini Rodari di Prato, con i matinée e le proiezioni di lungometraggi fuori concorso. Il programma:

In occasione della giornata finale del festival, mercoledì 23 maggio, presso la Saletta Campolmi inaugurazione della mostra Il postino, La metafora della poesia. Saranno esposti – fino al 4 giugno – i bozzetti e gli schizzi con cui venivano immaginate le scene ed i costumi dei due curatori della mostra, lo scenografo Lorenzo Baraldi e la costumista Gianna Gissi, oltre alla bicicletta del Postino concessa dai Fratelli Conti, e la borsa utilizzata da Troisi durante le riprese anch’essa concessa da Rancati. Esposte anche le foto da set del film realizzate da Angelo Frontoni e tratte dalla collezione digitale “Angelo Frontoni, il fotografo delle dive” del portale internetculturale.it del Mibact. L’intero Archivio di Angelo Frontoni è conservato presso la Fototeca del Museo Nazionale del Cinema di Torino e presso il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale di Roma. Durante l’apertura l’orchestra del Liceo musicale Cicognini Rodari eseguirà alcuni brani della colonna sonora del film Il Postino, di Louis Bacalov, vincitore del Premio Oscar di questo film. Durante la serata finale verrà proiettato proprio il film Il Postino diretto da Michael Radford e Massimo Troisi e interpretato dallo stesso Troisi con Maria Grazia Cucinotta, Philippe Noiret, Renato Scarpa e Anna Bonaiuto.

PROGRAMMA_CINEMA EDEN
VIA BENEDETTO CAIROLI 22 maggio

ORE 18:00
Proiezione cortometraggi in concorso
SEZIONE DIRITTI UMANI

With My Own Two Hands
di Michael Barocas – Fra|2018|3’40’’
A Casa Mia
di Mario Piredda – Ita|2016|19’
Piove
di Ciro D’emilio – Ita |2017|7’
Il Compleanno di Alice
di Maria Grazia Cucinotta – Ita|2017|15’10’’
Post Fata
Fata di Max Miecchi – Ita|2017|10’
A Dog Called Moose
di Shay Kuehlmann – Uk|2017|10’48’’
Lurna
di Nani Matos – Esp|2016|15’
Il Potere Dell’oro Rosso
di Davide Minnella – Ita|2016|18’

Ingresso libero fino a esaurimento posti

CINEMA EDEN
VIA BENEDETTO CAIROLI 23 maggio

ORE 21:00
Cerimonia di premiazione
SEZIONI: DIRITTI UMANI, MONDO CORTO e CORTO ITALIA
Ingresso libero fino a esaurimento posti

CINEMA EDEN
VIA BENEDETTO CAIROLI

ORE 22:00
Proiezione film fuori concorso
“IL POSTINO”– Italia, 116′

SITO UFFICIALE

L'articolo Prato Film Festival VI edizione fino al 23 maggio proviene da www.controradio.it.

Prendete i vostri sogni per realtà ! Dal 16 al 24 maggio all’Institut français film e incontri legati al maggio francese

Prendete i vostri sogni per realtà ! Dal 16 al 24 maggio all’Institut français film e incontri legati al maggio francese

1968-2018: film e incontri legati al maggio francese. Dal 16 al 24 maggio all’Institut français Firenze. In collaborazione con Fondazione Palazzo Strozzi, nell’ambito della mostra “Nascita di una Nazione” (Palazzo Strozzi, fino al 22 luglio)

Col termine Maggio francese si indica l’insieme dei movimenti di rivolta verificatisi in Francia nel maggio-giugno 1968. Questi eventi costituiscono un periodo ed una cesura significativi nella storia contemporanea francese, caratterizzati da una vasta rivolta spontanea, di natura insieme sociale, politica e anche filosofica, indirizzata contro la società tradizionale, il capitalismo, l’imperialismo e, in prima battuta, contro il potere gollista allora dominante. Scatenati da una rivolta della gioventù studentesca di Parigi che si estese al mondo operaio e praticamente a tutte le categorie della popolazione sull’intero territorio nazionale, gli eventi del ’68 restano il più importante movimento sociale della storia di Francia del XX secolo.

Il maggio francese s’iscrive d’altra parte in un più vasto insieme di avvenimenti che attraversarono i movimenti operai e studenteschi di un gran numero di paesi, in un contesto di fermento sociale generale sorto da una parte e dall’altra della “Cortina di ferro” – dalla Germania all’Italia agli Stati Uniti, Giappone, Messico, Brasile, fino alla Cecoslovacchia della Primavera di Praga e alla Cina della Rivoluzione culturale.

In Francia queste manifestazioni acquistano un tono particolare perché a importanti manifestazioni studentesche si aggiunse il 13 maggio 1968 il più importante sciopero generale della V Repubblica. Il movimento paralizzò completamente il paese per diverse settimane, accompagnandosi ad una generale frenesia di discussioni, dibattiti, assemblee generali e riunioni informali, che si svolgevano ovunque – in strada, all’interno di organizzazioni, imprese, amministrazioni pubbliche, e poi nelle scuole superiori e nelle università, nei teatri, nei luoghi di aggregazione giovanili e nelle case della cultura. Si trattò di un’esplosione sociale, spesso confusa e complessa, a volte anche violenta, altre ludica e festosa: il maggio ’68 apparve come un momento di illusione rivoluzionaria lirica, di fede ardente e utopistica nella possibilità di una trasformazione radicale della vita e del mondo.

PROGRAMMA COMPLETO

16 maggio 2018, ore 18

1968 – 2018, UNA LIBERTÀ SOGNATA: INCONTRO CON TRISTAN GARCIA. Tristan Garcia è nato a Tolosa nel 1981. Ha studiato Filosofia alla École Normale Supérieure di Parigi. È già un filosofo affermato sulla scena euroamericana (discute in pubblico con Alain Badiou, è associato al ricco filone made in USA delle Object-oriented ontologies) nonché autore di diversi romanzi, tra cui La parte migliore degli uomini pubblicato in Italia nel 2011 da Guanda, Le Saut de Malmö et autres nouvellesLes Cordelettes de BrowserMémoires de la jungle, Faber e 7, vincitore del Prix du Livre Inter 2016, pubblicati in Francia da Gallimard.

17 maggio 2018, ore 20

MILOU A MAGGIO (1990). Regia di Louis Malle. Con: Michel Piccoli, Michel Duchaussoy, Miou-Miou, Bruno Carette, Dominique Blanc, Paulette Dubost, Martine Gautier, Rozenne Le Tallec, Jeanne Herry-Leclerc, Renaud Danner, Harriet Walter Musica composta da: Stéphane Grappelli. Premio César per la migliore attrice non protagonista, David di Donatello per il miglior regista straniero

21 maggio 2018, ore 18

L’AN 01 (1973)
Regia di Jacques Doillon, Alain Resnais, Jean Rouch
Con Véronique Alain, Josiane Balasko, Georges Bernier, Romain Bouteille, François Béranger, Cabu, François Cavanna.. L’an 01 è un adattamento per il grande schermo di una bande-dessinée di Gébé, sceneggiatore e disegnatore che ha collaborato a numerose pubblicazioni, oggi oggetto di culto, come “Pilote”, “Hara-Kiri”, “Charlie Hebdo”…
L’an 01, pubblicato come serie a partire dal 1970 in “Politique Hebdo”, fu creato da Gébé e arricchito coi suggerimenti dei lettori. Nel 1973 Jacques Doillon decide, per la sua opera prima, di mettere in immagini l’opera di Gébé, con la complicità di Alain Resnais (per le riprese newyorkesi) e di Jean Rouch (per quelle nigeriane). L’an 01 è un falso documentario su una nuova era, ispirato dagli ideali del maggio ’68.

24 maggio 2018, ore 20 

APRÈS MAI (2012)

Regia di Olivier Assayas.
Con Clement Metayer, Lola Creton, Felix Armand, Carole Combes, India Menuez.
Genere Drammatico / Durata 122 minuti Presentato alla 69° Mostra del Cinema di Venezia dove ha conquistato il premio Osella per la miglior sceneggiatura, poi a Toronto, San Sebastián e New York. Storia della dimensione politica, sociale e esistenziale di alcuni liceali dopo i tumulti del 1968, è intepretato da giovani emergenti (Lola Créton, Léa Rougeron) o non professionisti (Clément Métayer, India Salvor Menuez, Mathias Renou, Carole Combes, Félix Armand, Hugo Conzelmann) scelti appositamente attraverso un casting  tra strada e circoli giovanili,
Il film, che ha una componente autobiografica, è un ritratto delle conseguenze del maggio francese, ma anche una riflessione sull’adolescenza e l’idealismo rivoluzionario ai giorni nostri.

Il ciclo si concluderà idealmente in occasione della festa nazionale francese del 14 luglio, che avrà come tema  Libertà, uguaglianza e fraternità, a 50 anni dal “Mai 68”

Institut français Firenze, piazza Ognissanti 2

+39 055 27188.01  firenze@institutfrancais.it institutfrancais.it/firenze

Ingresso libero

 

 

L'articolo Prendete i vostri sogni per realtà ! Dal 16 al 24 maggio all’Institut français film e incontri legati al maggio francese proviene da www.controradio.it.