Poesia senza fine il nuovo film di Alejandro Jodorowsky.

Poesia senza fine il nuovo film di Alejandro Jodorowsky.

Al cinema Odeon di Firenze il nuovo lavoro di Alejandro Jodorowsky. Applauditissimo a Cannes, l’autobiografia sugli anni giovanili del grande maestro cileno. Giovedì 18 gennaio alle ore 21.00 e sabato 20, domenica 21, lunedì 22 Gennaio (ore 16, 18.30,21)

il Cinema Odeon di Firenze presenta, in esclusiva assoluta per Firenze e la Toscana, POESIA SENZA FINE (versione originale con sottotitoli in italiano), il nuovo film di Alejandro Jodorowsky. A 87 anni lo scrittore, drammaturgo, fumettista e regista di classici come “El Topo” e “La Montagna Sacra”, ci regala un film meraviglioso pieno di vita ed emozioni: POESIA SENZA FINE è il secondo capitolo autobiografico dell’artista di origini cilene e comincia proprio dove si interrompe il precedente “La danza della realtà”, cronaca dell’infanzia dell’autore.

Presentato con successo al Festival di Cannes, dove è stato applauditissimo, POESIA SENZA FINE è ambientato nel fermento della capitale cilena degli anni Quaranta e Cinquanta, dove Alejandrito Jodorowsky, ventenne, decide di diventare poeta contro la volontà della famiglia. Immerso nel mondo artistico e bohémien dell’epoca, fa la conoscenza di Enrique Lihn, Stella Diaz, Nicanor Parra e molti altri giovani scrittori che diventeranno maestri della letteratura moderna sudamericana. Circondato da quest’universo di intellettuali e di sperimentazione poetica, vivrà una vita come pochi hanno osato vivere: sensualmente, autenticamente, liberamente, follemente.

POESIA SENZA FINE è un’ode alla vita e all’amore che fa ridere e commuove Sesso, amore, amicizia, passione, famiglia, religione, morte, tutto quello che fa una vita, si ritrova raccontato da Jodorowsky con quel suo linguaggio surreale e psichedelico che da sempre ci incanta e ipnotizza. Una vena ironica e divertente serpeggia nel film che, sovraccarico di sentimento e lirica, riesce a tenere viva l’attenzione dello spettatore regalando momenti di puro cinema.

Cinema Odeon | Piazza Strozzi | Firenze Tel. 055214068 Biglietto: euro 10

L'articolo Poesia senza fine il nuovo film di Alejandro Jodorowsky. proviene da www.controradio.it.

“Caro Lucio ti scrivo…” Giovedì 18 gennaio proiezione del docufilm diretto da Riccardo Marchesini

“Caro Lucio ti scrivo…” Giovedì 18 gennaio  proiezione del docufilm diretto da Riccardo Marchesini

Caro Lucio ti scrivo…” Giovedì 18 gennaio, ore 18.00, proiezione del docufilm diretto da Riccardo Marchesini. Proseguono le attività del Lyceum Club Internazionale di Firenze, con oltre settanta eventi in programma da gennaio a dicembre, tra incontri e dibattiti su temi di attualità, concerti, mostre, presentazioni di libri, con la partecipazione di personalità e Istituzioni di primo piano della cultura e delle arti.

 Proseguono le attività del Lyceum Club Internazionale di Firenze, con oltre settanta eventi in programma da gennaio a dicembre, tra incontri e dibattiti su temi di attualità, concerti, mostre, presentazioni di libri, con la partecipazione di personalità e Istituzioni di primo piano della cultura e delle arti. Filo conduttore di quest’anno è il tema dell’amicizia. Le iniziative, gratuite e aperte a tutta la cittadinanza, si svolgono nella sede di via Alfani 48.

Tra le novità della proposta 2018 del Club fiorentino che quest’anno compie 110 anni, c’è il cineforum, promosso dalla Sezione Letteratura (presidente Anna Borgia). Il primo appuntamento è per giovedì 18 gennaio alle ore 18.00 con la proiezione del film docu-fiction Caro Lucio ti scrivo…, prodotto da Giostra Film e diretto da Riccardo Marchesini, che sarà presente in sala per confrontarsi con il pubblico.

Sinossi

Egle era la postina di Lucio Dalla. La cosa curiosa è che, anche dopo la scomparsa del cantautore, il suo lavoro non pare essere finito. Egle infatti entra misteriosamente in possesso di una serie di lettere indirizzate a Lucio. I mittenti sono i protagonisti di alcune delle sue canzoni più belle che hanno deciso di prendere carta e penna per contattarlo. Che ne è stato di Anna e Marco? Chi è Futura, come mai si chiama così? Il “caro amico” a cui Lucio scrive ne L’anno che verrà che fine ha fatto? Fiction e documentario diventano una cosa sola per scoprire Lucio Dalla da un punto di vista inedito: quello dei suoi “figli”. Sullo sfondo, Bologna, com’era e com’è. E, ovviamente, le note immortali di Lucio.

Lyceum Club Internazionale di Firenze via Alfani, 48 – Firenze Tel. 055.2478264

Per ulteriori informazioni: info@lyceumclubfirenze.it

 

L'articolo “Caro Lucio ti scrivo…” Giovedì 18 gennaio proiezione del docufilm diretto da Riccardo Marchesini proviene da www.controradio.it.

Il centenario dell’indipendenza della Finlandia festeggiato al cinema

Il centenario dell’indipendenza della Finlandia festeggiato al cinema

Il centenario dell’indipendenza della Finlandia festeggiato con una mostra sulla storia del cinema finnico e due film, proposti a Firenze dal festival “Una finestra sul Nord”. Dal 18 gennaio, cinema La Compagnia (via Cavour 50/r, Firenze)

Sono trascorsi cento anni dalla dichiarazione di indipendenza della Finlandia dall’Unione Sovietica, avvenuta il 6 dicembre 1917. Le celebrazioni del centenario dell’indipendenza finlandese proseguono a Firenze dal 18 gennaio all’8 febbraio, con un programma di eventi proposti al cinema La Compagnia dal festival Una finestra sul Nord, in collaborazione con l’Ambasciata di Finlandia a Roma e Fondazione Sistema Toscana.

Si comincia giovedì 18 gennaio, alle 19.30, con l’inaugurazione mostra fotografica “Donne forti, luce tenue”, alla presenza della Coordinatrice Culturale dell’Ambasciata di Finlandia, Hilla Okkonen. La mostra si compone di 18 ritratti di figure femminili che hanno fatto la storia del cinema finlandese, iniziata nel 1907 con il film – ormai andato perduto – I distillatori clandestini, e che ha festeggiato da poco 110 anni.

Alle ore 21.00 in programma la proiezione del documentario Kuun metsän Kaisa (Kaisa’s Enchanted Forest) di Katja Gauriloff (2016, Finlandia).
Il film, con un tocco poetico, ci porta alla conoscenza dell’amicizia fra Kaisa, testimone della popolazione di Skolt Sámi, e uno scrittore svizzero Robert Crottet. Tra la verità e immaginazione, il film intreccia le antiche leggende dei Sámi alle storie reali di quel popolo, che nel 1946, in seguito alle vicende della Seconda Guerra mondiale, ha dovuto lasciare la piccola porzione di territorio finlandese nel quale abitavano, passato sotto il dominio dell’Unione Sovietica. (Biglietti, intero € 6, ridotto € 5).

Gli eventi dedicati alla Finlandia si chiudono l’8 febbraio con la proiezione del film Il bianco pastore di renne, di Erik Blomberg, film in bianco e nero del 1962, la pellicola più famosa e apprezzata della cinematografia finnica del primo dopoguerra e che torna sul grande schermo in modo del tutto eccezionale (ingresso libero).

www.cinemalacompagnia.it

L'articolo Il centenario dell’indipendenza della Finlandia festeggiato al cinema proviene da www.controradio.it.

L’Atalante di Jean Vigo in versione restaurata al cinema Stensen

L’Atalante di Jean Vigo in versione restaurata al cinema Stensen

L’Atalante di Jean Vigo in una nuova versione restaurata. Al Cinema Stensen di Firenze, martedì 16 gennaio. Biglietto ridotto a 6,00 euro per i possessori della Carte dell’i Institut français Firenze.

Jean, giovane capitano d’un battello, l’Atalante, si sposa con Juliette, una ragazza di campagna e la porta a vivere con sé. Ben presto Juliette, comincia ad annoiarsi e suggestionata dai racconti del vecchio marinaio decide di scappare…

L’Atalante è un tuffo onirico ma anche realistico nella vita di Jean e Juliette, metaforici personaggi sospesi tra la libertà della campagna (e del mare) e i vincoli della città.

Il nuovo classico restaurato della Cineteca di Bologna è il primo grande film di Jean Vigò. 

Il film, nella storia del cinema ha dato inizio al realismo poetico e offerto la sua famosa sequenza alla sigla di “Fuori orario”.

L’opera di Vigo vive di una tensione primaverile, ‘avanguardia veggente’, cinema poetico, che anticipa le libertà linguistiche e figurative delle nouvelle vague mondiali. Non a caso è un autore perennemente citato, Bertolucci, Carax, Garrel, Akerman, Kusturica, Gondry

Autore maledetto e censurato per eccellenza, sopravvissuto grazie al lavoro delle cineteche, restaurato più volte, torna finalmente in sala grazie a un colossale lavoro di restauro, diretto scientificamente da Bernard Eisenschitz e voluto, meritoriamente, dalla Gaumont.

L'articolo L’Atalante di Jean Vigo in versione restaurata al cinema Stensen proviene da www.controradio.it.

Toscana Movie Nights presenta Musica e nuove generazioni: fare arte in Italia

Toscana Movie Nights presenta Musica e nuove generazioni: fare arte in Italia

Toscana movie Nights: martedì 16 gennaio al Cinema  La Compagnia alle  ore 20,30, serata all’insegna della musica con Leo Boni ospite speciale, poi la proiezione del  teaser Stones in Lucca infine la proiezione del film doc Quest’Italia suona il Jazz

Musica e Nuove Generazioni: fare Arte in Italia, serata all’insegna della musica, con la partecipazione straordinaria di Leo Boni, tra i Rolling Stones e un’imprevedibile orchestra jazz, un’avventura abilmente raccontata all’interno di un film documentario che riappacifica con il paese simbolo dell’arte.

Il programma:

  • Anteprima speciale: Teaser Stones In Lucca di Cristina Puccinelli 
  • Proiezione Film Documentario: Quest’Italia suona il Jazz  di Marco Guelfi (film doc, ’74, Solaria Film e Teatro Puccini in collaborazione con Cinecittà Luce)

Stones in Lucca della giovane regista lucchese Cristina Puccinelli  è totalmente ambientato a Lucca e racconta l’impatto che il concerto degli Stones ha avuto sulla città prima e durante il concerto. La produzione, Solaria Film, è toscana, così come il produttore, Emanuele Nespeca, è toscano, uno dei giovani produttori più significativi del panorama italiano. Il film Quest’Italia suona il Jazz  inoltre è realizzato in collaborazione con il Teatro Puccini di Firenze, dove è ambientato gran parte del film. Quest’Italia suona il Jazz” racconta la gara per partecipare alla composizione dell’Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talent di 125 talenti proveniente da tutta Italia.  Venticinque persone che all’unisono proveranno a dare seguito al proprio sogno: vivere suonando. Un film che diventa l’occasione per raccontare il presente e il futuro del nostro paese.

Ospite d’eccezione: Leo Boni e piccola sorpresa live!

Toscana Movie Nights Un altro modo di vivere il cinema è un ciclo di sette serate organizzato da Cna Cinema e Audiovisivo Toscana in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana, per promuovere le produzioni cinematografiche toscane, in programma al cinema La Compagnia di Firenze (via Cavour 50/r) fino al 20 febbraio.

INFO:

Costo ingresso cinema: 6 euro (intero) – 5 euro (ridotto)

Costo ingresso cinema + aperitivo: 12 euro

Orario spettacoli: 20:30 –  Orario aperitivo: 19:00

 

L'articolo Toscana Movie Nights presenta Musica e nuove generazioni: fare arte in Italia proviene da www.controradio.it.