ZTL 24H FIRENZE, SOSPESO SERVIZIO NAVETTE

Ztl

E’ stato sospeso il servizio navette per il centro a causa del poco utilizzo per il calo presenze in città nel finesettimana. Servizio rilanciato a Settembre.

Sospeso il servizio di navetta per il centro attivato in occasione della ztl non stop alcune settimane fa dai parcheggi Parterre e Porta a Prato. Firenze Parcheggi, si spiega in una nota del Comune, visto il fisiologico calo dell’utilizzo della sosta in struttura per la diminuzione delle presenze in città nei fine settimana, di sospendere i collegamenti nelle sere di giovedì, venerdì e sabato di luglio. La società si è impegnata a rilanciare il servizio a settembre anche con una maggiore pubblicizzazione visti i modesti risultati iniziali.

Il servizio sperimentale delle navette “free” avrebbe permesso di lasciare l’auto nel parcheggio e arrivare in centro dalle 20 alle 2 del giorno successivo. In più sempre per il periodo sperimentale era data la possibilità ai gestori di ristoranti e locali di somministrazione di alimenti e bevande della ztl  convenzionarsi gratuitamente con Firenze Parcheggi: in questo modo sarebbe stato sufficiente che il cliente che lascia l’auto alall Parterre o a Leopolda avesse fatto timbrare il ticket all’esercente e anche il posteggio sarebbe stato gratuito.

Lo scorso 8 giugno era partita la Ztl no stop in fase di sperimentazione fino al 10 ottobre dal sindaco Nardella per contrastare la movida selvaggia. Il giovedì e il venerdì la Ztl inizierà la mattina alle 7.30 per concludersi alle 3 del giorno successivo. “Vogliamo, infatti, dare ai clienti dei ristoranti e dei locali del centro un servizio competitivo e alternativo, fatto di car sharing, un servizio taxi più capillare, il potenziamento dell’Ataf e le navette gratuite collegate ai parcheggi” aveva spiegato il sindaco di Firenze Dario Nardella.

“Con questa sperimentazione vogliamo far vivere il centro e al tempo stesso promuovere tra i cittadini un modo diverso di muoversi in città, più rispettoso dei diritti dei residenti e del decoro di strade e piazze – aeva precisato l’assessore Giorgetti alla presentazione del servizio di navette gratuite –. Non vogliamo la chiusura né tantomeno la morte del centro storico. Al contrario puntiamo a tutelare il cuore della città rendendolo più vivibile per tutti, sia per chi ci abita sia per chi lo frequenta magari per una sera. Per questo insieme al provvedimento di revisione degli orari, abbiamo messo in campo il potenziamento del trasporto pubblico e, grazie a Firenze Parcheggi, un servizio di navetta da due posteggi di struttura ai limiti della ztl”.

The post ZTL 24H FIRENZE, SOSPESO SERVIZIO NAVETTE appeared first on Controradio.

FIRENZE, NARDELLA: “REINTRODURRE VIGILE DI QUARTIERE”

Vigili mamme

L’idea del sindaco di Firenze Nardella esposta al nuovo comandante polizia municipale Casale: “partire dalle zone più difficili: una città più controllata è più sicura.”

“Reintrodurre il vigile di quartiere, partendo dalle zone più difficili”. Dell’idea parla nella sua newsletter il sindaco di Firenze Dario Nardella. Dando il benvenuto al nuovo comandante della polizia municipale Alessandro Casale, Nardella spiega nel documento di aver parlato con lui “di tante cose da affrontare, ma una a cui tengo più di tutte l’ho messa come priorità: reintrodurre il vigile di quartiere, partendo proprio dalle zone più difficili. Perché una città più controllata è una città più sicura”, dice il sindaco.

“Ora avete i soldi per assumere vigili” aveva detto il Ministro dell’Interno Minniti lo scorso 24 marzo 2017 nel corso di un incontro a Firenze con i sindaci toscani per discutere di sicurezza organizzato dalla mozione Renzi: “il decreto è un punto di partenza grazie al quale i sindaci possono assumere i vigili urbani perché è stato sbloccato il turnover e anche l’equo indennizzo” aveva detto. Proprio nei primi mesi del 2017  erano partite le nuove assunzioni nella Polizia Municipale in vista di un aumento dell’organico e un alleggerimento del carico di lavoro, soprattutto nella fascia notturna 18-24,  per i lavoratori più anziani e le mamme. I nuovi arrivati provenivano dalla graduatoria pubblicata dopo l’ultimo concorso. La scorsa estate Federico Giannassi, assessore alla sicurezza urbana, aveva annunciato un piano di assunzioni, ma si parlava di 17 persone entro fine anno da aggiungere agli 800 vigili del corpo fiorentino.

The post FIRENZE, NARDELLA: “REINTRODURRE VIGILE DI QUARTIERE” appeared first on Controradio.

FIRENZE, NARDELLA: “REINTRODURRE VIGILE DI QUARTIERE”

Vigili mamme

L’idea del sindaco di Firenze Nardella esposta al nuovo comandante polizia municipale Casale: “partire dalle zone più difficili: una città più controllata è più sicura.”

“Reintrodurre il vigile di quartiere, partendo dalle zone più difficili”. Dell’idea parla nella sua newsletter il sindaco di Firenze Dario Nardella. Dando il benvenuto al nuovo comandante della polizia municipale Alessandro Casale, Nardella spiega nel documento di aver parlato con lui “di tante cose da affrontare, ma una a cui tengo più di tutte l’ho messa come priorità: reintrodurre il vigile di quartiere, partendo proprio dalle zone più difficili. Perché una città più controllata è una città più sicura”, dice il sindaco.

“Ora avete i soldi per assumere vigili” aveva detto il Ministro dell’Interno Minniti lo scorso 24 marzo 2017 nel corso di un incontro a Firenze con i sindaci toscani per discutere di sicurezza organizzato dalla mozione Renzi: “il decreto è un punto di partenza grazie al quale i sindaci possono assumere i vigili urbani perché è stato sbloccato il turnover e anche l’equo indennizzo” aveva detto. Proprio nei primi mesi del 2017  erano partite le nuove assunzioni nella Polizia Municipale in vista di un aumento dell’organico e un alleggerimento del carico di lavoro, soprattutto nella fascia notturna 18-24,  per i lavoratori più anziani e le mamme. I nuovi arrivati provenivano dalla graduatoria pubblicata dopo l’ultimo concorso. La scorsa estate Federico Giannassi, assessore alla sicurezza urbana, aveva annunciato un piano di assunzioni, ma si parlava di 17 persone entro fine anno da aggiungere agli 800 vigili del corpo fiorentino.

The post FIRENZE, NARDELLA: “REINTRODURRE VIGILE DI QUARTIERE” appeared first on Controradio.

Tassisti Socota e ”Angeli del Bello” ripuliscono Piazza Indipendenza

 

E’ stato un pomeriggio da “Angeli del Bello” per una squadra di tassisti della Socota – Radio Taxi 4242. Gli autisti si sono ritrovati martedì 3 marzo, alle 14.30, in piazza Indipendenza, a Firenze, e armati di spazzole, solventi e guanti hanno cancellato scritte dai muri, ripulito pali e segnali stradali dagli adesivi, ripristinando il decoro nella zona. La squadra Socota era capitanata da Francesca Brogi (Zara 6). E’ stata questa tassista donna ad avere avuto, infatti, l’idea di coinvolgere il Radio Taxi 4242 nell’iniziativa: “Girando per tutta la città per lavoro – spiega – non ho potuto fare a meno di notare i graffiti che imbrattano troppi muri, e gli adesivi appiccicati sulla segnaletica. Mi sono detta che dovevo fare qualcosa, e così ho deciso di contattare gli Angeli del Bello”. Oramai sono una dozzina i colleghi Socota che la seguono in questa esperienza.

Angeli del Bello è una Fondazione di Partecipazione che nasce nel 2010 su iniziativa di due soci fondatori: Quadrifoglio SpA e l’Associazione Partners Palazzo Strozzi, per promuovere e coordinare progetti e azioni di volontariato volti a migliorare il decoro e la bellezza di Firenze. Attualmente i volontari sono 1.500 fra privati, scuole, università per stranieri e associazioni, ed operano suddivisi in gruppi non solo per rimuovere le scritte vandaliche dai muri dei palazzi fiorentini, ma anche per curare i giardini e gli spazi di verde pubblico.

Notte Bianca il 30 aprile

Torna la Notte Bianca di Firenze. L’appuntamento, come è ormai tradizione, sarà il 30 aprile prossimo e il tema di questa edizione sarà ‘La città continua’, titolo che re-interpreta la visione del gruppo degli architetti “radicali” attivi a Firenze alla fine degli anni ’60 che ha segnato una pagina avanguardista della cultura del Novecento. L’idea è quella di una città senza confini e proiettata oltre barriere e limiti, secondo piani idealmente infiniti. La prospettiva è di far evolvere il concetto di spazio e pensare la città come una piazza, luogo globale d’incontro.
Sarà possibile collaborare con l’iniziativa inviando la propria proposta artistica tramite il sito www.nottebiancafirenze.it.
Le proposte dovranno essere concepite in stretta relazione a un luogo cittadino, non necessariamente all’aperto, nell’ottica di valorizzarlo con nuove modalità, e dovranno avere lo scopo di coinvolgere e intrattenere il maggiore numero di persone in un’ottica di esperienza condivisa. L’idea di base della Città continua, infatti, è anche quella di un luogo inclusivo, socialmente responsabile e che manifesti cura per gli spazi e le persone che li abitano. Verranno privilegiati i luoghi del centro storico ma anche tutti i luoghi particolarmente significativi della città dove saranno ospitati eventi, mostre, concerti, spettacoli, videoproiezioni. Il programma prevede il coinvolgimento e la partecipazione di Palazzi storici, Musei, Istituzioni cittadine, Gallerie, vetrine e spazi (interni ed esterni) di tutte le attività commerciali.