Cultura, sport e spettacolo per denunciare la violenza contro le donne

Cultura, sport e spettacolo per denunciare la violenza contro le donne

Per tutto il mese iniziative a Castelfiorentino in occasione della Giornata Internazionale sula violenza contro le donne (25 novembre). Rassegna cinematografica presso “La Stanza rossa” fino a marzo 2019

Cultura, sport e spettacolo per ribadire in modo unitario il proprio No alla violenza sulle donne. Per tutto il mese di novembre sono in programma a Castelfiorentino numerose iniziative in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne (che ricorre il 25) e nel contempo sensibilizzare la popolazione su un fenomeno che purtroppo continua a ripetersi nei fatti di cronaca, attraverso episodi di stupro, molestie, stalking e omicidi, dentro e fuori dalle mura di casa.

Il nutrito programma, che vede il coinvolgimento di numerose associazioni coordinate dallo SPI CGIL e gode del patrocinio del Comune, contempla per sabato 17 novembre (ore 18.00, Pala ABC di via XXV Aprile) il Trofeo Lilith, torneo di dodgeball femminile a sostegno del Centro Aiuto Donna Lilith (ingresso gratuito).  Venerdì 23 novembre al Ridotto del Teatro del Popolo (ore 16.30) “Storia di Vanessa”, testimonianza di Maria Grazia Forlì e riflessioni sull’applicabilità del rito abbreviato al femminicidio: interventi del Sindaco, Alessio Falorni, del Vicesindaco, Claudia Centi, dell’on. Laura Cantini e dell’avv. Veronica Vettori. A seguire (18.30) inaugurazione della “Panchina rossa”, che dovrà rappresentare un simbolo quotidiano dell’impegno e della lotta contro la violenza sulle donne (piazza Gramsci, di fronte al Caffè del Teatro).

Venerdì 30 novembre (ore 21.00) al Teatro del Popolo una serata interamente dedicata al Centro Lilith con danza libera per tutti (Kineses Centro Studi Danza e Movimento) e Teatro Zero con Emanuele Ginori. Costo del biglietto 10 euro (prevendita biglietteria del Teatro dal 23 novembre).

Ma non è finita. Il circolo del Cinema “Angelo Azzurro” organizza infatti fino alla primavera 2019 una rassegna cinematografica dal titolo “No alla violenza maschilista che uccide le donne”, presso “La Stanza rossa” in via IV Novembre 2/d.

Queste le associazioni che hanno collaborato alla realizzazione del programma, promosso dallo SPI CGIL e dal Coordinamento Donne SPI CGIL di Castelfiorentino: Auser Filo d’Argento, Avis, Sezione soci Coop Gruppo fotografico Giglio Rosso, Circolo del Cinema “Angelo Azzurro”, gruppo amatoriale “Knit Café”, Prociv Arci, ANPI, Fili in Allegria.

L'articolo Cultura, sport e spettacolo per denunciare la violenza contro le donne proviene da www.controradio.it.

Castelfiorentino: bookcrossing alla Stazione Ferroviaria

Castelfiorentino: bookcrossing alla Stazione Ferroviaria

La Prociv e la Biblioteca hanno deciso di aprire un punto di lettura e prestito nella sala d’aspetto della Stazione Ferroviaria di Castelfiorentino. L’obiettivo è quello del bookcrossing, un’idea che ha preso forma una quindicina di anni fa e che consiste nel far ruotare la lettura di un libro da una persona all’altra, senza passare da una biblioteca.

Al bookcrossing si sono certamente ispirati gli operatori della biblioteca e i volontari della Prociv, che hanno preso la lodevole iniziativa di aprire un nuovo punto di lettura e prestito libri nella sala d’aspetto della Stazione Ferroviaria. Un modo per condividerne i contenuti, e allo stesso tempo prolungarne il percorso di vita, in modo informale e totalmente gratuito.

Il nuovo punto prestito mette a completa disposizione degli utenti un patrimonio di circa cento volumi, che spaziano dai gialli alla narrativa, dalla cucina al tempo libero (barzellette, ecc.). Chi è interessato li può prendere liberamente, purché si impegni a riportarli oppure a prestarli a sua volta a qualche amico, parente, e così via.

“Questo progetto – sottolinea l’Assessore alla Cultura, Claudia Centi – è nato insieme alla Biblioteca “Vallesiana”, che aveva a disposizione un consistente numero di libri, frutto di donazioni, che per varie ragioni (ad esempio copie doppie o triple) non poteva collocare nei suoi scaffali per motivi di spazio. Per questo, abbiamo voluto valorizzare questo piccolo patrimonio agevolandone la fruizione in uno spazio idoneo, come la sala d’aspetto della Stazione, attrezzata con uno scaffale realizzato ad hoc dal Centro Giovani della nostra associazione.”

Questa bella iniziativa- prosegue Centi- si configura come una nuova opportunità per invitare alla lettura, e rappresenta un’ulteriore tappa per valorizzare l’area della Stazione, dove recentemente è stata realizzata la nuova sede della Prociv, e dove sono state installate le telecamere per garantire una maggiore sicurezza”.

“Siamo solo all’inizio – aggiunge Marco Cappellini, presidente della Prociv – e abbiamo già ricevuto diverse richieste di persone che intendono donare al Punto prestito alcuni libri, evitando così di buttarli via. Se l’iniziativa avrà un buon riscontro tra gli utenti, contiamo di implementarla con altri volumi e in seguito anche di allargarla con la creazione di nuovi punti prestito, anche all’aperto”.

L'articolo Castelfiorentino: bookcrossing alla Stazione Ferroviaria proviene da www.controradio.it.

A remi e a pedali, dal fiume Elsa fino alla foce dell’Arno 

A remi e a pedali, dal fiume Elsa fino alla foce dell’Arno 

Si presenta così il ‘River wild 2018’, l’evento organizzato su barche senza motore, che dal 28 aprile al 1 maggio vedrà due equipaggi solcare altrettanti fiumi, dall’Elsa alla foce dell’Arno, con imbarcazioni bizzarre.

Le barche, a remi e con ruota a pedali, arriveranno a Bocca d’Arno, alla sezione di Pisa della Lega navale italiana. I due equipaggi, da otto componenti ciascuno, si muoveranno su due imbarcazioni (7,7 metri di lunghezza, 2,10 metri di larghezza) realizzate interamente da loro stessi, utilizzando lamiera e policarbonato, impiegato per la tettoia, con colori che richiamano gli sponsor della spedizione.
Lungo il percorso, che toccherà quattordici comuni, sono previsti tre pernottamenti nei campi base allestiti dalla Prociv Arci di Castelfiorentino: al Parco fluviale di Fucecchio, in quello di Pontedera e in quello di Mezzana per poi arrivare martedì 1 maggio alla Lega Navale Italiana sezione di Pisa. In alcuni tratti, in presenza di ostacoli o aree più impervie le imbarcazioni verranno tolte dal fiume per poi essere rimesse in acqua.
Obiettivo dell’impresa è duplice: divertirsi e anche valorizzare la bellezza dei nostri fiumi, conoscerli da un altro punto di vista per poterne apprezzare la qualità e anche la navigabilità.
Promossa dalla polisportiva I’Giglio di Castelfiorentino (Firenze) con il patrocinio del Comune, la manifestazione è stata presentata dal sindaco Alessio Falorni, dal vicesindaco con delega a cultura ed eventi Claudia Centi e dagli organizzatori.

L'articolo A remi e a pedali, dal fiume Elsa fino alla foce dell’Arno  proviene da www.controradio.it.