Imbrattato lo studio di Clet: “Siena merita rispetto. Scemo”

Imbrattato lo studio di Clet: “Siena merita rispetto. Scemo”

Firenze, imbrattato da ignoti lo studio fiorentino di Clet Abraham, l’artista di origine francese conosciuto come Clet, sulla porta a vetri di ingresso è infatti apparsa una scritta fatta con una bomboletta spray gialla.

Lo rende noto lui stesso su Fb postando anche una foto dello studio imbrattato. “Siena merita rispetto. Scemo” è stato scritto sulla porta. Di recente l’artista con la sua street art aveva modificato alcuni cartelli stradali del centro storico dcella città del Palio.

“Al di là del fatto che Siena merita anche un rispetto intelligente, e non solo un rispetto scemo – scrive su Fb Clet -, oggi ho ricevuto una bella sorpresa per le feste. Non credo che senza un ‘regalo’ come questo, che è comparso stamattina sulla porta dello studio, sarei riuscito così facilmente a dimostrare come sono proprio coloro che mi accusano di vandalismo a dimostrare l’atteggiamento più distruttivo e tossico”.

“Suppongo credano nel rispetto come ad un luogo comune, una tradizione immutabile e a senso unico, rabbiosa, violenta e chiusa – continua Clet nel suo post – Le porte del mio studio sono aperte, si può entrare dentro e discutere con me. Il mio lavoro non è indelebile, se qualcuno si prendesse la briga di provare a toglierlo scoprirebbe che non lascia segni permanenti. Lavoro all’aperto, non mi nascondo proprio perché credo nel dialogo, nel rispetto e nella capacità di mettersi in discussione. Siena non ti preoccupare, io cerco di darti la parte più intelligente del mio rispetto, quello scemo lo lascio agli imbrattatori”.

L'articolo Imbrattato lo studio di Clet: “Siena merita rispetto. Scemo” da www.controradio.it.