Cina e Russia annunciano una stazione spaziale lunare congiunta

Cina e Russia annunciano una stazione spaziale lunare congiunta

Annunciata una stazione spaziale lunare dall’agenzia spaziale russa Roscosmos e da quella cinese CNSA. Svilupperanno strutture sulla superficie o nell’orbita lunare.

Roscosmos e CNSA, le agenzie spaziali russe e cinesi, hanno svelato il piano per la stazione spaziale lunare. L’obiettivo è sviluppare in collaborazione un centro sperimentale di ricerca nella stazione spaziale che occuperà la superficie o l’orbita lunare.

CNSA ha comunicato che, da parte sua, il progetto è aperto a tutti i governi e i partner internazionali interessati all’iniziativa. Si tratterebbe del più ambizioso progetto di collaborazione spaziale internazionale per il Governo Cinese sviluppato fino ad ora.

Dmitry Rogozin, il direttore di Roscosmos, ha scritto di aver invitato il direttore di CNSA, Zhang Kejian, al lancio del primo lander lunare russo moderno previsto per l’1 ottobre 2021. Il governo russo è responsabile di aver inviato il primo essere umano nello spazio ma negli ultimi anni i risultati in termini di esplorazione spaziale sono passati in secondo piano rispetto a quelli di CNSA e NASA.

Chen Lan, un analista che si occupa del programma spaziale cinese, ha constatato che il progetto di una stazione spaziale lunare in collaborazione con altri paesi ha un’importanza enorme e inedita. Secondo Lan si tratterebbe “della più grande cooperazione spaziale internazionale cinese realizzata finora”.

Roscosmos sta già collaborando con la NASA nell’ambito dell’esplorazione spaziale. Tuttavia, il Governo russo non ha approvato l’accordo Artemis per l’esplorazione lunare proposto dalla NASA. Nel corso del 2020, Roscosmos ha perso il suo monopolio nelle spedizioni di gruppo verso la stazione spaziale internazionale in favore dell’azienda statunitense SpaceX.

L'articolo Cina e Russia annunciano una stazione spaziale lunare congiunta proviene da www.controradio.it.