Presidio cittadini Somali per ‘Titolo di viaggio’

Presidio cittadini Somali per ‘Titolo di viaggio’

🔈Firenze, si è tenuto un presidio di alcuni cittadini Somali, sotto la sede della Prefettura di via Cavour, per protestare contro il blocco del rilascio del Titolo di Viaggio, che i cittadini somali con il riconoscimento della protezione sussidiaria, si vedono quotidianamente negati dalla Questura di Firenze da ormai molti mesi, a differenza di quanto accade in molte altre città italiane.

Il cosiddetto ‘titolo di viaggio’ è un permesso sostitutivo del passaporto che serve al cittadino straniero per lasciare l’Italia in caso sia impossibilitato ad ottenere il passaporto per ragioni soggettive.

“I recenti peggioramenti si vanno a sommare ad una situazione già molto dura in cui i ritardi, le complicazioni e i ricatti negano diritti e accesso ai servizi di base, tra questi la libertà di muoversi regolarmente al di fuori del territorio italiano – si legge in un volantino del ‘Comitato Inquilini Firenze, distribuito alla manifestazione – Dentro questo contesto si pone la questione del rilascio dei Titoli di Viaggio, che i cittadini somali con il riconoscimento della protezione sussidiaria si vedono quotidianamente negati dalla Questura di Firenze da ormai molti mesi, a differenza di quanto accade in molte altre città italiane. Potersi spostare in altri paesi è un diritto riconosciuto ai titolari di protezione internazionale, ma il mancato rilascio dei documenti nega questa possibilità”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato un manifestante ed Erica del ‘Comitato ‘Inquilini’:

L'articolo Presidio cittadini Somali per ‘Titolo di viaggio’ proviene da www.controradio.it.

Presidio protesta Comitato inquilini in piazza Signoria

Presidio protesta Comitato inquilini in piazza Signoria

Un presidio di protesta è stato organizzato per questo pomeriggio alle 17 in piazza della Signoria, sotto il Consiglio Comunale, dal Comitato degli inquilini dopo che sabato scorso è stato sgomberato l’immobile di via del Romito dalle “famiglie che avevano sottoposto a custodia popolare le case” messe in vendita dal Comune e per la presa di posizione dell’amministrazione comunale.

Per il Comitato quanto dichiarato per il Comune dall’assessora Sara Funaro, si può sintetizzare così: “Il problema principale in città non è l”emergenza abitativa che coinvolge migliaia di cittadini, ma il Comitato inquilini. Siamo accusati di ”strumentalizzazioni” e di fondare la nostra attività sull’illegalità. Addirittura di ”danneggiare le altre famiglie in difficoltà”. La ripetizione ossessiva di questo ritornello serve ancora una volta a nascondere il fallimento della giunta comunale. La giunta non può nascondere dietro le accuse la realtà di una vendita di alloggi alla speculazione a discapito dei cittadini e di una politica abitativa inefficace sotto ogni aspetto. L’assessore che millanta impegno per far fronte al problema solo nelle dichiarazioni, ma che nei fatti agisce al contrario, deve rendere conto alle famiglie che ha fatto sbattere in strada ancora una volta e a tutti i cittadini che vivono difficoltà economiche”.

L’articolo Presidio protesta Comitato inquilini in piazza Signoria proviene da www.controradio.it.