Bancomat gli trattiene carta e lui lo distrugge, denunciato

Bancomat gli trattiene carta e lui lo distrugge, denunciato

È successo a Sansepolcro in provincia di Arezzo. Il bancomat non gli restituisce la tessera e lui distrugge la macchinetta, denunciato

L’uomo, un 60enne già noto alle forze dell’ordine, la scorsa notte è tornato sul posto e armato di martello e pietre ha letteralmente devastato il bancomat, a Sansepolcro (Arezzo), nel tentativo di recuperare la carta che gli era stata trattenuta dal dispositivo probabilmente per aver più volte digitato erroneamente il codice personale. Individuato dai carabinieri nella prima mattinata di oggi e interrogato con l’assistenza del proprio difensore, il 60enne ha ammesso l’accaduto precisando che già in occasione di un precedente tentativo di prelievo effettuato presso una banca vicina gli era stata ritirata un’altra carta bancomat.

L'articolo Bancomat gli trattiene carta e lui lo distrugge, denunciato proviene da www.controradio.it.

Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato

Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato

Ore da incubo per una coppia di stranieri ad Arezzo. La donna minacciata con un coltello e violentata, l’uomo picchiato con un bastone e rasato a zero

Lei minacciata con un coltello e violentata per ore e il suo fidanzato picchiato con un bastone per ridurlo in silenzio e rasato a zero per sfregio. E’ successo ad Arezzo dove una coppia di fidanzati nigeriani, dopo aver perso il treno, avrebbe chiesto ospitalità ad alcuni connazionali, sembra otto, trovati nei giardini di Campo Marte.

I due sarebbero stati accompagnati in una casa nella zona delle Ville di Monterchi e qui sarebbe iniziato per loro l’incubo. Solo dopo alcune ore, secondo quanto riportato dai giornali locali, la coppia è riuscita a fuggire e si è presentata in questura denunciando il tutto.
La squadra mobile ha avviato le indagini per ricostruire quanto successo e già quattro degli otto aggressori sarebbero stati individuati.

L'articolo Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato proviene da www.controradio.it.

Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato

Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato

Ore da incubo per una coppia di stranieri ad Arezzo. La donna minacciata con un coltello e violentata, l’uomo picchiato con un bastone e rasato a zero

Lei minacciata con un coltello e violentata per ore e il suo fidanzato picchiato con un bastone per ridurlo in silenzio e rasato a zero per sfregio. E’ successo ad Arezzo dove una coppia di fidanzati nigeriani, dopo aver perso il treno, avrebbe chiesto ospitalità ad alcuni connazionali, sembra otto, trovati nei giardini di Campo Marte.

I due sarebbero stati accompagnati in una casa nella zona delle Ville di Monterchi e qui sarebbe iniziato per loro l’incubo. Solo dopo alcune ore, secondo quanto riportato dai giornali locali, la coppia è riuscita a fuggire e si è presentata in questura denunciando il tutto.
La squadra mobile ha avviato le indagini per ricostruire quanto successo e già quattro degli otto aggressori sarebbero stati individuati.

L'articolo Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato proviene da www.controradio.it.

Caporalato: tre arresti e quattro denunce in Toscana

Caporalato: tre arresti e quattro denunce in Toscana

Un vero e proprio caporalato. Agivano quasi in tutta la Toscana, pagando la manodopera circa 4 euro l’ora. Parte dei braccianti viaggiava su dei camion coperti con un telo in pvc

Tre cittadini sono stati arrestati dalla polizia di Pistoia, nella serata di ieri al termine di indagini iniziate a luglio, in flagranza del reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, na sorta di caporalato. Inoltre sono stati sequestrati quattro furgoni che servivano per trasportare la manodopera, che veniva retribuita con circa 4 euro effettivi, sui luoghi di lavoro: vigneti e uliveti situati nelle province di Pistoia, Prato, Firenze, Siena, Lucca, Arezzo e Pisa.

Sempre nell’ambito della stessa operazione, stamani, precisa una nota della questura, sono state eseguite perquisizioni in due studi commerciali di Pistoia in uso a un consulente del lavoro, anch’egli denunciato in stato di libertà per lo stesso reato. Infine, sono stati denunciate in stato di libertà altre tre persone che partecipavano all’attività illecita. Parte dei braccianti viaggiano in condizioni di pericolo, seduti a terra sul cassone posteriore in metallo di un autocarro e rinchiusi con un telo in pvc.

L'articolo Caporalato: tre arresti e quattro denunce in Toscana proviene da www.controradio.it.

Truffe: ‘catturano’ dati Inps ad anziano, due denunciati

Truffe: ‘catturano’ dati Inps ad anziano, due denunciati

Usano i dati personali e i codici di accesso al portale Inps per truffare un anziano del Valdarno. Per questo un consulente finanziario e una falsa colf sono stati denunciati per truffa a Pergine (Arezzo)

I carabinieri, attraverso una serie di indagini hanno accertato che i due, mediante l’utilizzo fraudolento dei dati personali e dei codici di accesso al portale dell’Inps dello stesso anziano, avevano attestato un rapporto di collaborazione domestica tra lo stesso e una donna per ottenere il rilascio del permesso di soggiorno a quest’ultima. L’anziano si è poi ritrovato a ricevere una richiesta infondata di 5.000 euro di contributi non dovuti e non versati in tre anni, da parte dell’Inps. Allora si è rivolto ai carabinieri che sono risaliti fino ad un consulente del lavoro e alla falsa colf.
Entrambi sono stati denunciati per truffa ai danni dello Stato, frode informatica, sostituzione di persona, falso in atto pubblico e alterazione o contraffazione di documenti idonei al rilascio o rinnovo del permessi di soggiorno.

L'articolo Truffe: ‘catturano’ dati Inps ad anziano, due denunciati proviene da www.controradio.it.