Crollo ponte Albiano Magra: siglata intesa tra Toscana e Liguria

Crollo ponte Albiano Magra: siglata intesa tra Toscana e Liguria

Per approvazione finale progetto, ok atteso entro settimana. Intesa siglata oggi presso il comune di Aulla tra il governatore toscano Eugenio Giani e quello ligure Giovanni Toti

Un’intesa tra le Regioni Toscana e Liguria per l’approvazione del progetto definitivo del nuovo ponte di Albiano Magra e del progetto esecutivo delle rampe di collegamento alla A12. A siglarla, oggi presso il comune di Aulla (Massa Carrara), il governatore toscano Eugenio Giani e quello ligure Giovanni Toti.

L’intesa, spiega una nota di Anas, rientra nell’ambito del tavolo permanente per il monitoraggio del programma del commissario straordinario dell’opera Fulvio Maria Soccodato. Il progetto del nuovo ponte ha recentemente ottenuto i pareri ambientali e l’autorizzazione della conferenza dei servizi, l’approvazione finale da parte di Soccodato è prevista entro la settimana prossima.

La progettazione esecutiva è già stata avviata in contemporanea alle attività preliminari di cantiere (bonifica ordigni bellici e monitoraggio ambientale) che saranno ultimate entro febbraio in modo da poter avviare materialmente il cantiere a marzo. Il termine dei lavori e l’apertura al traffico è prevista a marzo 2022. L’investimento complessivo è pari a 23,8 milioni di euro.

Il nuovo ponte sul fiume Magra, a monte di quello attuale, avrà un tracciato pressoché rettilineo e sarà composto da quattro campate per una lunghezza complessiva di circa 288 metri. Nelle more della ricostruzione del ponte, il piano prevede la realizzazione di rampe provvisorie all’Autostrada A12 in collegamento diretto con la Ss330 a Ceparana. Le rampe saranno pronte in 4 mesi, con l’avvio dei lavori previsto a fine febbraio e il completamento a giugno. Il valore di investimento dell’opera è pari a circa 4,5 milioni di euro. Il progetto è stato illustrato oggi da Soccodato, alla presenza dei sindaci di Aulla Roberto Valettini, di Bolano Alberto Battilani, della sindaca di Santo Stefano di Magra Paola Sisti, del vicepresidente della Provincia di Massa Carrara Claudio Novoa e del presidente della Provincia della Spezia Pierluigi Peracchini.

L'articolo Crollo ponte Albiano Magra: siglata intesa tra Toscana e Liguria proviene da www.controradio.it.

Crollo ponte Albiano Magra: siglata intesa tra Toscana e Liguria

Crollo ponte Albiano Magra: siglata intesa tra Toscana e Liguria

Per approvazione finale progetto, ok atteso entro settimana. Intesa siglata oggi presso il comune di Aulla tra il governatore toscano Eugenio Giani e quello ligure Giovanni Toti

Un’intesa tra le Regioni Toscana e Liguria per l’approvazione del progetto definitivo del nuovo ponte di Albiano Magra e del progetto esecutivo delle rampe di collegamento alla A12. A siglarla, oggi presso il comune di Aulla (Massa Carrara), il governatore toscano Eugenio Giani e quello ligure Giovanni Toti.

L’intesa, spiega una nota di Anas, rientra nell’ambito del tavolo permanente per il monitoraggio del programma del commissario straordinario dell’opera Fulvio Maria Soccodato. Il progetto del nuovo ponte ha recentemente ottenuto i pareri ambientali e l’autorizzazione della conferenza dei servizi, l’approvazione finale da parte di Soccodato è prevista entro la settimana prossima.

La progettazione esecutiva è già stata avviata in contemporanea alle attività preliminari di cantiere (bonifica ordigni bellici e monitoraggio ambientale) che saranno ultimate entro febbraio in modo da poter avviare materialmente il cantiere a marzo. Il termine dei lavori e l’apertura al traffico è prevista a marzo 2022. L’investimento complessivo è pari a 23,8 milioni di euro.

Il nuovo ponte sul fiume Magra, a monte di quello attuale, avrà un tracciato pressoché rettilineo e sarà composto da quattro campate per una lunghezza complessiva di circa 288 metri. Nelle more della ricostruzione del ponte, il piano prevede la realizzazione di rampe provvisorie all’Autostrada A12 in collegamento diretto con la Ss330 a Ceparana. Le rampe saranno pronte in 4 mesi, con l’avvio dei lavori previsto a fine febbraio e il completamento a giugno. Il valore di investimento dell’opera è pari a circa 4,5 milioni di euro. Il progetto è stato illustrato oggi da Soccodato, alla presenza dei sindaci di Aulla Roberto Valettini, di Bolano Alberto Battilani, della sindaca di Santo Stefano di Magra Paola Sisti, del vicepresidente della Provincia di Massa Carrara Claudio Novoa e del presidente della Provincia della Spezia Pierluigi Peracchini.

L'articolo Crollo ponte Albiano Magra: siglata intesa tra Toscana e Liguria proviene da www.controradio.it.

Maltempo: piena del Vara travolge resti ponte Albiano Magra, stop traghetti per Elba

Maltempo: piena del Vara travolge resti ponte Albiano Magra, stop traghetti per Elba

La piena del fiume Magra ieri sera ha travolto i resti del ponte di Albiano Magra ad Aulla (Massa Carrara), crollato l’8 aprile 2020, trascinando via anche il furgoncino rosso del corriere che era rimasto coinvolto nel crollo.

Diverse le frane che anche nella notte hanno interessato alcune strade in Val di Vara, nello spezzino.
Fermi i traghetti per l’isola d’Elba (Livorno) a causa delle avverse condizioni meteo nel canale di Piombino: stamani alle 5, spiegano dalla capitaneria, sono riuscite a partite solo le prime due corse, una da Portoferraio e l’altra da Piombino (Livorno), poi lo stop.
Stesse problematiche anche al porto di Livorno, come segnalano dall’Avvisatore Marittimo, dove con 35 nodi di vento da sud ovest con raffiche fino a 40 (circa 80 km orari) il traffico portuale è praticamente fermo: una decina le grandi navi che sono ferme a stazionare in ‘drifting’ in rada, mentre è rimasto a banchina il traghetto per l’isola di Capraia.
In mattinata si prevede un leggero miglioramento per tornare nel pomeriggio alle condizioni di vento attuali. Intanto, sono una ventina per il momento, dalla tarda serata di ieri, gli interventi dei vigili del fuoco per lo più a Livorno ma anche in provincia per la rimozione di alberi caduti, rami pericolanti, tegole, cornicioni o intonaci danneggiati dalle raffiche di libeccio.
Sempre a Livorno stamani per l’allerta mareggiate, interdetto un tratto del lungomare. L’ultimo bollettino di monitoraggio del sistema di protezione civile regionale, spiegano dal Comune, segnala moto ondoso stazionario o in ulteriore lieve temporanea attenuazione, ma è probabile un nuovo aumento dal pomeriggio, con altezze d’onda fino a 4 metri o superiori sull’Arcipelago e localmente sula costa centro-settentrionale.
Si segnalano raffiche di libeccio fino a 80-110 km/h sulle isole e fino a 70-90 km/h sulla costa. Qualche disagio anche a Marina di di Pisa per la mareggiata ma il litorale era stato chiuso ai traffico per precauzione con allerta.

L'articolo Maltempo: piena del Vara travolge resti ponte Albiano Magra, stop traghetti per Elba proviene da www.controradio.it.