Treni: novità per linea ferroviaria faentina e Mugello

Treni: novità per linea ferroviaria faentina e Mugello

Dal 6 aprile, in via sperimentale per 6 mesi, sarà inserita nella programmazione ferroviaria una coppia di treni notturni che collegheranno il Mugello e Firenze nel fine settimana. La Regione ha accolto questa richiesta – portata avanti dal presidente dell’Unione dei comuni del Mugello e sindaco di Borgo San Lorenzo, Paolo Omoboni, che hanno garantito anche una compartecipazione economica – oltre a quella di potenziare l’offerta diurna introducendo nei giorni festivi una coppia di treni da e per Firenze, a partire dal 17 marzo.

“Siamo sempre disposti ad ascoltare le necessità dei territori – ha spiegato l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli – ed a cercare, insieme agli amministratori locali, soluzioni mirate a specifici problemi. In questo caso i sindaci hanno riproposto l’idea, già sperimentata nel 2016, di un servizio di treni notturni per garantire collegamenti sicuri e affidabili con Firenze nel fine settimana, ad uso soprattutto di tanti giovani che tra sabato e domenica si recano in città per trascorrere la serata divertendosi. Anche la coppia di treni festiva è stata pensata soprattutto a beneficio dei cittadini e dei turisti che dal Mugello vogliono raggiungere il capoluogo senza prendere l’auto”.

“Era uno degli obiettivi che ci eravamo dati – sottolinea il presidente dell’Unione montana dei Comuni del Mugello, Paolo Omoboni – non l’unico, e siamo soddisfatti del risultato ottenuto e ringraziamo la Regione per aver accolto questa proposta. Diversi mesi fa i ragazzi delle nostre scuole avevano fatto una raccolta firme per chiedere un treno notturno il sabato sera. Una coppia di corse consentirà ai nostri giovani e alle famiglie di poter avere un mezzo alternativo all’auto, oltre al rafforzamento delle corse festive. Un segnale di investimento sul materiale rotabile che deve essere un primo passo. Se vogliamo che questi territori continuino a crescere il rafforzamento della Faentina è essenziale e su questo come Unione continueremo a lavorare”.

I treni notturni che collegheranno Borgo San Lorenzo e Firenze nelle notti tra sabato e domenica dei week-end avranno il seguente orario:

– andata con partenza da Borgo San Lorenzo ore 21,32; fermate a San Piero a Sieve (21,37), Vaglia (21,44), Fiesole (21,56), Binario San Marco Vecchio (22,04); arrivo a Firenze Santa Maria Novella alle ore 22,11.

– ritorno con partenza da Firenze Santa Maria Novella alle ore 0,40; fermate a Binario San Marco Vecchio (0,46), Fiesole (0,54), Vaglia (1,06), San Piero a Sieve (1,14); arrivo a Borgo San Lorenzo alle ore 1,20.

Invece la coppia di treni inserita nei giorni festivi partirà da Borgo S.Lorenzo alle 10.38 e arriverà a Firenze SMN alle 11.18. Il treno del ritorno partirà da Firenze alle ore 18.40 e seguirà la stessa traccia del treno 21481, che ad oggi circola solo nei giorni feriali.

L'articolo Treni: novità per linea ferroviaria faentina e Mugello proviene da www.controradio.it.

Treni: novità per linea ferroviaria faentina e Mugello

Treni: novità per linea ferroviaria faentina e Mugello

Dal 6 aprile, in via sperimentale per 6 mesi, sarà inserita nella programmazione ferroviaria una coppia di treni notturni che collegheranno il Mugello e Firenze nel fine settimana. La Regione ha accolto questa richiesta – portata avanti dal presidente dell’Unione dei comuni del Mugello e sindaco di Borgo San Lorenzo, Paolo Omoboni, che hanno garantito anche una compartecipazione economica – oltre a quella di potenziare l’offerta diurna introducendo nei giorni festivi una coppia di treni da e per Firenze, a partire dal 17 marzo.

“Siamo sempre disposti ad ascoltare le necessità dei territori – ha spiegato l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli – ed a cercare, insieme agli amministratori locali, soluzioni mirate a specifici problemi. In questo caso i sindaci hanno riproposto l’idea, già sperimentata nel 2016, di un servizio di treni notturni per garantire collegamenti sicuri e affidabili con Firenze nel fine settimana, ad uso soprattutto di tanti giovani che tra sabato e domenica si recano in città per trascorrere la serata divertendosi. Anche la coppia di treni festiva è stata pensata soprattutto a beneficio dei cittadini e dei turisti che dal Mugello vogliono raggiungere il capoluogo senza prendere l’auto”.

“Era uno degli obiettivi che ci eravamo dati – sottolinea il presidente dell’Unione montana dei Comuni del Mugello, Paolo Omoboni – non l’unico, e siamo soddisfatti del risultato ottenuto e ringraziamo la Regione per aver accolto questa proposta. Diversi mesi fa i ragazzi delle nostre scuole avevano fatto una raccolta firme per chiedere un treno notturno il sabato sera. Una coppia di corse consentirà ai nostri giovani e alle famiglie di poter avere un mezzo alternativo all’auto, oltre al rafforzamento delle corse festive. Un segnale di investimento sul materiale rotabile che deve essere un primo passo. Se vogliamo che questi territori continuino a crescere il rafforzamento della Faentina è essenziale e su questo come Unione continueremo a lavorare”.

I treni notturni che collegheranno Borgo San Lorenzo e Firenze nelle notti tra sabato e domenica dei week-end avranno il seguente orario:

– andata con partenza da Borgo San Lorenzo ore 21,32; fermate a San Piero a Sieve (21,37), Vaglia (21,44), Fiesole (21,56), Binario San Marco Vecchio (22,04); arrivo a Firenze Santa Maria Novella alle ore 22,11.

– ritorno con partenza da Firenze Santa Maria Novella alle ore 0,40; fermate a Binario San Marco Vecchio (0,46), Fiesole (0,54), Vaglia (1,06), San Piero a Sieve (1,14); arrivo a Borgo San Lorenzo alle ore 1,20.

Invece la coppia di treni inserita nei giorni festivi partirà da Borgo S.Lorenzo alle 10.38 e arriverà a Firenze SMN alle 11.18. Il treno del ritorno partirà da Firenze alle ore 18.40 e seguirà la stessa traccia del treno 21481, che ad oggi circola solo nei giorni feriali.

L'articolo Treni: novità per linea ferroviaria faentina e Mugello proviene da www.controradio.it.

Rissa a calcio, gara sospesa e 24 squalificati

Rissa a calcio, gara sospesa e 24 squalificati

Ventiquattro giovani calciatori del Fiorentino, 12 della società Casellina di Firenze e altrettanti della Fortis Juventus 1909 di Borgo San Lorenzo, sono stati squalificati dal giudice sportivo territoriale del Comitato regionale Toscana complessivamente per un totale di 60 giornate “per aver partecipato attivamente ad una rissa sul terreno di gioco”, è detto nella motivazione, in occasione della partita Casellina-Fortis Juventus 1909 valida per il campionato Juniores under 19 regionale disputata il 2 febbraio.

L’incontro era stato sospeso dal direttore di gara al 42′ del secondo tempo, quando la formazione ospite si trovava in vantaggio 1-0, a seguito di una rissa tra i componenti delle due squadre.
Le sanzioni disciplinari più pesanti (6 giornate) sono state inflitte a un calciatore del Casellina per aver colpito con un pugno al volto un avversario. Sei giornate di squalifica anche per un giocatore del Fortis Juventus 1909 per aver tirato un calcio alla testa ad un calciatore avversario. Il giudice sportivo ha inoltre inflitto alle due società la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3, oltre a una multa di 200 euro.

L'articolo Rissa a calcio, gara sospesa e 24 squalificati proviene da www.controradio.it.

Barberino M.lo, investe cognata dopo lite per l’eredità

Barberino M.lo, investe cognata dopo lite per l’eredità

La donna, dopo esser stata colpita frontalmente, è stata ricoverata all’ospedale di Borgo San Lorenzo (FI). Gravi le ferite riportate, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Un idraulico di 49 anni, incensurato, è stato arrestato ed accusato del reato di tentato omicidio aggravato dai futili motivi per aver investito intenzionalmente la cognata con la sua auto. E’ successo in via Vespucci a Barberino del Mugello (Firenze). La donna, una pensionata di 65 anni, si trova ricoverata all’ospedale di Borgo San Lorenzo (Firenze). Secondo quanto spiegato dai carabinieri, non sarebbe in pericolo di vita.

L’investimento sarebbe avvenuto non lontano da casa della 65enne, che nell’incidente ha riportato numerose fratture. Secondo i primi accertamenti dei carabinieri, fino ad oggi i dissapori tra i due, relativi ad una questione ereditaria, non erano mai sfociati in episodi violenti.

L'articolo Barberino M.lo, investe cognata dopo lite per l’eredità proviene da www.controradio.it.

Barberino M.lo, investe cognata dopo lite per l’eredità

Barberino M.lo, investe cognata dopo lite per l’eredità

La donna, dopo esser stata colpita frontalmente, è stata ricoverata all’ospedale di Borgo San Lorenzo (FI). Gravi le ferite riportate, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Un idraulico di 49 anni, incensurato, è stato arrestato ed accusato del reato di tentato omicidio aggravato dai futili motivi per aver investito intenzionalmente la cognata con la sua auto. E’ successo in via Vespucci a Barberino del Mugello (Firenze). La donna, una pensionata di 65 anni, si trova ricoverata all’ospedale di Borgo San Lorenzo (Firenze). Secondo quanto spiegato dai carabinieri, non sarebbe in pericolo di vita.

L’investimento sarebbe avvenuto non lontano da casa della 65enne, che nell’incidente ha riportato numerose fratture. Secondo i primi accertamenti dei carabinieri, fino ad oggi i dissapori tra i due, relativi ad una questione ereditaria, non erano mai sfociati in episodi violenti.

L'articolo Barberino M.lo, investe cognata dopo lite per l’eredità proviene da www.controradio.it.