Maltempo: Palio di Siena, pista ancora pericolosa, annullata 3/a prova

Maltempo: Palio di Siena, pista ancora pericolosa, annullata 3/a prova

Annullata anche la terza prova del Palio di Siena, in programma per questa sera alle 19.15 per “l’impraticabilità e la pericolosità della pista a causa della pioggia caduta questa mattina”. E’ quanto si legge in una nota dell’amministrazione comunale dopo un incontro tenutosi questo pomeriggio tra il sindaco Luigi De Mossi, i rappresentanti dell’ufficio tecnico e i deputati della festa per valutare le condizioni del tufo sulla pista. Come già accaduto stamani per l’annullamento della seconda prova a causa del maltempo, alle trifore del Palazzo Pubblico è stata esposta una bandiera verde per far sapere dell’annullamento. Rimane in programma la quarta prova di domani alle ore 9.

I forti temporali di questa notte hanno inoltre danneggiato un antico tabernacolo situato a Bonazza di Tavarnelle Val di Pesa (Firenze). Lo riferisce il Comune attribuendo il danno a un fulmine e ricordando che la struttura è degli inizi del ‘900. Il danno riguarda la parte superiore del manufatto. Il fulmine ha colpito anche un boschetto accanto. La Madonnina di Bonazza, questo il nome con cui è conosciuto il tabernacolo, contiene una statuetta raffigurante la Vergine Maria.

Il maltempo  ha causato anche un notevole incidente stradale ad Ansedonia (Grosseto) dove un’auto è andata fuori controllo ed è finita fuori carreggiata sfondando il muro di una recinzione. Illeso il conducente.

Qualche allagamento di sottopassi e strade, causa maltempo di stamani presto, a Livorno dove è stato attivato anche il centro operativo comunale. La protezione civile provinciale spiega comunque che non si sono verificate situazioni di particolare criticità. Il nuovo ponte sollevabile recentemente costruito a Chioma, tra Livorno e Rosignano, è stato sollevato a titolo precauzionale ieri sera e  abbassato di nuovo alle 18 di oggi.

Maltempo anche su Capalbio (Grosseto) con allagamenti sul reticolo stradale rurale tra la collina e il mare. Solo ore dopo è stata ripristinata la percorribilità nelle strade comunali invase da acqua, fango, rami e alberi caduti.

L'articolo Maltempo: Palio di Siena, pista ancora pericolosa, annullata 3/a prova proviene da www.controradio.it.

Camion in fiamme su Aurelia, traffico bloccato a Capalbio

Camion in fiamme su Aurelia, traffico bloccato a Capalbio

A causa di un mezzo pesante in fiamme, lungo la strada statale 1 “Aurelia” il traffico è temporaneamente bloccato al km 133,000, in entrambe le direzioni, all’interno dell’area comunale di Capalbio, in provincia di Grosseto.

Sul posto è presente il personale di Anas, dei Carabinieri, della Polizia Stradale e dei Vigili del Fuoco per ripristinare al più presto la normale circolazione.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito, 800.841.148.

L'articolo Camion in fiamme su Aurelia, traffico bloccato a Capalbio proviene da www.controradio.it.

Sindaco Capalbio, i dischetti di plastica hanno invaso le nostre spiagge

Sindaco Capalbio, i dischetti di plastica hanno invaso le nostre spiagge

Il sindaco Luigi Bellumori in una nota parla di “situazione incredibile”, il fatto che “centinaia di migliaia” di dischetti di plastica abbiano invaso le spiagge di Capalbio (Grosseto), in particolare tra Graticciaia e Macchiatonda, probabilmente trasportati nel corso delle mareggiate tra il 12 ed il 14 marzo”.

Il fenomeno dei dischetti sulla spiagge di Capalbio, aggiunge, oltre a “essere molto esteso è anche visibile e percettibile a distanza: oltre ai riscontri personali fatti attraverso sopralluoghi ci sono arrivate decine e decine di segnalazioni dai frequentatori del litorale”. In Toscana, spiega sempre Bellumori, avrebbe interessato la costa “almeno fino a Castiglione”. Per il sindaco di Capalbio “l’ennesimo inquinamento del mare e delle spiagge ripropone drammaticamente le condizioni in cui versano gli arenili, continuamente aggrediti non solo dall’erosione marina ma anche dai rifiuti. Aspettiamo di saperne di più anche dal ministero che sta approfondendo le due ipotesi del container disperso in mare o dei filtri di particolari depuratori. I responsabili di questo ultimo scempio, con centinaia di migliaia di filtri riversati sugli arenili tirrenici, dovranno essere individuati e duramente sanzionati.

L'articolo Sindaco Capalbio, i dischetti di plastica hanno invaso le nostre spiagge proviene da www.controradio.it.