“In/Canti e Banchi”, il primo festival della magia a Castelfiorentino

“In/Canti e Banchi”, il primo festival della magia a Castelfiorentino

Da venerdì 17 a domenica 19 maggio a Castelfiorentino (FI) prende il via “In/Canti e Banchi”, il primo Festival della Magia “open air. Tre giorni all’insegna dell’illusionismo, dell’improvvisazione teatrale e della prestigitazione.

“In/Canti e Banchi”, il primo festival della Magia in Italia “Open air”, senza protezioni, senza quinte e senza tagli di luce particolari animerà le strade del centro storico di Castelfiorentino nelle giornate del 17, 18 e 19 maggio. Il festival, organizzato dal Comune di Castelfiorentino in collaborazione con Terzostudio Progetti per lo spettacolo, patrocinato della Regione Toscana e dal Consiglio Regionale e sponsorizzato dalla Banca Cambiano 1884 spa, Unicoop Firenze e Antonelli Firenze, ha come principale intento non solo quello di far risaltare le abilità del mago, la sua velocità di esecuzione, la sua capacità di distrarre il pubblico creando un’atmosfera di stupore e illusione, ma anche rendere omaggio al lavoro dell’uomo e all’artigianato.

Venerdì e sabato le vie del centro storico basso e alto saranno invase da band e orchestre itineranti (come la “Bandita” o gli “ArchiMossi”, la prima orchestra itinerante di archi amplificati) e dagli spettacoli di magia di Mr. Dudi, Simon Superpiù e Denì Magic. In Piazza del Popolo si terrà lo spettacolo di Mirco Menegatti, maestro internazionale di numeri con le colombe (campione italiano di Magia 2011), mentre alla “piazzetta dell’olio” (slargo tra via Attavanti e via San martino) si esibiranno i “freaks”, fenomeni da baraccone di fine Ottocento, con l’uomo più forte del mondo, la contessa snodata, la donna scimmia, le gemelle siamesi.

Per l’intera giornata di domenica 19 maggio l’attenzione si sposterà sul mercato di artigianato in Piazza Gramsci, mentre nella parte alta (via Pompeo Neri) i bambini potranno scoprire “la magia delle mani” attraverso laboratori, live painting e giochi. Elfi, fiori giganti, intrecci magici e animali fantastici. Sempre domenica, “Un Castello d’In/Canti”, spazio per le realtà artistiche locali. Attori, poeti, cantanti, ballerine si esibiranno nelle strade.

Per l’intera durata del festival, ci saranno molte installazioni: le “magic ligths” nel percorso verso la Pieve, un itinerario segnato da “magiche sfere luminose”, e il percorso di “specchi e luci” deformanti in via San Lorenzo.

Numerose le mostre visitabili: da “Lo spazio per Essere” di Davide Dall’Osso, le cui opere saranno visibili all’aperto e al Teatro del Popolo, al Museo Be.Go., all’Oratorio di San Carlo, nei locali di Piazza del Popolo. Al “Sant’Antoni de su O’U – Mamoiada 2019” (palazzo comunale, via Tilli) del Gruppo Fotografico “Giglio Rosso”, un reportage sulla festa di Sant’Antonio del Fuoco che si svolge in Sardegna; ancora la possibilità di visitare il sipario storico del Teatro del Popolo (dove sabato pomeriggio ci sarà peraltro “Jack Nobile”, evento per giovani) oppure Villa Garibaldi a Petrazzi (sabato 19 maggio); infine, un omaggio a “Brunetto Cantini, il cantastorie” (atrio Palazzo Comunale) in “duo” con il figlio Franco, con foto e cimeli di questa coppia straordinaria di cantastorie e menestrelli.

Per informazioni dettagliate sul programma visitare il sito www.incantiebanchi.it

L'articolo “In/Canti e Banchi”, il primo festival della magia a Castelfiorentino proviene da www.controradio.it.

Incendi in appartamento nel Fiorentino, otto in ospedale tra cui un minore

Incendi in appartamento nel Fiorentino, otto in ospedale tra cui un minore

Tre persone, tra cui un minore, sono state tratte in salvo dai vigili del fuoco dopo che un incendio si è sviluppato nella loro abitazione a Castelfiorentino (Firenze). Cinque persone portate in ospedale per un altro incendio in casa a Campi Bisenzio.

I tre sono stati poi affidati al personale sanitario del 118 per il ricovero in ospedale. L’intervento dei vigili è scattato intorno alle 5 ed è ancora in corso: 12 le unità e 3 i mezzi impiegati per l’incendio, che ha interessato un appartamento in piazza Cavour e sulle cui cause sono in corso accertamenti.

Undici persone evacuate, e tra queste cinque portate poi in ospedale per accertamenti, la notte scorsa a causa di un incendio di abitazione a Campi Bisenzio (Firenze). E’ quanto spiegano i vigili del fuoco intervenuti con 16 unità e 5 mezzi in via Catalani 12. L’intervento, scattato intorno alle 2.35 e ancora in corso, è stato effettuato in una struttura costituita da 3 unità immobiliari, poi resa momentaneamente inagibile. Sul posto anche personale sanitario del 118. Da accertare le cause dell’incendio.

L'articolo Incendi in appartamento nel Fiorentino, otto in ospedale tra cui un minore proviene da www.controradio.it.

Cultura, sport e spettacolo per denunciare la violenza contro le donne

Cultura, sport e spettacolo per denunciare la violenza contro le donne

Per tutto il mese iniziative a Castelfiorentino in occasione della Giornata Internazionale sula violenza contro le donne (25 novembre). Rassegna cinematografica presso “La Stanza rossa” fino a marzo 2019

Cultura, sport e spettacolo per ribadire in modo unitario il proprio No alla violenza sulle donne. Per tutto il mese di novembre sono in programma a Castelfiorentino numerose iniziative in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne (che ricorre il 25) e nel contempo sensibilizzare la popolazione su un fenomeno che purtroppo continua a ripetersi nei fatti di cronaca, attraverso episodi di stupro, molestie, stalking e omicidi, dentro e fuori dalle mura di casa.

Il nutrito programma, che vede il coinvolgimento di numerose associazioni coordinate dallo SPI CGIL e gode del patrocinio del Comune, contempla per sabato 17 novembre (ore 18.00, Pala ABC di via XXV Aprile) il Trofeo Lilith, torneo di dodgeball femminile a sostegno del Centro Aiuto Donna Lilith (ingresso gratuito).  Venerdì 23 novembre al Ridotto del Teatro del Popolo (ore 16.30) “Storia di Vanessa”, testimonianza di Maria Grazia Forlì e riflessioni sull’applicabilità del rito abbreviato al femminicidio: interventi del Sindaco, Alessio Falorni, del Vicesindaco, Claudia Centi, dell’on. Laura Cantini e dell’avv. Veronica Vettori. A seguire (18.30) inaugurazione della “Panchina rossa”, che dovrà rappresentare un simbolo quotidiano dell’impegno e della lotta contro la violenza sulle donne (piazza Gramsci, di fronte al Caffè del Teatro).

Venerdì 30 novembre (ore 21.00) al Teatro del Popolo una serata interamente dedicata al Centro Lilith con danza libera per tutti (Kineses Centro Studi Danza e Movimento) e Teatro Zero con Emanuele Ginori. Costo del biglietto 10 euro (prevendita biglietteria del Teatro dal 23 novembre).

Ma non è finita. Il circolo del Cinema “Angelo Azzurro” organizza infatti fino alla primavera 2019 una rassegna cinematografica dal titolo “No alla violenza maschilista che uccide le donne”, presso “La Stanza rossa” in via IV Novembre 2/d.

Queste le associazioni che hanno collaborato alla realizzazione del programma, promosso dallo SPI CGIL e dal Coordinamento Donne SPI CGIL di Castelfiorentino: Auser Filo d’Argento, Avis, Sezione soci Coop Gruppo fotografico Giglio Rosso, Circolo del Cinema “Angelo Azzurro”, gruppo amatoriale “Knit Café”, Prociv Arci, ANPI, Fili in Allegria.

L'articolo Cultura, sport e spettacolo per denunciare la violenza contro le donne proviene da www.controradio.it.

A remi e a pedali, dal fiume Elsa fino alla foce dell’Arno 

A remi e a pedali, dal fiume Elsa fino alla foce dell’Arno 

Si presenta così il ‘River wild 2018’, l’evento organizzato su barche senza motore, che dal 28 aprile al 1 maggio vedrà due equipaggi solcare altrettanti fiumi, dall’Elsa alla foce dell’Arno, con imbarcazioni bizzarre.

Le barche, a remi e con ruota a pedali, arriveranno a Bocca d’Arno, alla sezione di Pisa della Lega navale italiana. I due equipaggi, da otto componenti ciascuno, si muoveranno su due imbarcazioni (7,7 metri di lunghezza, 2,10 metri di larghezza) realizzate interamente da loro stessi, utilizzando lamiera e policarbonato, impiegato per la tettoia, con colori che richiamano gli sponsor della spedizione.
Lungo il percorso, che toccherà quattordici comuni, sono previsti tre pernottamenti nei campi base allestiti dalla Prociv Arci di Castelfiorentino: al Parco fluviale di Fucecchio, in quello di Pontedera e in quello di Mezzana per poi arrivare martedì 1 maggio alla Lega Navale Italiana sezione di Pisa. In alcuni tratti, in presenza di ostacoli o aree più impervie le imbarcazioni verranno tolte dal fiume per poi essere rimesse in acqua.
Obiettivo dell’impresa è duplice: divertirsi e anche valorizzare la bellezza dei nostri fiumi, conoscerli da un altro punto di vista per poterne apprezzare la qualità e anche la navigabilità.
Promossa dalla polisportiva I’Giglio di Castelfiorentino (Firenze) con il patrocinio del Comune, la manifestazione è stata presentata dal sindaco Alessio Falorni, dal vicesindaco con delega a cultura ed eventi Claudia Centi e dagli organizzatori.

L'articolo A remi e a pedali, dal fiume Elsa fino alla foce dell’Arno  proviene da www.controradio.it.

Crolla parte tetto di una casa in Valdelsa, nessun ferito 

Crolla parte tetto di una casa in Valdelsa, nessun ferito 

Il tetto di un’abitazione in cui si trovavano cinque persone è parzialmente crollato intorno alle 23.00 di ieri a Castelfiorentino (Firenze). Nessuno degli occupanti è rimasto ferito.

Parte del tetto cadendo si è appoggiata al solaio della mansarda senza arrecare danni ulteriori. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno lavorato per oltre 4 ore per eseguire anche accertamenti strutturali. Al momento in via cautelativa è stato dichiarato inagibile il piano superiore dell’abitazione, che si sviluppa su due livelli. All’interno, al momento del crollo, erano presenti una coppia con il figlio, oltre alla madre e al fratello della moglie. Per la famiglia non è stato necessario disporre l’evacuazione.

L'articolo Crolla parte tetto di una casa in Valdelsa, nessun ferito  proviene da www.controradio.it.