Grave incidente sul lavoro in Maremma, schiacciato da benna escavatore 

Grave incidente sul lavoro in Maremma, schiacciato da benna escavatore 

Un uomo di 66 anni è rimasto schiacciato dalla benna dell’escavatore mentre stava lavorando  nei campi dell’agriturismo di sua proprietà nella zona di Borgo Bernabei a Buriano, nel comune di Castiglione della Pescaia (Grosseto).

E’ stato il cognato, che non lo vedeva tornare al capannone, a trovarlo a terra schiacciato dal braccio dell’escavatore. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 e l’elisoccorso Pegaso che ha trasferito il 66enne alle Scotte di Siena dove si trova ora ricoverato in gravi condizioni.

“Morti bianche e infortuni sul lavoro non accadono per fatalità ma per lassismo e noncuranza, di cui è responsabile anzitutto la classe dirigente, quella datoriale e quella che ha ruoli di direzione istituzionale. Siamo ormai in presenza di una vera e propria mattanza dei lavoratori. Chiamerò, per quel che mi compete, ciascuno alle proprie responsabilità”. Lo afferma il presidente della Toscana Enrico Rossi in vista del Primo maggio e della manifestazione nazionale dei sindacati a Prato, alla quale sarà presente anche
il Gonfalone della Regione, dedicata ai temi della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro. In generale, sottolinea il governatore in una nota, “laddove si lavora con impegno la mortalità si riduce fino ad azzerarsi. E questo deve essere fatto ovunque”. Per Rossi, “l’aumento dello sfruttamento dei lavoratori corrisponde all’intensificazione dei
tempi e dei ritmi, la mortalità e la loro insicurezza è un indice del maggiore sfruttamento”. “In questi anni il lavoro e i diritti dei lavoratori sono stati svalutati. Si è pensato giustamente alla mancanza del lavoro ma troppo poco alla qualità del lavoro e alla sicurezza”. Ora, conclude, “dobbiamo batterci per scongiurare che i costi di questa crescita con poca occupazione gravino interamente sul lavoro esistente, con l’indebolimento delle tutele e dei diritti e con particolare attenzione alle condizioni dei lavoratori più anziani e delle aziende in crisi e ai nuovi lavoratori immersi in un oceano di precarietà”.

L'articolo Grave incidente sul lavoro in Maremma, schiacciato da benna escavatore  proviene da www.controradio.it.

Grave incidente sul lavoro in Maremma, schiacciato da benna escavatore 

Grave incidente sul lavoro in Maremma, schiacciato da benna escavatore 

Un uomo di 66 anni è rimasto schiacciato dalla benna dell’escavatore mentre stava lavorando  nei campi dell’agriturismo di sua proprietà nella zona di Borgo Bernabei a Buriano, nel comune di Castiglione della Pescaia (Grosseto).

E’ stato il cognato, che non lo vedeva tornare al capannone, a trovarlo a terra schiacciato dal braccio dell’escavatore. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 e l’elisoccorso Pegaso che ha trasferito il 66enne alle Scotte di Siena dove si trova ora ricoverato in gravi condizioni.

“Morti bianche e infortuni sul lavoro non accadono per fatalità ma per lassismo e noncuranza, di cui è responsabile anzitutto la classe dirigente, quella datoriale e quella che ha ruoli di direzione istituzionale. Siamo ormai in presenza di una vera e propria mattanza dei lavoratori. Chiamerò, per quel che mi compete, ciascuno alle proprie responsabilità”. Lo afferma il presidente della Toscana Enrico Rossi in vista del Primo maggio e della manifestazione nazionale dei sindacati a Prato, alla quale sarà presente anche
il Gonfalone della Regione, dedicata ai temi della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro. In generale, sottolinea il governatore in una nota, “laddove si lavora con impegno la mortalità si riduce fino ad azzerarsi. E questo deve essere fatto ovunque”. Per Rossi, “l’aumento dello sfruttamento dei lavoratori corrisponde all’intensificazione dei
tempi e dei ritmi, la mortalità e la loro insicurezza è un indice del maggiore sfruttamento”. “In questi anni il lavoro e i diritti dei lavoratori sono stati svalutati. Si è pensato giustamente alla mancanza del lavoro ma troppo poco alla qualità del lavoro e alla sicurezza”. Ora, conclude, “dobbiamo batterci per scongiurare che i costi di questa crescita con poca occupazione gravino interamente sul lavoro esistente, con l’indebolimento delle tutele e dei diritti e con particolare attenzione alle condizioni dei lavoratori più anziani e delle aziende in crisi e ai nuovi lavoratori immersi in un oceano di precarietà”.

L'articolo Grave incidente sul lavoro in Maremma, schiacciato da benna escavatore  proviene da www.controradio.it.