Colpito da fulmine a Piombino, salvo con massaggio cardiaco in spiaggia

Colpito da fulmine a Piombino, salvo con massaggio cardiaco in spiaggia

Stava prendendo il sole su un’amaca, nella spiaggia di Vignale-Riotorto, a Piombino
(Livorno), quando è stato colpito da un fulmine ed è andato in arresto cardiaco.

L’uomo, un 48enne di Bagno a Ripoli (Firenze), è salvo grazie alla presenza di un medico e un infermiere che si trovavano poco lontano per altri motivi e che hanno iniziato subito le manovre di rianimazione e il massaggio cardiaco. Sul posto è poi arrivato l’elicottero Pegaso e altri sanitari si sono calati con il verricello: dopo averlo stabilizzato lo hanno
trasferito all’ospedale di Grosseto. Le sue condizioni sarebbero gravi ma il 48enne non sarebbe in pericolo di vita.

Paura invece al campeggio de ‘Le Gorette’, nel comune di Cecina (Livorno), dove un albero è caduto, senza provocare danni alle persone, durante un breve ma intenso temporale che ha interessato la zona tra Cecina e San Vincenzo. Una ventina gli interventi dei vigili del fuoco. La forte pioggia, accompagnata da raffiche di vento e fulmini, ha causato la caduta anche di altri alberi e reso pericolanti alcuni pali mentre un fulmine si è abbattuto su una grossa pianta in località Malandrone. La situazione si è poi normalizzata abbastanza velocemente.

Il violento temporale che si è abbattuto a sud di Livorno ha causato anche un’interruzione, circa venti minuti, della circolazione sulla statale Aurelia, all’altezza di Campiglia Marittima, dove un cavo elettrico pericolante creava pericoli agli automobilisti.
Intorno alle 20.20 l’Aurelia è stata riaperta in entrambe le direzioni.

L'articolo Colpito da fulmine a Piombino, salvo con massaggio cardiaco in spiaggia proviene da www.controradio.it.

Cecina: sequestrate 1.5 tonnellate di pesce scaduto

Cecina: sequestrate 1.5 tonnellate di pesce scaduto

Sequestrate a Cecina 1.5 tonnellate di pesce scaduto dalla guardia Costiera, per il proprietario 3500 euro di sanzioni.

Sequestrate 1.5 tonnellate di pesce scaduto da più di un anno a seguito di un controllo svolto ieri a Cecina (Livorno) dalla guardia Costiera livornese in un centro di lavorazione e vendita all’ingrosso di pesce fresco e congelato.

Il nucleo ispettori pesca della direzione marittima della Toscana ha effettuato controlli nei magazzini di stoccaggio della merce, esaminando le informazioni sulla tracciabilità dei prodotti conservati: l’ispezione ha permesso di rilevare una partita di 1.400 kg di calamari, polpi, orate e branzini priva di certificazione, con gran parte della merce congelata che in etichetta aveva date di scadenza superate da quasi un anno.

È scattato dunque il sequestro per evitare che la merce venisse immessa sul mercato, mentre al titolare dell’esercizio commerciale sono state notificate sanzioni amministrative per un ammontare di 3500 euro.

L'articolo Cecina: sequestrate 1.5 tonnellate di pesce scaduto proviene da www.controradio.it.

Festival del Pensare di Cecina: Teatro dell’Orsa inaugura quarta edizione

Festival del Pensare di Cecina: Teatro dell’Orsa inaugura quarta edizione

Mercoledì 18 luglio lo spettacolo: ‘Fuochi. Racconti di ragazze ribelli coraggiose libere’ del Teatro dell’Orsa inaugurerà la quarta edizione del Festival del Pensare di Cecina, in provincia di Livorno.

Lo spettacolo, del teatro dell’Orsa, interpretato da Monica Morini inaugurerà la quarta edizione della popolare manifestazione toscana curata dall’associazione culturale Pensiamo Insieme.

“Non sono una voce solitaria: io sono tante voci. Sono quei 66 milioni di ragazze che non possono andare a scuola”: Monica Morini cita il discorso della diciassettenne attivista pakistana Malala Yousafzai alla consegna del Premio Nobel per la Pace, per introdurre Fuochi. Racconti di ragazze ribelli, coraggiose, libere, spettacolo che mercoledì 18 luglio alle ore 21.30 sarà presentato in Piazza Guerrazzi a Cecina, in provincia di Livorno, in apertura della quarta edizione del Festival del Pensare, che l’associazione culturale Pensiamo Insieme ha dedicato al tema del viaggio.

“Antigone è l’antenata che per prima ha la forza di disobbedire in nome della giustizia” ,continua la fondatrice del Teatro dell’Orsa “Dal mito alla vita: su uno stesso filo camminano Rosa Parks, la cui disobbedienza cambia la legge sugli autobus dell’Alabama, e Samia Yusuf Omar, campionessa olimpica che inseguendo il sogno del diritto allo sport lascia la Somalia in guerra e compie il grande viaggio sui barconi del Mediterraneo per correre alle olimpiadi di Londra. E poi Alfonsina Morini Strada, unica donna al giro d’Italia, Nellie Bly prima giornalista ad inventare la scrittura d’inchiesta: donne libere che hanno aperto nuove strade, anche per noi, e mandato in frantumi pregiudizi di secoli. Non sono solo storie di donne che hanno cambiato la storia: guardando negli occhi queste donne e la loro vita ci si interroga su chi ha guidato i nostri passi. Quali costellazioni di antenate riconosciamo? Quanto ancora si può fare?”.

Fuochi, realizzato con la collaborazione di Annamaria Gozzi, vede in scena, insieme alla stessa Monica Morini, Claudia Catellani al pianoforte.

Bernardino Bonzani, che ne ha curato la regia, conclude: “È uno spettacolo dal forte impatto emotivo, dove la forza della narrazione si intreccia alla musica dal vivo per dare corpo a figure indimenticabili.  Un’esperienza non solo per un pubblico di donne, che allena lo sguardo maschile sulla forza e sulla dignità femminili”.

Dopo lo spettacolo Monica Morini sarà in dialogo con Daniela Scotto di Fasano dell’associazione culturale Pensiamo Insieme e con la filosofa Gabriella Bonacchi, altra autorevole ospite del Festival.

L'articolo Festival del Pensare di Cecina: Teatro dell’Orsa inaugura quarta edizione proviene da www.controradio.it.

Festival del Pensare di Cecina: Teatro dell’Orsa inaugura quarta edizione

Festival del Pensare di Cecina: Teatro dell’Orsa inaugura quarta edizione

Mercoledì 18 luglio lo spettacolo: ‘Fuochi. Racconti di ragazze ribelli coraggiose libere’ del Teatro dell’Orsa inaugurerà la quarta edizione del Festival del Pensare di Cecina, in provincia di Livorno.

Lo spettacolo, del teatro dell’Orsa, interpretato da Monica Morini inaugurerà la quarta edizione della popolare manifestazione toscana curata dall’associazione culturale Pensiamo Insieme.

“Non sono una voce solitaria: io sono tante voci. Sono quei 66 milioni di ragazze che non possono andare a scuola”: Monica Morini cita il discorso della diciassettenne attivista pakistana Malala Yousafzai alla consegna del Premio Nobel per la Pace, per introdurre Fuochi. Racconti di ragazze ribelli, coraggiose, libere, spettacolo che mercoledì 18 luglio alle ore 21.30 sarà presentato in Piazza Guerrazzi a Cecina, in provincia di Livorno, in apertura della quarta edizione del Festival del Pensare, che l’associazione culturale Pensiamo Insieme ha dedicato al tema del viaggio.

“Antigone è l’antenata che per prima ha la forza di disobbedire in nome della giustizia” ,continua la fondatrice del Teatro dell’Orsa “Dal mito alla vita: su uno stesso filo camminano Rosa Parks, la cui disobbedienza cambia la legge sugli autobus dell’Alabama, e Samia Yusuf Omar, campionessa olimpica che inseguendo il sogno del diritto allo sport lascia la Somalia in guerra e compie il grande viaggio sui barconi del Mediterraneo per correre alle olimpiadi di Londra. E poi Alfonsina Morini Strada, unica donna al giro d’Italia, Nellie Bly prima giornalista ad inventare la scrittura d’inchiesta: donne libere che hanno aperto nuove strade, anche per noi, e mandato in frantumi pregiudizi di secoli. Non sono solo storie di donne che hanno cambiato la storia: guardando negli occhi queste donne e la loro vita ci si interroga su chi ha guidato i nostri passi. Quali costellazioni di antenate riconosciamo? Quanto ancora si può fare?”.

Fuochi, realizzato con la collaborazione di Annamaria Gozzi, vede in scena, insieme alla stessa Monica Morini, Claudia Catellani al pianoforte.

Bernardino Bonzani, che ne ha curato la regia, conclude: “È uno spettacolo dal forte impatto emotivo, dove la forza della narrazione si intreccia alla musica dal vivo per dare corpo a figure indimenticabili.  Un’esperienza non solo per un pubblico di donne, che allena lo sguardo maschile sulla forza e sulla dignità femminili”.

Dopo lo spettacolo Monica Morini sarà in dialogo con Daniela Scotto di Fasano dell’associazione culturale Pensiamo Insieme e con la filosofa Gabriella Bonacchi, altra autorevole ospite del Festival.

L'articolo Festival del Pensare di Cecina: Teatro dell’Orsa inaugura quarta edizione proviene da www.controradio.it.

Livorno, 26° Torneo di Tennis in carrozzina Inail: una kermesse internazionale con oltre 30 atleti dal mondo

Livorno, 26° Torneo di Tennis in carrozzina Inail: una kermesse internazionale con oltre 30 atleti dal mondo

26° Torneo di Tennis in carrozzina Inail – Città di Livorno Costa degli Etruschi: dal 21 al 24 giugno al Circolo Tennis Garden Cecina.

Quattro giorni di grande tennis in carrozzina sui campi del Circolo Tennis Garden Cecina (via della Fisica 1, Cecina Mare): l’evento, organizzato dall’associazione Sport Insieme Livorno Onlus, gode dei patrocini di: Inail, Regione Toscana, Provincia di Livorno, Comune di Livorno, Comune di Cecina, Uisp Lega Tennis, Federazione Italiana Tennis, Coni e Comitato Italiano Paralimpico.

Oltre 30 atleti dal mondo si affronteranno, tra singoli e doppi, per la conquista di un titolo molto ambito, per una kermesse che torna vetrina internazionale per questa disciplina. Ci saranno i campioni in carica 2017 Andrea D’Agostini, Andrea Sorrentini, Nicola Codega e Antonio Raffaele; ai nastri di partenza anche i primi sette tennis del ranking italiano, a partire da Silviu Culea (numero 52 al mondo). Saranno 34 in totale i partecipanti, nelle categorie Men e Quad e tutto si svolgerà in una cornice di eccellenza, a due passi dal mare, in una struttura ricettiva dotata di ogni comfort e con una serie di servizi garantiti agli atleti, come quello di fisioterapia messo in piedi dal Centro Fisios di Livorno, mentre l’azienda lucchese Michelotti Ortopedia garantirà l’assistenza tecnica per tutte le carrozzine in una sorta di angolo “pit stop” accessibile a tutti i partecipanti al torneo per le quattro giornate della manifestazione.

Claudio Rigolo, presidente di Sport Insieme Livorno, saluta con entusiasmo la 26° edizione del prestigioso torneo: “Organizzare un evento dove i più forti tennisti in carrozzina si danno battaglia ci dà grande soddisfazione. Ci piace però pensare che l’aspetto sportivo diventa trascurabile o comunque un mezzo per obiettivi certo più nobili e appaganti. Quando nel nostro piccolo abbiamo potuto fare la differenza su aspetti che riguardano la qualità della vita di molti che si sono negli anni avvicinati alla nostra associazione, quando certi percorsi di vita riprendono la via del sorriso, quando le aspettative ed i progetti prendono forme nuove per una nuova rinascita, ecco queste sono per noi le vere conquiste. Siamo quindi pronti ad accogliere al nostro torneo gli atleti che lotteranno per un punto, gli spettatori che vorranno essere partecipi, i nostri partner che affiancandoci rendono più facile il tutto. Nella splendida cornice del residence “La Buca del Gatto” presso il Tennis Garden, lo staff di Sport Insieme Livorno augura buon tennis e buon soggiorno a tutti”.

Andrea Morini, assessore allo sport del Comune di Livorno: “Porterò il saluto dell’Amministrazione Comunale agli atleti e agli organizzatori della manifestazione alla quale, anche quest’anno, abbiamo concesso non solamente il patrocinio, ma pure la compartecipazione, con l’erogazione di un contributo economico. Ritengo significativo che l’edizione 2018 torni ad avere una dimensione internazionale, con atleti da tutto il mondo. Il mio ringraziamento va dunque allo staff organizzativo, alla sua fede e alla sua forza di volontà nel far crescere il torneo con gare di alto livello. Una stimolante occasione per parlare di sport ma anche, e soprattutto, per avvicinare gli spettatori al mondo e alle problematiche dei disabili”.

IL PROGRAMMA:
Mercoledì 20 giugno è in programma l’accoglienza degli atleti alle ore 16, seguita alle 18 dal sorteggio dei tabelloni. Giovedì 21 il via alle gare, dalle ore 9; alle 12 il termine alle iscrizioni per il Doppio, quindi due momenti conviviali con pranzo e cena al Circolo Tennis Garden. Venerdì 22 proseguiranno le gare, sempre dalle ore 9 e la sera alle 20 è in programma la Cena ufficiale, con musica e intrattenimento, all’Hotel Club “La Buca del Gatto”, struttura ricettiva della manifestazione, assieme al Residence Stella del Mare di Vada. Le gare riprenderanno sabato 23 alle ore 9, quindi finali in programma per domenica 24 giugno, sempre dalle ore 9. A seguire la cerimonia finale. I premi sono opera dello scultore Lorenzo Seravalli, che ha realizzato ceramiche e sculture in stile etrusco portando un contributo di artigianato locale alla manifestazione.

Nato nel 1993, il Torneo rappresenta la storia di Sport Insieme Livorno, che ha realizzato il sogno di vedere atleti di tutto il mondo sfidarsi in competizioni di livello assoluto, fino a diventare negli anni uno dei tornei più importanti al mondo del circuito internazionale ITF. Rientra inoltre anche nel circuito UNIQLO wheelchair tennis tour.
L’evento offre la possibilità a tanti tennisti, anche alle prime armi, di confrontarsi con regole condivise su un campo da tennis nel segno di fair play, accoglienza fratellanza, divertimento e sano relax.
La SIL, che ha sede in via della Cinta Esterna 25 a Livorno, condivide e sostiene, tramite i suoi soci, i progetti della Fondation Viviane nella Repubblica Democratica del Congo a favore dei bambini disabili e orfani.

L'articolo Livorno, 26° Torneo di Tennis in carrozzina Inail: una kermesse internazionale con oltre 30 atleti dal mondo proviene da www.controradio.it.