Livorno, 26° Torneo di Tennis in carrozzina Inail: una kermesse internazionale con oltre 30 atleti dal mondo

Livorno, 26° Torneo di Tennis in carrozzina Inail: una kermesse internazionale con oltre 30 atleti dal mondo

26° Torneo di Tennis in carrozzina Inail – Città di Livorno Costa degli Etruschi: dal 21 al 24 giugno al Circolo Tennis Garden Cecina.

Quattro giorni di grande tennis in carrozzina sui campi del Circolo Tennis Garden Cecina (via della Fisica 1, Cecina Mare): l’evento, organizzato dall’associazione Sport Insieme Livorno Onlus, gode dei patrocini di: Inail, Regione Toscana, Provincia di Livorno, Comune di Livorno, Comune di Cecina, Uisp Lega Tennis, Federazione Italiana Tennis, Coni e Comitato Italiano Paralimpico.

Oltre 30 atleti dal mondo si affronteranno, tra singoli e doppi, per la conquista di un titolo molto ambito, per una kermesse che torna vetrina internazionale per questa disciplina. Ci saranno i campioni in carica 2017 Andrea D’Agostini, Andrea Sorrentini, Nicola Codega e Antonio Raffaele; ai nastri di partenza anche i primi sette tennis del ranking italiano, a partire da Silviu Culea (numero 52 al mondo). Saranno 34 in totale i partecipanti, nelle categorie Men e Quad e tutto si svolgerà in una cornice di eccellenza, a due passi dal mare, in una struttura ricettiva dotata di ogni comfort e con una serie di servizi garantiti agli atleti, come quello di fisioterapia messo in piedi dal Centro Fisios di Livorno, mentre l’azienda lucchese Michelotti Ortopedia garantirà l’assistenza tecnica per tutte le carrozzine in una sorta di angolo “pit stop” accessibile a tutti i partecipanti al torneo per le quattro giornate della manifestazione.

Claudio Rigolo, presidente di Sport Insieme Livorno, saluta con entusiasmo la 26° edizione del prestigioso torneo: “Organizzare un evento dove i più forti tennisti in carrozzina si danno battaglia ci dà grande soddisfazione. Ci piace però pensare che l’aspetto sportivo diventa trascurabile o comunque un mezzo per obiettivi certo più nobili e appaganti. Quando nel nostro piccolo abbiamo potuto fare la differenza su aspetti che riguardano la qualità della vita di molti che si sono negli anni avvicinati alla nostra associazione, quando certi percorsi di vita riprendono la via del sorriso, quando le aspettative ed i progetti prendono forme nuove per una nuova rinascita, ecco queste sono per noi le vere conquiste. Siamo quindi pronti ad accogliere al nostro torneo gli atleti che lotteranno per un punto, gli spettatori che vorranno essere partecipi, i nostri partner che affiancandoci rendono più facile il tutto. Nella splendida cornice del residence “La Buca del Gatto” presso il Tennis Garden, lo staff di Sport Insieme Livorno augura buon tennis e buon soggiorno a tutti”.

Andrea Morini, assessore allo sport del Comune di Livorno: “Porterò il saluto dell’Amministrazione Comunale agli atleti e agli organizzatori della manifestazione alla quale, anche quest’anno, abbiamo concesso non solamente il patrocinio, ma pure la compartecipazione, con l’erogazione di un contributo economico. Ritengo significativo che l’edizione 2018 torni ad avere una dimensione internazionale, con atleti da tutto il mondo. Il mio ringraziamento va dunque allo staff organizzativo, alla sua fede e alla sua forza di volontà nel far crescere il torneo con gare di alto livello. Una stimolante occasione per parlare di sport ma anche, e soprattutto, per avvicinare gli spettatori al mondo e alle problematiche dei disabili”.

IL PROGRAMMA:
Mercoledì 20 giugno è in programma l’accoglienza degli atleti alle ore 16, seguita alle 18 dal sorteggio dei tabelloni. Giovedì 21 il via alle gare, dalle ore 9; alle 12 il termine alle iscrizioni per il Doppio, quindi due momenti conviviali con pranzo e cena al Circolo Tennis Garden. Venerdì 22 proseguiranno le gare, sempre dalle ore 9 e la sera alle 20 è in programma la Cena ufficiale, con musica e intrattenimento, all’Hotel Club “La Buca del Gatto”, struttura ricettiva della manifestazione, assieme al Residence Stella del Mare di Vada. Le gare riprenderanno sabato 23 alle ore 9, quindi finali in programma per domenica 24 giugno, sempre dalle ore 9. A seguire la cerimonia finale. I premi sono opera dello scultore Lorenzo Seravalli, che ha realizzato ceramiche e sculture in stile etrusco portando un contributo di artigianato locale alla manifestazione.

Nato nel 1993, il Torneo rappresenta la storia di Sport Insieme Livorno, che ha realizzato il sogno di vedere atleti di tutto il mondo sfidarsi in competizioni di livello assoluto, fino a diventare negli anni uno dei tornei più importanti al mondo del circuito internazionale ITF. Rientra inoltre anche nel circuito UNIQLO wheelchair tennis tour.
L’evento offre la possibilità a tanti tennisti, anche alle prime armi, di confrontarsi con regole condivise su un campo da tennis nel segno di fair play, accoglienza fratellanza, divertimento e sano relax.
La SIL, che ha sede in via della Cinta Esterna 25 a Livorno, condivide e sostiene, tramite i suoi soci, i progetti della Fondation Viviane nella Repubblica Democratica del Congo a favore dei bambini disabili e orfani.

L'articolo Livorno, 26° Torneo di Tennis in carrozzina Inail: una kermesse internazionale con oltre 30 atleti dal mondo proviene da www.controradio.it.

Incendi: a fuoco deposito oleificio a Cecina

Incendi: a fuoco deposito oleificio a Cecina

Un vasto incendio ha distrutto la scorsa notte una grande tensostruttura adibita a stoccaggio di confezioni di olio in lattine e bottiglie in un oleificio di Cecina (Livorno).

L’allarme è scattato intorno all’1.30 e le fiamme, che hanno invaso l’oleificio, hanno impegnato per tutta la notte tre squadre di vigili del fuoco con tre autobotti provenienti da Cecina, Livorno e Pisa.
Le operazioni di bonifica sono tuttora in corso così come gli accertamenti per determinare la causa dell’incendio: al momento non si esclude anche l’azione dolosa.
Il rogo ha letteralmente divorato il magazzino contenente l’olio già imbottigliato o collocato nelle latte e i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare a lungo anche per raffreddare le strutture esterne della tensostruttura bruciata e metterla in sicurezza prima di entrare per un sopralluogo e cercare di individuare che cosa possa essere accaduto.
Sul posto ci sono anche i carabinieri che hanno immediatamente avviato un’indagine sull’incendio.

L'articolo Incendi: a fuoco deposito oleificio a Cecina proviene da www.controradio.it.

Incendi: a fuoco deposito oleificio a Cecina

Incendi: a fuoco deposito oleificio a Cecina

Un vasto incendio ha distrutto la scorsa notte una grande tensostruttura adibita a stoccaggio di confezioni di olio in lattine e bottiglie in un oleificio di Cecina (Livorno).

L’allarme è scattato intorno all’1.30 e le fiamme, che hanno invaso l’oleificio, hanno impegnato per tutta la notte tre squadre di vigili del fuoco con tre autobotti provenienti da Cecina, Livorno e Pisa.
Le operazioni di bonifica sono tuttora in corso così come gli accertamenti per determinare la causa dell’incendio: al momento non si esclude anche l’azione dolosa.
Il rogo ha letteralmente divorato il magazzino contenente l’olio già imbottigliato o collocato nelle latte e i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare a lungo anche per raffreddare le strutture esterne della tensostruttura bruciata e metterla in sicurezza prima di entrare per un sopralluogo e cercare di individuare che cosa possa essere accaduto.
Sul posto ci sono anche i carabinieri che hanno immediatamente avviato un’indagine sull’incendio.

L'articolo Incendi: a fuoco deposito oleificio a Cecina proviene da www.controradio.it.

Bandiere blu: Liguria, Toscana e Campania sul podio

Bandiere blu: Liguria, Toscana e Campania sul podio

Un podio targato mar Tirreno, quest’anno, per le bandiere blu che sventolano in 64 Comuni e le relative spiagge in Liguria, Toscana e Campania.

Da Bordighera a Sportorno, da Camogli a Lerici, la Liguria con 27 Comuni e le sue spiagge mantiene salda la leadership di più località costiere fregiate dal vessillo della Fee (Foundation for Environmental Education) che resta negli stessi luoghi dell’anno scorso. Savona è la provincia che conquista più sigilli di qualità, anche grazie a Ceriale, Albissola marina, Varazze.

Incontrastato anche il secondo posto della Toscana, con i suoi 19 Comuni e i suoi lidi da Forte dei marmi a Cecina, al Monte Argentario, rimasta quindi in vetta alla classifica del riconoscimento internazionale. Nella regione è la provincia di Livorno a far issare più bandiere sulle spiagge.

La Campania sale sul podio, al terzo posto e fa scendere le Marche. Con tre nuovi ingressi – Piano di Sorrento, Sorrento e Ispani – le bandiere blu conquistate quest’anno salgono a 18 non solo per la qualità delle acque marine ma anche dei servizi di tanti Comuni soprattutto nella provincia di Salerno, da Positano a Pollica, passando per Centola e Sapri. Ma il Sud avanza e guadagna vessilli anche l’Adriatico: in Puglia sventola quest’anno anche a Rodi garganico, Peschici e Zapponeta, in provincia di Foggia, e in totale la regione mette a segno 14 bandiere. In Calabria la bandiera blu arriva a Tortora e a Sellia marina e in Basilicata i nuovi ingressi di Bernalda e Nova Siri portano a 4 il sigillo di qualità.

L'articolo Bandiere blu: Liguria, Toscana e Campania sul podio proviene da www.controradio.it.

‘Ventagli. Creazioni d’Artista’: accessorio millenario che diventa opera d’arte

‘Ventagli. Creazioni d’Artista’: accessorio millenario che diventa opera d’arte

Prende avvio oggi, sabato 31 marzo, la mostra ‘Ventagli. Creazioni d’Artista’, dedicata ad un accessorio millenario, reinterpretato in chiave artistica. L’evento avrà luogo negli spazi espositivi della Fondazione culturale Hermann Geiger, in Piazza Guerrazzi 32, a Cecina, fino al 13 maggio, con ingresso gratuito.

L’esposizione, che vedrà rappresentati poco meno di 100 artisti italiani, propone ai visitatori una selezione di 90 pezzi, realizzati da grandi artisti contemporanei, come la raccolta di Luisa Moradei, studiosa e collezionista fiorentina, o provenienti da giovani emergenti. Ognuno di loro, lasciandosi suggestionare dalla storia e dai variegati usi del ventaglio, ha raccontato, con la propria cifra stilistica, questo oggetto, che ha trovato una sua nuova dimensione nel campo dell’arte, abbandonando completamente la sfera quotidiana.
Attraverso questo accessorio, la mostra offre un’ampia panoramica sull’arte contemporanea italiana. Il ventaglio viene presentato attraverso una ricca gamma di lavori che si distinguono fra loro sia per la tecnica decorativa che per la varietà dei materiali impiegati. Troviamo così impiegati legno, ferro, terracotta, carta e cartone, rame, travertino, plastica, specchi, piume, stoffa, foglie, piombo, ceramica e reti metalliche, materiali che vanno a trasformare l’oggetto-ventaglio, così come siamo abituati a pensarlo, e lo declinano in opere di pittura, scultura, fotografia, incisione, oreficeria, tessitura e altro.
In molti casi il risultato, pur nelle molteplici diversificazioni, si mantiene fedele alla forma di origine, mentre in altri raggiunge effetti puramente allusivi, stravolgendo la forma stessa, fino ai limiti della sua riconoscibilità.
A presentare l’esposizione sarà Roberto Ferri, presidente della Fondazione culturale Hermann Geiger, promotrice dell’evento, Federico Gavazzi, curatore della mostra e Luisa Moradei, ideatrice del progetto sulla creazione di una raccolta di ventagli d’artista.

L'articolo ‘Ventagli. Creazioni d’Artista’: accessorio millenario che diventa opera d’arte proviene da www.controradio.it.