Empoli: trivella provoca perdita di metano e prende fuoco

Empoli: trivella provoca perdita di metano e prende fuoco

E’ successo ieri sera in un cantiere a Pontorme di Empoli (Firenze): una trivella in un cantiere ha preso fuoco a causa di una fuga di metano da una tubatura che il macchinario avrebbe toccato mentre stava eseguendo delle escavazioni. Non risultano persone ferite.

L’incendio è divampato nella serata di ieri in un cantiere a Pontorme di Empoli, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco assieme al nucleo Nbcr e sono inoltre arrivate anche alcune autobotti da Firenze scortate dalla polizia per la necessità di avere urgentemente abbondanza di acqua per spegnere le fiamme. Presenti anche la polizia municipale e i carabinieri.

Numerose squadre di vigili del fuoco hanno spento in serata il rogo e sono rimaste sul posto tutta la notte per il monitoraggio dell’area in attesa di eseguire un sopralluogo questa mattina con i tecnici della rete del gas per evitare eventuali fughe di gas metano dalla tubazione danneggiata.

L'articolo Empoli: trivella provoca perdita di metano e prende fuoco proviene da www.controradio.it.

Valdelsa, viabilità: a luglio apre nuovo tratto sr 429

Valdelsa, viabilità: a luglio apre nuovo tratto sr 429

Sarà aperto dal 27 luglio il V lotto della nuova strada regionale 429 tra Dogana, nel comune di Castelfiorentino (Firenze) e Brusciana, nel comune di Empoli. Contemporaneamente saranno avviati i lavori per il IV lotto e saranno conclusi quelli di ripristino della funzionalità del ponte della strada pronvinciale 108 sul fiume Elsa a Granaiolo, rallentati dal maltempo nel mese di maggio.

La Regione rende noto che la data dell’apertura della nuova strada regionale 429 è stata fissata nel corso di un incontro tra i sindaci di Empoli e Castelfiorentino, Brenda Barnini e Alessio Falorni, e il commissario Alessandro Annunziati in rappresentanza della Regione Toscana.

“La sr 429 è stata così tanto attesa dalla Val d’Elsa e dall’empolese che sembra quasi impossibile oggi riuscire a intravedere la fine dei lavori – ha detto l’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli -. Il 27 luglio sarà una giornata importante per la viabilità di questa importante area della Toscana, che mette insieme le caratteristiche e le esigenze di due anime, quella turistico-rurale e quelle delle realtà produttive artigiani ed industriali. Grazie al lavoro attento e meticoloso della Regione la nuova sr 429 è in larga parte percorribile, e dal 27 luglio anche il V lotto e la parallela via di Molin Nuovo saranno utilizzabili”.

L’apertura contemporanea delle due nuove strade consentirà ai mezzi pesanti di evitare gli abitati di S.Andrea e Fontanella rientrando sulla sr 429 dalla rotatoria di Castelnuovo. Sarà vietato il transito dei mezzi pesanti dal centro abitato di Dogana, autoveicoli e moto, invece, potranno attraversare Dogana e da lì prendere la circonvallazione comunale di Castelfiorentino e collegarsi alla sr 429 in direzione Siena.

L'articolo Valdelsa, viabilità: a luglio apre nuovo tratto sr 429 proviene da www.controradio.it.

Empoli: ubriaco devasta pronto soccorso, denunciato

Empoli: ubriaco devasta pronto soccorso, denunciato

Questa notte intorno alle 4 un uomo ubriaco ha devastato il pronto soccorso dell’ospedale di Empoli (Firenze) utilizzando un martello.

L’uomo, un 48enne con precedenti penali e quindi già conosciuto alle forze dell’ordine, questa notte intorno alle 4 si è inizialmente accanito contro i suppellettili all’interno della sala di attesa del pronto soccorso di Empoli, poi ha distrutto a martellate le vetrate della porta di ingresso e anche una macchinetta che distribuisce bevande.

Su richiesta del personale sanitario sono intervenuti i carabinieri di Vinci che hanno fermato il 48enne, lo hanno denunciato e hanno sequestrato il martello.

L'articolo Empoli: ubriaco devasta pronto soccorso, denunciato proviene da www.controradio.it.

Empoli: Cantini e Cavallini presentano libro “Poche Storie”

Empoli: Cantini e Cavallini presentano libro “Poche Storie”

Sabato 6 aprile, alle ore 18.00, alla Libreria Rinascita di Empoli, via Cosimo Ridolfi, 53, presentazione del libro di Pilade Cantini e Marcello Cavallini “POCHE STORIE” (Erasmo 2018 – collana narrativa). Coordina lo scrittore Michele Cecchini. Il libro – Dieci storie improbabili ma verosimili, cinque a testa.

I due autori raccontano un mondo di stralunate solitudini, abitato da personaggi surreali e grotteschi, irregolari e sconfitti, con animali che fungono da catalizzatori e circostanze divertenti, liberatorie, senza speranza.

Pilade Cantini è nato a San Miniato nel 1972. Ha pubblicato diversi libri, tra gli altri: Le cose si complicano (1998, con Marzio Matteoli e Franco Giannoni), Il drago di Montelupo (2004, con Giuliano Scabia), Piazza Rossa (2014), Carlo Monni. Balenando in burrasca (2016), Il Manifesto del Partito Comunista in ottava rima (2017) e ha collaborato alla realizzazione di qualche disco: Bacco, colbacco e Venere (Rossi pe’ Forza, 1997), Serafino Soldani canta coi Vincanto (2004), Il Resto del Cremlino Vol.1 (Aeroflot feat. CRM, 2013).

Marcello Cavallini è nato a Lucca nel 1961 ma ha sempre vissuto a Santa Croce sull’Arno. Si è occupato per anni di cooperazione con l’America Latina. Ha tradotto dall’inglese i Poemetti erotici di Fernando Pessoa (2007) e dallo spagnolo, con altri, le Variazioni su tema messicano di Luis Cernuda (2002). Fa l’insegnante e collabora con la rivista “Il Grandevetro”.

L'articolo Empoli: Cantini e Cavallini presentano libro “Poche Storie” proviene da www.controradio.it.

Firenze, arrestati dopo furto, polizia scopre ad Empoli nascondiglio refurtiva

Firenze, arrestati dopo furto, polizia scopre ad Empoli nascondiglio refurtiva

Il ‘tesoro’ da decine di migliaia di euro si trovava in un’abitazione a Empoli. Per 4 persone scatta anche accusa di ricettazione.

Arrestati in flagranza dalla polizia dopo aver messo a segno un furto in appartamento, ieri in un condominio di Firenze, in viale De Amicis, successivamente è stato scoperto che in un’abitazione di Empoli nascondevano un vero ‘tesoro’, cioè oggetti per un valore di decine di migliaia di euro di cui non hanno saputo giustificare il possesso. Secondo la polizia sarebbe tutta refurtiva.

Così quattro uomini di età tra i 30 e i 36 anni, due dei quali già noti per reati analoghi, sono stati denunciati per ricettazione. Ieri mattina sono stati pedinati dagli agenti della sezione contrasto al crimine diffuso della squadra mobile, e arrestati mentre uscivano dal condominio di Firenze dopo aver messo a segno il colpo. Addosso avevano numerosi orologi di marca Rolex e Longines, appena rubati dalla casa.

Nell’abitazione di Empoli è stato trovato il resto della bottino che per la polizia è frutto di almeno una decina di colpi, tra cui denaro contante, anche in valuta straniera, pietre preziose, argenteria, orologi di valore, pc, macchine fotografiche, gioielli di vario tipo. Parte degli oggetti era stata già imballata in scatoloni, pronti per essere spediti probabilmente all’estero. La casa era sorvegliata dall’anziano padre di uno degli arrestati, anche lui denunciato per ricettazione. Trovati anche attrezzi da scasso, tra cui grimaldelli e chiavi bulgare, e una serratura, usata dai topi di appartamento per esercitarsi.

L'articolo Firenze, arrestati dopo furto, polizia scopre ad Empoli nascondiglio refurtiva proviene da www.controradio.it.