Maiano: ottavo appuntamento con “Arte Artigianato e Agricoltura”

Maiano: ottavo appuntamento con “Arte Artigianato e Agricoltura”

Sabato 13 aprile e domenica 14 aprile, dalle 10 alle 19, torna la nota mostra mercato: per l’occasione, accesso straordinario agli edifici storici e ai giardini dell’antico borgo di Maiano.

Scultori pittori, artigiani, sarti, marmisti, falegnami e produttori di cibo nel borgo medioevale di Maiano. Lo storico borgo di Fiesole, famoso per essere stato luogo natio di grandi artisti, si apre al pubblico ospitando l’ottava edizione di “Arte, Artigianato e Agricoltura” con Artigiani e Artisti provenienti da tutta Italia che venderanno le loro opere ai visitatori, molte delle quali create e modellate dal vivo.

Oltre ai cento artigiani e artisti, sono previsti spettacoli di falconeria con l’esposizione dei rapaci, giochi antichi e arcieri, un’estemporanea di pittura a cura dell’Associazione Artisti Fiesolani (con premio Assicoop Toscana) e un simposio di scultura. Per i più piccoli animazione in lingua inglese a cura di Lab Sitters e laboratorio di ceramica, aperto anche ai genitori, a cura di La Cocciaia. Per l’occasione il ristorante “Lo Spaccio” proporrà i tipici piatti della Fattoria in stile street food.

Anche quest’anno sarà aperto il Botanic Garden con la fattoria laboratorio con visita agli animali ed al Parco Romantico della Regina inaugurato nell’aprile del 1893 dalla Regina Vittoria d’Inghilterra (fu luogo di lavoro di Michelangelo, Benedetto e Giuliano da Maiano e Boccaccio e location del film ‘Camera con vista’ vincitore di 3 premi Oscar nel 1987).

“E’ un appuntamento che vogliamo rafforzare anno dopo anno come impegno per valorizzare un territorio unico al mondo e a questo proposito abbiamo deciso di offrire la possibilità ai visitatori di assistere in diretta alla realizzazione delle opere da parte di artisti di livello nazionale. L’occasione per passare un finesettimana all’aria aperta, con buon cibo e nuovi intrattenimenti” ha commentato la famiglia Miari Fulcis, organizzatrice dell’evento e proprietaria della Fattoria.

L'articolo Maiano: ottavo appuntamento con “Arte Artigianato e Agricoltura” proviene da www.controradio.it.

Toscana: furti seriali in abitazioni, quattro fermi

Toscana: furti seriali in abitazioni, quattro fermi

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Firenze hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto quattro persone, ritenute responsabili di aver messo a segno numerosi furti in abitazione in varie province della Toscana nei primi mesi del 2019. Il provvedimento è stato già convalidato dal gip.

Secondo le indagini, iniziate a gennaio e coordinate dalla procura di Firenze, erano specializzati nel mettere a segno vere e proprie incursioni in zone poco abitate, dove gruppi di case isolate venivano visitate e depredate.
La base logistica della banda era attualmente in due abitazioni a Montecatini Terme (Pistoia), utilizzata anche come magazzino per la refurtiva. I quattro, che cambiavano spesso domicilio per non destare sospetti nei vicini, sono stati bloccati dai carabinieri il 19 marzo scorso proprio mentre stavano progettando di fuggire all’estero.
Di età compresa tra i 31 e i 39 anni, già noti alle forze dell’ordine, sono accusati di 26 furti avvenuti tra gennaio e marzo in Toscana, ma complessivamente sono sospettati di averne messi a segno oltre 40.
Le indagini, coordinate dalla pm Christine Von Borries, sono partite a gennaio dopo un furto messo a segno a Pontassieve (Firenze), durante il quale fu rubata una Mercedes classe B, poi utilizzata per commettere altri 15 colpi, messi a segno tra il 17 e il 19 gennaio a Firenze, Fiesole, Dicomano, Vicchio, Bagno a Ripoli e Borgo San Lorenzo.
Successivamente i malviventi avrebbero utilizzato una ‘nuova’ vettura, una Fiat di colore rosso rubata in un furto in abitazione a San Casciano Val di Pesa (Firenze).
Secondo quanto accertato dagli investigatori, grazie a pedinamenti e all’utilizzo di dispositivi gps, dal 7 al 10 marzo avrebbero messo a segno altri colpi nei comuni di Fiesole, Pontassieve, Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze, a Montescudaio (Pisa), Terricciola (Pisa) e Collesalvetti (Livorno).
Nel corso del fermo, le perquisizioni hanno permesso di recuperare due auto rubate, circa 3mila euro in contanti, monili in oro, prodotti di pelletteria griffati e bottiglie di vino pregiato.
Tre dei malviventi sono stati bloccati a Montecatini Terme (Pistoia), uno a Pisa, dove si era recato per andare a prendere la fidanzata in aeroporto, prima di scappare con lei in Spagna.

L'articolo Toscana: furti seriali in abitazioni, quattro fermi proviene da www.controradio.it.

Allerta arancione per vento forte termina oggi alle 18

Allerta arancione per vento forte termina oggi alle 18

Terminerà alle 18 di oggi l’allerta arancione per vento forte a Firenze. Subito dopo scatterà il codice giallo che durerà per tutta la giornata di domani.

Lo stabilisce il nuovo bollettino di valutazione delle criticità del centro funzionale regionale (Cfr).

L’allerta riguarda, oltre Firenze, anche i Comuni di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa.

Dalle 18 di oggi fino alla mezzanotte di giovedì 28 marzo è previsto invece codice giallo.
Nella nostra città la velocità delle raffiche ha raggiunto, questa notte, i 74,52 km/h. Alle 13, invece, le raffiche hanno toccato i 50,4 km/h.

L'articolo Allerta arancione per vento forte termina oggi alle 18 proviene da www.controradio.it.

Saccardi, a Camerata ambulatorio omeopatia gravidanza

Saccardi, a Camerata ambulatorio omeopatia gravidanza

“L’ambulatorio di omeopatia per le donne in gravidanza, inizialmente previsto a Ponte a Niccheri, non sarà aperto in quel plesso, ma afferirà invece a Camerata a Fiesole (Firenze), dove è già attivo un centro per le medicine complementari”.

Lo ha spiegato l’assessore regionale alla Sanità Stefania Saccardi, rispondendo stamani in Consiglio a un’interrogazione di Paolo Sarti (Sì-Toscana a sinistra). A Sarti, che chiedeva se non fosse opportuno sospendere il finanziamento pubblico alle cure omeopatiche “che al momento non hanno nessuna dimostrazione di efficacia e quindi di garanzia per i pazienti”, Saccardi ha risposto che l’ Asl ha verificato che “esiste un buon numero di donne che in gravidanza preferisce ricorrere all’omeopatia per sintomi lievi, e che comunque le prestazioni di medicina complementare sono pagate dai pazienti”.
Per Sarti, “in un momento di vacche magre, la sanità toscana deve garantire i servizi essenziali, e non c’è alcuna prova dell’efficacia dell’omeopatia, a differenza di altri tipi di medicina complementare la cui validità è stata comprovata scientificamente”.

L'articolo Saccardi, a Camerata ambulatorio omeopatia gravidanza proviene da www.controradio.it.

Wedding tourism, Toscana al primo posto

Wedding tourism, Toscana al primo posto

La Toscana è la regione più quotata per il turismo matrimoniale. 2713 eventi per fatturato stimato di 160 milioni di euro.

Con 2713 eventi e un fatturato totale stimato attorno ai 160,2 milioni di euro, la Toscana si conferma regione leader in Italia per il segmento del wedding tourism, di cui detiene il 30,9% del mercato nazionale. Sono alcuni dei dati presentati oggi dalla Regione Toscana alla Bit di Milano, nell’evento che ha fatto il punto sul progetto ‘Tuscany for weddings’, creato dall’Agenzia regionale Toscana Promozione Turistica e gestito in partnership con la divisione dedicata ai matrimoni del Destination Florence convention and visitors Bureau.

Da un’indagine condotta da Centro studi turistici di Firenze per conto dell’Agenzia regionale, spiega una nota, emerge come nel 2018 il primato della Toscana in questo particolare segmento turistico si sia ulteriormente consolidato. “Nel quadriennio 2014-18 il fenomeno in Regione Toscana ha evidenziato tassi di crescita significativi – ha spiegato Alessandro Tortelli, direttore scientifico del Centro studi -. Arrivi e presenze hanno fatto registrare aumenti a doppia cifra, rispettivamente +42,2% e +34,8%, con un trend di crescita medio annuo pari al +9,2% e al +7,8%”.

“Ormai da tempo nella nostra regione – ha commentato l’assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo – siamo passati da una promozione generalista ad una settoriale, che cerca di entrare nel merito dei singoli campi d’azione, dei ruoli, delle specificità. Una promozione che valorizza le competenze e che costruisce puntualmente prodotti diversi, in grado di rispondere in modo efficace a quelle che sono le tante motivazioni di viaggio che muovono oggi il turismo. Il progetto Tuscany for Weddings fa parte di questa nuova logica e i risultati sono evidenti”.

Al primo posto tra gli stranieri che scelgono la Toscana come meta per il proprio matrimonio ci sono gli inglesi (31,4%), seguiti da americani (23), e tedeschi (6,4%). Tra le top destination, Firenze, Fiesole, Certaldo, Greve in Chianti, nel Fiorentino, e Cortona (Arezzo).

L'articolo Wedding tourism, Toscana al primo posto proviene da www.controradio.it.